Antifurto nebbiogeno

La nuova frontiera della sicurezza: cos’è l’antifurto nebbiogeno?

Purtroppo ladri e disonesti sanno aggiornarsi ed escogitare metodi per aggirare i sistemi di sicurezza: ma non con l’antifurto fumogeno.

La tecnologia è sempre in evoluzione, sia nel bene che nel male. Parliamo dei dispositivi di sicurezza: da un lato anche i peggiori topi d’appartamento hanno scoperto come sabotare gli antifurti, dall’altro questi vengono studiati per contrastare il fenomeno. Tra le ultime novità del settore, si sta affermando l’antifurto nebbiogeno. Sembra che la sua efficacia trovi ampi riscontri positivi e che, come molte intuizioni geniali, si basi su meccanismi assai semplici. Analizziamo meglio le caratteristiche dell’antifurto fumogeno e se possono adattarsi alla nostra idea di protezione, così come alla nostra abitazione. Inoltre antifurto fumogeno prezzi, opinioni e funzioni: troverete tutto in questa piccola guida.

Antifurto nebbiogeno: confronta i prezzi

Da non perdere

Antifurto nebbiogeno: cos’è e come funziona

Come risulta intuitivo capire, il nuovo sistema di protezione per interni qui in esame è costituito da un fumogeno antifurto. Nel momento in cui si rileva una presenza estranea nell’ambiente in cui l’antifurto nebbiogeno è installato, il dispositivo emette un istantaneo flusso di foschia, così fitta da disorientare del tutto il malvivente. Il fumo si spande in maniera uniforme e persistente, riempiendo la stanza per alcuni minuti: non solo un ladro non saprà come muoversi, ma potrebbe non riuscire nemmeno a fuggire, così da essere catturato.

Aspetti tecnici

Per produrre questa coltre che sottrae allo sguardo ogni elemento di un luogo, e che pertanto deve rimanere fitta per parecchio tempo, l’antifurto nebbiogeno sfrutta un’apposita caldaia integrata. Al suo interno si mette semplicemente dell’acqua e altre sostanze studiate ad hoc. Queste ultime non sono mai tossiche per l’uomo ma derivanti da principi naturali: ciò che le attiva è l’alta temperatura che la caldaia è in grado di sviluppare. In generale, su gran parte degli apparecchi, il meccanismo che attiva il fumogeno antifurto è governato da raggi infrarossi. Il migliore per evitare falsi allarmi, qui è proprio il caso di dirlo.

Antifurto fumogeno: la caldaia

Come appena spiegato, l’elemento principale, il fulcro di un antifurto fumogeno è la caldaia. Di caldaie ne esistono di varie tipologie, ma il fattore principale da valutare è la sua capienza. La quale, infatti, dovrà essere rapportata alla grandezza dell’ambiente da mettere sotto protezione. In ogni caso, per scopi domestici un fumogeno antifurto non è mai caratterizzato da grandi ingombri.

Il dispositivo e la caldaia si possono sistemare a terra, appesi al muro o al soffitto oppure poggiati su di una mensola. Per chi non ama vedere oggetti non allineati all’arredo, l’antifurto nebbiogeno può essere alloggiato anche all’interno di un mobile, come un qualsiasi elettrodomestico da incasso. L’importante è fare in modo che sia presente una fessura per far uscire il fumo in caso di necessità, per non comprometterne il funzionamento

Dissipare i dubbi in merito all’utilizzo di un fumogeno antifurto in casa

Mettiamo il caso che al ritorno dalle vostre vacanze scoprite che qualcuno ha tentato di rubare nella vostra abitazione e, contestualmente, l’antifurto nebbiogeno sia scattato. Quali effetti ha il fumo? Impregna la casa? Rovina per sempre i mobili? Crea qualche tipo di disagio a lungo termine? Ebbene niente di tutto ciò e, nel remoto caso di un’attivazione accidentale, non sarà pericoloso per nessun componente della famiglia. Il suo unico scopo sta nel mandare in tilt la percezione dei malviventi. Senza riuscire a vedere a un palmo dal naso non si potranno nemmeno afferrare degli oggetti in giro per la stanza.

Utilizza fluidi naturali per creare la nebbia, la quale dopo un dato periodo si volatilizza. In seguito alla fuga o alla cattura del ladro, tutto rimarrà in ordine come sempre dentro casa vostra. Antifurto fumogeno prezzi? Vanno da alcune centinaia di euro fino a qualche migliaio: prevalentemente dipende dall’ampiezza dei luoghi da mettere sotto copertura dal sistema.

I vantaggi che apporta l’installazione di un antifurto nebbiogeno

Perché preferire un antifurto fumogeno rispetto agli altri sistemi di sicurezza? Vediamolo nel dettaglio:

  • i ladri con maggiore esperienza e scaltrezza compiono un furto in pochissimi attimi. E difficilmente si fanno intimorire da allarmi acustici o tecnologie che allertano le forze dell’ordine, in quanto contano di dileguarsi come schegge, prima che chiunque possa fermarli
  • un antifurto nebbiogeno, invece, agisce proprio sul “tallone d’Achille” dei ladri, ovvero il tempo. Chi di loro sarebbe disposto ad aspettare fino a 15 minuti che la coltre davanti allo sguardo si diradi? Probabilmente nessuno, anche perché in quel lasso la vigilanza avrebbe modo d’intervenire e coglierli in flagrante
  • allo scattare del fumogeno antifurto si allertano anche le guardie, le quali a questo punto davvero potranno muoversi in maniera efficace e, con una buona probabilità, persino intercettare i rapinatori, arrestandoli.

In quali ambienti installare questo tipo di allarmi

Come anticipato, a seconda della grandezza della caldaia preposta a sviluppare la pressione e l’effetto fumogeno, un antifurto nebbiogeno può ricoprire l’area di ambienti grandi e piccoli. Quindi potrà essere sfruttato in casa come nei negozi, negli uffici, nelle banche e persino all’interno di magazzini o capannoni industriali. Antifurto fumogeno prezzi più alti, ovviamente, se le dimensioni del serbatoio aumentano, per il resto la tecnologia rimane la medesima.

Essa, inoltre, rende l’antifurto nebbiogeno pienamente compatibile con un impianto domotico. Governabile anche da remoto, in caso di attivazione vi avvertirà direttamente sul vostro smartphone, insieme alle forze dell’ordine. L’IoT (Internet of Things) ormai è una realtà consolidata nelle abitazioni di molti e non più soltanto un’ipotesi futuribile. Pertanto è d’obbligo che un sistema di sicurezza possa esservi annesso.

Antifurto fumogeno prezzi

Tra le qualità di un dispositivo fumogeno antifurto c’è senz’altro quella di bloccare materialmente l’azione del ladro, per un’efficacia davvero comprovata. Ma quanto costa uno di questi dispositivi? Antifurto fumogeno prezzi: chiaramente variano a seconda delle caratteristiche di ciascun modello, ma il linea generale i più costosi rimangono quelli con una caldaia assai capiente, destinati a luoghi parecchio vasti. Sono ormai disponibili anche per l’acquisto online e non è pertanto troppo difficile nemmeno reperire un antifurto nebbiogeno in offerta da farsi spedire direttamente a casa.

Alcuni esempi e modelli di antifurto nebbiogeno

Ma vediamoli, dunque, questi apparecchi: confrontiamo le funzioni, le opinioni e com’è ovvio che sia i costi. Scegli il tuo antifurto fumogeno e acquistalo sul web.

1 – SET Antifurto nebbiogeno ideale per piccoli e medi ambienti

SET Antifurto nebbiogeno ideale per piccoli e medi ambienti è la soluzione perfetta per assicurare protezione alla casa, al negozio, al proprio garage o ad altre aree di dimensioni limitate. L’antifurto fumogeno SET in questione, una volta attivato, eroga 2 vaporizzazioni da 200 metri cubi a distanza di 15 secondi ciascuna. I dispositivi di ultima generazione di questo marchio possono arrivare fino a emissioni di 600 metri cubi. Dalle dimensioni contenute e dalla foggia poco appariscente, l’apparecchio è semplice da fissare a parete.

Le caratteristiche principali

La caldaietta di questo antifurto nebbiogeno è definita dal produttore più come una bombola. Se dovesse capitare che qualcuno tenti l’intrusione nel locale protetto da tale dispositivo e, di conseguenza, venisse scaricato il fumogeno antifurto, per renderlo nuovamente attivo basterà riacquistare il serbatoio-ricarica del fumo. Il suo costo si aggira sui 50 euro. Come si confà a prodotti del genere, è presente una certificazione conforme agli standard europei che assicura la totale innocuità delle sostanze fumogene verso persone, animali e cose. La nebbia generata è assolutamente impenetrabile, non a caso il motto del marchio SET è: “non puoi rubare ciò che non puoi vedere”. In dotazione la possibilità d’utilizzo di un circuito elettronico in grado di mettere in comunicazione diversi sistemi d’allarme. Una volta terminata l’emergenza, basterà arieggiare la stanza per permettere al fumogeno di dissiparsi.

2 – SFOG Fumogeno nebbiogeno antifurto

Un antifurto nebbiogeno essenziale, nella forma del dispositivo e nelle funzioni: è SFOG Fumogeno nebbiogeno antifurto. Può funzionare sia come centralina che comanda altre unità compatibili, sia come cellula secondaria di un sistema di protezione. Produce un fumo a base d’incenso non tossicoe pensato per non lasciare tracce sui mobili o sui complementi d’arredo della casa. Il produttore assicura che l’effetto fumogeno antifurto ha la capacità di rimanere persistente fino a un’ora, se non si provvede a disperderlo aprendo le finestre e consentendo il ricircolo dell’aria. Anche questo dispositivo è ideale per l’uso domestico o per la difesa di negozi e spazi misurati.

3 – UR FOG Fast 03 2C

Probabilmente l’antifurto nebbiogeno più diffuso in Italia e facilmente reperibile in vendita online. Parliamo di UR FOG Fast 03 2Ccompatto e discreto, si rivela funzionale per aree di piccole e medie dimensioni. Dalle stanze dell’appartamento al nostro ufficio, fino all’impiego in prossimità dei bancomat.

Le caratteristiche principali

Questa tipologia di antifurto fumogeno si potrebbe definire ricaricabile: infatti dopo l’eventuale emissione della sostanza che inibisce la visibilità, si potrà rigenerare acquistando nuovamente solo un pezzo. Ovvero la bomboletta apposita di fumogeno antifurto, della quale parleremo successivamente. Il sistema di allarme prevede l’erogazione di 2 spruzzi di fluido nebbioso da 200 o 300 metri cubi. In soli 15 secondi l’ambiente sarà oscurato alla vista del malintenzionato di turno. Il piccolo apparecchietto non è ingombrante e si può tranquillamente installare appeso a parete o ad angolo. I fumi, com’è d’obbligo per tali dispositivi, non è assolutamente tossico.

4 – UR FOG bombola nebbiogeno fast 01

Ecco dunque la prima delle ricariche per antifurto fumogeno UR FOG. Si tratta appunto della UR FOG bombola nebbiogeno fast 01. Si monta in verticale e questa nello specifico è compatibile con il modello FAST 01 2C. La bomboletta contiene 600 ml di liquido per antifurto fumogeno, una sostanza che non nuoce alla salute di nessuno e non rovina gli oggetti: ha solo la funzione di ostruire la vista dei malviventi che cercano d’introdursi dove non devono. Antifurto fumogeno prezzi? E quelli degli accessori correlati? Decisamente contenuti e abbordabili, sono in definitiva un sistema di gestione del dispositivo molto conveniente.

5 – UR FOG bombola nebbiogeno easy 200

La UR FOG bombola nebbiogeno easy 200, come la precedente, è la ricarica inerente all’antifurto fumogeno modello FAST 03 EASY 2. Stesso discorso per il contenuto: una sostanza non tossica che ha il solo scopo di disorientare gli intrusi che tentano un furto. Questo fumogeno antifurto è in grado di emettere 2 “shots” e contiene 300 ml di liquido. Si monta in verticale e, come detto, è un prodotto certificato. Per il tuo antifurto nebbiogeno UR FOG scegli solo ricambi originali e assicurati il suo perfetto funzionamento.

6 – ELKRON Cod. 80SN0200113 sistema nebbiogeno per ambienti fino a 130 mq

Una serie di apparecchi diffusi e conosciuti è quella proposta da ELKRON. Per questo funzionali, studiati in diversi formati a seconda degli ambienti che devono coprire. Quello qui presentato è l’ELKRON Cod. 80SN0200113 sistema nebbiogeno per ambienti fino a 130 mq. Sono disponibili anche quello per ambienti da 80 mq e fino a 180 mq

Le caratteristiche principali

Come la maggior parte dei dispositivi fumogeni, anche questo in caso di rilevamento di presenze sgradite tramite i sensori, emette una fitta nebbia che in pochissimi istanti riempie una stanza. Essa disorienta fortemente i criminali che cercano d’introdursi in ville, appartamenti, negozi, aree di stoccaggio, magazzini o fabbriche. Nel mentre la vigilanza o le forze dell’ordine hanno tutto il tempo di arrivare e intervenire.

L’antifurto nebbiogeno in questione può essere allineato con altri sistemi d’allarme e funzionare sia semplice unità connessa, sia da centralina. La sostanza che in pochissimi secondi riempie un ambiente è completamente atossica, in quanto a base d’acqua. La temperatura e la pressione sviluppata nel serbatoio consentono l’attuazione della “magia”. Questo fitto manto può rimanere attivo fino a un’ora, mentre se si decide di areare la zona essa sarà libera da ogni residuo in circa 20 minuti. Quello che in sostanza è vapore, non macchia mobili, tessuti, complementi d’arredo: tra i grandi plus dell’ELKRON c’è la funzione per cui è permesso programmare delle emissioni a breve distanza l’una dall’altra. Ciò serve a prolungare ulteriormente la durata della nebbia. La manutenzione di questi sistemi di sicurezza è certamente semplice ed economica: ecco perché l’antifurto nebbiogeno è il sistema di protezione del futuro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *