Da tenere a portata di mano in macchina: il compressore portatile per auto

Da tenere a portata di mano in macchina il compressore portatile per auto

Utilissimo quando si hanno problemi con le gomme della macchina: è il compressore portatile per auto. Quale acquistare?

Stai per partire per le vacanze, i bagagli sono già tutti dentro la macchina ma, all’ultimo minuto, ti accorgi che qualcosa non va. C’è una gomma a terra: come rimediare? Ecco, in questi casi possedere un compressore portatile per auto potrebbe evitarti di correre dal gommista. In pochi gesti potresti sistemare il problema e partire in sicurezza: allo stesso modo, con le dovute accortezze descritte nei successivi paragrafi della guida, potrai anche gonfiare le gomme durante il percorso e, magari, smarcati dalla necessità di rivolgerti a un professionista del settore. Un mini compressore auto, non è adatto solo per la macchina, bensì può dimostrarsi utile anche per moto e biciclette: continua a leggere per scoprire i motivi per cui dovresti acquistarne uno e conoscere le migliori marche che vendono questi attrezzi anche online.

Compressore portatile per auto: confronta i prezzi

1 Mini compressore per auto: a cosa serve?

Forse conoscerai il classico compressore per auto, di grandi o medie dimensioni, che ha il carrozziere, o tu stesso a casa, utile per gonfiare le gomme della macchina. Talvolta, in effetti, un compressore auto può anche dare una mano nella pulizia della stessa. Tuttavia qui si parla di mini compressore auto: si tratta di un accessorio dalle dimensioni ridotte, però ad alta efficienza, pensato soprattutto per pompare aria nelle gomme di macchine, motociclette e bici.

Ti è mai capitato di bucare una ruota? Oppure di costatare un certo calo di pressione delle gomme mentre sei in viaggio? Ecco, che in queste situazioni un compressore gomme auto portatile può essere risolutivo. Facile da sistemare nel bagagliaio, o in un portaoggetti, sarà sempre pronto all’uso in caso di necessità. Nota bene: i compressori da auto andrebbero usati sempre a gomme fredde, cioè prima della partenza o dopo una sosta tale da permettere alle stesse di non rimanere calde.

Noi di Advister, in ogni caso, ti raccomandiamo di metterti in viaggio sempre e solo dopo aver fatto unarevisione del mezzo di trasporto, degli pneumatici e di tutto il resto.

2 Vantaggi del compressore piccolo portatile da auto

Perché acquistare un compressore portatile per auto? Quali vantaggi apporta all’utente? Ecco una lista.

  • Con questo semplice attrezzo si acquisirà la capacità di valutare la pressione degli pneumatici, anche in maniera autonoma, così da poterli controllare sempre, prima di affrontare un viaggio medio/lungo.
  • Il mini compressore per auto permetterà di rimediare a un danno da foratura, anche durante il tragitto, così da permettere al guidatore di raggiungere la prima stazione di servizio utile in sicurezza. Soprattutto in autostrada, percorrere tratti con una o più ruote a terra potrebbe rivelarsi molto pericoloso.
  • Con un semplice compressore portatile per auto si potrà persino dire addio al gommista, quindi effettuare tutte le regolazioni di gonfiaggio da soli, una volta che si sarà acquisita un po’ di esperienza.

Come s’intuisce facilmente, dunque, sono diverse le opportunità offerte da un compressore portatile, quest’apparecchio così discreto eppure utile anche in situazioni di emergenza, ne parla anche il magazine di punta del settore.

3 Compressori auto 12v

Quando si fa riferimento a un compressore portatile per auto noterai alcuni particolari dati, a esso correlati. Tra questi, la definizione di compressori auto 12v: si tratta della potenza media necessaria per far lavorare al meglio questi dispositivi. Dunque, se sei alla ricerca di un compressore aria portatile, controlla sempre che sia in grado di sviluppare almeno 12v.

Oltre a ciò, tieni in considerazione i valori di potenza dell’erogazione del getto d’aria, espressa in quantità al minuto, e pressione massima erogabile. Inoltre, un compressore da auto del genere, dovrebbe pure avere cavi di collegamento abbastanza lunghi da rendere possibili le operazioni per cui è progettato, nuove tecnologie integrate, sistema oil-less a secco, serbatoi, motore silenzioso e, infine, essere venduto con degli adattatori inclusi. Il parametro standard può essere considerato 12v, ma si possono trovare e acquistare anche dispositivi più potenti, sebbene di solito siano pure più voluminosi, in tal caso. 

4 Miglior compressore portatile per auto 12v

Appurato che, per viaggiare guidando un veicolo in maniera sicura è necessario che le gomme siano correttamente gonfie (attenzione: ciò non vuol dire eccessivamente gonfie!), è buona norma tenere un compressore gomme auto sempre al seguito. Calcola che, l’errata pressione all’interno degli pneumatici potrebbe causare la loro eccessiva usura o, ancor peggio, allungare lo spazio di frenata, causando incidenti. I compressori per auto, dunque, permettono il miglior metodo di gonfiaggio delle gomme, cioè quello a freddo. Vediamo dunque quali sono e come si usano questi attrezzi.

Compressore portatile per auto analogico o digitale

Dato che, come avrai capito dal titolo del capitolo, è possibile acquistare mini compressore da auto di tipo analogico o digitale, vorresti sapere su quale tipologia conviene orientarsi. Dunque, devi sapere che la differenza principale riguarda solo la visualizzazione del livello di pressione. Nei compressori analogici si avrà un manometro con le classiche lancette, mentre in quelli digitali sarà presente un display con cifre retroilluminate. Per una migliore visualizzazione e operatività dell’apparecchio anche in condizioni di scarsa luminosità esterna, dunque al buio, forse la versione digitale è da preferire. Sebbene esistano manometri con cifre fluorescenti, comunque ben visibili. Altra differenza, in rari casi, può essere data anche da sonde digitali per il rilevamento della pressione.

Come si usa un compressore portatile

L’utilizzo dei compressori aria per auto è molto intuitivo: in genere per attivarli basta collegarli all’accendisigari presente all’interno dell’abitacolo della macchina e lasciarla accesa durante lo svolgimento delle operazioni. Ciò è importante perché, altrimenti, spengendola si finirebbe anche per scaricarne la batteria. 

Le caratteristiche di un mini compressore

Come avrai modo di renderti conto, leggendo le ultime sezioni della guida, esistono diversi tipi di compressore portatile da auto. Ci sono dispositivi davvero molto compatti, alcuni addirittura quasi di tendenza, adatti per gonfiare velocemente gomme di monopattini, biciclette e piccoli veicoli. Così come si trovano in commercio apparecchi più articolati, talvolta anche non proprio maneggevolissimi.

prezzi dei compressori portatili possono oscillare, da pochi euro a qualche centinaia di euro: in linea generale, si può comunque affermare che si tratta di attrezzi che tutti possono permettersi, utili per chi viaggia spesso e a lungo, diffusi nei negozi, soprattutto quelli che popolano la Rete. Detto questo, ecco, a seguire, un elenco dei migliori compressori da auto, facili da trasportare, acquistabili online. Si tratta di prodotti di marca, fabbricati da aziende qualificate e noti per garantire il massimo dell’affidabilità. Quando si ha a che fare con la sicurezza personale e degli altri, sempre meglio diffidare da chi promette costi stracciati. Buon proseguimento di lettura, nella speranza che possa esserti utile per orientarti e scegliere il tuo compressore da auto fatto apposta per le tue esigenze.

5 Compressore portatile Xiaomi

Con ogni probabilità conosci Xiaomi, il marchio cinese, per i suoi smartphone e televisori (a tal proposito, leggi le nostre guide sugli Xiaomi Mi 11 e Xiaomi Mi 11 Pro, sul side project del marchio POCOPHONE e sulla rivoluzione economica delle Smart TV, messa in atto sempre da Xiaomi). Ma non è tutto: tra i compressori per auto portatili più apprezzati e venduti sul web c’è proprio il modello di punta proposto da questo brand. Piccolissimo, super portatile e anche bello da vedersi, un vero oggetto di design: è lo Xiaomi MJCQB02QJ compressore digitale portatile a batteria. Ricorda un vecchio iPod e serve soprattutto per bici, moto e monopattini, restando pienamente sfruttabile anche per l’auto.

Questo piccolo compressore portatile ad aria dispone di un display digitale, un sensore per rilevare la pressioneprogrammi automatizzati5 tasti funzione e cavo USB. Ciò significa che si può rigenerare anche utilizzando un powerbank: la sua efficacia è dimostrata per il gonfiaggio di 5 pneumatici di auto, con una media di tempo intorno a 6 minuti ciascuno, con una sola carica. Perfetto da portare sempre appresso, gode di ottimi feedback da parte degli utenti che già lo hanno acquistato online, pratico e adatto pure come idea regalo, per viaggiatori e sportivi su ruota. Chissà che presto Xiaomi non aggiunga altri modelli e crei una vera e propria linea di compressori portatili da auto.

6 Compressore portatile Stanley

Il marchio Stanley è una vera garanzia, in materia di compressori. Attualmente la linea di compressori portatili del marchio ne comprende ben 9 modelli differenti. I prezzi sono anche concretamente abbordabili, a partire da circa 80€, acquistabili online in tutta comodità e in pronta consegna. I compressori da viaggio Stanley sono prevalentemente di tipo analogico, emanano una pressione che va da 8 bar a 10 bar circa, sviluppano una potenza di 1.5 cavalli (HP) e alcuni vantano una tecnologia a induzione oppure oil-less (senza bisogno di lubrificazione a olio). Affidabile e realizzato da chi ha un know how di tutto rispetto in materia, un compressore portatile Stanley potrebbe, comunque, risultare sempre un po’ ingombrante, rispetto ad altre tipologie proposte dalla concorrenza.

7 Compressore portatile Black+Decker

Non c’è bisogno di presentare il marchio Black+Decker: famosissimo per i suoi dispositivi per la casa e il fai-da-te. Ti segnalo, a tal proposito, le nostre guide all’acquisto in cui, tra gli altri, si parla dei prodotti Black+Decker: dal mini aspirapolvere, al kit da terrazzo, passando per il soffiatore per rimuovere le foglie secche e l’erba tagliata, fino alla levigatrice e i trapani a percussione. Ma, detto ciò, veniamo al compressore portatile da auto Black+Decker: o meglio sarebbe il caso di dire ai compressori. Sì perché anche in questo caso siamo di fronte a una linea ben fornita. 

Questi apparecchi tornano ad essere soprattutto di tipo digitale, hanno diverse forme e fogge, tali da renderli più o meno compatti e semplici da trasportare. Com’è ovvio che sia, soprattutto per un brand così noto e tecnologicamente avanzato, quale è Black+Decker, i compressori vantano molte interessanti features. A partire dal funzionamento oil-less, cioè senza bisogno di lubrificazione, hanno una buona potenza di aspirazione e di pompaggio.

Come per gli accessori Stanley, anche in questo caso le dimensioni variano: ci sono compressori davvero piccoli, nella linea Black+Decker, così come apparecchi sempre portatili ma più grandi. Il rapporto tra qualità e prezzo è tra i migliori del segmento, addirittura a partire da meno di 50€. Tra gli altri vantaggi, c’è la buona reperibilità di questi dispositivi in vendita sul web e sui maggiori marketplace online, che sono in grado di garantire spedizione veloce, assicurata e anche l’assistenza clienti.

8 Compressore portatile Michelin

Michelin e la strada sono una cosa sola: non poteva, dunque, mancare la segnalazione dei mini compressori portatili del noto marchio di pneumatici. Di nuovo, siamo di fronte a una ricca linea di prodotti, adatti a diverse esigenze, indicati come i migliori sul mercato. Come si confà a un brand del genere, i suoi apparecchi vantano tutte le migliori tecnologie del momento. I compressori portatili Michelin sono davvero tali, almeno la maggior parte di essi risulta compatta e maneggevole. Veri e propri kit per l’automobilista che vuol viaggiare sicuro e ha cognizione delle eventuali problematiche della sua auto, moto o mezzo di trasporto. In linea generale, il prezzo di un compressore portatile Michelin si rivela essere un po’ sopra la media.

9 Compressore portatile Einhell

L’outsider della selezione è il compressore portatile Einhell, anzi, i compressori. Già, perché i prodotti del marchio sono davvero tanti, anche a prezzo molto basso, a partire da circa 20€/30€. Anche qui siamo di fronte a dispositivi di diverso peso e dimensioni, da quelli più portatili a quelli un po’ più ingombranti. Le tecnologie in gioco restano il top gamma: dall’oil-less (funzionamento a secco), alla notevole potenza, espressa in cavalli motore, fino alla presenza di serbatoio e lungo cavo di alimentazione. Alcuni di essi sono utilizzabili senza batteria e hanno un voltaggio di 18v, addirittura superiore ai canonici 12v, che si riferiscono ai compressori portatili da auto standard. Consigliati ai principianti e, comunque, a chi vuol risparmiare senza nulla togliere alla qualità dell’attrezzatura per gonfiare le gomme. Si tratta soprattutto di apparecchi digitali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.