Huawei supera Apple: Il 2017 sarà l’anno della rivalsa per il team di Cook?

Huawei supera Apple: iPhone X segnerà la rivalsa per la Mela?

Huawei supera Apple per numero di smartphone venduti. Ma oggi la presentazione di iPhone X scriverà un altro capitolo!

Lungi dall’essere fatalisti: amiamo profondamente Apple, ma l’ardua legge del mercato e dell’economia non sbaglia un colpo. Ogni azienda ha un ciclo di vita che procede parallelamente ad un determinato schema: sviluppo, maturità, declino. Tale ciclo dura orientativamente dai 15 ai 20 anni, tutto dipende anche del settore in cui l’azienda opera e dalle innovazioni che intervengono in quel momento storico. Un esempio tra tanti nello stesso settore? Nokia o Microsoft. Pare che il declino stia pian piano avvicinandosi anche alla Apple dei giorni nostri: Huawei supera Apple proprio come Apple aveva superato Nokia & Co nel 2007.

Nokia: regina indiscussa degli anni 90’

A quanti di voi mancava un 3310, un 8210 o un 5110 in tasca? I Nokia degli anni 90’ erano telefoni indistruttibili, comodi e con una durata infinita della batteria. Fino al 2004 Nokia ha avuto campo libero e ha travolto colossi come Ericsson e la stessa Samsung. Ad un certo punto, però, il ciclo economico ha fatto il suo corso e qualcosa si è incrinato. Nokia ha iniziato a produrre un numero sempre maggiore di modelli di cellulare senza badare alle reali esigenze dell’utente finale. Il software degli ultimi Nokia era piano di bug. Come si suol dire “le disgrazie non vengono mai da sole”: il declino di Nokia coincise con l’apparizione sul mercato dei primi smartphone. A quel punto, il colosso finlandese non ha avuto più il tempo di adeguarsi ed è stato letteralmente travolto dal cambiamento tecnologico in atto.

Huawei supera Apple: Il 2017 sarà l’anno della rivalsa per il team di Cook?
STORICO 3310

Prima Steve Jobs, poi Apple

Il 29 giugno 2007 faceva la sua prima comparsa l’iPhone! Un prodotto che non lasciava spazio a dubbi o interpretazioni: era semplicemente il migliore. Poteva scattare foto, navigare su internet, fare da lettore MP3 ed era facilissimo da usare. La crescita del marchio è diventata esponenziale e la lungimiranza di un leader come Steve Jobs ha convertito un oggetto “utile” in un oggetto “da possedere”, anche un po’ perché fa tendenza. Col tempo, l’iPhone è diventato un pianeta circondato da satelliti: hai bisogno di un lettore musicale? iPod! Ti serve un tablet? iPad! Vuoi un computer portatile? MacBook! Oppure un pc fisso? iMac! Desideri un orologio? Apple Watch. L’estrema attenzione ai bisogni dell’utente e ai dettagli ha determinato un successo strameritato di casa Cupertino. Poi la notizia recentissima: Huawei supera Apple e noi svisceriamo. 

Huawei supera Apple: Il 2017 sarà l’anno della rivalsa per il team di Cook?
STEVE JOBS PRESENTA IL PRIMO iPHONE NEL 2007

Perché Apple è rimasta indietro?

Qualcosa è cambiato da quando Steve Jobs non tira più le briglie al team Apple. Huawei supera Apple? Apple aveva superato tutti a suo tempo, ma sta cadendo negli stessi errori di Nokia: sempre meno innovazione e prezzi sempre più alti. Nel frattempo le quote di mercato continuano ad essere smangiucchiate dalla concorrenza spietata di colossi in gran ripresa come Samsung e Huawei. Sono ancora previsioni, ma oggi verranno sicuramente lanciati ben tre nuovi modelli di iPhone: l’iPhone X (il grande festeggiato), l’iPhone 8 e l’iPhone 8 Plus. Tale frammentazione sta sparpagliando ulteriormente l’utenza, senza rivoluzionare nulla di particolare nell’offerta. Carico da otto: prezzo alle stelle.

Huawei supera Apple: Il 2017 sarà l’anno della rivalsa per il team di Cook?

Cosa pensa il mercato internazionale?

Lo scorso anno Apple aveva registrato il primo calo del fatturato nel primo week-end di vendite. Le vendite in Cina erano già il 30% inferiori rispetto all’anno precedente (2015) e aveva portato il team della Mela a guardare con la bava alla bocca il remunerativo versante indiano. Stando al 2017, le previsioni di vendita in Cina risultano addirittura più pessimiste del 2016. Non diamo mai eccessivo credito ai rumors antecedenti ad una presentazione ufficiale, ma potete star certi che l’iPhone X sarà veramente molto costoso. Si parla di circa 1000€ (e in Cina sarebbe il doppio dello stipendio mensile medio)! L’interesse dei cinesi per l’iPhone è diminuito sin dal debutto di iPhone 6 e 6 Plus. Il motivo? Prezzi troppo alti e moltissima concorrenza di prodotti autoctoni. L’iPhone X dovrà portare veramente tantissima innovazione per riconquistare il cuore dei cinesi!

Huawei supera Apple: Il 2017 sarà l’anno della rivalsa per il team di Cook?
HUAWEI MATE 9 VS IPHONE 7 PLUS

La ripresa del 2017

A inizio anno Tim Cook era raggiante: i risultati trimestrali per il periodo delle vacanze natalizie avevano generato la più ampia rendita trimestrale nella storia di Apple, infrangendo molteplici record. Dopo tre trimestrali consecutive in perdita questa era la notizia che il team di Cook aspettava per mettere a tacere (almeno temporaneamente) i dubbi sulla stabilità aziendale. Le analisi continuano ad affermare che Apple rimane una compagnia iPhone-centrica. I tentativi di differenziazione stanno funzionando più sul piano dei servizi che dei prodotti. L’App Store, Apple Music e gli altri servizi di entertainment sono cresciuti del +18%! Sarà forse questa la salvezza di Apple? Cupertino & Co dovrebbero abbandonare le mire espansionistiche sul versante cinese? Di sicuro c’è che proprio Huawei supera Apple in questo ultimo mese per numero di smartphone venduti.

Questione di tempismo

Huawei supera Apple in quanto a numero di smartphone venduti, anche se il prezzo medio di un Huawei è nettamente inferiore a quello di un iPhone. Il colosso cinese si piazza al secondo posto di questa classifica, agognando al primo posto occupato da Samsung. Apple finisce così temporaneamente al terzo posto. Probabilmente con la presentazione ufficiale dei nuovi iPhone di oggi e il loro successivo lancio sul mercato, Apple recupererà in fretta il terreno perso traghettando le vendite fino a Natale 2017, il periodo più redditizio per il team di Cook. Huawei non demorde e si aggrappa con le unghie e con i denti a quel primo posto tanto desiderato. Già all’Ifa 2017 il Deputy General Menager del Consumer Group di Huawei Italia aveva annunciato: “Siamo pronti a diventare leader del mercato, supereremo i due più grandi produttori in meno tempo di quanto si possa pensare. Abbiamo puntato sulla qualità e i dati ci stanno dando ragione”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *