Dyson VS Rowenta: qual è il miglior aspirapolvere?

Dyson VS Rowenta: sfida tra prime donne che si gioca a colpi d’aria più potente, sul ring del pavimento, per contendersi la fascia del Miglior Aspirapolvere

Scopa elettrica senza fili, aspirapolvere senza filo senza sacco oppure aspirapolvere a traino, e robot aspirapolvere. Li vediamo tutti, e di tutti vedremo sia pro che contro. Quei vantaggi e difetti che possono fare una grande differenza nelle pulizie quotidiane e in quelle più profonde. In questa guida, trovi le informazioni più importanti su caratteristiche, prestazioni, potenza d’aspirazione, prezzi di aspirapolvere a traino, scopa elettrica senza fili e mini aspirapolvere… Tutto quello che ti serve per stabilire il miglior aspirapolvere per il tuo ambiente, sia esso Dyson o Rowenta. Dopo il successo dello scontro Dyson vs Folletto, ci concentriamo sulla sfida Dyson VS Rowenta. Nessuno spoiler, ma il risultato sarà meno scontato del previsto. Di seguito gli altri scontri sull’argomento:

Dyson VS Rowenta: pilastri del mondo degli elettrodomestici

Dyson VS Rowenta: due marchi storici e apprezzati per la produzione di apparecchi dalla tecnologia ciclonica, multifunzionali e super-accessoriati. I modelli che abbiamo selezionato sono gli ultimi nati di entrambe le case, messi alla prova da persone che li hanno scelti e recensiti senza alcuna remora, anzi con un bel po’ di entusiasmo nel caso di un acquisto soddisfacente, o con il taglio netto della verità nuda e cruda. Diamo spazio alle recensioni perché sono il modo più vero per scoprire se un prodotto tanto decantato valga veramente la pena dell’acquisto. Il confronto Dyson VS Rowenta si svolgerà one to one, ovvero un prodotto (il più recente) per categoria d’uso (scopa elettrica, aspirapolvere a traino, aspirapolvere portatile, robot aspirapolvere)

Dyson VS Rowenta | Indice rapido delle sfide

SFIDA SCOPA ELETTRICA Dyson VS Rowenta

dyson vs rowenta

Qual è la migliore scopa elettrica senza fili fra gli ultimi modelli?

Prima di fare lo scanner della migliore scopa elettrica senza fili, poco ingombrante e agile come una libellula, inquadra bene le tue esigenze e la cifra che vuoi spendere. Valuta le superfici del tuo ambiente, convenienza e garanzia. Anche se il miglior aspirapolvere può incontrare imprevisti di fabbricazione o incidentarsi durante l’uso, ci sono particolari che ne misurano la qualità a prescindere. Tanto per fare degli esempi:

  • valuta la tecnologia e la potenza di aspirazione
  • la robustezza dei materiali
  • l’autonomia della batteria (meglio se in litio)
  • la sua autonomia, che dovrebbe perlomeno consentire dai 20 ai 30 minuti di attività
  • i tempi di ricarica.

Concentrati su quei dettagli essenziali, come:

  • la potenza del motore, wattaggio e/o voltaggio – nel caso dei “senza fili”
  • sulla la versatilità degli accessori e sul sistema di filtraggio dell’aria
  • anche la rumorosità (espressa in DB) può essere un criterio selettivo. Dipende dalle tue priorità.

Per quanto riguarda il tipo di aspirapolvere, tieni a mente che la meccanica della scopa elettrica è diversa da quella di un aspirapolvere a traino. Lo è per tante ragioni, per il peso e le dimensioni in primis. Un aspirapolvere senza fili senza sacco offre l’indiscusso vantaggio di muoverti in completa libertà, proprio in virtù dell’assenza del cavo di alimentazione. Se, però, cerchi un prodotto completo per pulizie intense e profonde di un ambiente grande, allora forse dovresti valutare un aspirapolvere a traino. Informati anche sulla classe energetica, un parametro incide sul risparmio dei consumi a lungo termine. Le più indicate sono ovviamente la A e la B.

Sia Dyson che Rowenta presentano modelli innovativi e sicuramente validi per ingegneria, sistema di aspirazione evoluto, potenza, filtraggio, accessori per pulire tutto, dai pavimenti di ogni tipo, ai mobili, tappeti e imbottiti. Sono apparecchi multifunzione: scope elettriche senza fili che diventano aspirapolvere senza fili senza sacco, come quello della Dyson che si può usare in mille modi, e come quello del rivale Rowenta che presenta una “signora” scopa elettrica di fascia alta, convertibile in un valoroso e potente aspiratore portatile. Entrambe ottime case, producono apparecchi dai prezzi diversi. Proprio in virtù della loro elevata qualità, e dei costi più o meno accessibili, come scegliere la miglior aspirapolvere senza fili senza sacco? A questo proposito, scriviamo le schede di prodotto accompagnate da pro e contro recensiti da persone che hanno testato l’efficacia dell’aspirapolvere e scopa elettrica senza fili Dyson vs Rowenta.

1 – Scopa elettrica senza fili e Aspirapolvere | Dyson Cyclone V10 Absolute

Scopa elettrica e aspirapolvere senza fili senza sacco, Dyson Cyclone V10 è un’evoluzione dei modelli precedenti. Le abbiamo già dedicato un articolo specifico (qui per approfondire). La potenza di aspirazione della scopa elettrica senza fili è l’elemento indiscutibile della casa madre, e in questo aspirapolvere con motore digitale raggiunge i 125.00 giri al minuto, generando praticamente la stessa potenza di aspirazione di un aspirapolvere a traino. Il vantaggio, qui, è quello di fare a meno di filo e presa guadagnando in libertà di movimenti, raggio d’azione, leggerezza nel sollevamento e nella praticità delle manovre. Dalla descrizione del prodotto scopriamo che Dyson V10 pulisce fino a 60 minuti di autonomia “senza cali di prestazione” con la spazzola non motorizzata, e fino a 20 minuti con spazzola direct drive inserita in modalità 2. Funzionalità che deve ai suoi 14 cicloni e alla batteria a 7 celle.

Con un contenitore del 40% più capiente rispetto all’aspirapolvere Dyson V8, raccogli tutto in un colpo solo, senza perdere tempo a riempire e svuotare. Questo promette la casa madre. Rispetto al Dyson V8, cresce la potenza di aspirazione del 20% per rimuovere il 25% in più di polvere. Non c’è scampo per nessun residuo di sporco. Altro valore aggiunto, infatti, è la spazzola motorizzata a rullo morbido armata di setole in nylon per catturare le particelle più grandi. La polvere fine, invece. viene rimossa dai filamenti in fibra di carbonio. La scopa elettrica senza fili pulisce qualsiasi tipo di pavimento con i diversi accessori in dotazione. Tanti e pratici da riporre, dopo la pulizia, nella stazione di ricarica a muro.

Quanti e quali accessori con l’aspirapolvere senza fili senza sacco Dyson Cyclone V10?

  • tecnologia multiciclonica e motore digitale
  • bocchetta a lancia per pulire gli angoli più nascosti; spazzola morbida a rullo; spazzola a propulsione diretta; mini turbospazzola (solleva e rimuove i peli di animali dalla tappezzeria e rimuove a fondo la polvere dai tappeti)
  • batteria a 7 celle (pulisce fino a 60 minuti di autonomia “senza cali di prestazione” con la spazzola non motorizzata e fino a 20 minuti con spazzola direct drive inserita in modalità 2)
  • capacità contenitore 0,76 Litri
  • peso 2,68 Kg
  • 25,2 volt / 33,8 watt.

 Su Amazon, la scopa elettrica senza fili è disponibile al prezzo di 602,00€ (che puoi verificare in questa pagina).

√ VANTAGGI scopa elettrica Dyson Cyclone V10 | Dyson VS Rowenta

Il vantaggio di una scopa elettrica senza fili di potenza ciclonica come tutti gli apparecchi Dyson, è l’indiscutibile efficienza e la capacità di trasformarsi in aspirapolvere portatile che ha poco da invidiare a quello a traino. Due apparecchi in uno, da usare con poca fatica e senza ingombro, senza cavo né traino. E infatti, questa utilità è stata una delle maggiori leve nella scelta a favore della Dyson portatile che non pregiudica affatto la potenza dell’aspirazione, secondo quanto riportato:

“Dyson Cinetic Big Ball Animal Pro, aspirapolvere a traino era diventato scomodo da usare per me, avendo 3 piani e 4 rampe di scale da pulire. Dopo varie titubanze ho deciso di sostituirlo con la nuova scopa elettrica senza fili e aspirapolvere V10. Stracomodo, ma soprattutto aspira veramente bene, riesco a pulire 160 mq di casa, scale, tappeto, divano ecc., senza che si scarichi. Super consigliato!”.

Gli accessori sono un altro grande vantaggio del Dyson: così tanti e diversi che ci si può pulire davvero tutto. Ad esempio:

  • con la bocchetta a lancia qualcuno ha anche pulito la ventola del PC;
  • qualcun altro con la pistola Easy Brush  ha scoperto l’incredibile semplicità di aspirare la polvere anche dai mobili sovraffollati di libri, oggetti e cornici, quella polvere che per pigrizia o mancanza di tempo lasciamo depositare;
  • chi ha animali in casa, poi, con l’aspirapolvere senza fili senza sacco Dyson ha risolto il problema dei pelucchi svolazzanti, o di quelli che si appiccicano al divano e sembrano ormai residenti fissi.

Dyson si rivela il miglior aspirapolvere per aspirare peli e piccoli residui di cibo o sabbia. Questa recensione ci offre uno spaccato di vita reale: “Passo la spazzola mentre aspiro, dall’alto verso il basso, e con una sola passata tiro via di tutto! Aspira a fondo.” I vantaggi si soppesano anche per il giusto rapporto qualità/prezzo, un altro fattore per capire se Dyson è davvero il miglior aspirapolvere. Non sappiamo in quanti metri quadri di casa sia così efficiente l’aspirapolvere senza fili senza sacco Dyson, ma scopriamo che è adatta a varie metrature da quest’altra recensione:

“Lo consiglio vivamente: fa esattamente tutto quello che dice la casa produttrice. La spazzolina motorizzata per tessuti è eccezionale sia sui divani che per il materasso; i pavimenti sono sempre puliti e con una carica alla velocità intermedia si riesce tranquillamente a passare tutta casa (100 mq). Non l’ho mai scaricato completamente, anche utilizzando per qualche secondo la massima velocità in qualche punto ostico.” 

In sintesi, possiamo riassumere i vantaggi di questo aspirapolvere senza fili senza sacco Dyson come segue:

  • tecnologia brevettata multiciclonica con 15 coni generatori di vortici
  • tanti accessori in dotazione di ottima manifattura (spazzole motorizzate)
  • praticità d’uso di ogni singolo accessorio una volta inserito nell’aspirapolvere
  • multifunzionalità della scopa elettrica senza fili che diventa un aspirapolvere portatile e strumento telescopico per pulire oggetti nei punti alti
  • sistema filtrante a tre stadi adottato da Dyson efficace contro polvere batteri e pollini.

X CONTRO scopa elettrica Dyson Cyclone V10 | Dyson VS Rowenta

Dalle recensioni condivise che puoi leggere in questa pagina, gli svantaggi del Dyson Cyclon V10 sembrano essere davvero pochi. Emerge una naturale considerazione di un prezzo abbastanza elevato. Ma a prescindere dalle possibilità personali, bisogna “giustificare” una spesa di 600,00€ con un esame del rapporto qualità/prezzo e con ragioni più che valide. Abbiamo parlato dei vantaggi, ora tocca ai contro che condividiamo per svelare il lato più oscuro della scopa elettrica e aspirapolvere senza fili senza sacco Dyson Cyclone V10. Anche in questo caso, per ragioni di sintesi, li riportiamo in un breve elenco:

  • bisogna tener premuto il tasto di accensione durante l’aspirazione
  • in modalità 2 cala l’autonomia della batteria (come descritto anche nella scheda di prodotto)
  • il blocco degli accessori nella loro sede a volte necessita un “colpo secco” per sentire il clic dell’incastro.

Nel primo caso, effettivamente, possiamo parlare di “contro” perché è un po’ stancante mantenere il dito sul pulsante mentre si pulisce. Anche se bisogna tenere conto di una pulizia breve ma intensa. Breve, anche per durata della batteria, in modalità 2 (la più potente). Ma intensa, ripetiamo. Una modalità che sembra lasciare poco scampo alla briciola più nascosta. Il turbinio che genera la potenza del Dyson risucchia la diretta interessata e quella che si trova nei paraggi. Questo promette la casa madre e questo viene mantenuto. Il terzo punto riguarda gli accessori. Fanno bizze, ci viene detto, solo per quanto riguarda il sonoro clic dell’avvenuto innesto. Come conclude, però, chi ha condiviso questa esperienza, “una volta inseriti gli accessori si comportano in modo perfetto, senza movimenti anomali”.


2 – Scopa elettrica senza fili e Aspirapolvere | Rowenta Air Force 360

Scopa elettrica senza fili e aspirapolvere senza sacco anche questo della Rowenta. Air Force 360 sembra il nome di un caccia militare. Che la scopa elettrica stia scaldando i motori per la sfida Dyson VS Rowenta? In effetti, il grilletto ce l’ha. Ma niente paura è solo l’interruttore per avviare l’aspirazione e il movimento delle spazzole motorizzate.

L’interruttore è comodo perché una volta inserito, resta nella posizione on, senza dover mantenere e stancare il dito durante le pulizie. Questo della Rowenta ha una testa di aspirazione molto sottile per andare a cercare polvere anche sotto i mobili e nelle fessure più strette. Lo fa in due modalità, abbastanza silenziose, leggendo i commenti dei recensori che stanno utilizzando la scopa elettrica senza fili. La prima modalità è quella standard, la seconda è quella con aspirazione turbo (boost) che si inserisce premendo il tasto omonimo nella parte posteriore del motore. La scopa si trasforma in aspirapolvere portatile con tutti gli accessori in dotazione:

  • La spazzola motorizzata aspira briciole, capelli, peli, polvere dai tappeti e da tutti i tipi di pavimento, compresi parquet, piastrellati, moquette, ecc.
  • Il tubo di prolunga,
  • l’elettro spazzola
  • la lancia piatta flessibile per mobili e automobile
  • tre bocchettoni per rimuovere detriti da punti precisi (1 lungo con setole; 1 con la bocca di aspirazione a taglio; 1 a bocca larga per le poltrone, 2 bocche corte con setole morbide da inserire al blocco motore o alla prolunga).

In dotazione, arrivano anche l’alimentatore e la base con attacco per il muro. Per un confronto veloce con l’aspirapolvere senza fili senza sacco, essendo in corso la sfida Dyson VS Rowenta, ecco alcune caratteristiche da tenere a mente:

  • scopa elettrica senza fili 2.0 e aspirapolvere con tecnologia ciclonica Air Force per separare aria e polvere una volta aspirata
  • batteria agli ioni di litio da 21.9 V (con autonomia fino a 30 minuti in modalità portatile con potenza standard) e dock per ricarica
  • tempo di ricarica 3 ore
  • tubo scopa; 2 spazzoline motorizzate da integrare al tubo; Sofa Brush spazzola “toglipelo” per divani; lancia piatta; Easy Brush per i punti più in alto; mini elettrospazzola e bocchetta lancia piatta flessibile XL per la pulizia per l’abitacolo dell’automobile
  • 2 filtri uno installato e uno di ricambio
  • capacità contenitore polvere 0,4 L.

Su Amazon, l’aspirapolvere senza fili senza sacco la trovi al prezzo di 399,99€ (controlla nella pagina del prodotto per verificare eventuali cambiamenti). Ora che conosciamo le caratteristiche della scopa elettrica e aspirapolvere senza fili senza sacco Dyson Cyclone V10 e Rowenta Air Force 360, possiamo metterne a confronto pro e contro.

√ VANTAGGI scopa elettrica senza fili Rowenta Air Force 360 | Dyson VS Rowenta

Nella sfida Dyson VS Rowenta dobbiamo considerare tutti i fattori in gioco. È un match che mette in campo un valore un po’ diverso, però, questo va detto. Siamo infatti in due fasce di prezzo lievemente distanti. Il prezzo del Rowenta Air Force 360, infatti, su Amazon è di 399,99€. Sono 200,00 euro di meno rispetto al Dyson, che vorranno pur dire qualcosa! Il confronto può essere utile per capire se conviene risparmiare con prodotti meno costosi, ma senza rinunciare all’acquisto del miglior aspirapolvere in quanto a prestazioni. Che dire? Vediamo se il Rowenta ce la fa a battere l’avversario. Anche l’Air Force 360 ha l’aspirazione ciclonica e un serbatoio che separa l’aria dai residui solidi (polvere, briciole, peli ecc) catturati nella vaschetta. L’aria espulsa passa dal filtro, incaricato di raccogliere le microparticelle, e quindi ne esce depurata. Questa è la sostanza della meccanica ciclonica, potente e igienizzante. Altro vantaggio, come nel caso del Dyson, è la praticità dell’apparecchio per assenza di fili e sacchi, oltre alla possibilità di pulire senza mantenere il dito sul tasto per il tempo di attività (questo il Dyson non ce l’ha).
Come sempre, queste caratteristiche le mettiamo al vaglio del giudizio dei recensori, iniziando dal commento di una mamma di bimbi piccoli alle prese con i vari residui cosparsi ovunque, dopo pranzi e cene:

“È di una comodità mostruosa per pulire di tutto sul pavimento dopo ogni pranzo/cena con bambini… basta una passata e via, anche in macchina.”

E sarebbe anomalo il contrario perché la spazzola del Rowenta è motorizzata, e da una tecnologia del genere ci si aspetta quanto meno velocità e potenza. Le opinioni condivise confermano che anche sui tappeti la spazzola scorre perfettamente, come sui pavimenti normali, seguendo le curve col minimo sforzo del polso. Le spazzole ruotano a una velocità costante pulendo in profondità anche lo sporco incrostato e risucchiando granelli in un batter di ciglia. “Quello che mi è piaciuto è che, al contrario del presunto concorrente più blasonato, la testa è molto più piccola e facile da orientare, permettendone un utilizzo molto più veloce e semplice.”  Sempre dai commenti, scopriamo anche altri dettagli su aspirazione e durata della batteria: “Con il livello di aspirazione normale, i 20 minuti di autonomia sono sufficienti a pulire un appartamento di 100 mq. Con i giri del motore al massimo la si utilizzerà solo in casi estremi, quando la quantità di sporco è particolarmente elevata. In quest’ultimo caso, però, bisognerà accontentarsi di pochi minuti di funzionamento.”

Possiamo quindi parlare di vantaggio, perché in effetti 20 minuti di autonomia sono buoni… anche se poi ognuno ha il suo livello di sporco da pulire. Scende, invece, a 12 minuti in modalità boost. Sembrano pochi, ma come ci viene raccontato dai commenti: “La modalità con aspirazione massima prende quasi tutto al primo colpo in 70-80 mq.” Quanto ci mette a ricaricarsi? Un punto a favore della Rowenta: “Rispetto ai modelli Dyson, questo aspirapolvere senza fili senza sacco Rowenta richiede un’oretta in meno per la ricarica”. Da considerare, tuttavia, che la menzione resta generica (modelli Dyson). Nel caso del Dyson Cyclone V10 Absolute è di poco superiore, perché infatti arriva a 3,5 ore. Poco scarto di tempo. E poi, ricordiamo che il Dyson V10 pulisce fino a 60 minuti di autonomia con spazzola non motorizzata, e fino a 20 minuti con spazzola direct drive inserita in modalità 2. Passiamo ai materiali di costruzione e agli accessori. “Plastici e di ottima qualità per un assemblaggio impeccabile.”

Niente giri di parole per un giudizio ampiamente condiviso (guarda le recensioni). La scopa è dotata di diversi accessori per utilizzarla anche come aspirapolvere per le pareti, soprattutto in quei punti in cui si formano le ragnatele. Anche il sistema di pulizia del serbatoio dello sporco è molto semplice: il contenitore si svuota sollevando di poco la leva superiore in corrispondenza dell’indicazione PULL; sollevandola completamente, invece, permette di rimuovere il filtro estraibile che va lavato almeno una volta al mese. Anche gli accessori si possono semplicemente lavare con acqua e sapone. Essendo priva del sacco raccogli-polvere, la scopa elettrica senza fili Rowenta non richiede l’acquisto di consumabili. Un altro bel vantaggio per un risparmio a lungo termine. Inoltre, aggiungiamo (come precisato dallo stesso produttore) che anche questo aspirapolvere senza fili senza sacco si avvale della garanzia di reperibilità dei pezzi di ricambio per 10 anni, in caso di guasti. Riassumendo, questi sono i vantaggi più eclatanti del miglior aspirapolvere portatile Rowenta:

  • buona potenza di aspirazione in modalità normale, ottima in modalità turbo
  • ottima dotazione di accessori per pulire pavimenti, angoli del soffitto, mobili
  • buona maneggevolezza
  • ricarica veloce rispetto ad altri aspirapolvere senza fili senza sacco
  • filtro di ricambio aggiuntivo
  • peso ridotto del corpo motore (circa 2 Kg)
  • semplicità di pulizia delle varie parti con snodo cardanico per raggiungere anche pertugi stretti
  • comoda la pulizia del serbatoio che si apre verso il basso
  • indicatori di carica ben posizionati e visibili
  • bassi costi di consumo e manutenzione
  • bassa rumorosità.

X CONTRO scopa elettrica senza fili Rowenta Air Force 360 | Dyson VS Rowenta

Dopo i pro affrontiamo i contro, fedelmente riportati dai commenti dei recensori. Dalle opinioni condivise esce un confronto che mette in campo Dyson VS Rowenta.

L’aspirapolvere senza fili senza sacco Air Force 360, rispetto al modello Cyclone Dyson V10, è meno potente. Ma questo non stupisce troppo, essendo i Dyson rinomati proprio per il sistema multiciclonico di aspirazione. Al pari della potenza, però, il V10 risulta meno rumoroso del Rowenta. O comunque il rumore è “meno fastidioso”. Consigliamo di notare il valore “db” indicativo del livello di rumorosità di ogni scopa elettrica senza fili, aspirapolvere a traino o robot aspirapolvere. È pur vero che a un apparecchio potente non puoi chiedere il mutismo assoluto, altrimenti sarebbe un semplice giocattolo di plastica con il classico cricetino al posto del motore elettronico. Un’altra differenza a favore del Dyson riguarda la maggiore semplicità (= morbidezza) nell’inserire/smontare alcuni accessori. Restando nell’ambito degli accessori, le due spazzole rotanti (una più ampia per usi domestici e l’elettro-spazzola per autovetture) hanno un meccanismo di rotazione costante, diversamente da altri aspirapolvere. E se da un lato questo sistema migliora la pulizia, dall’altro incide pesantemente sulla durata della batteria.

In ogni caso, l’autonomia è di circa 20 minuti in modalità normale, e di 12 minuti in modalità turbo. Valori inferiori a quelli del Dyson, la cui spazzola ruota per merito dell’aria aspirata, diversamente dalla spazzola della Rowenta a motore. Scarto a favore del Dyson anche per quanto riguarda l’angolo di rotazione della spazzola, piuttosto limitato e che non sempre permette di seguire le traiettorie desiderate. Con la scopa elettrica senza fili Dyson, invece, è possibile compiere angoli di rotazione fino a 180 gradi. Sebbene ottimi gli accessori della Air Force 360, la loro qualità costruttiva non arriva ai livelli della Cyclone V10. Dalle recensioni scopriamo che qualcosa nel sistema di pulizia del contenitore dell’Air Force 360 ne complica la gestione. Semplice aprire il contenitore, come dicevamo, alzando la leva superiore, ma meno semplice svuotarlo. Il contenuto dovrebbe cadere senza alcuna difficoltà, come avviene anche nei modelli Dyson, ma di fatto “una parte del materiale raccolto resta incastrato tra filtro e parete esterna del contenitore.” che va tolta manualmente.



SFIDA ASPIRAPOLVERE A TRAINO Dyson VS Rowenta

Dyson Vs Rowenta

Dyson VS Rowenta: ultimi modelli aspirapolvere a traino

Passiamo ora a un prodotto diverso dai precedenti, da valutare in base alle sue caratteristiche e all’uso che se ne vuole fare. Un aspirapolvere a traino è sicuramente un apparecchio più impegnativo, adatto a pulizie intense in grandi spazi. Quali saranno i risultati della sfida Dyson VS Rowenta?

1 – Aspirapolvere a traino | Dyson Cinetic Big Ball Multifloor 2

Motore ciclonico e un vasto set di accessori, inclusa la scopa elettrica per tappeti e pavimenti, un accessorio per le scale che si può usare anche per i divani, poltrone e materiali in tessuto/pelle, un tubo a canna stretta per infilarsi nei punti più stretti.

È l’aspirapolvere a traino senza sacchetto Dyson Cinetic Big Ball Multifloor 2, dichiarato uno dei migliori aspirapolveri per chi soffre di allergie (approvato da Allergy Suisse e Asdthma & Allergy friendly). L’apparecchio condivide la tecnologia di tutti i modelli Ball: non si ribalta mai e torna in piedi automaticamente. Ma aggiunge il sistema SwanNeck con un’impugnatura che ruota a 360 gradi, in tre diverse posizioni, per un uso confortevole dell’aspirapolvere. In perfetto stile Dyson, anche questo apparecchio è stato progettato con una tecnologia sofisticata nel separare la polvere microscopica per non ostruire l’apparecchio con 2 benefici:

  1. nessun filtro da sostituire;
  2. la potenza di aspirazione resta costante.

Il Dyson arriva dotato di accessori a sgancio, semplicissimi da sostituire a seconda dei compiti da assolvere. Semplice e rapido, oltre che più igienico, anche lo svuotamento del contenitore che, stando alla descrizione del prodotto, “con un solo click” espelle lo sporco catturato. Potente e silenziosa, la Cinetic Big Ball emette il 25% in meno del rumore generato da altri modelli. Ma dei vantaggi ne parliamo a breve, ascoltando i pareri dei consumatori che possono confermare o smentire quanto descritto. Intanto, per concludere, andiamo a un’estrema sintesi delle caratteristiche (che trovi tutte qui), utili per fotografare il prodotto:

  • aspirapolvere a traino Dyson Cinetic Big Ball Multifloor 2
  • rumorosità: 80db
  • wattaggio: 700 watt
  • peso: 8,06 Kg
  • capacità: 0.8 litri
  • accessori: nuova spazzola pneumatica Dyson; tubo prolunga; spazzole scale e multifunzione a beccuccio
  • 5 anni di garanzia su tutti i componenti.

 Su Amazon, l’aspirapolvere a traino Dyson è disponibile a 449,65€ (prezzo che raccomandiamo di verificare perché potrebbe variare).

√ VANTAGGI aspirapolvere a traino Dyson Cinetic Big Ball Multifloor 2 | Dyson VS Rowenta

Iniziamo dai vantaggi del Cinetic Big Ball Multifloor 2, e il primo è quello che ricorre in tutti gli apparecchi del marchio: la tecnologia meccanica ad azione ciclonica generata dall’aria. Pratico, grazie alla spazzola pneumatica Dyson che si regola automaticamente per aderire a tutti i tipi di pavimenti, ti libera dall’interruzione per sostituire le spazzole.

L’aspirapolvere a traino è anche un ottimo prodotto per risparmiare sulle spese di manutenzione, perché privo di sacchetti e dotato di un sistema di filtri tale che ne evita l’intasamento, e quindi anche lavaggio e sostituzione periodica. Il risparmio è dato dall’abbattimento dei costi per l’acquisto di questi accessori. Nonostante la manutenzione sia poca, comunque c’è e va fatta. Infatti, bisogna estrarre il filtro e pulirlo una volta al mese (basta lavarlo sotto acqua corrente e lasciarlo asciugare), e inoltre si consiglia di pulire bene spazzola e serbatoio dopo le pulizie. Per quest’ultimo è sufficiente passare un panno umido e poi lasciarlo asciugare. La qualità costruttiva è un altro dei pro da considerare a questo prezzo. Ecco cosa dicono: “Impeccabile dal punto di vista costruttivo. I materiali sono di qualità e gli incastri precisi al decimo di millimetro, cosa che garantisce all’aspirapolvere un rendimento maggiore senza perdite sull’effetto vuoto aspirante.” La grande ingegneria costruttiva della Dyson si mostra ancora una volta all’altezza della tecnologia intelligente: l’aspirapolvere a traino Dyson diminuisce nelle dimensioni ma aumenta la potenza di aspirazione. Classe A per un consumo elettrico basso e livello rumore notevolmente abbattuto rispetto agli aspirapolvere precedenti.

Veniamo alle prestazioni di pulizia: la potenza di aspirazione è eccezionale, così come riportato da tutte le recensioni (che trovi in questa pagina). Sorprendente risulta il lavoro della spazzola pneumatica che scorre su ogni pavimento raccogliendo polvere e granelli, risucchiate vorticosamente dalle fessure anteriori. Ecco cosa dicono di lei: “È veramente pneumatica e grazie al mantice posto alla base è in grado di regolare automaticamente l’altezza in base all’aspirazione, prevenendo anche eventuali danni all’accessorio”. E a proposito degli accessori, tutti quelli che arrivano con l’aspirapolvere a traino della Dyson sono facilmente intercambiabili. Basta premere il pulsante rosso dietro al manico della scopa per sfilare via il tubo flessibile e collegare l’accessorio, oppure è possibile collegarli sul tubo rigido al posto della scopa per pavimenti (più utile per raggiungere zone alte come muro e soffitto). E sono anche magicamente funzionali, per pulire nei punti più ostici. Spazzolina e tubo rigido sono quelli più utilizzati, secondo le esperienze condivise. Anche il tubo flessibile risulta comodissimo nelle faccende quotidiane, seppure sia un po’ cortino per arrivare a mobili alti più di 90 cm. Ma non rasentiamo la pignoleria e concentriamo piuttosto sugli altri vantaggi.

Ad esempio, il filo è lungo ben 6 metri per consentire di passeggiare con l’aspirapolvere a traino in lungo e in largo, associando il tubo flessibile per muoversi a una distanza di 10 metri. Il cavo si riavvolge premendo il pulsante apposito sul lato opposto a quello dell’avvio. Ci mette 5 secondi a tornare nella ruota destra. Abbiamo accennato al sistema di svuotamento del contenitore: “Immediato e semplicissimo”, come commentano la maggior parte dei recensori. “Basta rimuovere il contenitore premendo il tasto rosso sul manico e contemporaneamente tirandolo verso di sé, poi posizionarlo sul cestino della spazzatura e schiacciare a fondo lo stesso tasto rosso sul manico.”  E il peso? Dyson Cinetic Big Ball Multifloor 2 pesa 8,06 Kg.: non proprio leggerissimo ma ammissibile per un aspirapolvere a traino. Risulta comunque maneggevole negli spostamenti da una stanza all’altra grazie al manico posto sul motore.

In sintesi, questi i vantaggi più allettanti:

  • elevata capacità aspirante da pavimento e superfici rigide
  • ottima qualità costruttiva
  • nessun filtro da pulire-lavare
  • nessuna spesa extra per sacchetti e filtri
  • cavo sufficientemente lungo per pulire una stanza anche grande
  • montaggio degli accessori semplice
  • cavo auto-avvolgibile
  • svuotamento del sacco semplice
  • elevato raggio di lavoro
  • funzione anti ribaltamento
  • classe energetica A.

Miglior aspirapolvere a traino? Di pro ne ha tanti, ma vediamo quali sono i “contro” più condivisi dalle recensioni.

X CONTRO dell’aspirapolvere a traino Dyson Cinetic Big Ball Multifloor 2 |Dyson VS Rowenta

I “contro” sono pochi, ma ci sono e li riportiamo così come recensiti. Uno dei primi più commentati riguarda il tubo flessibile: “un po’ corto per raggiungere i ripiani dei mobili e le mensole più in alto.” Segue la piccola delusione di chi avrebbe gradito una maggiore dotazione di accessori, come ad esempio la spazzola a U per pulire le superfici orizzontali in alto. Qualche osservazione anche sulla spazzola pneumatica, che resta fenomenale ma che arriva difficilmente sotto le superfici dei mobili bassi con la sua altezza minima di ingombro di 5 cm. In ogni caso, il problema è risolvibile ovviando con la prolunga sottile dotata anche di spazzola retrattile. Qualche perplessità anche sul peso del Dyson, percepito qua e là un po’ troppo ingombrante. E infine, il costo elevato dell’apparecchio. Ma questa è un’altra storia: la qualità si paga. E non possiamo considerarla un difetto, se avvalorata dai fatti.


 2 – Aspirapolvere a Traino | Rowenta Silence Force Multi Cyclonic Animal Care Pro

Siamo sempre sul campo Dyson VS Rowenta, quindi ora passiamo all’alternativa più economica del Silence Force Multi Cyclonic Animal Care Pro. Aspirapolvere a traino senza sacco, classe di efficienza energetica A, nasce apposta per la pulizia di ambienti vissuti da animali.

Motore potente con tecnologia multiciclonica che separa aria e polvere senza perdere in prestazioni, e molto silenzioso – solo 68 dB(A) – in conformità della norma internazionale IEC 60312-1. Anche questo apparecchio è dotato di filtri di elevata qualità che catturano le particelle microscopiche all’origine di asma e allergie, e di un pratico e igienico sistema di svuotamento – Clean Express Ergo System. Il Silence Force della Rowenta arriva dotato di accessori per pulire pavimenti e tappezzeria, e per raccogliere i peli volanti di cani e gatti. Veniamo agli accessori. Tanti e interessanti per la loro utilità:

  • Dalla spazzola rigida per un’aspirazione decisa,
  • alla spazzola per tappeti e moquette,
  • alla micro spazzola per divani e tendaggi
  • al tubo flessibile, quello rigido telescopico e il tubo a becco per arrivare nei posti più angusti
  • nel maniglione di manovra si trova collocata un’altra spazzola dal tocco più delicato per la pulizia rapida di lampade, sedie, tavoli e suppellettili.

Si monta semplicemente staccando il tubo prolunga e facendola scorrere verso il bordo della maniglia. Chi ha già messo all’opera tutte le spazzole, trova particolarmente comode la maxi-turbo spazzola e la spazzola motorizzata per l’aspirazione del pelo di animali. Anche se sembra complessa, la gestione delle spazzole si può fare benissimo leggendo il libretto delle istruzioni che spiega nel dettaglio tutte le combinazioni possibili in base al tipo di pulizia. Qualche dettaglio pratico per capire se questo è il miglior aspirapolvere a traino:

  • tecnologia multiciclonica
  • motori a risparmio energetico
  • Clean Express Ergo System
  • manico ergonomico con tre aree di grip
  • tubo telescopico in metallo XXL
  • spazzole per divano, pavimenti, parquet; mini spazzola motorizzata e maxi turbo spazzola
  • rumorosità: 68 dB(A)
  • peso: 10 Kg / capacità 2 litri
  • wattaggio: 750 watt.

Su Amazon, l’aspirapolvere a traino Rowenta è disponibile al prezzo di 220,71€ (da ricontrollare a questa pagina per verificare eventuali aggiornamenti).

√ VANTAGGI aspirapolvere a traino Rowenta Silence Force Multi Cyclonic| Dyson VS Rowenta

Fra i vantaggi dell’aspirapolvere a traino Rowenta, la certificazione energetica classe A, per un risparmio dei consumi a fronte di una buona potenza di aspirazione. Il filtro HEPA H13 (che si trova incorporato nel contenitore) sanifica l’aria e trattiene tutto ciò che viene catturato, risulta efficientissimo alla prova in casa. Come pure risulta buona e confortevole la portabilità dell’aggeggio malgrado la sua robustezza.

Corpo macchina senza sacco non eccessivamente pesante, compatto e facilmente manovrabile con una comoda maniglia che ospita il comando a slitta per regolare intensità e forza di aspirazione (utile per pulire tende e tappeti senza effetto “risucchio”). Si muove su due ruote posteriori che ne facilitano lo spostamento e copre un’area piuttosto ampia, considerando la lunghezza fuori norma del cavo di alimentazione estraibile. Fra gli accessori, il tubo telescopico in metallo zincato, la spazzola rotante per pavimento e per mobili (divano, poltrone, tende e tessuti), la piccola bocchetta sulla lancia per le piccole superfici. Due delle spazzole funzionano con il sistema maxi turbo per aumentare la potenza d’aspirazione anche sui tappeti. La comodità degli accessori è avvertita come un enorme vantaggio, perché dà modo di passare dalla pulizia del pavimento alla pulizia del divano senza montare e smontare accessori, accelerando le operazioni di pulizia. Facciamo un piccolo elenco per una sintesi dei “pro” dell’aspirapolvere Rowenta Silence Force evidenziati nelle recensioni:

  • tecnologia ciclonica
  • regolatore di aspirazione sul maniglione
  • classe energetica A
  • ottimi materiali e robusta
  • silenzioso (solo 68 dB)
  • super-accessoriato.

X CONTRO aspirapolvere a traino Rowenta Silence Force Multi Cyclonic| Dyson VS Rowenta

Ogni miglior aspirapolvere a traino ha anche i suoi fatidici “contro”. Quelli della Rowenta Silence Force Multi Cyclonic Animal Care Pro ce li facciamo raccontare direttamente dai recensori. Il primo avvisa di prestare attenzione al cavo alimentazione, perché “tende ad arrotolarsi su se stesso formando nodi. Un meccanismo che con il tempo è probabile si assesti meglio.”

Un altro piccolo “neo” riguarda, invece, il filtro: “Va lavato spesso ed è una cosa scomoda, inesistente nei Dyson. Così come le dimensioni del contenitore per la polvere sono un po’ ridotte.” Per quanto riguarda le dimensioni, mi sento di dire che alcuni valori sono per forza di cose legati al prezzo del prodotto. È vero che stiamo mettendo il Dyson VS Rowenta per capire quale sia il miglior aspirapolvere, ma è un confronto che serve per capire se anche un prodotto meno costoso può essere una valida alternativa, senza pregiudicare potenza di aspirazione, efficienza del filtro, semplicità della manutenzione, risparmio sui consumi, maneggevolezza, versatilità degli accessori. Un confronto troppo ravvicinato è un po’ azzardato, perché è ovvio che per quanto riguarda alcuni dettagli come la capienza, per esempio, più è alto il prezzo maggiore è il valore associato. Ciò detto, anche la qualità dei materiali del Rowenta, sebbene apprezzata, risulta meno elevata rispetto al Dyson. 



SFIDA ASPIRAPOLVERE PORTATILE Dyson VS Rowenta

Dyson Vs Rowenta

Dyson VS Rowenta: Miglior aspirapolvere senza fili senza sacco portatile?

Il miglior aspirapolvere senza fili senza sacco è quello portatile e pratico, usato per pulire alla svelta tavolo, pavimento, divano e interni d’auto. Simile all’aspirapolvere antiacari per materassi, anch’esso molto in voga negli ultimi anni. È una valida alternativa all’aspirapolvere a traino e alla scopa elettrica senza fili, ma non li può sostituire in toto. Ci sono infatti alcune funzioni che non gli competono. Come valutare il miglior aspirapolvere senza fili senza portatile? Ancora una volta Dyson VS Rowenta. Ma prima di vedere i prodotti nel dettaglio, stabiliamo quali sono i criteri per valutare il miglior aspirapolvere di questa categoria. Procediamo per punti:

  • potenza dell’aspirazione: il dato da guardare è quello espresso in “Air Watt”, che indica la potenza di aspirazione di tutti i sistemi aspiranti (più è potente il prodotto, più alto è il prezzo)
  • capacità del contenitore
  • autonomia dell’aspirapolvere indicata con i minuti di attività che può assicurare alla massima potenza (solitamente)
  • velocità di ricarica della batteria
  • rapporto qualità/prezzo
  • dotazione di accessori

Il miglior aspirapolvere è anche multifunzione, ovvero aspira briciole ma poi diventa un mini aspirapolvere portatile per la casa e l’automobile. Valuta il prezzo anche in rapporto a questa versatilità.

1 – Miglior aspirapolvere e aspirabriciole portatile | Dyson V7 Trigger

Dyson V7 è un aspirapolvere senza fili e aspirabriciole con motore digitale in miniatura, trattandosi di un mini aspirapolvere. La tecnologia 2 Tier Radial torna, infatti, con i suoi 15 cicloni disposti su due schiere per aumentare il flusso d’aria, la capacità di separazione della polvere e per dar la caccia alla polvere più fine.

A livello di prestazioni siamo sempre ad alti livelli. Batteria al Litio per assicurare una buona autonomia pari a 30 minuti e con un tempo di ricarica di 3.5 ore. Il recipiente si svuota facilmente e in modo igienico, senza toccare nulla del materiale raccolto. Piuttosto valida anche la dotazione degli accessori multifunzione: 

  • bocchetta a lancia per gli angoli inaccessibili;
  • mini-turbo spazzola per la pulizia degli imbottiti;
  • mini spazzola motorizzata con setole in nylon rigido per rimuovere i peli di animali domestici e lo sporco restio ad andarsene.

Il mini aspirapolvere pulisce fino a sei minuti con la massima potenza di aspirazione. Vediamo qualche caratteristica utile dell’aspirapolvere senza fili portatile Dyson

  • potenza regolabile con interruttore
  • voltaggio: 21.6 volt
  • capacità: 2,73 kg
  • peso: 1,71 kg
  • 2 anni di garanzia su tutti i componenti
  • classe efficienza energetica A.

Su Amazon, il Dyson V7 è disponibile al prezzo di 298,99€ (verifica eventuali aggiornamenti alla pagina del prodotto).

√ VANTAGGI aspirapolvere portatile Dyson V7 Trigger | Dyson VS Rowenta

Quali sono i “pro” dell’aspirapolvere senza fili Dyson V7 Trigger? Iniziamo dal vantaggio che va dritto all’essenza: la sua potenza.

Riportiamo la recensione così come l’abbiamo trovata: “Il Dyson V7 Trigger non è così leggero e maneggevole come pensavo, ma per avere una potenza del genere era ovvio che non potesse avere un motore piccolo e leggero.” La potenza è quella garantita da un sistema a ciclone che vive dentro un aspirapolvere dal corpo compatto e incorpora ben due filtri interni. E leggiamo ancora: “Aspira benissimo, grazie anche alla spazzola motorizzata che facilita immensamente il compito. Costoso, ma su questo pianeta la qualità si paga.” In breve, i vantaggi da considerare sono:

  • tecnologia ciclonica / elevata potenza aspirante
  • doppio filtro interno
  • spazzola motorizzata
  • manutenzione semplice (dalla pulizia del filtro, in acqua tiepida, a quella dello scomparto polvere).

X CONTRO dell’aspirapolvere portatile Dyson V7 Trigger | Dyson VS Rowenta

E i “contro” del Dyson V7? Dalle varie opinioni condivise abbiamo individuato un motivo di disappunto ricorrente: “la batteria non dura moltissimo”. È anche vero, però, che il mini aspirapolvere lavora così tanto intensamente che ci sta tutto lo “sfiato” dopo la full immersion di un quarto d’ora! Per il resto, trattandosi di un apparecchio dai compiti “limitati”, non ha sollevato altre considerazioni.


2 – Miglior Aspirapolvere / Aspirabriciole portatile | Rowenta Extenso Cyclonic

Mini aspirapolvere senza fili senza sacco Extenso Dry – è un aspirabriciole compatto e leggerissimo (pesa solo 1,65 kg). Un elettrodomestico utile per le piccole pulizie quotidiane, progettato con tecnologia ciclonica.

Basta una passata con una bocchetta telescopica, a una sola velocità, per aspirare da terra, tappeti, divani e nella macchina, polvere, briciole, residui organici come polvere di caffè, capelli, peli di gatti e sabbia della lettiera. Copre un raggio d’azione di 30 metri e lavora fino a 16 minuti a piena carica. Raccoglie il materiale aspirato in un contenitore con capacità pari a 0,35 litri. Chi l’ha scelta, ne conferma l’ottima efficienza che migliora con la bocchetta con setole.

Ecco una sintesi delle sue caratteristiche:

  • tecnologia ciclonica
  • bocchetta telescopica integrata
  • spazzolina per aspirare divani e tappeti
  • filtro HEPA e doppio filtro interno per mantenere pulito ed efficiente il motore di aspirazione
  • autonomia: 16 minuti; raggio d’azione: 30 metri
  • capacità del contenitore: 375 ml
  • peso: 1,65 kg
  • voltaggio: 2 volt
  • base di ricarica per la batteria.

 Su Amazon, l’aspirapolvere senza fili senza sacco è disponibile al prezzo di 44,00€ (ma controlla per eventuali aggiornamenti).

√ VANTAGGI aspirapolvere portatile Rowenta Extenso Dry| Dyson VS Rowenta 

Anche l’Extenso Dry viene recensito per i suoi vantaggi. Un prodotto conforme alla descrizione, potente e con una buona autonomia, ma che va utilizzato per assolvere i compiti per i quali è stato progettato. È un aspirabriciole che entra in funzione con lo scatto in avanti del tasto, senza doverlo tener premuto, e con lo scatto a ritroso si spegne.

Facile da usare, comodo per la sua impugnatura ergonomica e per il suo peso piuma (di circa un chilogrammo). Chi lo ha testato, lo recensisce come il miglior aspirapolvere portatile con tecnologia ciclonica, piuttosto potente, per aspirare polvere, sporcizia, peli dai pavimenti e dalla tappezzeria anche della macchina. Con il beccuccio telescopico arriva un po’ ovunque, anche in spazi ristretti. Certo, pretendere le prestazioni di un aspirapolvere senza fili senza sacco, o quelle di una scopa elettrica senza fili, è poco realistico. Come premesso, il vantaggio di questo aspirabriciole portatile è nella sua rapidità nel rimuovere piccoli detriti in pochi minuti, ma con una ciclonica potenza di aspirazione. Quindi lo fa bene. La ricarica automatica può durare anche tre/quattro giorni, a seconda dell’uso, e rimette in piedi il piccolo aspirabriciole affaticato alimentandolo alla sua base. La batteria è dotata di un sensore che ne evita il sovraccarico (e interrompe la ricarica quando arriva al massimo). Semplice, la pulizia del filtro permanente e dello scomparto polvere. Il filtro si può cambiare anche dopo parecchio tempo, se si fa una buona manutenzione (lavandolo sotto l’acqua ogni tanto e lasciandolo asciugare bene).

In realtà, dalle recensioni scopriamo che il doppio filtro interno (cosa rara per gli aspirabriciole di questo prezzo), consente di mantenere pulito ed efficiente il motore di aspirazione. E ricordiamoci che la forza aspirante è principalmente determinata dal livello di saturazione del filtro. Ecco perché è importante tenerlo sempre pulito. È presente anche un secondo filtro di ricambio, da usare quando il primo non è ancora asciutto e pronto all’uso. In conclusione, l’aspirapolvere senza fili senza sacco Rowenta “svolge bene il suo compito, e il prezzo è ben rapportato ai suoi vantaggi.” Per quanto riguarda gli accessori, le setole della bocchetta potrebbero consumarsi con l’uso giornaliero, ma sul sito online di Rowenta bocchetta con setole e gruppo filtro si trovano a prezzi veramente irrisori (1,60 cadauno).

X CONTRO dell’aspirapolvere portatile Rowenta Extenso Dry | Dyson VS Rowenta

Cosa possiamo dire dei contro dell’aspirapolvere senza fili senza sacco portatile Extenso Dry Rowenta?

Le “malelingue” a briglie sciolte parlano di una “bocchetta di aspirazione che, seppure estensibile, non si adatta agli angoli, rendendo difficoltoso il lavoro. Poco pratica, la prolunga telescopica è scomoda da estrarre e ancor più se inserita la bocchetta con le setole a pressione.” Altro appunto riguarda le dimensioni del collettore della bocchetta, maggiori del corpo aspirabriciole. Un’avvertenza più che un difetto: “Per quanto potente, il Rowenta è sempre un aspiratore compatto che fa quello che può. Non è fatto per aspirare sassolini e polvere, considerata soprattutto la dimensione della sua ventola.” Un secondo fattore da valutare riguarda la batteria ricaricabile. Ascoltiamo un altro parere: “Necessita una fonte di ricarica a 220 sempre presente, quindi si deve tenere in casa per averlo con l’autonomia necessaria. Anche perché le batterie NiMh sono note per la loro accentuata autoscarica.” In conclusione, se utilizzato per le piccole pulizie di emergenza in auto può andar bene, ma per pulire l’auto a fondo ci vuole uno di quegli aspirapolvere con tubo lungo e sottile in punta, che arriva bene dappertutto e aspira anche sassi e polvere da tessuti e sedili.



SFIDA ROBOT ASPIRAPOLVERE Dyson VS Rowenta

Dyson Vs Rowenta

Dyson VS Rowenta: Il miglior aspirapolvere robot?

Da qualche tempo ormai è entrato in casa il robot domestico. Costruito con una tecnologia avanzata e sensori di intelligenza artificiale, riesce a mappare l’ambiente e a rimuovere lo sporco dove occorre. I più evoluti sono connessi allo smartphone e si lasciano controllare da remoto con un’app., per pulire anche quando sei fuori casa. Non confonderti con la scopa elettrica senza fili, non c’entra nulla, perché il robot aspirapolvere ha tutt’altra forma e tecnologia. Ancora, Dyson VS Rowenta, ed è l’ultimo match: le due case producono aspirapolvere robot di cui vedremo a breve funzionalità, pro e contro. Per riuscire a valutare quale dei due marchi è il migliore per te, leggi oltre per capire cosa valutare. Nascendo come robot, ci si aspetta un piccolo automa per casa, autosufficiente e perfettamente a suo agio in alcune attività e manovre.

Il robot aspirapolvere deve saper aggirarsi nella stanza senza rimbalzare sugli ostacoli, riuscendo a evitarli o a superarli. Non cadrà dalle scale e sa mappare il territorio da pulire, costruendo un percorso preciso e non casuale. Uno degli ultimi sistemi adottati per il robot aspirapolvere è quello a laser, naturalmente uno dei più pignoli. Prima di valutare prestazioni, funzioni e prezzi, è consigliabile considerare l’area da pulire. Da essa, infatti, dipende la scelta del miglior aspirapolvere per altri parametri: capacità del contenitore, durata della batteria e autonomia nella mappatura delle stanze. Ci sono robottini che tornano anche alla base di ricarica una volta finito di lavorare. Quali elementi strutturali considerare? Li mettiamo a elenco per una lettura più semplice e immediata:

  • filtro integrato per catturare le microparticelle (che lasciate libere di circolare in aria, ci causano quei fastidiosi problemi allergici)
  • livello del rumore ambientale (verifica che il valore accanto al “db”, ovvero decibel, sia inferiore a 72)
  • dimensioni (controlla che passi facilmente sotto i mobili più bassi)
  • pulizie programmabili (sfrutta l’autonomia e fatti pulire casa anche quando sei fuori per lavoro o in giro!)
  • telecomando e app. per smartphone (gestisci il robot da remoto).

 Ora hai sufficienti elementi per capire quali dei due modelli, Dyson VS Rowenta, è il miglior aspirapolvere robot. Vediamo i modelli nel dettaglio.

1 – Miglior Aspirapolvere Robot| Dyson 360 Eye

Dyson 360 Eye V2 Dyson Digital Motor raddoppia la potenza di aspirazione con il sistema Cyclone, e migliorano le prestazioni di pulizia grazie alla spazzola più grande, adatta a ogni tipo di pavimento.

Si chiama “Eye” perché ha una telecamera centrale per catturare immagini di oggetti e mobili che trova sul suo percorso, e per orientarsi negli spazi. Non ha lo spegnimento automatico ma si può controllare da remoto, pianificando il tempo di pulizia dallo smartphone con l’app Dyson Link. Ecco le caratteristiche del robot aspirapolvere Dyson 360 Eye:

  • aspirapolvere robot senza cavo
  • potenza: 160 watt
  • capacità: 0.33 litri
  • navigazione intelligente
  • base di ricarica
  • peso 2,42 kg.

Su Amazon, il costo del robot aspirapolvere Dyson è di 999,90€ (verifica qui per controllare il prezzo).

√ VANTAGGI Robot Aspirapolvere Dyson 360 Eye | Dyson VS Rowenta

Il vantaggio di un motore Dyson con il sistema ciclonico lo conosciamo ormai, riguarda la sua potenza di aspirazione e i suoi 160 watt. La tecnologia investita dalla casa madre nella meccanica degli apparecchi è una sicurezza in quanto a performance.

Su questo non ci piove! E anche in questo piccolo corpo motore del robot aspirapolvere senza fili senza sacco “respira” il sistema Cyclone. Ma non solo: il robot aspirapolvere Dyson integra sistemi intelligenti per renderlo autonomo nelle pulizie per una buona mezz’ora (con batteria completamente carica). Inoltre, si lascia programmare e monitorare dallo smartphone con un’app “Dyson Link” (da scaricare da Google play store o da App store), che a quanto pare si configura anche in modo molto semplice. Ma veniamo alla pratica:

“Il prodotto aspira con una notevole potenza. Trova polvere anche dove sembra pulito.” Fin qui tutto come previsto. E anche questa seconda recensione è piuttosto entusiasta: “Dopo tre mesi di intenso utilizzo posso dire che ci ha notevolmente semplificato la vita. Il Dyson 360 Eye è un aspirapolvere robotizzato con un  sistema Cyclone utilizzato anche in questo gioiellino che mantiene la sua efficacia malgrado le dimensioni ridotte, per un livello di pulizia così profondo da non avere rivali al momento. E tutto con una batteria che dura mezz’ora a carica completa.”

La signora prosegue dicendosi più che soddisfatta soprattutto perché ha una casa grande e l’autonomia del Dyson 360 Eye basta a pulire anche le zone ampie. Felice anche la scoperta dell’app. che consente di programmare e avviare la pulizia anche dopo essere uscita di casa, monitorandolo continuamente.

Come si comporta sui tappeti? Su quelli a pelo raso, stando sempre alla prova in casa: “È abbastanza efficace anche se non eccellente”, ma il motivo lo approfondiamo nei “contro”. Qui, concludiamo ammettendo che, pregi o difetti, il robot aspirapolvere Dyson semplifica l’amara vita delle pulizie quotidiane: “Ora che i pavimenti sono aspirati, mi basta spolverare, dare una lavata e ho finito. Mentre prima il tempo maggiore lo perdevo ad aspirare.” Questi sono i vantaggi che offre il robot aspirapolvere senza fili senza sacco Dyson 360 Eye. Funziona tutto perfettamente? Veniamo ai contro.

X CONTRO del Robot Aspirapolvere Dyson 360 Eye | Dyson VS Rowenta

Stando alle recensioni del robot aspirapolvere Dyson 360 Eye, il software non risulta proprio perfetto, e qualche crepa ne mette in discussione il rapporto qualità / prezzo. Ce ne sono poche di recensioni, a dire il vero, ma quelle condivise lamentano “difettucci” tecnologici sperimentati durante l’uso quotidiano dell’apparecchio intelligente. Eccoli riassunti per punti:

  • non è preciso nel mapping autonomo
  • non ha lo spegnimento automatico
  • tende a bloccarsi sugli ostacoli più bassi
  • talvolta i cingoli si bloccano su copriletti, copridivani, tende
  • manuale solo in lingua inglese.

Ora, consideriamo che il software può anche essere difettoso in qualche caso più particolare. Bizzarro, però, pretendere che il robottino scavalchi un flute per lo champagne, per esempio. Forse potrebbe riuscire meglio se incontra una tazzina di caffè sul suo percorso. Ma questa è una considerazione personale.

Ognuno deve fare i conti con le proprie aspettative, con il budget e… con la realtà. Altrimenti è un po’ come cercare l’asino che vola. Ad esempio, fra le recensioni condivise c’è chi lamenta che: “Se cade qualcosa, non gli puoi indicare il punto preciso in cui pulire.” A questo proposito, però, viene normale pensare che ok, sarà pure un robot intelligente, ma non è ancora così finemente intelligente da eguagliare capacità di logica e comprensione propri dell’essere umano. C’è però da dire che alcuni modelli di robot aspirapolvere (decisamente più economici) prevedono la possibilità di pulire solo in determinai punti. Quindi evidente fallo del sistema Dyson su questo versante. Altro commento poco brillante riguarda la performance sui tappeti:  “Su quelli a pelo raso è abbastanza efficace anche se non eccellente, perché nel mio caso ho bisogno di fare più passate a causa dell’onnipresente pelo del mio volpino. Sui tappeti che hanno le frange si inceppa spesso.”


2 – Miglior Aspirapolvere Robot | Rowenta Smart Force Cyclonic Connect

Rowenta Smart Force Cyclonic Connect è un aspirapolvere senza fili senza sacco con tecnologia ciclonica, laser di navigazione intelligente combinata con una videocamera integrata con ampia copertura della superficie da pulire in 2 modalità, metodica e completa, e con 3 livelli di potenza.

Con la sua forma a D riesce a pulire anche negli angoli. Il piccolo automa ha 7 programmi e include una spazzola centrale motorizzata che lavora bene su qualsiasi superficie, anche sui tappeti. Costruito con 3 sensori intelligenti, gira per casa senza cadere, evitando muri, mobili e scale. Supporta la connettività per smartphone tramite WiFi per impostare programmi e controllare il robot da remoto per mezzo di un’app. Qualche informazione utile per valutare al meglio il miglior aspirapolvere robot:

  • tecnologia ciclonica
  • laser di navigazione + videocamera integrata
  • 2 modalità di pulizia / 3 livelli di potenza / 7 programmi
  • 3 sensori intelligenti
  • connettività wireless tramite app.
  • batteria litio
  • 3 ore di ricarica per un uso fino a 60 minuti
  • base e sistema di ricarica intelligente che permette di caricare solo quello necessario per tornare a pulire
  • classe di efficienza energetica A+++
  • peso: 5,36 Kg
  • capienza serbatoio: 0,5 litri,

Prezzo? Su Amazon, il robot aspirapolvere costa 549,00€ (controlla la scheda del prodotto per una verifica aggiornata).

√ VANTAGGI Robot Aspirapolvere Rowenta Smart Force Cyclonic Connect | Dyson VS Rowenta

Anche questo della Rowenta è un aspirapolvere robot nato per essere intelligente. Anch’esso di fascia alta, visto il prezzo. E anche lui dotato di aspirazione ciclonica molto potente, anche in modalità normale (ne ha una anche turbo per tappeti e moquette), e con una spazzola che gira vorticosamente.

Integra l’app. per la connessione wireless e sensori infrarossi per la navigazione intelligente. Pulisce a fondo e con grande potenza di aspirazione ciclonica. Arriva con un cavo di alimentazione è piuttosto lungo e con la sua base di ricarica. La spazzola è lunga 25 cm e si aziona mediante il pulsante di avvio e con un altro pulsante si programma il ritorno alla stazione di ricarica. Anche questo robot aspirapolvere senza fili senza sacco integra una videocamera infrarossi e un sensore laser per marcare la zona da pulire, evitando di sbattere contro oggetti, pareti e mobili. Completo di connettività con app da smartphone “My Smart Force di Rowenta”, si può programmare per eseguire varie operazioni agli orari prestabiliti (impostando ore e minuti di avvio e potenza).

La navigazione è stata pensata per seguire una traiettoria lineare e pulire anche appartamenti di 75/80 metri quadrati in poco meno di un’ora. Il serbatoio del robot Rowenta ha una buona capienza di 0,5 litri. Il vantaggio più grande di questo robot aspirapolvere è la sua potenza di aspirazione, paragonabile solo al Dyson 360 Eye. Quindi, nella sfida Dyson VS Rowenta, questo elemento porta i due contendenti a un punteggio paritario. Per decretare il miglior aspirapolvere occorre mettere in fila anche i “contro”.

X CONTRO Robot Aspirapolvere Rowenta Smart Force Cyclonic Connect | Dyson VS Rowenta

Quali sono i contro del Rowenta Smart Force Cyclonic Connect? Uno dei difetti è la sua altezza, pari a circa 14 centimetri, e tale da inibire un po’ le pulizie dei mobili più bassi. Anche nella mappatura della superficie resta a un livello “basico”, come per altro il Dyson 360 Eye. In questo senso, la sfida Dyson VS Rowenta si appiana sulle similitudini dei pro e contro, considerando che pure il robottino Smart Force Cyclonic di tanto in tanto incontra qualche ostacolo che ne complica il tragitto ma senza mai interromperlo. La forza delle ruote motrici sembra cavarsela per liberarsi dell’intoppo. Un altro “neo”, di quelli che a lungo andare potrebbero dar fastidio, riguarda la manutenzione un po’ più impegnativa rispetto ad altri apparecchi. Ci sta che il contenitore venga svuotato almeno ogni due settimane, il minimo sindacabile, ma anche i filtri necessitano di costante riguardo perché bisogna sciacquarli e lasciarli ad asciugare per almeno 12 ore.

Rowenta Smart Force Cyclonic Connect, nero
Prezzo di listino: EUR 549,00
Prezzo: EUR 549,00
Price Disclaimer


Dyson VS Rowenta: qual è il miglior aspirapolvere?

La sfida resta semi aperta, aspettando i prossimi modelli in uscita!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *