oled sony

OLED Sony: A1 è fra le migliori TV del 2018, la recensione

La guerra dei televisori OLED 4K è appena iniziata, e Sony è senza dubbio una delle superpotenze in campo. A1 è il modello ultralusso che farà felici gli appassionati, ma a che prezzo?

Sony A1 OLED è una smart TV 4K capace di offrire una qualità dell’immagine fra le migliori in commercio di questo 2018. Il pannello OLED scelto da Sony è davvero di alta qualità e produce una vastissima gamma di colori frammista a dei neri davvero profondi. Se è vero che gli OLED Sony sono in leggero svantaggio rispetto a LG, vera dominatrice di categoria, ci sembra innegabile che prodotti come questo siano perfetti per colmare il gap e soddisfare la clientela. Ma andiamo a vedere in dettaglio cosa offre Sony A1.

OLED Sony: la casa giapponese ne fu pioniera

Partiamo dall’inizio, ricordandoci che fu proprio Sony, nel lontano 2008, a lanciare la prima televisione OLED. Denominata XEL-1, stupì fin da subito per qualità dell’immagine e design, ma era grande solamente 11 pollici. Più che una vera TV, una dimostrazione. La strada, però, era quella giusta, e nove anni dopo si concretizza in una delle migliori TV OLED che potete acquistare. Tre i formati disponibili, 77, 65 e 55 pollici, misure che danno a Sony la possibilità di portare al massimo la conta dei pixel che vanno a comporre l’immagine in ultra HD. Ma fosse solo questo, perché stavolta la gloriosa azienda giapponese ha messo in moto tutti i cilindri disponibili.

Sony vs LG, la guerra dei pannelli

Viene da chiederselo. Quando LG, la prima produttrice al mondo di pannelli OLED, decise di venderli anche ai propri rivali, immaginava che l’avrebbero un giorno superata? Forse l’azienda coreana credeva che il proprio vantaggio strategico nello sviluppo dell’hardware avrebbe mantenuto le distanze, ma Sony A1 è la prova diretta che il sorpasso è avvenuto. L’unione fra l’hardware di LG e varie tecnologie proprietarie – soprattutto software – ha prodotto una TV OLED 4K capace di primeggiare senza troppa fatica. Al momento, il 2018 appartiene a Sony.

Un sistema audio unico

Lo provano le varie chicche disseminate su questa televisione, dal sistema audio che si diffonde attraverso lo schermo all’engine grafico che processa le immagini, il più potente che Sony abbia mai impiegato su un prodotto consumer. Una cura ai dettagli che ben illustra l’eccitazione con cui Sony A1E è stata accolta fin dai tempi della sua presentazione. Tenete però conto che le migliori TV OLED sono ancora molto costose. Alcuni modelli economici si stanno affacciando sul mercato, ma si tratta pur sempre di una questione che raggiunge agevolmente le 1500 euro. Siamo chiari fin da subito: A1E costa molto di più, anche se ci sono delle buone offerte acquistabili online. Ce ne occuperemo fra poco.

Sony A1, caratteristiche

Formato: 65 e 55 pollici, 77 pollici più avanti nel corso del 2018 | 4K: Sì | HDR: Sì (HDR10, Dolby Vision, HLG) | Pannello: OLED | Smart TV: Sì/Android | Curva: No | Dimensions: 1228 x 711 x 86mm | 3D: No | Input: Quattro HDMI, tre USB, Wi-Fi, RS-232, satellite e digitale terrestre, jack cuffie, input per audio out, connessione esterna per subwoofer, uscita per audio digitale ottico.

Design: la TV OLED più bella?

L’impegno messo nelle TV OLED Sony, soprattutto a livello di design, è qualcosa che non lascia indifferenti. Come notavamo anche nella XE70, in una categoria di prezzo molto più economica, Sony non lascia niente al caso e si preoccupa di fornire modelli capaci di colpire anche l’occhio e dare valore all’ambiente. L’idea, con Sony A1, è di focalizzarsi completamente sull’immagine. Il resto è connotato da minimalismo assoluto, come testimonia l’incredibile sottigliezza della cornice che avvolge lo schermo sui quattro lati. Non si vedono altoparlanti, non si vede lo stand e nemmeno un piccolo logo Sony che possa distrarvi dalla visione. Lo stand in realtà è soltanto nascosto dietro lo schermo, e consiste in un “piede” che contiene tutte le porte necessarie alla connettività e i cavi necessari. Volendo montare Sony A1 a muro, è possibile piegarlo e appoggiarlo lungo il corpo della televisione.

oled sony
Il design di Sony A1 è all’insegna del minimalismo. Perfino lo stand si nasconde dietro la TV e contiene tutti i cavi e le porte

Sony A1: lo schermo stesso diffonde il suono

A prima vista, Sony A1 non mostra nessun altoparlante. Gli OLED Sony generalmente mostrano sottili speaker sui lati, ma su A1 non si nota niente di tutto questo. A prima vista, sembrerebbe una brutta notizia. Già il suono delle flat TV lascia a desiderare, figurarsi su un set che neanche lascia intravedere degli altoparlanti. Ma gli ingegneri che hanno lavorato su Sony A1 si sono superati, perché la diffusione audio avviene direttamente tramite lo schermo grazie ad un sistema che da dietro diffonde il suono su tutto il display. Avete letto bene, è il display stesso che funziona come un diffusore sonoro, stereo per giunta. Si tratta di una tecnologia proprietaria che debutta proprio su questo modello e che nessun’altro produttore aveva mai provato a realizzare prima.

Immagine, ecco dove Sony schiaccia la concorrenza

Ci perdonerete l’immagine un po’ forte, e nulla vogliamo togliere alla qualità delle TV OLED di LG e Panasonic. Tutte le buone impressioni ricavate dal look di Sony A1 non sarebbero niente, senza una qualità dell’immagine meno che stellare. I neri messi in mostra su questo modello di TV OLED 4K sono fra i più puri che ci sia capitato di vedere. Basta dare un occhiata veloce ad un film come Alien Covenant, che fa dell’oscurità e dei contrasti un punto di forza visivo, per capire il livello a cui ci troviamo. Se provenite da una TV LCD, le differenze saranno impossibili da mettere da parte. Tuttavia ciò che rende Sony A1 speciale, e uno scalino sopra la concorrenza, è la luminosità. In particolare le immagini vibranti che riesce a riprodurre, risultanti nella commistione fra contrasti e gamma cromatica che si trasforma in una vera e propria festa per gli occhi.

X1 Extreme, il processore che rende l’immagine stupefacente

Una Flat TV standard sarebbe costretta a sacrificare molta profondità dei neri, mentre la maggior parte delle TV OLED arrivano a riprodurre i punti di luminosità massima con un certo fiatone. Sony A1, d’altro canto, riesce a gestire magistralmente entrambi questi aspetti. Merito del processore proprietario X1 Extreme, capace di processare un’immagine totalmente credibile sia a livello di contrasto che di luminosità.

Sony A1 vs AF8, perché comprare il modello più costoso?

La gamma OLED Sony fornisce anche un modello meno costoso. Sony AF8 ha guadagnato ottime critiche nel suo essere una OLED più che valida ad un prezzo generalmente più basso rispetto ai top di settore. La realtà dei fatti ci dice che AF8 è abbastanza simile ad A1, anche se un occhio esperto noterà alcune differenze cruciali. Dopotutto, le due TV OLED condividono molte scelte di design, a partire dalla cornice praticamente inesistente e l’assenza di altoparlanti visibili sulla scocca. AF8, però, si erge verticalmente, laddove Sony A1 è costretta ad inclinarsi leggermente a causa dello stand situato sulla parte posteriore. Un dettaglio che potrebbe far storcere il naso a certi acquirenti, in favore dell’OLED Sony più economica.

L’immagine di A1 e AF8 è identica?

Sony ha inoltre garantito che non esistono differenze di rilievo nella performance a livello di immagine. Una considerazione che prendiamo con le molle e che ci ripromettiamo di verificare in occasione della recensione di Sony AF8.

Tutto perfetto?

La perfezione non esiste, e quindi anche A1 non è esente da pecche. L’OLED Sony risulta un po’ lentino a livello di lag, soprattutto quando l’input è di 1080p. Questo lo rende una TV non esattamente di primo piano quando si tratta di gaming, il che è un peccato mortale vista la qualità dell’immagine che riesce a riprodurre. I giocatori comunque lo sanno: una buona TV da gaming non necessita di spese astronomiche, per cui lasciamo volentieri Sony A1 nelle mani di cinefili e appassionati di serie TV. Inoltre, lo stand posteriore lascia sempre la TV leggermente inclinata. Una soluzione di design magistrale nel nascondere il piedistallo agli occhi dello spettatore, ma un leggero inclino è purtroppo inevitabile. Una soluzione però c’è: montarla a muro.

oled sony
Sony A1 si dispone su un lieve piano inclinato, aspetto che potrebbe allontanare alcuni potenziali acquirenti

Conclusioni: se avete il budget, questa è la TV OLED 4K da comprare

La spesa per una TV OLED non è esattamente quella che tutte le famiglie vorrebbero mettere in conto. Arriverà presto il momento in cui l’OLED sarà accessibile alle masse, ma per adesso si tratta di un lusso non proprio per tutti. Un preambolo che diventa ancora più evidente con Sony A1, un OLED che si pone in cima alla catena alimentare del settore. Sony vi ha sapientemente convogliato tecnologie di altissimo livello, sia hardware che software. Ha inoltre creato un design capace di rendere giustizia a tanta bellezza. siamo sicuri che non pochi saranno tentati, vedendo questa TV dal vivo. Il dilemma finale è quindi il prezzo, ma possiamo garantirvi che al momento nessuna TV OLED potrà offrivi una qualità visiva migliore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *