Migliori robot aspirapolvere cinesi: Opinioni, prezzi e guida agli economici

Migliori robot aspirapolvere cinesi: Opinioni, prezzi e guida agli economici

Quali sono i migliori robot aspirapolvere cinesi? Tra il mostro Xiaomi e i nuovi arrivati AMTIDY, Seebest e Alfawise, ecco la nostra guida. Con opinioni e prezzi dei super-economici

Stanno diventando i nostri coinquilini perfetti: silenziosi, educati, obbedienti e soprattutto utilissimi. Sono i robot aspirapolvere, quei dischi che strisciano autonomamente sul pavimento di casa, risparmiandoci ore e ore di pulizia. Ci sono i grandi marchi, come Roomba, Samsung e Dyson. E poi ci sono quelli minori, spesso di origine orientale, che costano la metà e hanno prestazioni ridotte. Vale la pena comprarli o è meglio affidarsi a brand autorevoli? Come sempre non c’è una risposta univoca (alcuni sì, altri meno), ma un’occhiata vale la pena darla. Ecco perché abbiamo scovato i migliori robot aspirapolvere cinesi, che funzionano molto bene e hanno prezzi interessantissimi. Tra opinioni e recensioni degli utenti, ecco la guida ai robot più economici.



 

Gearbest: una miniera di best buy

L’appellativo best buy sta a indicare un affare imperdibile, un prodotto tecnologico dal rapporto qualità/prezzo elevatissimo. Gearbest è un noto marketplace, che esporta hi-tech dalla Cina per venderlo negli altri paesi. L’attesa per le consegne è più lunga (da 3-4 giorni a un mese) ma ci si guadagna in convenienza. I robot aspirapolvere cinesi hanno meno problemi rispetto ad altre categorie: anche quelli più smart, non hanno interfacce complesse come un cellulare o una tv intelligente. La lingua sarà inglese (di manualistica e bottoni), ma non dovrebbe comportare una grossa barriera per l’utente medio. Forse un paio di problemi, potrebbero presentarsi nel corso di utilizzo del robot aspirapolvere cinese: il primo riguarda una presa di corrente diversa in dotazione. Un qualsiasi trasformatore risolverà l’incompatibilità. Il secondo nella lingua dell’app, per gestire e programmare i modelli più avanzati. Nulla di tragico comunque. 

I migliori robot aspirapolvere cinesi… per brand

Quali sono i migliori brand cinesi per i robot aspirapolvere? Avvertenza: meglio non farsi spaventare dai nomi, spesso impronunciabili e poco accattivanti. Quelli che citeremo nell’articolo, sono tutti affidabili e con un’ottima manifattura. C’è iLife, con le serie V3-V5-V6-V7 e la nuova V8. Senza dimenticare la A4s e la A6. C’è la Ecovacs Robotics, con un ottimo supporto verso l’Italia e prodotti di prima qualità. La Eufy è sotto Anker, noto brand di powerbanks di origini cinesi e statunitensi. Consigliamo di cuore la Xshuai, azienda sotto la nota Haier (produce anche tv economici) specializzata in robot aspirapolvere cinesi. I prodotti Seebest hanno ottime recensioni su internet, così come quelli di AMTIDY. In gran finale citiamo KONKA KC, Xiaowa e Alfawise, entrambi con un vasto catalogo di prodotti. E poi come non citare loro: Xiaomi produce anche robot aspirapolvere, con la medesima cura riposta negli smartphone, nei televisori e braccialetti per il fitness. I migliori robot aspirapolvere cinesi sono prodotti dalle marche appena citate. Su tutto il resto… non ci mettiamo la mano sul fuoco.

 

Quale modello comprare

Xshuai ha due prodotti interessanti: il T370, uno dei robot aspirapolvere più economici e venduti e che gode di ottima fama. Il XShuai HXS C3, con qualche funzione in più ma non esente da difettucci. Seebest mette sul piatto D750, uno dei più intelligenti robot aspirapolvere sotto i 200 € e che vanta un sistema giroscopico che auto-apprende. Ma c’è anche il modello base C561 molto valido. AMTIDY ha il A330, molto economico e completo. Alphawise ha l’X5 che interagisce con il sistema di assistenza vocale sviluppato da Samsung. Xiaomi ha il Roborock S50, tra i più popolari in assoluto. Quale robot aspirapolvere cinese comprare? Dipende da voi e dalle vostre esigenze. Chi cerca il TOP e ha disponibilità economiche importanti, guardi altrove. Per tutto il resto… c’è GearBest.

XShuai: T370 e HXS C3, la garanzia Haier al servizio di casa vostra

Senza tanti giri di parole, diciamolo chiaramente: i robot aspirapolvere della Xshuai sono tra i migliori in assoluto. Partiamo dal bestseller T370, una bomba a un prezzo irrisorio. Il corpo è molto sottile (8 centimetri) e passa sotto ostacoli bassi, come divani, letti e intercapedini degli scaffali. È dotato di sensori a infrarossi, per scansare i mobili in scioltezza e le pericolose scale di casa. Ottima la presenza di giroscopio Epson, che orienta il robot aspirapolvere nello spazio di casa. Dimensione dello spazio, conformazione e disposizione dei mobili verranno “intuiti” dal piccoletto. Significa che dopo alcuni lavaggi di rodaggio lo XShuai diverrà efficiente, sfruttando appieno la carica della batteria. Non che questa sia risicata, visto che ha una capienza da 2600 mAh (non male se raffrontata ai modelli dei competitor) e che garantisce due ore piene di aspirazione. Ottima l’interazione con la app, disponibile per iOS e Android. Non è certo smart, ma è già possibile il controllo in remoto, mentre si è a lavoro o fuori casa. Approvato? A pieni voti. QUI il link diretto per acquistarlo su GearBest a 150 € circa.

Migliori robot aspirapolvere cinesi: Opinioni, prezzi e guida agli economici

HXS C3

Funziona molto bene e ha qualche pro/contro rispetto al fratello T370. Costa un pelo di più (152-200 € su Gearbest circa) ma ha una costruzione più robusta e massiccia. L’altezza è maggiore di un centimetro, il design un po’ più vecchio, le performance paragonabili. Perché ci piace? Ha una funzione di pulizia ad acqua molto efficace, forse tra le migliori per la fascia di prezzo. Il sensore gyroscopico va molto bene e scavalca con decisione tappeti e cavi elettrici. Cosa non ci piace? Il volume di aspirazione è elevato (70 db) dunque meglio non accenderlo mentre si guarda la tv o si dorme. Non è molto intelligente e alcune funzioni sono attivabili solo via app (pur avendo un telecomando in omaggio). Consigliato? Ovviamente sì, anche se gli preferiamo il più leggero ed economico Xshuai T370.

Migliori robot aspirapolvere cinesi: Opinioni, prezzi e guida agli economici

Seebest: D750 e C561, semplici ma funzionali

Seebest è senza fronzoli: design liscio (e diciamolo: brutto), monocolore e in plastica. Sembrano dei frisbee, ma puliscono casa in un attimo! Le specifiche d’altronde, sono lì a testimoniarlo: il robot aspirapolvere cinese ha una doppia modalità a zig-zag, un discreto giroscopio che copre superfici anche molto grosse. Ottima la potenza di aspirazione e che immaganizza la polvere in un serbatorio da mezzo litro. Il bello del Seebest D750 è che non ci si accorge di averlo in casa, grazie alla sua silenziosità che non supera i 55 dB. Contro? Non è il miglior robot aspirapolvere cinese, perché ha qualche malfunzionamento che alla lunga potrebbe peggiorare con l’usura. Inoltre la batteria da 2200 mAh non sembra sufficiente per un ciclo di lavaggio in case grandi. Però che prezzo! 176 € su Gearbest ne fanno un must-have per la casalinga che è in tutti noi.

Migliori robot aspirapolvere cinesi: Opinioni, prezzi e guida agli economici

C561

Un robot aspirapolvere vecchio stile, ma fatto molto bene. Non ha il giroscopio, non è smart e ha una batteria piuttosto ridotta (1500 mAh). Perché citarlo nell’elenco dei migliori robot aspirapolvere cinesi? Perché quel poco che fa, gli riesce senza problemi. Sempre ottima la potenza di aspirazione, che non lascia nessuna briciola/granello di polvere o sporcizia per terra. Ha sensori poco complessi ma ben calibrati e raggiunge autonomamente la base di ricarica. Molto bello il display LCD che porta sul dorso e geniale la pulizia con i raggi UV. Per disinfettare il pavimento da batteri e microbi, oltreché pulirlo da macchie anti-estetiche. Non ha il giroscopio, né app dedicata per il controllo in remoto o la programmazione. Però le 5 funzioni permettono un’automazione interessante anche per i più esigenti. Su Gearbest il prezzo è di 160 € circa. A suo modo, imperdibile.

Migliori robot aspirapolvere cinesi: Opinioni, prezzi e guida agli economici

AMTIDY: Il riscatto dell’A330

Il modello di AMTIDY A325 non stupiva per le prestazioni. Questo nuovo A330 invece sfiora la perfezione, a un prezzo tra i più bassi sul mercato (130 € se comprato su Gearbest). Un best buy senza se e senza ma. Cosa offre? Il design è molto bello, con la scritta “Robot Cleaner” a mo di firma. Poi c’è il lavaggio a raggi UV, attivando la lampadina dedicata. Il motore di aspirazione è potente, con 800 Pa, ma non supera i 60 dB di rumorosità. Pare vada molto bene per aspirare i peli di animali: i padroni ne rimangono sempre molto soddisfatti. Limiti? Un paio. È un modello del 2015, quindi non aggiornato agli ultimi ritrovati. Inoltre è meglio inquadrarlo come “raccogli polvere” e non come robot pulitore. Quella è la sua specialità. QUI il link diretto per comprarlo su GearBest.

Migliori robot aspirapolvere cinesi: Opinioni, prezzi e guida agli economici

KONKA KC: D1, Prezzi senza senso e tanto know-how

A leggere il prezzo sulla scheda prodotto non c’è da credersi: 85 €. Davvero un robot aspirapolvere cinese può costare così poco? E invece è tutto vero: il KONKA KC D1 costa quella cifra lì, euro più, euro meno (dipende dalle promozioni e dall’andamento). Certo, non stiamo parlando del miglior robot aspirapolvere cinese, ma fa tutto quello che deve fare. Il motore è sufficientemente potente (500 Pa), poco rumoroso (meno di 65 dB) e con spatole incredibilmente efficienti. Hanno dei sensori minimi, per evitare il ruzzolamento dalle scale e la collisione con mobili delicati. Molto piccolo il serbatoio della polvere (0,3 litri), poco capiente la batteria (1200 mAh, 90-100 minuti di durata effettiva) e il movimento del robot è quasi completamente casuale. Ma cosa si può pretendere per quei prezzi? In ogni caso è un ottimo affare e il lavoro di pulizia del KONKA KC D1 è molto buono. L’azienda è affidabile? Più di quanto si possa pensare: sono attivi dal 1980, hanno una sede enorme a Shenzen e producono alta tecnologia. Vale la pena provare.

Migliori robot aspirapolvere cinesi: Opinioni, prezzi e guida agli economici

Alfawise: X5, il miglior robot aspirapolvere cinese?

Il punto interrogativo del titolo, si riferisce soprattutto alla provenienza (cinese?). Difficile reperire informazioni chiare dal loro sito ufficiale. Lo abbiamo capito per vie traverse (QUI ad esempio) ma la certezza assoluta non la abbiamo. Siamo invece ben più convinti che l’Alfawise sia uno dei migliori robot aspirapolvere cinesi sotto i 200 € da comprare. Incredibile anche la differenza di prezzo che c’è tra il rivenditore Amazon (249-287 €) e Gearbest (168 €). Consigliamo vivamente quest’ultima opzione, nonostante i tempi di spedizione dilatati. Interagisce con Alexa e la app dedicata per smartphone, ha una potenza aspiratrice di 1000 Pa e quattro modalità di lavaggio (auto, zigzag, spot e bordi). Trova agilmente la base di ricarica, per la sua batteria di 2600 mAh (buona!). Capacità del serbatoio di 600 ml e ciclo di pulizia fino a 2 ore. Semplice, poco smart ma perfetto in ogni sua componente. Oltretutto è anche un bell’oggetto. Approvato su tutti i fronti: QUI il link diretto verso Gearbest.

JISIWEI S+ Smart Robotic: Simpatico, obbediente… e che prezzo!

Jisiwei sfida il mercato con un prodotto smart, un po’ datato ma dal prezzo molto competitivo. 160 € sono niente, se rapportati a tutte le funzionalità del robot aspirapolvere cinese. È smart, dotato di una videocamera da 1080p che permette di seguire il lavoro del robottino da remoto sullo smartphone. Ovviamente c’è una app dedicata, in lingua inglese e con qualche erroruccio di traduzione dal cinese. Nulla di grave, anzi, perché in realtà gira svelta su iPhone e Android. Ha due modalità di lavaggio, corrispondenti al mocio e all’aspirapolvere. Molto divertente la capacità di parlare del Jisiwei, che chiamerà il possessore “Master”. Pulisce bene, anche se la potenza di aspirazione non è dichiarata. Ha 2600 mAh ma un’autonomia complessiva sopra la media. Simpatico ed economico: what else?

Migliori robot aspirapolvere cinesi: Opinioni, prezzi e guida agli economici

 

Dibea D960: Misteriosa, ma che bomba!

Non capiamo bene da dove provenga la Dibea, anche se le immagini promozionali sottolineano fieramente la provenienza asiatica del marchio. Niente sito ufficiale, niente informazioni su Wikipedia, ma tante belle recensioni e opinioni degli utenti. Il robot aspirapolvere cinese (o presunto tale) Dibea D960 è semplicemente una bomba. Perché ci piace tanto? Le dimensioni sono ridotte, con un’altezza da 7,5 centimetri che ne facilita il passaggio sotto i mobili più bassi. La batteria è di 2600 mAh, ma con un’alta efficienza di consumo. La durata dichiarata è di 150 minuti: quella effettiva è un po’ meno, ma comunque sopra le due ore. Potenza di aspirazione bassina (1200 Pa) ma che contiene di molto il rumore prodotto. L’unico difetto ci pare la capienza del cestello, perché 350 ml non sono sufficienti per un sentiero sporco e polveroso. Il prezzo però è WOW! Su Amazon viene 209 €, mentre su Gearbest molto meno: 187 € per un prodotto che ne vale il doppio.

Xiaomi: Roborock S50 e Xiaowa, la qualità si sente ma non si paga

Denominato il robot aspirapolvere definitivo, lo Xiaomi Roborock S50 è sicuramente uno dei migliori della categoria. Se volete una recensione completa, ne trovate a bizzeffe online. In questa sede ci limiteremo a consigliarvelo a cuor leggero, perché Xiaomi non sbaglia un colpo e sta creando un impero della convenienza. Le prestazioni d’altronde, parlano da sé: movimento a 360 gradi, grazie alle ruote che girano completamente su sé stesse. 4 i sensori anticaduta e una potenza spaventosa di aspirazione: fino a 2000 Pa, con rumorosità ridotta a 62-68 dB. Basta così? Nemmeno per sogno. Xiaomi stupisce per il sistema intelligente del suo robot aspirapolvere. Il sensore LDS mappa lo spazio, calcolando il percorso a grande velocità. Poi predilige l’andatura zigzagata, per una pulizia dell’ambiente più efficace. Tutto questo a un prezzo che è la metà dei concorrenti occidentali (Roomba in primis). Con 390 € su Gearbest ed è tutto vostro. Su Amazon invece supera i 500 €. Da comprare? All’istante.

Migliori robot aspirapolvere cinesi: Opinioni, prezzi e guida agli economici

Xiaowa Smart Robotic Vacuum Cleaner

È la versione Lite (dunque economica) del flagship di Xiaomi per i robot aspirapolvere. Il prezzo è basso il giusto, accessibile a qualsiasi giovane che voglia evitare litigi con i coinquilini sui turni di pulizia dell’appartamento. “Young edition”, è infatti l’altra denominazione di questo Xiaowa Smart Robotic Vacuum Cleaner (qui un’ottima recensione). Dimensioni ridotte e facilmente trasportabili (353x350x90 millimetri) con una potenza ridotta rispetto al Roborock S50. Si passa dai 2000 Pa ai 1600 Pa e la differenza si percepisce molto poco. Possiamo definire il meccanismo come “ottimizzato”, grazie alla tecnologia 3D Tornado Cleaning. Il robot aspirapolvere Xiaowa è intelligente? Certo che sì: ha l’algoritmo per mappare velocemente l’ambiente circostante e comportarsi di conseguenza. Solita app per il controllo a distanza e un cestello da 640 ml: non tantissimi ma quanto basta per la pulizia di un appartamento da 70-90 metri quadri. La batteria non fa gridare al miracolo, ma 2600 mAh sono sufficienti per un ciclo di pulizia completo. E comunque quando il robottino raggiunge il 30%, si dirige autonomamente alla base, per rifocillarsi. Ora veniamo ai prezzi: se il Roborock S50 non si trova a meno di 390 €, su Gearbest lo Xiaowa in offerta sta a 237 €. C’è anche su Amazon (QUI il link) ma non conviene per nulla perché costa il doppio. Una colletta tra coinquilini vi risparmierà ore e ore di litigi sui turni per lavare i pavimenti. Se non è un affare questo… Forse abbiamo trovato il miglior aspirapolvere cinese economico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *