Calze riscaldanti

Adatte allo sport e originali da regalare contro il freddo: le calze riscaldanti

Le calze riscaldate rappresentano il sogno che si realizza di tutti i freddolosi in circolazione e anche un’idea regalo per il Natale.

Calze riscaldanti: già solo immaginare che possano esistere probabilmente vi provoca una sensazione di benessere. E sapete qual è la buona notizia? Le calze riscaldate si possono davvero acquistare! Se per voi non ci sono termosifoni e piumoni che bastino mai, adesso non potrete più lamentarvi per i piedi perennemente freddi. Sbizzarritevi tra i modelli di calzini riscaldanti e pensate che potreste fare davvero un regalo geniale e apprezzatissimo ai più freddolosi in famiglia.

Calze riscaldanti: confronta i prezzi

Da non perdere

Abbigliamento che si riscalda: la tecnologia wearable

Lo vediamo sotto i nostri stessi occhi di giorno in giorno: la tecnologia evolve alla velocità della luce. E cambia le nostre abitudini, la nostra quotidianità. Dunque presto ci ritroveremo a pensare che non ci sono più…le stagioni! Sulle mezze dovremmo averci fatto una croce suopra da tempo. Questo perché si stanno studiando indumenti in grado di non farci più patire le oscillazioni termiche. In realtà sono stati anche già prodotti, classificati sotto quella branca definita tecnologia wearable. Tra di essi i capi d’abbigliamento che si scaldano, permettendoci di uscire anche durante i periodi più freddi dell’anno nel massimo del comfort. Oppure di rimanere a casa risparmiando un po’ di energia e abbassare i termosifoni. L’esempio…calzante è proprio quello delle calze riscaldanti.

Come fanno gli abiti a riscaldarsi?

Le modalità messe a punto per raggiungere lo scopo sono diverse, talvolta vengono utilizzate batterie al litio per azionare l’energia, inserite negli spessori degli indumenti. In altre occasioni il processo si può definire completamente “green”, precisamente quando si sfruttano degli speciali “pannelli solari indossabili” in combinazione al calore sprigionato naturalmente dal corpo. Si arriva poi alla progettazione completa di nuove fibre dedicate, create appositamente con le nano-tecnologie, per svolgere una determinata funzione al massimo livello possibile.

Dalla testa ai piedi: esempi d’indumenti riscaldanti

Gran parte del processo creativo circa l’abbigliamento hi-tech nasce nel mondo sperimentale delle start-up. Spesso semplicemente autofinanziandosi, su canali come Kickstarter, riescono a perfezionare metodologie e innovazioni che la grande produzione non è ancora in grado di sostenere. Ecco dunque che diventa realtà la giacca in grado di scaldarsi in zone strategiche, come il petto, la schiena e le tasche grazie a pannelli ricaricabili a batteria. A quest’ultima si possono collegare anche i guanti che fanno parte del set. I generatori sono poco ingombranti, facili da riporre in tasca, mentre l’intensità del calore e l’accensione del meccanismo si attiva per mezzo di un bottone interno.

Altri articoli top basati sulla tecnologia wearable sono proprio le nostre adorate calze riscaldanti. Realizzate ormai in tante versioni, ci preme menzionare quelle sportive, indossabili come un qualsiasi tipo di calzini, hanno delle resistenze interne invisibili e sottili, in grado di scaldare dal calcagno alle punte dei piedi. Nessuna preoccupazione per sudore e umidità, possono tranquillamente essere lavati in lavatrice come qualsiasi altro capo. Si alimentano con apposite batterie al litio. Dato che le estremità del corpo sembrano essere le più soggette a raffreddarsi, dopo i calzini riscaldanti non potevano mancare i guanti. In questo caso i più tecnologici sfruttano le nano-tecnologie applicate ai tessuti. Ma non finisce qui: dalla maglietta per andare a correre che si scalda e si ricarica tramite USB, al sacco a pelo fino alla blusa progettata per sfruttare i raggi UV insieme al calore emanato dal corpo stesso.

La circolazione sanguigna

Accusare una pungente sensazione di freddo, soprattutto a mani e piedi, è qualcosa di molto diffuso, soprattutto tra le donne. Le calze riscaldanti possono alleviare il disagio, tuttavia questi potrebbero essere anche sintomi di problemi legati alla circolazione del sangue. Pertanto vi raccomandiamo sempre di consultare un medico per ogni “stranezza” che il vostro corpo manifesta. Infatti in realtà sta solo cercando di avvisarvi, è solo il suo modo per comunicare con voi.

Il fenomeno che ci fa tanto desiderare delle calze riscaldate o dei guanti si chiama vasocostrizione. Non è altro che una risposta dell’organismo innescata dallo stesso per difendersi dal freddo. In sostanza contingenta l’afflusso di sangue verso gli arti periferici per mantenere il calore dove si collocano gli organi vitali. Volendo evitare questo fenomeno è indispensabile fare movimento e riattivare spesso, durante l’arco della giornata, la circolazione. Ulteriore aiuto può arrivare dal vestiario: calzini riscaldanti e tessuti termici aiutano moltissimo, così come il non indossare capi stretti. Questi causano meccanicamente la vasocostrizione, pertanto meglio rivolgere la propria preferenza verso abiti comodi. 

Ovviamente seguire un’alimentazione sana è sempre la prima regola, nella prevenzione di qualsiasi patologia. Così come evitare il fumo, altro agente che restringe i vasi sanguigni. Se tuttavia ravvisate il persistere di questo tipo di sintomatologia o riscontrate delle aggravanti (indolenzimento, tremori, colore cianotico degli arti) non esitate a richiedere un consulto specialistico.

Calze riscaldanti e indumenti con tessuti tecnologici: la manutenzione

Prima di acquistare calzini riscaldanti o vestiti che sviluppano calore è fondamentale che vi accertiate della loro sicurezza e compatibilità di fabbricazione con le normative vigenti a livello comunitario. Sia che acquistiate in negozi fisici sia online. In quest’ultimo caso spendete qualche minuto in più leggendo le caratteristiche del prodotto nella scheda che di certo lo accompagna. Se avete qualche dubbio non fatevi scrupolo: contattate il rivenditore o il produttore che è tenuto a darvi tutte le informazioni richieste. 

Per ciò che riguarda la pulizia e il lavaggio di calze riscaldati e simili, di nuovo, fate attentamente riferimento alle istruzioni o all’etichetta. In genere, per ciò che riguarda i prodotti di qualità più elevata, è permessa l’immersione in acqua e l’utilizzo della lavatrice. Un capo di abbigliamento riscaldante dovrebbe sì portare benefici per le sue funzioni specifiche ma, al contempo, non “complicare la vita” dell’acquirente. Tant’è che uno dei settori in cui sempre più frequentemente viene applicata la tecnologia wearable riscaldante è quello dell’abbigliamento sportivo. Che di certo ha bisogno di pulizia e lavaggi se si vuole ancora più frequenti rispetto a quello che indossiamo quotidianamente.

Calze riscaldate per dire addio ai piedi freddi: dove acquistarle

Se non vedete l’ora, a questo punto, d’infilare i piedi in un morbido abbraccio caldo, ecco dove poter comprare delle calze riscaldanti. Una goduria per voi, così come per qualcuno a cui deciderete di regalarle, dopotutto il Natale è dietro l’angolo. La nostra selezione dei migliori calzini riscaldanti del web.

1 – Lenz Heat calze riscaldate con batterie ricaricabili 

Il marchio tedesco Lenz è uno dei migliori produttori di calze riscaldanti e indumenti con tecnologia wearable. Attivo sin dal 1987 è stato tra i primi a fabbricare e mettere in vendita correntemente calzini riscaldanti, suole, guanti, giacche adatte allo sport e alla vita di tutti i giorni. In particolar modo le Lenz Heat calze riscaldate con batterie ricaricabili sono tra le migliori calze riscaldate fino alla punta del piede anche per chi si allena a livello agonistico. Disponibili nelle taglie che vanno dalla 35 alla 47, vengono vendute con un kit che comprende 2 pacchetti di batterie ricaricabili Lithium rcb 1200, 1 caricatore USB 100-240 V e 1 caricatore sempre USB con indicatore del livello di energia ancora disponibile.

Come funzionano queste calze riscaldanti, parecchio alte di gambale? In modo molto semplice: bisogna fissare il pacchetto compatto di batterie al litio all’orlo superiore dei calzini con gli appositi bottoni automatici e l’indicatore di carica visibile. Una volta avviato, potrete scegliere 3 diverse temperature, quindi il calore si manterrà fino a ben 14 ore e all’occorrenza la batteria potrà essere ricaricata rapidamente. Gli elementi riscaldanti integrati alle calze non sono percepibili o fastidiosi mentre vengono indossate. Del tutto ergonomiche, garantiscono il massimo del comfort e un caldo diffuso. Sono traspiranti, realizzate con materiali di alta qualità (tra cui lana merino e seta) e lavabili in lavatrice fino a 30 gradi

2 – Lenz Heat 5.0 Top cap Slim Fit Socken 

Rimaniamo in casa Lenz con le Lenz Heat 5.0 Top cap Slim Fit Socken. Le citiamo per la possibilità di scegliere taglie anche slim fit, per il resto godono dello stesso equipaggiamento del modello precedentemente descritto. Ovvero di batteria al litio rcb 1200 e caricarori USB 100-240 V e con indicatore di livello. Materiali sempre al top e facile manutenzione del prodotto, che può essere lavato in lavatrice a basse temperature.

3 – ISSYZONE calze riscaldate a batteria

Le ISSYZONE calze riscaldate a batteria vi permetteranno di affrontare le intemperie e le giornate invernali più fredde senza temere i rigori degli agenti atmosferici. Sono calze riscaldanti perfette anche per lo sport, come l’escursionismo, l’alpinismo, il campeggio e il trekking. Adatte a tutti, sono unisex tra le altre cose e possono essere utilizzate con qualsiasi tipo di scarpa. Perfette anche per chi svolge particolari lavori e deve passare parecchie ore all’aperto anche con climi ostici.

Queste calze riscaldate sono facili da gestire e regolare, in merito alla temperatura, grazie al telecomando incluso. Se, ad esempio, state indossando degli scarponi da sci non facili da togliere, potrete comunque raggiungere il grado di calore che desiderate. I calzini riscaldanti ISSYZONE si possono reperire nelle taglie che vanno dalla 36 alla 45 e hanno un gambale elastico molto flessibile tale da adattarsi a tutti i polpacci. Si potranno impostare temperature tra i 45 gradi fino a ben 60 gradi secondo 3 scaglioni diversi. L’attivazione del calore è immediata, appena si avvia la carica della batteria e successivamente può mantenersi fino a 8 ore. Chi già ha acquistato i calzini riscaldanti in esame riporta feedback positivi.

4 – EEIEER calze riscaldate ricaricabili

Altro prodotto molto apprezzato: parliamo delle EEIEER calze riscaldate ricaricabili. Recentemente aggiornate nelle loro funzionalità, sono dotate di una resistenza in lega di alta qualità e non di filamenti in carbonio, come su altre calze riscaldanti della concorrenza. La copertura a livello di somministrazione di calore si espande sul tutto il piede, dal tallone alle dita e comprende il collo dello stesso. Oltre che per i freddolosi e per lo sport sono ideali anche per chi soffre di artrite.

Le calze riscaldate sono ormai un “lusso” che tutti possono permettersi: in questo caso il rapporto qualità/prezzo è davvero ottimo. Realizzate per il 90% in cotone pettinato, in elastan e poliestere, sono anche gradevoli esteticamente. Si adattano al polpaccio senza stringere e bloccare la circolazione. Proprio perché si tratta di un modello aggiornato e revisionato di recente, il produttore garantisce sulla sua sicurezza. Inoltre è disponibile la garanzia di un anno. Tra le calze riscaldanti più calde in commercio, possono arrivare fino a 70 gradi, le migliori per tutte le attività outdoor.

5 – JBHOO 2020 nuove calze riscaldate da uomo e donna

Anche le JBHOO 2020 nuove calze riscaldate da uomo e donna sono un prodotto innovativo recentemente revisionato. Hanno un design molto semplice e minimale che li rende adatti a ogni situazione, anche alla vita di tutti i giorni. Funzionano impostando 3 diversi scaglioni di temperatura, dai 35 gradi fino ai 60 gradi e possono mantenersi caldi fino a 11 ore. Imbottiti, morbidi, realizzati con materiali di qualità, come il cotone 100%, i calzini riscaldati JBHOO assicurano anche una perfetta traspirazione del piede e un’asciugatura rapida.

Troverete ovviamente incluse le batterie al litio che consentono una ricarica completa in appena 3 ore, tale da poter durare tutto il giorno. Disponibili nelle taglie dalla 36 alla 46, sono ideali per gli sport sulla neve, per l’equitazione, la caccia, la ricerca dei funghi nei boschi, per l’escursionismo o anche semplicemente per stare in casa. Ottima idea regalo per tutta la famiglia.

6 – Guangmaoxin calze riscaldate USB

Se volete provare l’effetto che fanno le calze riscaldanti, buttatevi su di un articolo economico e funzionale come Guangmaoxin calze riscaldate USB. Realizzate con materiali pregiati (60% cotone, 30% lana, 10% poliestere) si riscaldano in appena 30 secondi, grazie alla batteria agli ioni di litio in coordinato. Inoltre coadiuvano il mantenimento delle condizioni ottimali del piede, grazie a una puntuale traspirabilità

Le resistenze interne sono in fibra di carbonio e come detto arrivano velocemente in temperatura, per restare calde fino a 8 ore, in maniera uniforme su tutto il piede, anche nelle zone più critiche delle dita e del tallone. Le calze riscaldate Guangmaoxin vi aiuteranno in tutte le attività da svolgere all’aperto in inverno, così come a raggiungere un maggior confort pure in casa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *