migliori smartphone 2017

Migliori Smartphone 2017: Moto G5, Recensione, caratteristiche e prezzo

Migliori smartphone 2017: Moto G5 è il campione di categoria che cercavamo. Ecco perché ci piace.

Prosegue la nostra panoramica sui migliori smartphone 2017. La linea Moto G, realizzata da Motorola e Lenovo, ha messo in chiaro che offrire alta qualità costruttiva non significa far spendere 800 euro. Dopo il grande successo di Moto G4 c’era quindi attesa per Moto G5. La promessa è quella di migliorare un telefono che già nel 2016 era in cima al settore degli economici. Ecco le nostre impressioni.

Software

Partiamo da qui, perché ormai le specifiche servono a poco senza un sistema operativo all’altezza. La scelta di Motorola è sempre stata chiara: via il bloatware, per dare agli utenti un’esperienza vicina al “pure Android”. La versione qui presente di Android 7.0 Nougat è difatti molto veloce e offre la possibilità di interagire con Google Assistant. Dato che l’intelligenza artificale è entrata di peso nei telefoni, poterla provare su un economico farà piacere a molti. L’esperienza software è convincente, con chicche come la Twist to Quick Capture, per aprire rapidamente la fotocamera senza sbloccare il telefono. Siamo dubbiosi sugli aggiornamenti di sicurezza, tasto dolente del mondo Android in generale. Google impone standard di sicurezza sempre più alti dai costruttori e senza dubbio Motorola è migliorata nel rilascio delle update, ma è difficile prevedere se e quanto dureranno.

Versioni

In Italia sono due. Moto G5 Plus è quella che che abbiamo provato. Offre uno schermo da 5.2 pollici con risoluzione FullHD 1080p e una batteria non rimovibile da 3000mAh. Moto G5 è leggermente più piccolo, con uno schermo di 5.0 pollici FullHD 1080p per 2.800 mAh di batteria rimovibile. Differenti anche i processori: G5 arriva con Snapdragon 430 octa-core, mentre G5 Plus sfrutta il più potente Snapdragon 625. Entrambi offrono supporto Dual SIM.

Processore

Nel Moto G5 Plus, lo Snapdragon 625 di rado fa sentire la differenza con terminali più costosi. Giusto qualche gioco particolarmente pesante risulta più scattoso del normale, ma l’esperienza d’uso è davvero fluida. La batteria da 3000mAh accompagnerà i proprietari per una giornata di uso medio, in linea con la grande maggioranza dei concorrenti. Senza dimenticare il fast charging. Non bisogna però dimenticare che siamo di fronte a un telefono economico. Aspettatevi quindi un design pulito ma essenziale e tagli decisi a caratteristiche non indispensabili. Un esempio? Gli ingressi USB-C.

Fotocamera

Sul G5 Plus troverete una fotocamera da 12 megapixel, mentre sul G5 i megapixel sono 13. Un passo indietro rispetto ai 16 del Moto G4? In realtà è opinione comune che il numero di megapixel sia meno importante della dimensione degli stessi. Non a caso, l’apertura presente sul G5 Plus è di f/1.7 con pixel da 1.4 micron. Detto in termini semplici, la grandezza dei pixel sale. Considerato che è possibile creare buoni video in 4k, ci sembra un deciso miglioramento, ma resta fra i punti deboli del nuovo nato di Motorola. Lo scriviamo chiaramente: non siamo ai livelli di un Pixel o un iPhone 7. Chi ha bisogno di scatti in alta qualità è avvertito fin da subito.

Per chi?

E’ difficile sconsigliare Moto G5, dato che a un terzo del prezzo offre molte caratteristiche di un flagship. Possiamo immaginare giocatori assatanati e cultori delle specifiche fra coloro che preferiranno orientarsi verso modelli più costosi. O Instagrammer attenti alla perfezione delle foto. Per tutti gli altri, l’occasione di avere un telefono così buono per 299 o 199 euro sarà più che ghiotta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *