Quale monitor Asus ROG comprare: La guida agli schermi top per il gaming

Quale monitor Asus ROG comprare: La guida agli schermi top per il gaming

Quale monitor Asus ROG comprare? Sono considerati il top per una postazione da gamer e noi ci abbiamo dedicato una guida, tra recensioni, prezzi e opinioni. 

Entrambe taiwanesi, Asus e Acer si contendono il titolo di più grandi produttrici di materiale da gaming per PC. E se la Acer creò nel 2008 la serie (poi divenuto marchio vero e proprio) Predator, fu proprio in risposta alla ASUS e la sua la ROG. La sigla sta per Republic of Gamers (“repubblica dei videogiocatori”) ed è stata fondata nel 2006. Stesso design accattivante, nei monitor la Asus ROG ha lanciato sul mercato tra i migliori schermi per pc pensati per il gaming. I modelli sono molti, la scelta per l’utente è sconfinata e – talvolta – confusionale. Quale monitor Asus ROG comprare? Dipende dalle necessità individuali e dal gusto personale. Potrebbe anche non essere un ROG e per orientarvi date un occhio alla guida generica sui monitor. In questa guida troverete alcuni consigli utili, per acquistare lo schermo perfetto per la vostra postazione di gioco! Ed entrare a far parte della repubblica più orgogliosamente nerd dell’hi-tech.

I modelli recensiti:

Asus ROG: Una storia di idee geniali e avanguardia tecnologica

Asus la conosciamo un po’ tutti: fondata nel 1989 dal quartetto di genietti TH Tung, Ted Hsu, Wayne Hsieh e MT Liao, si è imposta come una delle compagnie più prolifiche e attente al cliente. Asus è sinonimo di qualità, che mantiene a livelli elevati in smartphone, notebook, tablet e monitor. Molto bello il nome con un triplice significato. È L’abbreviazione di “Pegasus”, ma è anche la crasi di As (come) Us (noi). Secondo alcuni può essere letto come “quanto gli americani” dove US sta per united States. Non temono niente e nessuno, nemmeno le agguerrite compagnie americane. E ROG? In principio nascono come computer pre-assemblati, con prestazioni avanzate e schede video di ultima generazione. Poi Asus espande i suoi prodotti, con ogni tipo di accessori. Il simbolo è un occhio stilizzato, solitamente di colore rosso su sfondo nero.

Cosa offre il brand Asus ROG? Ecosistema “tamarro” ma di gran qualità

Incredibile l’offerta sul catalogo, di molto superiore ad Acer Predator come numero di articoli disponibili. Fanno zaini (molto belli), tastiere luminose, mouse, router, cuffie da gaming e ultimamente smartphone. Sulle componenti per pc poi, c’è una scelta praticamente completa, anche per chi ama assemblarsi da sé il computer. Motherboard, schede grafiche e schede audio. Ci sono poi i tamarrissimi laptop e i computer fissi, noti per l’illuminazione a LED a sicuro effetto “Wow”. Difficile impressionare il vostro crush (ma mai dire mai!), i vostri compagni di gaming però rimarranno a bocca aperta di fronte all’ecosistema Asus ROG.

E i monitor Asus ROG? Prezzi e i migliori modelli

Asus offre tra i migliori monitor in assoluto e non soltanto in ambito gaming. Molti modelli le abbiamo aggiunti tra i best of economici e i bestseller da gaming. Difficile districarsi tra i nomi e le sigle del marchio ROG, ma da quanto abbiamo capito sono due le principali serie di monitor per gaming. C’è la Swift e la Strix. La prima è incentrata sull’esperienza, la qualità dell’immagine e il coinvolgimento visivo. Spesso sono IPS (con colori e contrasto migliore), curvi e wide screen. Il polliciaggio è superiore e supera senza problemi i 30-32 pollici. Gli Strix vanno in direzione inversa: formato 16:9, dimensioni più piccole ma velocità supersonica e tempi di risposta ridottissimi. Sono più facilmente TN o VA e vanno benissimo per i giochi come sparatutto, azione e tournament. Il tutto è a discapito della qualità del colore, dei dettagli e dell’angolo di visione. Segnaliamo la sotto-serie dei monitor Strix XG, riconoscibili per l’anello luminoso posto sul retro. È una chiccheria che certifica le alte prestazioni dello schermo e dona un tocco di stile alla vostra postazione.

Perché scegliere un monitor ROG e perché NON farlo

Republic of Gamers è una serie dalle caratteristiche tecniche molto specifiche. Esattamente come gli Acer Predator, li consigliamo a chi passerà intere ore assieme ai suoi titoli gaming preferiti. Se fare un utilizzo generico del vostro pc, evitateli, perché la serie ROG comporta un sovrapprezzo non indifferente. Ci sono modelli (della stessa Asus) che offrono performance migliori a costi più bassi. Perché comprare un monitor Asus ROG? Il design è un fattore e in qualche tecnicismo sono imbattibili. Ma è sopratutto per quel famoso ecosistema che li consigliamo. Una volta entrati nella “repubblica” avrete vantaggi di compatibilità, assistenza del brand e dei membri di una nutrita community.

Quale monitor Asus ROG comprare

Tanti i modelli che ci piacciono tra i monitor Asus ROG. E i prezzi sono talmente variabili (dai 400 € agli oltre 2500 €) che ce ne sono per tutte le tasche. Il flagship si chiama Swift PG27UQ e ha prestazioni addirittura esagerate. Per capirci, alcuni utenti si sono lamentati perché non riescono a sfruttarne appieno le potenzialità. Ci è piaciuto con qualche “ma”. Molto più sensato l’acquisto di un ROG Swift PG258Q o di un ROG Strix XG248Q: due entry level con prestazioni buone e prezzi abbordabili. Non male nemmeno il Asus XG32VQ e lo Strix XG35VQ, che puntano alle dimensioni e assicurano una qualità video equilibrata. 

ASUS ROG Swift PG27UQ: Il flagship di casa ROG

Partiamo dal migliore. L’Asus ROG Swift PG27UQ è un monitor all’avanguardia con specifiche mostruose. Talmente elevate da risultare… superflue. Lo schermo include tre tecnologie belle pesanti: l’HDR10, per il miglioramento di contrasti e colori, la risoluzione in 4K con G-Sync e un framerate a 144Hz. Fantastico, peccato che lo standard Display Port 1.4 non riesca a gestire l’enorme quantità di dati che lo schermo richiede. Quindi, sappiatelo, anche volendo non riuscirete a sfruttare tutte e tre le meraviglie dell’Asus ROG Swift PG27UQ. Detto ciò stiamo parlando del miglior monitor da gaming attualmente in commercio. Colori, fedeltà cromatica e qualità dell’immagine fanno strabuzzare gli occhi, specie con l’HDR10 attivato. Merito del pannello IPS con luminosità massima di 1000 nits e che rispetta tutti gli standard di spaio colore: sRGB al 100%, 75% per l’AdobeRGB e 97% per DCI-P3. Come se non bastasse, ha anche un local dimming rivoluzionario e che fa mangiare polvere alla maggior parte dei televisori in commercio. Difetti? A parte il già citato, praticamente non ne ha. Il prezzo è elevato, ma giustificato dalle prestazioni di fuoco: 2599 € su Amazon. Design come sempre al top: la scocca posteriore è spessa, ma impreziosita dall’Aura Sync.

A chi lo consigliamo? È un monitor ROG per pochi. Ha un prezzo elevato e prestazioni elevatissime. Talmente high end che potrebbe essere utilizzato come strumento professionale. Le alternative economiche però, ripetiamo, esistono.

Asus ROG Swift PG258Q: Il Best buy nei monitor da gaming

Diametralmente opposto al PG27 UQ, l’Asus ROG Swift PG258Q è perfetto per il gamer che vuole spendere poco, cerca un monitor entry level ma con prestazioni ottime. Arriviamo al punto: cosa offre il monitor? Per semplificare, potremmo definirlo un TN pompato all’inverosimile e quindi interessantissimo. Perché? I monitor di tipo TN hanno generalmente qualità video scadente, ma prezzi alti e una velocità super. Questo Swift vanta miglioramenti nel pannello TN: nella colorazione si passa dai 6 bit agli 8 , l’angolo di visione è studiatissimo e nemmeno ci si accorge della differenza con un IPS. Ha perfino una modalità sRGB, che rallenta il sistema ma esalta ogni dettaglio nella colorazione. E che dire della velocità? È in assoluto uno dei monitor per gaming più veloci di sempre: input lag a 1ms e ben 240 Hz come frequenza di aggiornamento. G-Sync, luminosità a 400 nits e tutte le porte necessarie per il vostro gaming (USB 3.0, Display Port 1.2 e HDMI) completano il pacchetto.

A chi lo consigliamo? A 518 € il PG258Q è un monitor Asus ROG adatto a tutti. Dal gamer che comincia a quello un po’ più esperto. La velocità e il pannello TN ne fanno un perfetto compagno per sparatutto e titoli scattanti. Agli avversari che troverete online sarà difficile mantenere il vostro ritmo.

ASUS ROG Strix XG248Q: Il più economico in assoluto!

Si può fare di meglio di PG258Q? Certo che sì e Asus lo dimostra con il modello appena uscito. Si chiama ASUS ROG Strix XG248Q, è del 2018 e riprende parte delle specifiche del predecessore. Più spartano nelle specifiche, ripropone la velocità record dei 240 Hz di aggiornamento, compressa in 23,8 pollici di diagonale. Contrasto 1000:1, 400cd/m2 di luminosità massima e angolo di visuale che sfiora i 170 gradi. Migliora la porta, perché si passa dalla DisplayPort 1.2 alla 1.4. Il tempo di risposta rimane di 1ms e il design particolarmente curato. La vera sorpresa però è il prezzo: su Amazon lo vendono a 466 € ed è un affare che un gamer non dovrebbe lasciarsi scappare. È la dimostrazione che Asus ROG funziona anche sulla fascia medio-bassa e sa fare ottimi monitor TN.

A chi lo consigliamo? Altro monitor entry level, per certi versi addirittura migliore del PG258Q. Lo raccomandiamo a tutti i gamer che vogliono l’eccellenza di ROG, a meno di 500 €.

Asus XG32VQ Monitor: Il compromesso perfetto?

Non sempre il mondo ROG trova un equilibrio tra prestazioni e prezzo di vendita. Basta guardare gli inavvicinabili laptop o il bellissimo (ma costa una fortuna) smartphone lanciato recentemente. Il monitor XG32VQ invece vanta il rapporto qualità/prezzo perfetto. C’è tanta sostanza, tecnologia aggiornata (è un modello del 2018) e restiamo sotto i 1000 €. Specifiche: è un curvo a 16:9, con 144Hz di frequenza massima d’aggiornamento. Il pannello VA rappresenta l’ennesimo compromesso: il vertical alignment va bene su tutto, senza eccellere in nulla. Ha colori molto buoni (la tavolozza è a 8 bit) e il tempo di risposta limitato a 4ms. Ah, il polliciaggio è fenomenale: 32 pollici sono spettacolari e vi sentirete fisicamente “dentro” il mondo di pixel e poligoni.

A chi lo consigliamo? È il perfetto medio di gamma. Se non sapete quale monitor Asus ROG comprare, affidatevi a lui. 660 € sono un prezzo a fuoco e vanno bene a chi non si accontenta ma non vuole aprire un mutuo per giocare degnamente ai videogiochi. Vivamente consigliato, è tra i più venduti della casa ROG e ne capiamo perfettamente i motivi.

ASUS ROG Strix XG35VQ: Il gigante della famiglia ROG

Se non vi piacciono i compromessi, scegliete lui. Il ROG Strix XG35VQ è un mostro nei pollici e nel formato. È un wide screen 21:9 da 35 pollici e punta all’immersività totale del gamer. È la versione “pro” del già recensito XG32VQ ma vanta il 4K e 100Hz come frequenza di aggiornamento. Siamo sempre sulla tecnologia VA che mantiene buoni colori e un contrasto incredibile, con neri simili agli OLED di ultima generazione. Chi vuole esagerare, può addirittura accoppiarne più di uno in fila, perché è dotato di sharing dell’immagine e le cornici laterali sono studiate apposta. GameLegends lo ha definito “lo schermo più incredibile sul mercato attuale nella sua fascia prezzo”. E in effetti il monitor Asus ROG Strix XG35VQ non va oltre i 1000 € (qui costa addirittura 725 €). Recensioni e opinioni di chi lo ha provato per più mesi sono entusiastiche: d’altronde la garanzia di 3 anni sui prodotti Asus fa ben sperare per l’affidabilità.

A chi lo consigliamo? Agli amanti degli Open World e a chi bada alle dimensioni. Sappiate però che la qualità è elevatissima e il monitor è fruibile per film, serie tv, programmi di montaggio video e grafica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *