nas

QNAP, Synology, Western Digital: Server NAS, i migliori modelli disponibili

Il NAS è ormai un accessorio importante in ambito professionale, ma può interessare anche gli utenti consumer che vogliono mettere in piedi un media server casalingo. Vi aiutiamo a capire quali sono le marche migliori, il prezzo da spendere e l’uso più adatto.

L’uso di un server di tipo NAS è sempre più diffuso in ambito professionale, dove la condivisione dei dati è ormai di primaria importanza. La creazione di un vero e proprio cloud locale dove condividere dati su più livelli è infatti indispensabile per la produttività aziendale. Eppure un dispositivo del genere può essere appetibile anche per certi utenti privati. Se è vero che qualsiasi servizio di remote cloud può fare le veci di un NAS, almeno per i liberi professionisti che lavorano da casa, molti utenti in possesso di librerie dati importanti – soprattutto media – possono essere attirati dalle possibilità del dispositivo. Sempre più utenti, infatti, si stanno rivolgendo a soluzioni di uso casalingo per gestire sia i vari backup, sia le proprie collezioni di media.

Synology DS1817+ Diskstation HardDisk
Prezzo di listino: EUR 1.302,22
Prezzo: EUR 1.302,22
Price Disclaimer

NAS, cosa significa?

NAS significa Network Attached Storage, ovvero “Spazio d’archiviazione collegato ad un network”. In altre parole, si tratta di un’architettura di rete che prevede un server locale a cui più dispositivi possano collegarsi per leggere e scrivere file in base a una gerarchia predefinita. In realtà, un NAS è un vero e proprio computer di bassa potenza, adibito sia ad archiviare che a fare le veci di media server. Originariamente confinato alla dimensione professionale, oggi un NAS si presenta come una valida alternativa per chi invece di darsi allo streaming vuole creare una libreria privata. Oppure, volendo, anche per chi ha bisogno di un sistema sicuro ed efficace per effettuare il backup di dati importanti.

Synology DS115J
91
Il più economico
Un piccolo NAS per utenti casalinghi
Vai al prodotto
Synology Diskstation DS216J
179
La migliore soluzione per la casa
La soluzione più adatta per media server e backup casalinghi
Vai al prodotto
DiskStation DS218+
333
Storage per ambienti professionali
Ottimizzato per carichi di lavoro intensi, un NAS adatto ai professionisti
Vai al prodotto
QNAP TS-531X-2G
626
Per ambienti di lavoro
NAS a 5 slot per hard disk adatto ad ambienti professionali
Vai al prodotto


In un periodo storico dominato da internet ad alta velocità e dalle varie soluzioni di archiviazione cloud, non è obsoleto pensare ad una forma di archiviazione dati locale. In locale possiamo c
onservare dati con maggiore sicurezza e averli disponibili ad una velocità maggiore rispetto al cloud. Senza contare gli inconvenienti che possono avvenire in ambito aziendale, come una perdita di connessione capace di impedire l’accesso ai dati per periodi anche lunghi. Un problema sentito soprattutto dalle piccole imprese, che spesso non hanno procedure d’emergenza o connessioni aggiuntive a cui attingere.Un sistema d’archiviazione ancora rilevante

 

Prezzi e componenti aggiuntivi

La maggior parte dei NAS di bassa fascia offre due slot per la connessione di hard disk SATA da 3.5mm. Per l’utente casalingo si tratta di una soluzione più che sufficiente. Al prezzo del NAS si dovrà aggiungere uno o due hard disk, per una spesa che difficilmente si attesterà sotto le 300 euro. Più si sale di prezzo, più saranno gli slot. Un buon NAS professionale possiede almeno sei-otto slot per poter eseguire backup differenziati e gestire più archivi. Anche la potenza di calcolo sale, per consentire a più utenti di lavorare in contemporanea senza rallentamenti.

Media server?

Facciamo l’esempio di un cinefilo che voglia mettere in piedi una libreria di film privata. Basta acquistare un NAS economico come Synology DS115J (e abbinarlo ad una Smart TV in grado di gestire un media server. Di fatto, praticamente tutte. L’aggiunta di un hard disk, possibilmente a basso consumo e progettato per lavorare in area NAS, completa la creazione di un media server locale che potrà essere sfruttato da qualsiasi computer. Ci torneremo fra poco. Importante notare che ormai, anche tablet e cellulari possono collegarsi senza problemi tramite app dedicate.

Synology DS115J NAS 1-Slot,  Bianco
Prezzo di listino: EUR 105,17
Prezzo: EUR 100,50
Risparmi: EUR 4,67
Price Disclaimer

 DLNA, l’acronimo che fa la differenza

DLNA. Chi vuole adibire il proprio NAS come media server, deve stare attento a questa sigla. Significa Digital Living Network Alliance, partnership tra varie aziende che ha portato alla creazione di uno standard per la condivisione di contenuti multimediali su rete locale. In questo, le marche più consigliate sono senza dubbio QNAP e Synology. Entrambe offrono completo supporto al DLNA, ponendosi come veri e propri centri multimediali. Giusto per fare un esempio, un dispositivo DLNA è compatibile con smart TV, console di gioco come Playstation 4 e XBox One, o magari il proprio impianto Hi Fi. Anche solo per guardare foto o video sul proprio cellulare, oppure archiviare una grande libreria musicale.

Su che marche orientarsi?

Come scegliere? Basta avere le idee chiare su ciò che si vuole realizzare. Un ambiente professionale richiederà soluzioni dedicate e prezzi che non scenderanno sotto le 400-500 euro (almeno), senza contare il numero di hard disk che si vorranno avere a disposizione. Un utente privato può rivolgersi a marche di ottimo rango come SynologyQNAP o Western Digital, principalmente per la grande semplicità di utilizzo.

  • Synology DS1817+, grazie al processore Intel Atom e ben otto slot SATA III per altrettanti hard disk, questo NAS professionale offre potenza adatta a gestire un alto numero di connessioni in contemporanea.
  • QNAP TS-431X, un server a quattro slot SATA III, decisamente consigliato per piccoli business che intendono condividere dati su un massimo di 10 postazioni.
  • qualità pro per prezzo sempre più vicino a livelli consumer. Un NAS borderline per piccoli business o utenti privati decisamente esigenti.
  • QNAP TS-228 , server dal prezzo entry level, ideale per l’utente casalingo che vuole semplicemente conservare i propri dati e realizzare un media server locale.

Hard Disk per NAS: cosa comprare?

Dato che un NAS rimane sempre acceso – o almeno, dovrebbe rimanere sempre acceso – è consigliabile acquistare una o più unità di archiviazione pensate in modo specifico per un ambiente del genere. Le migliori soluzioni sono due serie della Western Digital:

La prima, Caviar Black, consente di lavorare su file di grandi dimensioni ed è pensata sia per dimensioni professionali che per gamer esigenti. Adattabile, quindi, ai bisogni di un utente casalingo alle prese con un NAS e una libreria file di grandi dimensioni. La seconda, Red, è progettata per consumare il meno possibile ed essere disponibile 24 ore su 24. Insomma, la scelta migliore per tutti coloro che posseggono un home server.

Synology DS416j è un NAS che farà felici un po’ tutti. La recensione.

Synology DS416j arriva ad occupare quello spazio di confine che separa i prodotti rivolti a uffici e ambienti aziendali con quelli dedicati al semplice uso casalingo. Il suo prezzo di Non disponibile lo rende soluzione professionale estremamente economica, ma anche un’opzione valida per l’utente casalingo più smaliziato. Andiamo a vederne le caratteristiche.

Synology DS416j

La prima bella notizia è che Synology DS416j ha quattro vani per l’inserimento di altrettanti hard disk. Possono essere standard da 3.5”/2.5” SATA III o SATA II. Sul retro del dispositivo troverete una porta USB 2.0, una 3.0, un tasto reset e il classico ingresso LAN, oltre alla porta d’alimentazione. Il peso complessivo senza HD si attesta all’incirca sui 2.1 kg.

CPU potenziata

Rispetto al suo predecessore (DS414j), notiamo che la CPU ha ricevuto un discreto potenziamento. Il chip dual-core Mindspeed Comcerto 2000 viaggia infatti a 1.2 GHz, garantendo una velocità di scrittura assolutamente superiore. In ausilio, arrivano anche 512GB di DDR3. Siamo fan dei grandi aumenti di RAM, per cui non possiamo non notare che 1GB sarebbe stato ottimale.  Complessivamente, le prestazioni di I/O sono elevate e arrivano a velocità superiore ai 112 MB al secondo in lettura e ai 101 MB al secondo in scrittura. Il tutto sotto configurazione RAID 5 in ambiente Windows.

Se già possedete un prodotto della famiglia DS400, l’acquisto di questa upgrade sarà ridondante. Di fatto, le prestazioni migliorano in modo decisivo solo per quanto riguarda la scrittura. Se invece è il vostro primo NAS o dovete fare l’upgrade di un prodotto vecchio di anni, troverete pane per i vostri denti. Synology DS416j riassume in modo perfetto quel misto di potenza e usabilità che contraddistingue i NAS della casa taiwanese.

Modelli professionali, alcuni consigli

L’aggiunta di un NAS alla propria rete professionale sta diventando sempre più importante per le aziende che vogliono condividere dati e metterli al sicuro in un’unità accessibile su più livelli dai dipendenti. Synology DS1517+, uscito di recente, offre una notevole quantità di funzioni mirate all’utilizzo business, ma può anche essere valido per studi più piccoli e professionisti creativi. Andiamo a vedere in dettaglio se il prezzo – Non disponibile su Amazon – vale la candela.

Un NAS che sconfina in territorio server

Va detto che Synology DS1517+ non è un semplice NAS. In aggiunta alle normali operazioni, come backup incrementali giornalieri e le varie app offerte dall’ecosistema Synology, DS1517+ va oltre, arrivando ad offrire funzionalità che sarebbero competenza di un server e un sistema di crittografia hardware che non lascia dubbi alla naturale destinazione d’uso di questo device.

A chi è rivolto?

Difficile immaginare Synology DS1517+ come un dispositivo da salotto. Troppe funzionalità andrebbero sprecate e richiederebbero attenzione tecnica e una certa esperienza d’utilizzo, senza contare che il prezzo richiesto sarebbe pesante per chiunque tranne l’utente più smaliziato. Di fatto, ci troviamo in presenza di un NAS la cui clientela d’elezione non può che essere il segmento business, piccoli studi professionali o anche gli home office. Il consiglio che possiamo darvi è di considerare molto attentamente ciò di cui avete bisogno, specialmente sul fronte delle update future. Detto che un NAS di questo tipo offre un rapporto qualità/prezzo assolutamente competitivo se prendiamo in considerazione concorrenza e flessibilità consentita per eventuali aggiornamenti.

Synology DS1517

Specifiche

DS1517+ non lesina in quanto a potenza, arrivando ad offrire specifiche decisamente performanti rispetto alla media dei NAS. Si parte con una CPU costituita da un processore Intel Atom C2538 quad-core che raggiunge i 2.4GHz. La RAM è dual channel e può arrivare fino a 16GB. L’espandibilità è garantita dal numero di porte presenti. Anzitutto gli slot PCIe permettono l’aggiunta di una network card 10GbE per garantire accesso ultrarapido ai dati. E’ inoltre possibile aggiungere un adattatore M.2 per SSD compatibili e aumentare di parecchio la velocità in caso di applicazioni molto esose. Per quanto riguarda l’archiviazione, il limite è di 150TB ricorrendo a due espansioni DX517 da 5 slot. Quattro porte USB 3.0 e due connessioni eSATA chiudono il cerchio in quanto a possibilità di connessione.

Synology DS1517
Uno screenshot di DM Manager

Software

Come ogni prodotto Synology, l’immediatezza della componente software rende il prodotto accessibile anche a utenti poco esperti. Questo non significa che le opzioni disponibili siano poco avanzate, tutt’altro, ma che navigare attraverso il sistema operativo del NAS (Diskstation Manager) sarà un’esperienza fin da subito molto semplice. l’OS emula un normale ambiente desktop, con tanto di icone che possono essere riorganizzate a piacimento. E’ possibile anche connettersi da una rete esterna alla propria, tramite l’app QuickConnect, senza bisogno di settare port forwarding o in qualche modo essere costretti ad accedere alle impostazioni del router. La varietà di applicativi è in continuo aumento ma gli usi destinati ad un NAS sono tutti ampiamente coperti. Ci sono numerose scelte in quanto a backup, sorveglianza tramite camere IP, media center, server mail, cloud e applicativi bit torrent.

Il prezzo parla chiaro. Questo non è un NAS per chi deve stare attento al budget, soprattutto considerando che dovrete aggiungervi gli hard disk a vostre spese. Si presenta però come un’ottima scelta per piccoli e medi business che hanno bisogno di condividere una notevole quantità di dati. L’ampio assortimento di opzioni RAID presenti e l’alta capacità d’archiviazione permettono di creare un server locale in grado di proteggere dati sensibili e condividere fino a 50GB senza ulteriori add-on o adattatori. Considerata la forza dell’ecosistema Synology, il design compatto e poco intrusivo e la notevole futuribilità del prodotto, siamo convinti che abbia pochi rivali.

TVS-EC2480U-SAS-RP R2, NAS enterprise capace di raggiungere limiti estremi

A QNAP sanno come si producono server business NAS di alto profilo, non a caso l’unità che vi presentiamo potrebbe rappresentare l’estrema punta di diamante del settore. TVS-EC2480U-SAS-RP R2, sigla chilometrica che ne nasconde solo alcune caratteristiche, è infatti il primo unified NAS QNAP capace di offrire supporto per l’auto-tiering. Si tratta di un’operazione in grado di distribuire l’archiviazione di dati attraverso diversi tipi di disco e livelli RAID, con l’obiettivo di rendere l’archiviazione il meno ridondante possibile e ottimizzarla al meglio. Ci torneremo fra poco.

Versatilità su un unico server business NAS

Il prezzo parla chiaro. Questo server business NAS QNAP è puramente pensato per un ambiente business, e solo un’azienda di grandi dimensioni beneficierà appieno di tutta questa potenza. TVS-EC2480U-SAS-RP R2 può archiviare su SSD, unità SAS fino a 12Gbps (compatibili con le unità di espansione RAID REXP-1620U-RP e REXP-1220U-RP) e dischi SATA ad alta capacità. Composto da ben 24 slot per altrettanti dischi, è capace di gestire molte connessioni contemporanee e organizzare i dati – sia in lettura che in scrittura – a grande velocità. Molte le tecnologie proprietarie impiegate dalla casa madre per portare al massimo la reattività, con l’obiettivo dichiarato di rendere grandi masse di dati consultabili e modificabili in tempo reale. In particolare Qtier, l’applicativo che “guida” il summenzionato auto-tiering e permette all’azienda notevoli risparmi in termini di memoria fisica da acquistare.

RAM ECC, la risposta per chi non vuole perdere i propri dati

Il modello che offriamo arriva fornito da 8GB di RAM ECC, sembra un dettaglia ma fa la differenza. ECC è l’acronimo di Error Correcting Code. Questo tipo di banchi RAM per server business NAS QNAP ha infatti la particolarità di poter rintracciare e correggere errori contenuti nelle informazioni memorizzate. Di fatto questa RAM è leggermente più lenta, ma molto più sicura per chi lavora su dati importanti e non vuole rischiare di corromperli o perderli. Gli eventuali bit che presentano errori vengono infatti corretti in tempo reale, col sistema operativo che fornisce i log al NAS QNAP necessari ad analizzare l’accaduto. Sicurezza massima dunque, che si somma alla nuova funzionalità di ricerca Qsirch, che permette di ritrovare ogni dato immesso tramite un motore di ricerca che indicizza in tempo reale.

nas qnap
Cifre indicate da QNAP per i NAS

Prestazioni elevate per server business NAS grazie a DataBolt

TVS-EC2480U-SAS-RP R2 arriva in dote con due porte da 10GbE integrate, che lo pongono come soluzione ad altissima efficienza per chi ha bisogno di lavorare col video editing in HD (e non stiamo parlando di Centriphone da pochi euro) e necessita di condivisione in tempo reale. Grazie alla potenza di un processore quad-core come Intel Xeon E3 v3, è in grado di supportare unità SAS da 12Gbps per raggiungere picchi che, stando a quanto dice QNAP, si attestano sui 3.812 MB/s di velocità effettiva. In più, la tecnologia proprietaria DataBolt permette di fornire il doppio della velocità effettiva alle unità SAS da 6Gbps. DataBolt riesce ad aggregare la larghezza di banda sia delle unità a 3Gbps sia di quelle e 6Gbps, accelerando effettivamente l’infrastruttura fino a raggiungere il pieno utilizzo dei 12Gbps.

Ampia scalabilità

TVS-ECx80U-SAS-RP offre ampia scalabilità con il supporto a ben otto espansioni REXP, permettendo di espandere lo spazio di archiviazione totale oltre 1 Petabyte. Oltre a questo, il manager d’archiviziaone presente sul sistema operativo QTS può essere sfruttato per creare delle “istantanee” che QNAP chiama snapshot. Le snapshot permettono di registrare sul server business NAS QNAP in qualsiasi momento lo stato del sistema, che può essere ripristinato rapidamente in caso di errori o imprevisti.

nas qnap
Il sistema operativo QTS

QTS, il sistema operativo avanzato

TVS-ECx80U-SAS-RP arriva con QTS 4.2 preinstallato. L’ultima versione del sistema operativo ideato dal server business NAS QNAP presenta una varietà di applicativi business che permettono all’azienda di implementare un cloud privato e portarlo ad alti livelli di sicurezza, nonché la possibilità di lavorare con le tre grandi piattaforme di personal computing (Windows, Mac, Linux). Ideale, quindi, per aziende con un gran numero di utenti e ampia varietà di computer utilizzati.

Garanzia di 5 anni

QNAP crede nei propri prodotti. TVS-EC2480U-SAS-RP R2 arriva infatti con garanzia a 5 anni e garanzia globale inclusive di 3 anni (senza costi aggiuntivi) e servizio di sostituzione avanzato gratuito per rendere più veloce la sostituzione hardware. Offerta che ne evidenzia l’attenzione nel garantire operatività continua alle aziende e servizio ininterrotto ai propri clienti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *