LELO PINO: Come funziona l’anello vibrante per il business man di successo

Che cos’è e come funziona un anello vibrante? Ve lo spieghiamo noi, con la recensione e le opinioni su LELO PINO. Prezzo e prestazioni da business man, ma non solo…

Siamo abituati a intendere l’hi-tech come a un freddo passatempo per nerd. E invece – pare – tutta questa tecnologia abbia anche “scopi” più nobili. Mai sentito parlare di sesso hi tech? C’è una vasta oggettistica di sex toys, attrezzature e stimolatori che sfruttano le più avanzate scoperte in ambito tecnologico. Il mercato è in crescita (sì, anche in Italia) e sempre più persone ne stanno scoprendo i benefici. Un esempio sono gli ovetti vibranti, che permettono “scosse” comandate a distanza, con una semplice app del vostro smartphone. Un famoso e-commerce di profilattici sta per rilasciare l’i.Con: che cos’è? immaginatevi un activity tracker ma specifico per l’attività sessuale. Ha la forma di un piccolo braccialetto ma non si indossa al polso… Altro filone molto battuto è quello degli anelli vibranti. Ce ne sono di ogni prezzo, dimensione e forma. I più popolari sono prodotti da LELO, un brand specializzato in sex toys di fascia alta. Curiosi? Ecco, vi spieghiamo noi che cos’è e come funziona un anello vibrante LELO.

LELO PINO: Come funziona l’anello vibrante per il business man di successo

La storia di LELO

Il brand è svedese, nato nel 2003 da tre giovani creativi di Stoccolma. Eric Kalen, Carl Magnuson e Filip Sedic hanno avuto un’idea tanto semplice quanto geniale: perché non creare una linea di sex toys che sia anche gradevole da vedere? D’altronde due di loro sono designer industriali, categoria professionale con il chiodo fisso per l’estetica. “La bellezza salverà il mondo”, sosteneva Dostoevskij, chissà che non salvi anche qualche rapporto di coppia. In quasi due decadi di storia, LELO ha rivoluzionato un settore molto proficuo, ma impantanato nella riproduzione pedissequa di parti anatomiche del corpo umano. Cos’altro offrono i prodotti targati LELO? Alta tecnologia, come motion control e studi pioneristici sull’ergonomia erotica. Un mix tra erotismo, tecnologia e design che è valsa a LELO la vittoria al Cannes Lion, uno dei festival di design più prestigiosi al mondo.

Un target ben specifico

LELO punta in alto, almeno per quanto concerne il target di riferimento. I loro sex toys non sono studiati per entrare nei letti di ogni casa, ma in quelli di pochi business man – o woman – di successo. Il prezzo dei LELO insomma, non sono alla portata di tutti. Basta dare uno sguardo alla gamma dei vibratori di lusso: c’è il TIANI 24k che costa 399 € e ha un anello placcato in oro da 24 carati, ma c’è anche il YVA, totalmente rivestito in oro e ha la temperatura regolabile. Costa 2990 € e assomiglia più a un gioiello che a un sex toys. Si arriva anche a cifre da sceicchi, con il vibratore INEZ: 17 centimetri di placcatura in oro, per un costo di 12.000 €. Non c’è soltanto l’extra-lusso per nel catalogo LELO e gli anelli vibranti per uomini hanno prezzi più alla portata. Come il LELO PINO, ad esempio.

Anelli vibranti per uomini: a cosa servono e come funzionano

“Confortevole e piacevole, un anello vibrante per il pene conferisce più presenza e più resistenza all’uomo, mentre stimola anche la donna durante il rapporto” si legge sul sito ufficiale di LELO. È in effetti una sintesi perfetta dell’anello vibrante per il pene: un sex toys che aiuta soprattutto la donna a raggiungere l’orgasmo, durante il rapporto con il suo partner. È però un aiuto anche per “lui”, che avrà erezioni più durature e una prestazione dilatata. Funziona? Le recensioni e le opinioni sul web sono entusiastiche, ma dipende molto dai gusti del singolo. LELO comunque offre sex toys per ogni necessità. La gamma è composta da tre bestseller: il TOR 2, l’ODEN 2 e il LELO PINO. Il primo è il più semplice ed economico (129 € dal sito ufficiale). Ha meno funzioni, ma una vestibilità assoluta. Essendo il più piccolo è quello che ingombra meno e il silicone ha una morbidezza molto apprezzata dai suoi utilizzatori. Il secondo è molto particolare. Il design è a “ricciolo” e il codino spunta lateralmente, una volta indossato. Ha sei modalità di vibrazioni, con picchi piuttosto intensi. Il LELO PINO è invece la sintesi perfetta tra il TOR 2 e l’ODEON 2.

LELO PINO: Opinioni e recensione, l’unboxing

Partiamo dalla confezione. LELO concepisce l’apertura del sex toys come un vero e proprio rito erotico. Altro che gli unboxing che si trovano in rete… dentro la scatola si trovano alcuni accessori molto belli e sconnessi dall’atto sessuale. Le alette della scatola sono due finte maniche di camicia. Dentro troviamo due gemelli targati LELO, un fermasoldi con incisione, un caricabatterie, una custodia di raso, la garanzia e il manuale d’istruzioni. Tutto è pensato per gli uomini d’affari, a partire dal divertente spot video. L’atmosfera riprende il film “50 sfumature di grigio” senza però esserne partner ufficiale. Molto divertente il “motto” inciso sul fermasoldi: “always be closing” è la citazione a un bel film degli anni ’80. Si intitola “Americani” (in inglese Glengarry Glen Ross), diretto da James Foley e interpretato da Jack Lemmon, Al Pacino, Kevin Spacey e Alec Baldwin. Always be closing è il mantra del motivatore per invogliare i 4 dipendenti di un’agenzia immobiliare a vendere di più. Si tradurrebbe in italiano con “sempre chiudere con il cliente”. “Arrivare al punto” è infatti la legge di qualsiasi compra-vendita ed è traslabile anche sotto le lenzuola. È in assoluto uno dei must have nel settore dei sex toys.

LELO PINO: Come funziona l’anello vibrante per il business man di successo

Compra su Amazon

Come funziona il LELO PINO

Realizzato in silicone anallergico, dispone di 10 modalità di vibrazione e che hanno intensità e “movimenti” diversi. Può essere posizionato con il motore in basso e in alto: normalmente lo si pone in alto, per stimolare – durante il rapporto – le zone erogene esterne di lei. LELO consiglia di applicare il PINO con lubrificanti a base acqua, per favorirne lo scorrimento. Nella base, ha due soli bottoni e l’uscita per la presa da 3.7 volt. La batteria è da 70 mAh, non moltissimo ma garantisce un utilizzo continuo di circa 2 ore. C’è anche un LED, che indica quando l’anello vibrante è acceso o spento. È dotato di blocco di spegnimento, per evitare imbarazzanti vibrazioni in borsa o in valigia. Basta tenere premuti i due tasti (+ e – ) ai lati, per 3 secondi consecutivi. Quando il LED si è spento del tutto, saprete che il LELO PINO è spento con il blocco.

Com’è fatto l’anello vibrante LELO PINO

La finitura è opaca e si possono scegliere tra 2 colorazioni: blu cobalto e nero. Le dimensioni sono contenutissime e questo è ottimo, sia per il trasporto che per l’usabilità. Sono 81 x 42 x 53 millimetri, con 56 grammi di peso netto. La potenza espressa in Hz è di 120, con una rumorosità ridotta al minimo: 50 dB quasi non si sentono da acceso (meno di certe vibrazioni degli smartphone). È completamente impermeabile e va (ovviamente!) lavato dopo ogni utilizzo con sapone e disinfettante. L’anello è in materiale molto elastico e si adatta a ogni misura. Non dovrebbe stringere, né scappare dalla posizione, problema spesso riscontrato nel più economico anello vibrante durex. Ha anche il vantaggio di durare – a detta dei produttori – oltre 10 anni e in caso di malfunzionamento è garantito da LELO per i primi 12 mesi dall’acquisto.

Conclusioni: LELO PINO, scelta azzeccata con qualche “ma”

Stiamo parlando di un ottimo anello vibrante: le vendite e le recensioni della stampa del settore parlano da sé. Unico neo – secondo le nostre opinioni – è la scelta del target clientelare. Perché indirizzare tutto il marketing a esclusione di business-man che si sognano agenti di borsa e incravattati di Wall Street consumati? “PINO è rivolto ai Lupi di Wall Street e ai Gordon Gekko del nostro mondo” dichiara tranquillamente Steve Thomson, Global Marketing Manager di LELO. Ma perché limitare il piacere di un buon anello vibrante a una categoria umana così insopportabile? In fondo anche la proverbiale casalinga di Voghera & boyfriend hanno tutto il diritto di usufruirne. Così come l’idraulico di Rozzano, o l’impiegato pubblico presso il comune di Pinerolo, per dire. Il prezzo di LELO PINO comunque non è esagerato, perché si trova tranquillamente ribassato su molti marketplace. 135 € su Amazon, con garanzia di 2 anni e consegna “discreta”. Anche se vi fate arrivare il LELO PINO in ufficio, non se ne accorgerà nessuno.

[amazon_link asins=’B01JOHCLJC,B01J1SYIJ0′ template=’ProductCarousel’ store=’albuilder-adv-21′ marketplace=’IT’ link_id=’7f5b643e-206d-11e8-b4da-bd716ab23419′]

2 thoughts on “LELO PINO: Come funziona l’anello vibrante per il business man di successo”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *