Trigger per flash

Utilizzare in modalità wireless gli accessori fotografici: trigger per flash

Le differenze tra i semplici trigger radio per flash e i trigger TTL: quale tipologia sarà la migliore per soddisfare le nostre esigenze di scatto?

Il flash è un accessorio molto utile in fotografia: dopo aver capito come sfruttarlo al meglio a seconda del risultato che s’intende ottenere, possiamo anche pensare di gestirlo da remoto. Parliamo dei lampeggiatori esterni speedlite, che possono essere montati sulla slitta hotshoe della fotocamera o utilizzati separatamente tramite l’apposito supporto solitamente compreso, così come delle torce da studio. Ciò di cui avremo bisogno sarà quindi un trigger per flash: resta da capire quale tipologia ci conviene acquistare.

Trigger per flash: confronta i prezzi

Da non perdere

Differenze tra trigger radio per flash e trigger TTL

Partiamo cercando di capire cos’è la modalità TTL presente ormai su tutti i dispositivi di ultima generazione. TTLsta per Through The Lens, tradotto come “Attraverso le lenti”: significa che è presente un meccanismo che misura la luce filtrante dall’obiettivo, mentre s’inquadra una scena. Il valore elaborato permetterà al flash di emettere un lampo della durata strettamente necessaria a rendere correttamente illuminato il frame. In pratica è un po’ come lo scatto automatico presente sulla maggior parte delle macchine fotografiche. 

La modalità TTL forse non permetterà di eseguire scatti particolarmente creativi, ma si rivela molto utile per tutti quei fotografi che basano il loro lavoro sul “cogliere l’attimo” (chi fa matrimoni, reportage, fotografia sportiva, naturalistica, ecc.) e per i principianti. Ora, non tutti i trigger per flash supportano la modalità TTL, ovvero non tutti fanno scattare il flash esterno o strobo in modo tale che calcoli la luce in entrata dalla lente della camera. Per tanti, anche professionisti, non è un problema perché preferiscono nella maggior parte dei casi settare manualmente i parametri sul lampeggiatore. Per loro sarà sufficiente un trigger radio per flash, certamente più economico. Se, al contrario, non possiamo fare a meno dell’automatismo, meglio orientarsi su un trigger TTL.

Trigger radio per flash: la nostra selezione

Ecco alcuni dei modelli più venduti e ben recensiti sul web.

1 – Neewer 10036052 trigger radio speedlite

Decisamente tra i trigger per flash più venduti direttamente dal web, ecco il Neewer 10036052 trigger radio speedlite. La convenienza del marchio Neewer non si smentisce praticamente mai: ottimo rapporto qualità/prezzo per questi trigger radio per flash davvero “easygoing”. 

Le caratteristiche

Il pack comprende due diverse tipologie di wireless flash trigger, ovvero un trasmettitore e due ricevitori. Si tratta di una configurazione ideale per chi ha necessità di attivare 2 lampeggiatori speedlite in contemporanea da remoto. I dispositivi assicurano ampia compatibilità con la maggior parte delle fotocamere (il produttore specifica che al limite potrebbe esserci qualche problema con quelle Sony, consultare la scheda prodotto prima dell’acquisto) e si fissano direttamente sulla slitta hotshoe. Funzionanti anche su macchine con porta di 2,5 mm e relativo cavo.

Le funzioni

Come detto parliamo di trigger radio per flash che azionano semplicemente il lampeggiatore, lavorando su una frequenza di 433Mhz, e non di trigger TTL. La velocità di sincro è di 1/125s e il segnale recepibile da unità flash esterne disposte fino a 30 metri di distanza dal trasmettitore. Questo si alimenta tramite batteria integrata, mentre i ricevitori con 2 pile AAA (non incluse nel prodotto al momento della vendita).

Opinioni

Apprezzatissimi anche dai professionisti, questi trigger per flash possono comandare da remoto sia flash esterni speedlite, sia torce da studio. Non sempre c’è la necessità di possedere dei trigger TTL, soprattutto se si è abituati a impostare manualmente i valori sul lampeggiatore stesso, per un maggiore controllo personalizzato del lampo. Ed ecco quindi che i trigger radio per flash Neewer in questione rappresentano la scelta migliore.


2 – Yongnuo RF-603 N II kit per Nikon

Anche Yongnuo è un marchio in grande ascesa, soprattutto sui marketplace online. Efficienza e prezzi bassi i suoi punti forti. Yongnuo RF-603 N II kit trigger per flash è un sistema smart e accessibile a tutti per azionare da remoto i lampeggiatori. Qui lo presentiamo nella sua versione compatibile con le fotocamere Nikon ma potete cercare la tipologia di trigger radio per flash RF-603 adatta al vostro modello di fotocamera.

Le caratteristiche

Il kit comprende 2 wireless flash trigger e un cavo di collegamento N3 per presa da 2,5 mm. A seconda dei modelli di lampeggiatore diversi impiegati con i trigger per flash, la velocità di sincronizzazione può oscillare tra 1/320s e 1/250s. Per l’alimentazione servono 2 batterie di tipo AAA.

Le funzioni

Questi trigger per flash Yongnuo lavorano sulla frequenza corrispondente al canale FSK 2.4 GHz e, pur non essendo trigger TTL, consentono la gestione da remoto di flash speedlite e torce strobo. Che possono essere collocati fino a ben 100 metri di distanza dal trasmettitore. I canali a disposizione sono 16.

Opinioni

Chi ha già acquistato questi trigger radio per flash riporta opinioni più che positive. Apprezzatissima la reale compatibilità e la fedeltà delle funzioni in base a quanto descritto dal produttore. Accessori di qualità come lo sono i flash dello stesso marchio Yongnuo, sempre a detta dei possessori.


3 – JJC 16 canali wireless radio flash speedlite per Fujifilm

Il JJC 16 canali wireless radio flash speedlite per Fujifilm è la combo di trigger per flash che ci vuole per chi usa il sistema mirrorless di Fujifilm. E non solo, ma sicuramente coloro che vi si affidano sono davvero tanti (a proposito, hai letto l’articolo sulla nuovissima Fuji X-T4?). Inoltre supporta anche i sistemi Canon. Un kit davvero completo che consente al fotografo di mettersi subito all’opera.

Le caratteristiche

Ancora una volta facciamo riferimento a trigger radio per flash, per l’esattezza il set JJC comprende 1 trasmettitore e 2 ricevitori, il cavo di scatto compatibile con le fotocamere Fujifilm, casomai si desiderasse optare per questa modalità di utilizzo e gli adattatori per l’utilizzo dei trigger radio per flash con le torce da studio. Nel kit questa volta vengono incluse anche le pile AAA per l’alimentazione dei dispositivi.

Le funzioni

Con i trigger flash in questione si potrà sfruttare una velocità di sincronizzazione di 1/125s, 16 canali e la possibilità di disporre i lampeggiatori fino a una distanza di 30 metri dal punto di emissione della frequenza. Per una visione globale dei modelli di fotocamera sui quali si può montare il sistema trigger per flash JJC, consultare la scheda prodotto prima di effettuare l’acquisto. Sono davvero tanti!

Opinioni

Una cosa che gli acquirenti hanno davvero apprezzato di questo set di trigger radio per flash e la completezza. Infatti di solito le batterie o i vari cavetti adattatori non vengono inclusi: qui lo sono e non ci sarà bisogno di acquistarli separatamente. Quindi decisamente molto attraente il prezzo, proprio in relazione a questo. Si raccomanda comunque di controllare bene la compatibilità con la propria macchina fotografica (modello e serie) per non andare incontro a inconvenienti.


Trigger TTL: il meglio sul mercato

Passiamo adesso a parlare dei trigger che supportano la funzione automatica TTL.

4 – Godox X2T-S TTL wireless flash trigger

Un prodotto molto attuale e funzionale tra i trigger Godox, in grado di condensare il meglio dei trigger TTL del marchio stesso precedenti. Il riferimento va chiaramente al Godox X2T-S TTL wireless flash trigger. Un accessorio davvero pratico e versatile, in poche parole funzionalepuò gestire sia i flash esterni speedlite, sia le torce da studio senza peccare in velocità e affidabilità del segnale.

Le caratteristiche

Questo wireless flash trigger è progettato per supportare la modalità TTL, così come la sincronizzazione ad alta velocità a 1/8000s. Un trigger flash che a distanza consente di comandare pure la sempre utile lampada pilota e i valori da impostare sulle unità appartenenti a tutti i gruppi collegati. Per la gestione wireless è supportato anche l’impiego dell’apposita app dedicata. Ovvero tramite un’applicazione mobile, compatibile con smartphone e tablet appartenenti ai sistemi iOS e Android, si potrà connettere il trigger per flash anche Bluetooth

Le funzioni

Sui dispositivi precedenti a questo molti avevano lamentato una certa confusione progettuale che conduceva a un utilizzo scomodo degli stessi. Sull’X2T finalmente la disposizione dei comandi è chiara: si trovano sistemati sulla parte superiore del ricevitore. Così dover effettuare una selezione risulterà senza dubbio molto facile e intuitivo. Ecco poi che il display è pure retroilluminato (accendendo la lucetta manualmente), per un utilizzo ottimale anche in condizioni di scarsa luce o al buio direttamente. Si troverà inoltre un sistema di blocco rapido alla slitta hotshoe, presente la USB Type-C sfruttabile pure per l’aggiornamento veloce del firmware.

Opinioni

Come sempre ricordiamo di controllare la compatibilità tra fotocamera e trigger per flash prima di comprarlo, soprattutto se stiamo operando online. Quello qui presentato funziona sugli apparecchi Sony, ma Godox fornisce accessori compatibili per praticamente tutti marchi più noti. Attenzione: in alcuni casi per rendere effettiva la compatibilità tra trigger e flash potrebbe essere necessario un adattatore, acquistabile separatamente. Chi l’ha provato su Nikon o Canon ne è rimasto più che soddisfatto e lo ritiene perfetto come trigger TTL, anche per il prezzo.


5 – Phottix Strato II Multi Set per Sony

Con il Phottix Strato II Multi Set per Sony ci riferiamo a un set completo che comprende trasmettitore e ricevitore, tuttavia ogni singolo trigger TTL Phottix e acquistabile sul web pure in singola unità. 

Le caratteristiche

Questo trigger per flash ha un design molto compatto: oltre alle slitte poste sui lati di pancia troviamo i comandi, collocati lateralmente. Da una parte c’è il selettore per l’accensione e lo spegnimento del trigger TTL e il pulsante per attivare la luce pilota a distanza. Sull’altro costolino invece il selettore serve a scegliere il canale. Questo metodo, per quanto veloce, potrebbe portare l’utente incontro a qualche errore accidentale, specie riguardo la scelta esatta del canale. Batterie incluse per l’alimentazione: molto bene.

Le funzioni

Non solo trigger radio per flash, che opera sulla frequenza di 2,4 GHz, ma wireless flash trigger con 4 gruppi e 4 canali per i lampeggiatori esterni, che possono essere di tipo speedlite o torce da studio fotografico. Grande valore aggiunto la notevole distanza cui possono essere collocate le unità, continuando a ricevere il segnale: ovvero fino a 150 metri.

Opinioni

Con i trigger TTL bisogna prestare un po’ più di attenzione alla compatibilità tra lo stesso e il flash che adoperiamo, oltre che con la fotocamera. Infatti spesso, per poter sfruttare l’automazione che calcola la luce in entrata nell’obiettivo della macchina e far lampeggiare correttamente in base a essa i flash sincronizzati, anche questi devono essere della stessa marca per cui il trigger reca compatibilità (esempio: camera Sony, trigger TTL per Sony e flash Sony). A parte ciò, chi ha scovato il giusto assetto si è trovato molto bene con il kit Phottix, che per le dimensioni contenute di ricevitore e trasmettitore si adatta molto bene alle macchinette mirrorless.


6 – Yongnuo yn622 C-kit wireless E-TTL per Canon

Torniamo a Yongnuo per valutare la proposta del marchio in fatto di trigger TTL. Ecco allora Yongnuo yn622 C-kit wireless E-TTL per CanonIl set è composto da un controller e da un trasmettitore qui nella versione compatibile con apparecchi Canon.

Le caratteristiche

Molto versatile, il kit è anche potente: infatti supporta l’high speed syncro a 1/8000s. Così come la possibilità di gestire da remoto la luce pilota e le specifiche funzioni presenti su tanti lampeggiatori, come quella anti-occhi rossi. Wireless flash trigger che “pensano a tutto”, anche al rapporto tra lampo e parabola zoom e alla compensazione dell’esposizione.

Le funzioni

Questa combo trigger flash consente l’utilizzo misto della modalità TTL e manuale. Selezionando i gruppi A, B e C si potrà appunto scegliere se far scattare le unità secondo il principio TTL, il migliore per un’illuminazione universalmente corretta, Manual, per poter decidere di eseguire anche effetti creativi con la luce e Syncro, per far scattare insieme più lampeggiatori. La velocità di sincronizzazione, inoltre, è a 1/125s.

Opinioni

Coloro i quali hanno già acquistato online questi trigger per flash in combo, con funzione TTL sono entusiasti. Un prodotto indispensabile per chi fotografa a livello professionale, di qualità, persino nel packaging, arrivando ai materiali di realizzazione. Trigger consigliatissimi per poter sfruttare l’automatismo TTL, aver cura di controllare la compatibilità prima dell’acquisto, cercare la versione adatta al marchio della fotocamera e del flash.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *