4 libri contro la Chiesa: scandali e segreti del Vaticano

5 libri contro la Chiesa: scandali e segreti del Vaticano

Ecco quali sono i libri sui segreti del vaticano, le inchieste a tema ecclesiastico e i libri contro la religione più interessanti

La religione è da sempre un argomento che divide, più che unire. Ma molte persone che si reputano cattoliche ritengono ci sia un elemento che può essere sottoposto a critica, anche dai credenti: la Chiesa come istituzione. La Chiesa infatti spesso è vista come un insieme di potere, anche politico ed economico, e non solo religioso. Gli scandali che si sono succeduti negli anni. I misteri, i problemi finanziari e i reati di pedofilia hanno fatto sì che tanto, troppo spesso, si parli del Vaticano in accezione negativa. Fortunatamente esistono molti libri contro la chiesa, utili per conoscere meglio questo potente gruppo.

Periodicamente la Chiesa torna a far parlare di sé. E se non lo fanno i preti e le cronache, lo fanno autori che nei loro libri contro la chiesa spesso inseriscono dichiarazioni, rivelazioni, segreti contro quella che molti ritengono una vera e propria casta di privilegiati.

Quali sono i problemi che dividono la chiesa cattolica? Quanto Papa Francesco sta riuscendo nell’intento di riformare e correggere la malagestione economica dei bilanci ecclesiastici? Quanti ostacoli dovrà superare per riuscire nel suo intento?  Lo sappiamo già. Molto resterà nel mistero. Ci sono segreti e complotti che non verranno mai resi pubblici. Tanti libri sui segreti del Vaticano ne hanno indagato i misteri mai svelati.

Libri inchiesta sul vaticano, e spesso anche romanzi che ne hanno svelato i grandi segreti che si nascondono da sempre dietro alla storia ufficiale. Questi sono i libri contro la religione su cui ci siamo concentrati per appagare, in parte, la nostra curiosità.  

Alcuni di essi contengono fatti e rivelazioni e per questo sono stati definiti dal Vaticano come

“frutto di un grave tradimento della fiducia accordata dal papa e, per quanto riguarda gli autori, di un’operazione per approfittare di un atto gravemente illecito di consegna di documentazione riservata”.

Aggiungendo inoltre che

“pubblicazioni di questo tipo non aiutano in alcun modo a stabilire chiarezza e verità, ma anzi generano confusione e conclusioni parziali e tendenziose”.

Ecco i libri contro la Chiesa, i libri inchiesta sul vaticano e i libri thriller sul vaticano che abbiamo selezionato per voi. Ricordati di salvare tra i preferiti anche il nostro articolo sui Consigli di lettura che raccoglie tutti gli articoli sui libri pubblicati nel sito, costantemente aggiornato. Potrai trovare i libri da leggere assolutamente almeno una volta nella vita, libri brevi da leggere in un giorno, libri distopici, autobiografie famose e molto molto altro!

1 Via Crucis | di Gianluigi Nuzzi

Dopo “Vaticano S.P.A.” e “Sua Santità – Le carte segrete di Benedetto XVI“, Gianluigi Nuzzi ha raccontato dall’interno la lotta che Papa Francesco e i suoi fedelissimi stanno conducendo per riformare la Chiesa. Tutto è tratto da atti e documenti inediti. Non è mai successo che un giornalista potesse ascoltare la registrazione di diversi incontri privati tra i vertici del Vaticano e il Papa.

In Via Crucis possiamo “vedere” Papa Francesco, nominato da poco più di tre mesi, mentre sferza un attacco alla nomenclatura che da anni si occupa delle finanze della Santa Sede. Bergoglio chiede trasparenza dopo aver visto bilanci ufficiosi, che documentano la cattiva gestione degli amministratori. In alcuni casi si parla anche di operazioni malavitose.

Una situazione negativa mai incontrata nel suo insieme, e qui svelata, che fa capire perché Benedetto XVI si sia dimesso. Le glorie dei Cardinali, la fabbrica dei Santi, le offerte di beneficenza dei fedeli trattenute, i furti e le truffe, il buco nero delle pensioni, i veleni di chi sabota la vigorosa rivoluzione del Papa, dallo spionaggio alla delegittimazione. Una guerra qui ricostruita come in un giallo. In gioco c’è il futuro della Chiesa e dei suoi membri.

Nuzzi cita documenti riservati, verbali di riunioni e conversazioni registrate tra il papa e vescovi, cardinali e consiglieri in cui Francesco, a quattro mesi dal suo pontificato, li rimprovera per la loro cattiva gestione finanziaria.

“C’è una totale assenza di trasparenza nella contabilità sia della Santa Sede che del Governatorato”, hanno scritto a Francesco nel giugno 2013, secondo il libro di Nuzzi, cinque auditor internazionali, aggiungendo che sospettavano un “grave deficit strutturale” per il Vaticano.

Tra i guai, Nuzzi riporta ingenti perdite sul merchandising venduto nei negozi vaticani e sui ricavi da locazione, oltre a costi “fuori controllo”. Descrive anche affitti di appartamenti vaticani e altre proprietà a tariffe estremamente favorevoli a cardinali e funzionari, tra cui un appartamento di affittato a un impiegato del Vaticano senza nome vicino alla Basilica di San Pietro per €20,67 all’anno.

Secondo la commissione, le proprietà immobiliari del Vaticano, che secondo Nuzzi includono proprietà in Francia, Gran Bretagna e Svizzera per un valore di 591 milioni di euro, potrebbero portare a più del triplo di quello che ora generano.

Il libro racconta anche lavori di manutenzione estremamente costosi, a prezzi gonfiati, e afferma che il Governatorato della Santa Sede era in trattativa per promuovere a pagamento le sigarette Philip Morris, mentre alcuni cardinali ricevono uno sconto fino a 200 pacchetti di sigarette al mese.

Nuzzi dipinge un quadro di una battaglia costante tra la vecchia guardia, che vuole mantenere il segreto e lo status quo, e la nuova guardia, rappresentata principalmente dalla commissione istituita da Francesco subito dopo essere stato eletto nel 2013 per scrutare le finanze del Vaticano partecipazioni e strutture economiche.

Altro libro contro la Chiesa di Nuzzi è “Il libro nero del Vaticano, molto interessante.

2 Avarizia: Le carte che svelano ricchezza, scandali e segreti della chiesa | di Francesco di Emiliano Fittipaldi

In questo libro contro la chiesa, Avarizia, il giornalista italiano Emiliano Fittipaldi rivela un diffuso uso improprio delle finanze vaticane. Tutto torna se pensiamo al cosiddetto scandalo VatiLeaks, che ha contribuito alle sorprendenti dimissioni del predecessore di Francesco, Benedetto XVI, e ha portato all’arresto del suo maggiordomo per aver rubato documenti papali.

Questo libro contro il Vaticano descrive un nido di avidità, clientelismo e cattiva gestione dello stato Pontificio e del suo organo amministrativo, chiamato Curia, che non potrebbe avere un comportamento più lontano da quello professato dalle parole di Papa Francesco.

Fittipaldi ci mostra le forze schierate contro Francesco mentre cerca sia di liberalizzare gli aspetti della chiesa, sia di rivedere ciò che viene descritto come un “pantano finanziario” i cui interessi acquisiti all’interno del Vaticano hanno resistito a precedenti tentativi di pulizia della casa comune.

3 L’entità. La clamorosa scoperta del servizio segreto vaticano: intrighi, omicidi, complotti degli ultimi cinquecento anni | di Eric Frattini

Per cinque secoli, il Vaticano, la più antica organizzazione del mondo, artefice e modellatrice della storia, ha utilizzato un servizio segreto di spionaggio, chiamato la Santa Alleanza, o più tardi, lEntità, per eseguire la sua volontà. Quaranta papi hanno fatto affidamento su di essa per portare avanti le loro politiche. Hanno svolto un ruolo finora invisibile di fronte a scristianizzazioni e scismi, rivoluzioni e dittatori, colonizzazioni ed espulsioni, persecuzioni e attacchi, guerre civili e guerre mondiali, omicidi e rapimenti.

Per la prima volta, Eric Frattini ha raccontato la storia completa di questo sacro servizio segreto. L’Entità è stata coinvolta in uccisioni di monarchi, avvelenamenti di diplomatici, finanziamento di dittatori sudamericani, protezione di criminali di guerra, riciclaggio di denaro mafioso, manipolazione dei mercati finanziari, provocazione di fallimenti bancari e finanziamento della vendita di armi ai combattenti anche se le loro guerre furono condannate, tutte in nome di Dio. La contraddizione tra la giustizia di Dio e la giustizia della Terra, le credenze cristiane e il potere cristiano cadono davanti al motto dell’Entità: con la Croce e con la Spada.

Attraverso la sua ricerca meticolosamente documentata in cinque secoli di storia, Eric Frattini ci offre uno sguardo esclusivo sul volto nascosto del papato: rivelazioni che fanno venire i brividi. Un libro contro la chiesa da leggere. Un’inchiesta degna di un Pulitzer e soprattutto una storia vera che supera qualsiasi romanzo di spionaggio.

L’intreccio dell’autore tende a saltare avanti e indietro nel tempo, descrivendo un episodio, quindi tornando indietro per fornire informazioni di base su un nuovo personaggio che entra nella narrazione.

Con uno stile pulito e chiaro, Frattini racconta cinque secoli di politica, spionaggio e omicidi nel minimo dettaglio. Gli ultimi 100 anni rivelano uno shock dopo l’altro, dalla “Rat Line” vaticana che facilita il passaggio dei criminali di guerra nazisti in Sud America, al presunto omicidio di un papa moderno che si è avvicinato troppo ai segreti della Banca Vaticana. Una ricerca meticolosa che svela un contenuto agghiacciante. Uno dei migliori libri inchiesta sul Vaticano.

4 Lussuria. Peccati, scandali e tradimenti di una Chiesa fatta di uomini | di Emiliano Fittipaldi

Emiliano Fittipaldi aveva già scritto una denuncia sulla corruzione nel cuore della Chiesa cattolica romana, che lo aveva portato in un tribunale vaticano di fronte a una possibile condanna al carcere, con l’accusa di aver ottenuto illegalmente documenti ecclesiastici riservati nel corso del suo servizio.

Ma dopo essere stato scagionato da tutte le accuse, Fittipaldi ha affrontato di nuovo la chiesa in un libro che accusa Papa Francesco di non fare “quasi nulla” per fermare gli abusi sessuali del clero in Italia e nel mondo, nonostante le frequenti affermazioni del papa argentino di non tollerare gli abusi sui bambini o coloro che proteggono i maltrattanti.

In Lussuria, Fittipaldi esamina metodicamente i documenti del tribunale e cita interviste a sacerdoti e funzionari giudiziari per dipingere un quadro schiacciante dei primi tre anni del pontificato di Francesco. Uno dei libri contro la chiesa più illuminanti degli ultimi anni.

Fittipaldi sostiene che in quel periodo sono state portate all’attenzione del Vaticano 1.200 plausibili denunce di molestie contro ragazzi e ragazze di tutto il mondo. In alcuni dei venti casi di presunti abusi sessuali da parte di sacerdoti in Italia nel 2016, scrive Fittipaldi, i sacerdoti sono stati condannati per abusi senza che la Chiesa abbia intrapreso alcuna azione canonica contro di loro.

Fittipaldi dedica anche attenzione al caso del cardinale australiano George Pell, che è stato nominato da Francesco per riformare le finanze della chiesa ed è rimasto in quella posizione di alto livello nonostante le domande sul fatto che Pell proteggesse gli abusatori seriali nella sua arcidiocesi in Australia decenni fa.

Pell ha negato le accuse contro di lui, ma un avvocato che assiste una commissione reale che si occupa di abusi sui minori in Australia ha sostenuto che c’erano prove che Pell avrebbe dovuto intraprendere un’azione più forte contro un prete pedofilo il cui caso è stato esaminato.

Il messaggio principale del libro è che il fenomeno della pedofilia non viene combattuto con sufficiente forza. In tutto il mondo, la chiesa continua a proteggere la privacy dei pedofili e anche dei cardinali che li proteggono.

“Francesco non difende direttamente i pedofili, ma non ha fatto quasi nulla per contrastare il fenomeno della pedofilia”, ha detto Fittipaldi in un’intervista.

Non è una nuova accusa contro il papa. Sebbene Francesco sia popolare, soprattutto per le sue forti opinioni a sostegno delle persone povere ed emarginate, i gruppi che sostengono le vittime di abusi sessuali lo hanno regolarmente criticato per non aver adottato misure concrete per prevenire ed esporre gli abusi, anche se ha usato parole forti per condannare la violenza sessuale da parte dei sacerdoti.

Fatto sta che il Vaticano non ha risposto a una richiesta di commento sul libro o all’affermazione che Francesco non ha fatto abbastanza per contrastare gli abusi. Fittipaldi sostiene che sotto la sorveglianza di Francesco, i sacerdoti che praticano “il silenzio” sono stati favoriti dalla chiesa.

Tra gli altri episodi, Lussuria approfondisce il caso di Mauro Inzoli, prete soprannominato “Don Mercedes” per l’amore verso la ricchezza. Inzoli è stato dichiarato colpevole di molestie su bambini nel 2012 dall’ente ecclesiastico che esamina tali casi ed è stato sconsacrato dal predecessore di Francesco, Papa Benedetto. Ma nel 2014, sotto Francesco, la punizione di Inzoli si è “ammorbidita” ed è potuto tornare al clero in condizioni limitate, e godere di una vita di “umiltà e preghiera”.

Nel frattempo, le autorità civili in Italia lo hanno perseguito ed è stato condannato per abusi. Al momento della sua condanna, un giudice ha criticato la Santa Sede per non aver consegnato le prove del caso.

“Il Vaticano si è rifiutato di fornire documenti ai giudici perché è considerato un segreto pontificio”, ha scritto Fittipaldi.

L’abuso sessuale del clero ha ricevuto un attento esame da parte dei media negli Stati Uniti dal 2002, quando il Boston Globe ha esposto centinaia di casi di abuso e ha portato alla luce la questione. Ma in Italia, anche dopo il successo del film Spotlight, che ha raccontato l’inchiesta del Globe e ha vinto l’Oscar come miglior film, la questione è ancora considerata un tabù e non è mai stata vista come un problema endemico.

“In tutti i Paesi cattolici, in Italia, Spagna, Sudamerica, i crimini sessuali dei sacerdoti sono difficili da raccontare. C’è una sorta di autocensura, da parte di giornalisti e vittime, per la vergogna e perché la cultura della chiesa è molto forte“, ha detto Fittipaldi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.