Schede madri da gaming: Come scegliere la migliore per il PC

Schede madri da gaming: Come scegliere la migliore per il PC

State valutando l’acquisto di una scheda madre da gaming? Ecco come scegliere la migliore per il vostro PC assemblato. Tra AMD e Intel, of course

Componente principale di ogni pc, sia esso da gaming, da editing o per il mero intrattenimento, è sicuramente la scheda madre. Le schede madri da gaming in particolare riflettono sia la personalità del pc che il suo utilizzo completo. Come qualsiasi altra scheda madre in commercio, altro non è che una semplice scheda elettronica piana che raccoglie tutta la componentistica atta a far funzionare appieno le componenti fisse di un PC assemblato o meno. RAM, GPU, CPU e vari altri elementi trovano posto all’interno della scheda madre, ognuno nel proprio alloggiamento. Parte fondamentale è ovviamente il socket, ovvero l’alloggiamento in cui troverà posto il processore che spingerà l’intera macchina.

Le schede madri consigliate:

Le migliori schede madri da gaming si differenziano per alcuni elementi chiave

Partiamo dalla domanda fondamentale, ovvero come scegliere le schede madri da gaming ed essere sicuri di quel che si sta andando ad acquistare? Non esiste ovviamente una guida universale per la scelta della scheda perfetta, ma vi sono alcuni disclaimer fondamentali da tenere a mente al momento dell’acquisto. Il dualismo principale che si crea all’interno di questa scelta dipende da un componente basilare: il chipset. Bisogna infatti prima scegliere il processore, e conseguenzialmente la scheda madre da gaming adatta. Questo perché qualsiasi motherboard andremo a scegliere, dovrà essere compatibile con il chipset da noi scelto. Le due principali famiglie di processori, Intel ed AMD (dualismo che esiste anche nelle schede video), hanno schede madri compatibili a un solo canale, ovvero con elementi diversi. L’elemento che li contraddistingue principalmente è il socket, ovvero l’alloggiamento del processore. Diventa inutile e soprattutto invalidante scegliere schede madri da gaming non compatibili, perché non accetteranno il processore e renderanno vano tutto il lavoro di assemblamento.

Schede madri da gaming: Come scegliere la migliore per il PC
La scelta della scheda madre è una scelta cruciale per il gamer. QUI trovate la selezione Amazon, con ottimi prezzi

Come scegliere una scheda madre da gaming? E’ una questione di generazioni

Esistono in commercio svariati tipi di generazioni per le schede madri da gaming, ovvero serie di socket che sono stati sviluppati nel corso del tempo per stare al passo con la tecnologia dei processori che progrediva. Per farvi un esempio pratico, se abbiamo un socket progettato per un processore del 2010, non è detto che possiamo installarvi un processore di ultima generazione, perché il socket potrebbe non accettarlo. Sapere come scegliere una scheda madre da gaming dipende anche da questo fattore fondamentale, così da non avere brutte sorprese al momento dell’installazione.

Quali sono i brand migliori sul mercato per le schede madri da gaming?

Esattamente come accade per le GPU o le RAM, esistono varie aziende specializzate nella produzione di schede madri da gaming, che lavorano incessantemente per portare sul mercato le ultime novità. Tali aziende spesso sono le medesime delle schede video o degli alimentatori, così come di altri componenti in commercio. Abbiamo quindi schede madri da gaming firmate da MSI come da Asus, così come brand paralleli come AsRock o tanti altri ancora. Il segreto – se così vogliamo chiamarlo – quando si scelgono schede madri da gaming, è sapere in anticipo che tipologia di macchina vogliamo creare. Parliamo sempre di PC assemblati da gaming ovviamente, ma anche questi ultimi non sono tutti uguali. Fattore importante giocherà ovviamente l’impatto estetico, che ad esempio è principe nelle schede MSI, ma anche la sua capacità di accogliere i vari elementi che andremo a collegare, così come la presenza di LED, pannelli di controllo per eventuali errori del computer, slot in più per installare una o più GPU e così via.

ATX, una sigla, un programma

Quando si parla di schede madri da gaming, dobbiamo tener conto globalmente anche di un’altra cosa, ovvero il form factor. Parliamo sostanzialmente delle dimensioni della scheda madre, direttamente proporzionali alle componenti che installeremo, ma anche al case che andremo a scegliere. Il form factor basilare viene chiamato appunto ATX, se ci spostiamo sul plus size andiamo su EATX, mentre al di sotto abbiamo le mini-ATX e le micro-ATX. Un fattore davvero importante, che va tenuto di conto al momento dell’acquisto.

Domanda fondamentale: quanto spendere per una scheda madre da gaming

Generalmente non si scende al di sotto del 35/40% dell’intero costo del PC assemblato che vogliamo costruire. Questo perché si, esistono schede madri economiche, anche molto economiche, ma acquistandole rischieremo ad esempio di dover rinunciare ad alcune componenti perché la scheda madre è troppo piccola, oppure essa può non avere un socket aggiornato e quindi non poterci permettere di installare un processore adeguato ai nuovi titoli da giocare e così via. Presentiamo ora una serie di schede: più che un best of parliamo di consigli, e le divideremo a seconda del chipset di appartenenza, sia Intel che AMD.

ASUS ROG STRIX B250G, differenziarsi con stile

Partiamo con una scheda madre da gaming per chipset Intel. Questa in particolare prodotta da Asus in collaborazione con ROG e facente parte della serie Strix (di cui vi avevamo già accennato nel nostro articolo sulle schede video da gaming), è adatta per ospitare processori con socket LGA-1151, dunque abbastanza aggiornato pur essendo comunque una micro-ATX, ovvero una scheda madre che non occupa alcuno spazio quasi all’interno del case. Adatta dunque per costruire un PC con un case low-tower o addirittura un mini-PC, proprio grazie alle dimensioni della motherboard.

Look aggressivo come ormai è di casa ROG, grazie anche alla doppia colorazione nera e rossa e ad alcuni elementi di dissipazione posti al di sopra della scheda in alcuni punti precisi. Trova posto un solo slot PCIe per l’inserimento della GPU, e ben quattro canali RAM, questo vuoldire che possiamo installare un dual channel da 8 GB (4+4), considerando che lo slot PCIe non permette l’installazione di GPU molto performanti, ma comunque si tratta di canali RAM DDR4 di ultima generazione.

Abbiamo anche un chip ethernet Intel per la connessione e lo streaming veloce, adatto alle sessioni di gioco più intense, ed anche 7 slot per porta USB, adatto per completare il tutto e rendere il PC anche funzionale da punto di vista dell’interfaccia. Una scheda madre da gaming adatta per i videogiocatori alle prime armi con il gioco e con l’assemblaggio di un PC, ottima soluzione economica per costruire un muletto con cui muovere i primi passi.

Gigabyte B450M DS3H, meno tamarra ma funzionale

La risposta alla scheda madre da gaming appena presentata per il chipset AMD è questa B450M progettata da un vero dinosauro, in senso positivo, del mondo videoludico, Gigabyte. La nota azienda non è certo famosa per il look delle sue schede madri o delle sue componenti, quanto per l’ottimo rapporto qualità/prezzo di queste ultime. In questo caso abbiamo un socket AM4, quindi anche qui di ultima generazione.

Essendo una scheda madre da gaming economica abbiamo ovviamente un solo slot PCIe per la GPU, ma anche qui abbiamo un doppio canale per la RAM, oltre che 4 porte USB 2.0 e 3 porte USB 3.1, unite alla tecnologia SmartFan che fa da padrone in questa scheda madre da gaming e che permette di controllare il tutto. Il socket permette di installare processori AMD abbastanza potenti, anche se per la cifra che si va a spendere non si può chiedere molto.

Se si ha intenzione di costruire un PC da gaming basilare, a cui non chiedere troppo in termini di prestazioni, giocabilità e fluidità, allora è l’arma perfetta. Come la precedente ce la sentiamo di consigliarla a chi si avvicina per la prima volta a questo mondo, e vuole anche capire come funziona e come si installa una scheda madre all’interno di un PC. Nota dolente, abbiamo solo due attacchi per eventuali ventole, una per il dissipatore ed una seconda per una ventola esterna da posizionare a seconda delle possibilità del case. Il prezzo Amazon è particolarmente succulento. Dategli un’occhiata.

MSI Z390-A PRO, cominciamo a fare sul serio

MSI firma da sempre alcuni dei migliori prodotti per il mondo del gaming, ed ovviamente non poteva esimersi dal costruire e vendere anche schede madri. Questa in particolare fa parte della serie Pro, una serie di componenti che MSI dedica non tanto agli hardcore gamers, ma comunque a quegli appassionati che vogliono qualcosa in più dalle loro macchine.

Partiamo dal look, che nonostante non brilli per colori, risulta comunque appariscente grazie alla sua colorazione nera ed ai bellissimi dissipatori passivi posti al di sopra dei circuiti recanti il logo MSI. Dissipatori che riescono a controllare bene le temperature anche durante le fasi di gioco più intenso. Abbiamo un doppio slot PCIe per la scheda video, che supporta risoluzioni fino al 4K senza perdere un colpo. Ottima scheda madre da gaming per tentare un RAID primordiale, ovvero mettere due schede in parallelo.

Tutto questo viene permesso anche dalle dimensioni, che qui si assestano sull’ATX, ovvero la dimensione standard. Dovrà quindi essere montata tramite distanziometri in un case almeno middle-tower, oppure non troverà spazio. Socket LGA 1151 per ospitare processori Intel di penultima generazione (sesta e settima serie ad esempio), mentre non è adatto per l’ottava e le successive, perché non compatibile con questi ultimi. Non è certamente la scheda più bella del mondo, ma ancora rimaniamo al di sotto dei 200 euro, e quel “cominciamo a fare sul serio” non è lì a caso. Completa il pacchetto una serie di porte USB 2.0 ed alcune porte 3.0.

MSI Z390-A PRO Scheda Madre, Nero
Prezzo di listino: EUR 132,99
Prezzo: EUR 132,99
Price Disclaimer

Gigabyte B450 Aorus Pro, spicca il volo

Abbiamo appena finito di dire quanto le schede madri da gaming e le componenti Gygabyte non brillino certo per design, ma non la serie Aorus. Sviluppata solo recentemente da Gygabyte, questa serie si mette in testa di porre l’accento anche sull’aspetto estetico dei propri prodotti, ed in questo caso abbiamo due dissipatori passivi con LED integrati, personalizzabili tramite software integrato nella scheda madre stessa.

Il socket AMD per questa scheda è l’AM4, quindi sempre di ultima generazione. Come per la compagna Intel, anche qui possiamo tentare un lavoro in parallelo grazie al doppio slot PCIe per posizionare due schede video che lavorino in contemporanea fra loro. Oltre a ciò abbiamo varie porte USB 2.0 ed un quadruplo channel per le RAM di tipo DDR4. E’ una scheda madre da gaming a tutti gli effetti, dalle prestazioni sicuramente al di sopra della media e che chiede di essere spinta al limite.

La tecnologia AMD infatti di questa scheda madre permette l’overclock del processore senza problemi, e se accoppiato a due schede video in parallelo, capiamo bene che possiamo costruire un PC da gaming che viaggia alla velocità della luce. La serie Aorus permette prestazioni al di sopra della media di schede madri con la stessa cifra di spesa, grazie ad una maniacale cura per i dettagli delle componenti, e ad un sapiente uso dello spazio. Affarone. Qui trovate il link alla scheda prodotto Amazon.

MSI Z370, spingila al limite e vedrai

Chiude la lista delle schede Intel questa Z370 firmata da MSI. Look decisamente aggressivo per questa bestiolina, che consta di un socket H4 di ultima generazione, compatibile con processori Intel come l’I7 o l’I5. Abbiamo ben 3 slot PCIe per il collegamento delle GPU, ed una forma dei dissipatori passivi assolutamente aggressiva, tipico di MSI.

RAM DDR4 con 4 canali differenti per il collegamento, ed anche un pannello LED per l’identificazione di eventuali errori laddove vi fossero. Una scheda madre ATX, adatta per i gamers che chiedono qualcosa in più alla loro macchina, soprattutto per il triplo canale delle schede video.

Una scheda abbastanza tamarra per una resa finale ed una versatilità di utilizzo ibrido, adatta sia a chi vuole assemblare un PC di fascia medio/alta senza portarlo mai oltre il limite, ma anche per chi vuole iniziare a sperimentare potenze di calcolo superiori grazie ad overclock oppure a GPU molto potenti. Una spesa alla fine abbastanza bassa per una scheda madre che chiede di essere spinta al massimo della sua potenza.

MSI Z370-A Pro Scheda Madre, Caffè
Prezzo di listino: EUR 119,90
Prezzo: EUR 110,60
Risparmi: EUR 9,30
Price Disclaimer

MSI X370 Gaming M7 ACK, l’AMD definitiva?

Forse una delle schede madri da gaming con socket AMD più potenti sul mercato. Questa MSI serie extreme ha un socket AM4 di ultima generazione, 3 slot PCIe e quattro canali da RAM fino a 64 GB di storage totale che possono essere installati al suo interno. Look da vero fuoriclasse di casa MSI grazie ai dissipatori enormi e molto potenti, ma anche ai vari LED che vengono posizionati in alcuni punti chiave della scheda così come sotto al dragone/logo di MSI stesso.

Una scheda madre da gaming per processori AMD adatta alla costruzione di PC performanti sotto tutti gli aspetti, considerando la spesa che dovrà essere sostenuta. Integrato anche un chip iethernet/WiFi per la connessione veloce in qualunque situazione, così come le 5 porte USB 2.0  e le 3 di tipologia 3.0 che si trovano sul retro.

Una scheda madre veloce, performante ed assolutamente bella da vedere, da installarsi all’interno di un case anche full-tower, dove troverà sicuramente spazio. Adatta ad un RAID di ultima generazione grazie ai tre slot, supporta anche tecnologie come il raffreddamento a liquido ed il collegamento di varie ventole e dissipatori attivi di calore, per non farsi mancare niente. Se amate AMD e volete creare la macchina perfetta, accoppiata con il processore giusto questa motherboard farà scintille nella vostra stanza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *