Phantom 4: Recensione del Drone DJI, eleva l’immaginazione

Da qualche anno le riprese aeree sono più facili per i videomaker. Questo grazie alla nuova generazione di quadricotteri. Ecco la recensione del drone DJI Phantom 4

Phantom 4 è un drone DJI, azienda leader mondiale nella produzione di quadricotteri per usi civili. Dopo il successo di Phantom 3, la compagnia tira fuori il successore, molto più facile e immediato da utilizzare. Basta un doppio clic perché il drone DJI Phantom 4, col suo leggerissimo scheletro di magnesio si libri  in aria e risponda a tutti i comandi del pilota. Design di alta qualità, maggiore velocità e una batteria che dura di più: Di seguito, trovatre la recensione del drone DJI Phantom 4, con prezzo, opinioni, pro e contro.  Un piccolo spoiler? il Phantom 4 fa ampiamente il suo dovere!

Caratteristiche tecniche: Il drone DJI Phantom 4 è un gradino sopra la concorrenza

Prima di partire con la recensione del drone DJI, ci siamo permessi di riassumere brevemente alcune delle novità. Di fatto sono le funzioni “forti” del prodotto: opera del reparto tecnico della DJI, che punta non soltanto alla parte hardware, ma moltissimo sul lato software. La dichiarazione d’intenti è piuttosto chiara: rendere il più semplice possibile l’esperienza user di un utilizzatore di droni DJI. Il Phantom 4 insomma ha un’usabilità sofisticata ma minimal. Di seguito, una panoramica “a volo d’uccello” (per rimanere in tema drone) sulle nuove funzioni.

1) Obstacle Sensing System
Dotato  del nuovo Obstacle Sensing System, con la nuova funzione Tapfly si dice “addio” al telecomando. Con un un clic sullo schermo il Phantom 4 raggiungerà l’obiettivo prefissato senza imbattersi in ostacoli di percorso, procedendo a velocità diverse, a seconda delle vostre preferenze.

2) Hoovering System
Un impianto stereo VPS darà al drone DJI Phantom 4 un volo più sicuro e preciso, anche senza il supporto del posizionamento satellitare, rendendone il funzionamento più facile e sicuro. Il VPS permette di frenare istantaneamente e librarsi quando il joystick viene rilasciato.

3) Visual Tracking
ActiveTrack permette il monitoraggio di un soggetto in movimento con pochi clic. Accendi Moving, disegna un cerchio attorno al soggetto interessato e il Drone DJI Phantom 4 lo seguirà per te.

4) Sport Mode
Nella nuova modalità Sport, Phantom 4 fornisce un ideale controllo di volo. In combinazione con il suo nucleo di magnesio progettato per garantirgli più leggerezza, Phantom 4 ha una velocità massima superiore del 25% rispetto al suo predecessore Phantom 3!

5) Extended Flight Time
Con il sistema di propulsione più avanzato, un corpo aerodinamico e una batteria più grande, Phantom 4 ha una durata di volo di 28 minuti… Stesso discordo: è il 25% in più rispetto al precedente Phantom 3.

Precisazioni sull’utilizzo di DJI Phantom 4

Nonostante i numerosi progressi apportati dal prodotto, durante il volo del vostro drone DJI Phantom 4 è necessario fare attenzione a qualche particolare, se non volete rischiare di danneggiarlo: mantenere Phantom 4 a tre metri da terra; non condurre il velivolo verso persone, animali, piccoli oggetti o oggetti trasparenti; osservare gli ostacoli presenti nel percorso di volo, prima di fornire comandi a P4; porre particolare attenzione quando P4 vola sopra l’acqua o la neve, e in condizioni di eccessivo buio o troppa esposizione alla luce.

Recensione del Drone DJI Phantom 4: prezzi, opinioni e consigli

Dopo la breve introduzione, passiamo alla recensione del drone DJI Phantom 4 vera e propria. Specifichiamo che non sarà una recensione “completa”: ne trovate in rete con prove, test e risultati tecnici di incredibile accuratezza. Il nostro è un “sunto”, atto a far incuriosire il lettore sul prodotto, acquistabile facilmente in rete o in negozi fisici. Anzitutto stiamo parlando della serie “consumer” di fascia alta. Una via di mezzo molto apprezzata nel Phantom 3 per le specifiche elevate a prezzi accessibili. Il prezzo del drone DJI Phantom 4 è comunque aumentato, perché viaggia attorno ai 1400 €. I suoi punti forti sono – oltre alle funzioni software – l’estetica, la durata delle batterie per una maggior autonomia di volo, la qualità della videocamera e i radiocomandi.

Qualità video: Il Phantom 4 si fa rispettare

Non è certo una reflex Full Frame di alto livello, ma la videocamera del drone DJI Phantom 4 si fa rispettare. Ha una risoluzione massima di 4096×2160 pixel, 25 fotogrammi al secondo e fotografa a 12 megapixel. Per il lato foto è disponibile anche il formato non compresso RAW, mentre per il video ci si deve accontentare del MP4 and MOV. HDBlog lo ha paragonato alla performance di una GoPro Hero Silver e ci pare che il confronto regga. Ovviamente l’immagine è stabilizzata con gimbal a tre assi, di proprietà della DJI. Il sensore è CMOS e ha un’ottima resa, anche in situazioni di estrema dinamicità luminosa. Il formato è 1/2.3”, i pixel effettivi 12 milioni. Le lenti tendono al fish-eye, ma senza la distorsione classica. Sono delle 20mm e coprono un campo di 94°. Segnaliamo l’uscita della versione “Advanced” del drone DJI Phantom 4, con performance di poco superiori. 20 megapixel di sensore e fino a 50 frame al secondo.

Autonomia e performance di volo

Forse buona parte del successo di Phantom 4 lo si deve alla funzione Active track. Abbiamo già spiegato che cos’è. Vi assicuriamo che funziona veramente bene e lo imparerebbe anche un bambino. È tutto gestibile attraverso app ed è molto, ma molto divertente. Una volta collegato il device al drone DJI, basta disegnare un rettangolo attorno al soggetto da seguire. Poi godetevi la scena: il Phantom 4 farà il resto e non perderà di vista il soggetto (attore, oggetto in volo o in movimento) fino a contro-ordine. Le performance di volo del Phantom 4? Ottime, ma non raggiungono i livelli del DJI Mavic Pro. Forse è l’aspetto meno innovativo, ma a onor del vero è sempre stato il cavallo di battaglia di DJI. Dunque il margine di miglioramento era anche più difficile. L’autonomia invece migliora. I mAh della batteria del drone DJI sono 5350, per 81,3 Wh, la batteria del controller invece è superiore, ma sostanzialmente in linea con il drone. Sono 6000 mAh tondi tondi. Il tempo di volo si aggira sui 25-28 minuti, più che sufficienti per girare riprese aeree o scatti di panoramiche. Eventualmente potete acquistare batterie aggiuntive, che trovate online a un prezzo tra le 150-200 €.

Conclusioni: comprare o no il drone DJI Phantom 4?

Senza ombra di dubbio il drone DJI Phantom 4 è uno dei migliori compromessi sul mercato. E sono compromessi senza accezione negativa. Unisce il divertimento consumer, con le performance che servono ai videomaker di professione. Le opinioni di chi lo ha utilizzato per lunghi periodi sono tutte positive. Il prezzo forse, è il punto debole del drone DJI Phantom 4. È vero è costa un decimo dei droni professionali, ma è decisamente superiore alla media pro-sumer. Comunque tra qualche mese, il prezzo si abbasserà e il drone DJI Phantom 4 diventerà un must haveVisionary intelligence. Elevated immagination, dice la tagline dello spot DJI Phantom 4. Esagerata certo, ma no del tutto inverosimile. Una volta tanto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *