galaxy note 8

Galaxy Note 8: Samsung presenta il suo nuovo top di gamma

Ricordate il disastro legato al Note 7? Samsung non ci sta e ha appena presentato il suo successore. Galaxy Note 8 riuscirà a rimediare?

Quando si è cominciato a parlare di Galaxy Note 8, le reazioni stupite della stampa specializzata hanno imperversato per tutta l’estate. Dopo l’incidente del 2016, quando alcuni modelli di Note 7 si sono rivelati a rischio di esplosione, Samsung ha prima cercato di minimizzare, per poi arrendersi e togliere dalla produzione in fretta e furia uno smartphone che aveva già attirato critiche adoranti. Un danno enorme, sia economico sia alla credibilità della casa coreana, con molti commentatori sicuri nel ritenere che il brand Note fosse definitivamente morto. Invece, dopo il successo del Galaxy S8, Samsung ha preso coraggio e deciso di tentare la fortuna lanciando l’ottava versione del proprio smartphone più grande. A giudicare dalla presentazione, avvenuta ieri, possiamo prevedere che si tratterà di un successo.

galaxy note 8
UN MOMENTO DELLA PRESENTAZIONE

Note, il grande amore di Samsung

Durante la presentazione il capo della divisione mobile di Samsung, Koh Dong-jin, ha raccontato che ama troppo il concetto legato agli smartphone Note per abbandonarlo nel nulla. Una spiegazione tutto sommato convincente, anche a fronte dei milioni di pezzi venduti negli anni precedenti al 2016. In fondo, il mercato sembra ancora avere fame di telefoni molto grandi, e in quanto a grandezza Galaxy Note 8 ha decisamente pochi rivali. Se poi è vero che le stime di percezione del brand, come sostiene Samsung, sono rimaste immutate rispetto al 2016, siamo certi che Note 8 sarà un grande successo.

Design

Galaxy Note 8 è davvero un telefono di grandi dimensioni. 6.3 pollici di display non sono certo pochi e, se avete la mano piccola, o se siete a disagio con i telefoni da 5.5 pollici in su, possiamo consigliarvi fin da subito di optare per un altro modello. Nonostante la grandezza, le proporzioni adottate sono le stesse viste su S8. La ratio di 18.5:9 è infatti identica al fratellino minore, il che significa che il telefono sarà più stretto e più lungo della media. Anche lo schermo è identico, ovvero quell’Infinity Display che già avevamo descritto come il migliore disponibile su uno smartphone al giorno d’oggi. Per quanto riguarda il design, oltre al bellissimo corpo all-glass (la custodia è quasi obbligatoria!), vediamo il display incurvato, pur se in modo meno pronunciato rispetto alla forma data a S8. In definitiva, il telefono riesce ad essere sottile nonostante i 163x75mm di dimensioni.

galaxy note 8
IL RETRO DEL TELEFONO, COL FAMIGERATO RILEVATORE DI IMPRONTE DIGITALI

Specifiche

Di seguito, vi listiamo le specifiche indicate da Samsung al momento del lancio. Sono semplici numeri su carta, che ovviamente devono tradursi in esperienza d’uso, ma possono aiutarci a capire la potenza di questo nuovo dispositivo. Giudicando dai numero, Galaxy Note 8 ha potenza da vendere.

– 6.3in 1440×2160 Super AMOLED Infinity Display curvo, con ratio di 18.5:9
– S Pen
– Dimensioni: 163mmx75mmx8.6mm
– Scanner dell’iride/scanner per impronte digitali
– Processore Samsung Exynos 8895 CPU, 6GB RAM
– fotocamera posteriore dual pixel da 12MP, fotocamera frontale da 8MP
– Connettività USB-C, ingresso jack da 3.5mm
– Sistema operativo: Android Nougat con futuro aggiornamento ad Android Oreo
– Certificazione IP68
– 64GB di archiviazione, espansione microSD
– Batteria da 3,300mAh. 
– Fast charging e supporto per ricarica wireless. 

Un difetto già visto

Chissà perché Samsung si ostina a posizionare il rilevatore di impronte digitali accanto alla fotocamera frontale, quindi sul retro del telefono. Così facendo, l’accesso al rilevatore non è per nulla naturale e richiede pratica per diventare fluido. L’avevamo già segnalato come unico, grande difetto di un telefono altrimenti grandioso come l’S8. Probabilmente, il design è stato studiato per entrambi i telefoni allo stesso momento e, nonostante le critiche piovute un po’ ovunque, gli ingegneri non hanno potuto apportare cambiamenti. Siamo però convinti che l’anno prossimo il rilevatore non sarà lì dietro…

galaxy note 8

Chi lo comprerà?

Il primo Note ha inventato il mercato degli smartphone grandi (o “phablet”, anche se il termine è sempre meno usato), ed è comprensibile che Samsung non abbia intenzione di cedere il trono. Di più, perché negli ultimi anni i nuovi Note si erano posizionati sul mercato come i telefoni Android più potenti, tradizione che non sembra voler terminare oggi. Galaxy Note 8 è un telefono grande, estremamente veloce e dedicato a professionisti che hanno bisogno di scrivere a mano o consumatori di media che vogliono lo schermo più grande disponibile. In altre parole, bentornato Note.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *