watchguard firebox

WatchGuard Firebox: T50-W, il firewall affidabile e veloce

WatchGuard Firebox T50-W, ideale per la sicurezza di piccoli business.

WatchGuard Firebox T50-W è una delle migliori soluzioni professionali per proteggere la propria azienda. Dispositivo pensato per ambienti small office e negozi al dettaglio di piccole e medie dimensioni, implementa un perimetro di rete sicuro in ubicazioni che non dispongono di protezione adeguata. Ideale per aziende che vogliono difendere proprietà intellettuale, dati personali e altri beni fondamentali da visualizzazione e furto. Come da tradizione WatchGuard stiamo descrivendo un prodotto di alto profilo. 

Potenza wireless

Oltre ad offrire sette porte Gigabit Ethernet (con funzioni LAN, WAN e DMZ), WatchGuard Firebox T50-W include una tecnologia dual-band 802.11n/a/b/g/ac per una connessione di rete wireless più reattiva e una portata estesa. È possibile scegliere la banda da 2,4 GHz o quella meno affollata da 5 GHz.

Ampia suite software

La parte software è il vero punto di forza del prodotto. Molti business temono ampi sovrapprezzi per l’uso di servizi dedicati, ma con WatchGuard Firebox T50-W le cose si fanno più semplici. Il motivo? Una protezione globale chiamata Unified Threat Management (UTM). Si tratta di una piattaforma realizzata in collaborazione con importanti fornitori di tecnologia e aziende. UTM riassume una serie di servizi di sicurezza in abbonamento capaci di potenziare la protezione nelle aree di attacco critiche. Con l’obiettivo finale di realizzare una difesa su più livelli. 

UTM, perché?

Le funzionalità di sicurezza UTM contribuiscono a creare un approccio globale alla protezione di rete tramite un’unica console di reporting. Sono soluzioni emerse all’inizio degli anni 2000, per far fronte al crescente numero di attacchi alle aziende. La chiave è proteggere l’utente, visto dagli hacker come punto debole e quindi maggiormente attaccabile. Solo recentemente, le imprese si sono rese conto dell’entità di questo problema, anche se i recenti sviluppi sul ransomware WannaCry fanno credere che ci sia ancora tanto da lavorare. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *