Migliori robot tagliaerba 2018: Quale comprare per il giardino tech

Migliori robot tagliaerba 2018: Quale comprare per il giardino tech

Quali sono i migliori robot tagliaerba del 2018? E il più economico? Per un prato sempre perfetto con il minimo sforzo, potrebbe essere l’acquisto definitivo dell’estate. Ecco una guida con i modelli consigliati 

“Ti raserò l’aiuola” era la promessa di Gianluca Grignani, in un’ammiccante hit estiva di qualche anno fa. I robot tagliaerba promettono quasi la stessa cosa, anche se il loro campo di azione sono le superfici piane. Possiamo includerli nel grande calderone della domotica, tecnologia che grazie agli ultimi ritrovati della tecnologia si sta evolvendo a velocità supersonica. Hanno la forma piatta, un paio di ruote e si muovono autonomamente per i prati, tagliando l’erba al loro passaggio. Hanno funzioni avanzate e faranno risparmiare tempo e fatica ai possessori di grandi spazi verdi. Inutile specificare che, visto i prezzi, servono soprattutto a chi ha un giardino di medie-grandi dimensioni. Ma quale robot tagliaerba comprare? L’offerta è ampia e interessante, i brand in gioco sono molti e i loro modelli stanno andando a ruba. Tra WORX, Gardena e la Ambrogio Robot di Zucchetti, ecco i migliori robot tagliaerba del 2018.

I Robomow: Economici e di qualità

WORX: I Landroid non li ferma nessuno

McCulloch: il know-how americano al suo meglio

Gardena: dalla Francia con furore

Zucchetti: L’orgoglio made in Italy

Husqvarna: Le Rolls Royce dei tagliaerba

Wiper e Honda: Sorprese del 2018

Le specifiche da tenere presente

Il robot tagliaerba va scelto con cognizione: a seconda delle esigenze, il budget a disposizione e la conformazione del prato. Anzitutto occhio alla metro-quadratura: quanto è grande lo spazio verde da curare? Semplificando, sotto i 400 metri quadrati consigliamo un robot tagliaerba economico, dai 400 ai 2000 mt2 meglio direzionarsi su un robot tagliaerba di fascia media, sopra i 2 chilometri quadrati non esistate a comprare un fascia alta. Poi c’è la pendenza: se il terreno è scosceso scegliete un modello che sappia affrontare almeno 25 gradi di ripidezza. Ci sono altri fattori da tenere presente: l’autonomia, il numero di lame (influisce sulla qualità del taglio) e l’intelligenza (qui il nostro approfondimento sull’AI) di cui lo strumento è dotato.

Il mulching: perché è importante

Una domanda sorge spontanea: dove finisce l’erba tagliata dai robot tagliaerba? Non essendo dotati di un grosso serbatoio, tritano e ridristribuiscono i rimasugli direttamente sul prato. L’operazione si chiama mulching ed è una genialata: non solo eviterete di dover svuotare il sacco ogni tot metri di prato tagliato, ma avrete il terreno sempre concimato dall’erba in eccesso. E il pericolo feltro? Si teme quando c’è un eccesso di materiale celluloso sul prato, che crea uno strato non decomponibile. È anti-estetico e dannoso per la salute dell’erba. Con il mulching non c’è il rischio di creare il feltro, perché il robot tagliaerba sminuzza finemente l’erba, ridistribuendola uniformemente sul terreno. Il risultato è il recupero di 1/3 delle sostanze nutritive, con conseguente risparmio di fertilizzante da applicare al prato.

Automatico o semi-automatico?

Sono le due categorie più diffuse di robot tagliaerba: quale comprare? Dipende (come sempre) dalle singole esigenze. Il primo capisce automaticamente quando la batteria è scarica, ritornando alla base per rifocillarsi. Il funzionamento è paragonabile a certi robot aspirapolvere, per intenderci. La seconda categoria (semi-automatici) si fermano sul posto, senza il return to home automatico. Senz’altro sono meglio i primi, ma c’è da dire che se si possiede un giardino “spezzettato”, con staccionate o muri la funzione di auto-ricarica è sostanzialmente inutile. Se non sapete quale robot tagliaerba comprare insomma, non c’è un migliore o un peggiore. Ce ne sono di più o meno economici, ma sta tutto alle vostre esigenze. Ancora una volta capite il vostro giardino e poi scegliete.

Quale robot tagliaerba comprare e a che prezzo

Premettiamo che sono tutti mediamente costosi ed è difficile trovarne di buoni a meno di 500 €. Nemmeno sul sito di importazione cinese Gearbest ci sono modelli low cost, anche se scommettiamo arriveranno presto. In generale consigliamo di non scendere a compromessi sui robot tagliaerba e di scegliere brand affidabili. I migliori selezionati dalla redazione sono: Robomow, che produce modelli talvolta economici, la WORX, ditta statunitense di grande pregio, la Gardena, tedesca e con una costruzione solida, l’italianissima Zucchetti e la svedese Husqvarna. Quest’ultima è specializzata in motociclette, ma offre un’ampia gamma di robot tagliaerba alta fascia. Rappresenta il TOP nel settore, per prestazioni e durabilità. di seguito, ecco la guida ai migliori tagliaerba del 2018: suddivisi per prezzo, è una selezione di prodotti di qualità che darà una mano al lettore nella scelta di quale comprare.

Robomow Rx20: il più economico

Il marchio è curioso, i prodotti buonissimi (e li trovate riassunti in questa guida). Di origine israeliana, è stato fondato nel 1995 a Even Yehuda e ha creduto prima degli altri nell’automazione sul giardinaggio. In vetrina ha prodotti molto costosi, ma anche questo Robomow Rx20, economico e compatto. Siamo comunque sui 570 € su Amazon, ma quello che offre è limitato ma di alto livello. Va benissimo per chi possiede un prato entro i 200 metri quadri, o da 300 ma “con condizioni di taglio ideali” scrivono su Bestprato.com. Le prestazioni? Ha una larghezza del taglio di 18 centimetri, con lunghezza dell’erba regolabile da 15 a 45 millimetri. Il motore ha una potenza di 100 Watt, senza alcun tipo di assorbimento. La pendenza superabile non va oltre i 15 gradi (pochini) ma è dotato di tecnologia mulching. Non è particolarmente rumoroso, ma comunque si fa sentire: i dB riprodotti vanno dai 64 ai 69 (in potenza massima). Ha una buona autonomia, che può variare dai 90 minuti alle 2 ore. Il tempo di ricarica è sostanzioso, perché occupa 16-20 ore. Ah, ha anche un antifurto incorporato, nel caso il robot tagliaerba venga sottratto da qualcuno. Consigliatissimo, per chi ha un giardino di medie dimensioni e vuole concedersi il lusso della rasatura automatica. QUI il link diretto per la scheda prodotto Amazon.

WORX WR105SI (Landroid): affidabile e sotto i 1000 €

Il nome scelto dalla WORX per i suoi “cosi” tagliaerba è la crasi Landroid e rende molto bene l’idea. Se volete un approfondimento sul marchio, QUI trovate la guida dedicata ai WORX. Design pesante, colori sgargianti e ottime funzioni smart. Queste le caratteristiche principali del WORX WR105SI, forte della sua uscita recente e dunque più aggiornato rispetto alla concorrenza. Molto utile il pairing con lo smartphone (sia iOS che Android) per farlo dialogare in remoto e con il sistema di SmartHome. Anche la tecnologia di AI funziona a dovere, per evitare gli ostacoli e ripassare sui bordi, che sono la bestia nera dei migliori robot tagliaerba. Non necessita programmazione, ma soltanto della disposizione del cavo che delimita l’area interessata. Nonostante l’aspetto massiccio pesa poco (7,4 chili) e ha una bassa rumorosità (68 dB massimi). Non ha una grande autonomia, perché oltre i 40 minuti consecutivamente non taglia. Il tempo di ricarica però è velocissimo e in un ora e mezzo è pronto per ripartire. E le salite? Fino a 17-20 gradi di pendenza nessun problema, poi si incaglia, nonostante le istruzioni indichino i 35 gradi. Il prezzo è molto basso rispetto alla concorrenza ed è a pieno titolo un best buy 2018. Tra i migliori robot tagliaerba economici disponibili sul mercato.

Worx WG796E.1 (Landroid M1000I): un altro gioiello del brand cinese

Sempre targato WORX e con la medesima qualità costruttiva, nonostante l’origine cinese (non ce ne vogliano, ma purtroppo esistono le cinesate inaffidabili). Il WORX Landroid WG796E.1  è la versione “pro” del precedente, a un prezzo tutto sommato accessibile. Va detto che ha meno tech al suo interno, perché uscito qualche tempo fa (2016). Niente app dedicata, né compatibilità con i sistemi di SmartHome. Ha però la seconda generazione di Intelligenza Artificiale, è un robot tagliaerba economico e ha alcuni funzioni utili. Come il sensore della pioggia, che ordina al robot tagliaerba di tornare alla base in caso di maltempo. Ha anche il Return to Home (come certi droni) e un sistema di taglio complesso a quattro lame. Ci sono funzioni programmate, come quella per i bordi. Ma soprattutto a giustificare il prezzo gonfiato c’è la capacità di gestione di una superficie ampia. Perfetto per giardini enormi, che toccano il chilometro di metro-quadratura. Pro: molto silenzioso e adatto anche a terreni sconnessi. Contro: ha qualche difficoltà con l’individuazione degli ostacoli, ma nulla di tragico. Consigliatissimo, specie ai possessori di grandi terreni. QUI il link diretto alla scheda di Amazon, con specifiche e prezzo.

Landroid WR141E (m 500): il tagliaerba con pilota automatico

L’azienda produttrice lo definisce come il miglior Landroid di sempre. Sarà proprio così? Questo robot rasaerba per superfici fino a 500 mq ha la base di ricarica laterale a scomparsa e, grazie alla lama posizionata lateralmente, riesce a tagliare l’erba il più vicino possibile al bordo, riducendo al minimo la necessità di passare con il bordatore manuale. Landroid monta un motore brushless alimentato da una batteria da 20V estraibile e condivisibile con qualsiasi prodotto Worx 20V e 2 x 20V. Il tagliaerba è sempre pronto all’uso, basta preme un tasto per metterlo in azione. Puoi programmarlo e controllarlo a distanza tramite l’apposita applicazione per smartphone. Per le esigenze più particolari sono disponibili anche diversi optional, come i sensori ACS ad ultrasuoni che consentono di evitare gli ostacoli senza urtarli o il controllo vocale. Il Landroid WR141E m 500 può essere considerato uno deimigliori robot tagliaerba in circolazione. Ma quanto costa? Su Amazon lo trovi in vendita a 755,50 euro.

McCulloch Rob R600: La qualità americana

McCulloch è un marchio affidabile, nativo statunitense ma passato tra le mani di altre aziende: la taiwanese Jenn Feng Industrial Co., Ltd e la svedese Husqvarna. Il robot tagliaerba Rob R600 è un ottimo attrezzo, pur non superando in prestazioni e inventiva i concorrenti. Offre una copertura di 600 mt2 di prato, ha un telecomando per l’avvio e le programmazioni (comodissimo!) e la solita altezza del taglio regolabile da 2-5 centimetri. Furbo il sistema di sicurezza, perché il McCulloch Rob R600 si attiva e si programma soltanto previo l’inserimento del PIN. Scoraggia ladri e malintenzionati. Funziona con il solito cavo perimetrale e affronta a testa alta pendenze del 25%. Lo consigliamo? A occhi chiusi, perché è uno dei modelli più nuovi tra i robot tagliaerba 2018. Su Amazon ha un prezzo leggermente più basso della media: 799 € per il modello da 600 mt2. QUI per consultare la scheda prodotto completa.

Gardena R40LI: il miglior robot tagliaerba 2018?

Meno performante, ma più evoluto e resistente dei WORX appena trattati. Il Gardena R40LI ha dalla sua la cura per i particolari, tipica dei prodotti di manifattura tedesca. Vi durerà una vita e darà pochi problemi di manutenzione. Si monta il cavo incluso in confezione (150 metri di lunghezza!) e lo si fa partire, con la sua lunghezza di taglio regolabile (2-5 centimetri). Regge bene le inclinazioni pesanti (25 % senza problemi), si muove con traiettoria casuale e utilizza le tre lame per tagliare e fertilizzare (ha il mulching). Ha un bel display per i comandi e taglia senza problemi un area massima di 400 metri quadrati. Criticità? Non ha funzioni realmente smart (a parte la programmazione per giorni) ed è un filo caro rispetto alle prestazioni. Su Ebay lo si trova a un buon prezzo, a QUESTA scheda prodotto. Se invece volete approfondire il brand, QUI trovate la guida completa sui robot tagliaerba Gardena. Segnaliamo anche una versione versione molto economica, chiamata Gardena Sileno City: QUI trovate il link diretto ad Amazon

Gardena Smart SILENO Life: la cura del prato si fa semplice e senza fatica

Il sistema SensorCut di cui è dotato questo tagliaerba non lascia strisce, ma garantisce un taglio equilibrato e un prato perfettamente curato. È consigliato per un prato fino a 1000 m². Inclinazioni fino al 30%, corridoi sottili e passaggi stretti rendono il robot compatto e maneggevole senza problemi. Un sensore di collisione altamente sensibile assicura che il robot non interferisca con gli ostacoli del giardino. È così silenzioso che non si sente mai ed è in grado di ritornare autonomamente alla stazione di ricarica. I tempi di tosatura possono essere impostati anche tramite l’app smart GARDENA e abbinati ai tempi di irrigazione della Smart Water Controls. Il sistema Smart Gateway consente la comunicazione tra tutti i dispositivi smart GARDENA in giardino e l’app smart GARDENA. Il kit Smart Gateway è incluso. Tra i migliori robot tagliaerba, il Gardena Smart SILENO Life sembra il più intelligente ed evoluto. Vuoi sapere in costo di tanta tecnologia? Amazon propone questo tagliaerba a 1.335,40 euro, invece di 1.422,85 euro.

Rasaerba Zucchetti Ambrogio L60: Italians do it better

Fa piacere includere nella lista dei migliori tagliaerba un prodotto made in Italy e questo Zucchetti Ambrogio L60 se lo merita senza dubbio. Non è un modello recente, ma funziona una meraviglia ed è economico. Ha dei sensori brevettati dal brand Zucchetti e che riconoscono il manto erboso da altro (cemento, piastrelle). Riconosce addirittura se l’erba è già tagliata per evitare sprechi di corrente elettrica e stress del manto. Gestisce 400 metri quadri, non ha problemi sui terreni sconnessi grazie a quattro ruote motrici. Ottimo il comportamento sulle pendenze estreme: dichiarano di superare i 30 gradi anche se ci pare improbabile. Ottima l’autonomia, che supera le 2 ore di lavoro continuo e la mancanza di cavi. La vera sorpresa del Tagliaerba Ambrogio L60 di Zucchetti? Non necessita del cavo perimetrale. Meno fatica al momento di montarlo, visto che mappa autonomamente l’area da tosare. Brava Zucchetti: forse non sarà il miglior robot tagliaerba 2018 per il rapporto qualità/prezzo, ma è certamente un gran prodotto. QUI il link per acquistarlo su Amazon.

Husqvarna Automower 430X: Il Rolls Royce dei robot tagliaerba

Costosa, ma ragazzi che lusso! Possiamo definire la Husqvarna Automover 430X come la Rolls Royce dei robot tagliaerba, per prestazioni e preziosità dei materiali utilizzati. Ha quattro ruote motrici, che sovrastano qualsiasi buca, salita e montagnola di terra. Gestisce 3200 metri quadri di terreno, dunque non teme nessuna villa con giardino, reggia o casale toscano. Ci si può fidare di Husqvarna perché – dietro al nome impronunciabile – si cela una grande azienda di tecnologia made in sweden. Da 20 anni si occupano di automazione e giardinaggio e hanno raggiunto un grado di affidabilità impendabile. Il robot tagliaerba si muove casualmente, ma non lascia alcun “buco” o imperfezione. Favorisce una crescita folta e scoraggia qualsiasi muschio o erbaccia, grazie a un sistema di taglio rivoluzionario e proprietario. Materiali di pregio, si diceva pocanzi: il carbonio e l’acciaio la fanno da padrone e non c’è traccia di plastica. Ottimo il software pre-installato (tantissimi i programmi disponibili!) e un GPS precisissimo ne fanno un gioiellino senza tempo. Per chi vuole il top e non sa quale robot tagliaerba comprare, eccovi serviti. Il Husqvarna Automower 430X lo si trova a 2900 € su Amazon, con spedizione immediata e garanzia di 2 anni.

Ambrogio L300 Elite: per prati enormi

Qui siamo nel lusso, per un robot tagliaerba poco economico e da un prezzo proibitivo ai più. Diciamolo subito: l’Ambrogio L300 Elite di Zucchetti è uno strumento pensato per esigenze particolari. A mettere le cose in chiaro – oltre al prezzo di 4500 € – sono i 6000 metri quadri di area massima. Se avete una villetta a schiera insomma, l’Ambrogio L300 Elite non fa per voi. Per il resto è una bomba: arriva a 5-6 ore di autonomia, ha 4 zone di giardino programmabili e una larghezza di taglio che è circa il doppio dei “normali” robot tagliaerba: 36 centimetri. Pesa parecchio (17,2 chili) ma supera pendenze da 45%. Zucchetti tira fuori il peso massimo dei Robot tagliaerba, senza temere la grossa concorrenza. QUI trovate la scheda prodotto di Amazon, con spedizione immediata e tutta la sicurezza che il colosso dei marketplace garantisce.

Stiga M3 – M7: per lui non ci sono lavori difficili

Grazie al design compatto, l’M3 e M7 possono lavorare senza problemi anche in giardini complessi. Può coprire una superficie massima di taglio di 800 m². La larghezza di taglio è di 25 cm, mentre l’altezza di taglio può andare dai 25 ai 60 mm. Il robot è alimentato da batterie agli ioni di litio che hanno un tempo di ricarica di 120 minuti. Da qualsiasi punto del giardino lo Stiga M3 – M7 (il modello è lo stesso, cambia solo la superficie massima di taglio, da 300 mt quadri a 800 nell’M7) è in grado di trovare la strada per la stazione di ricarica e di ricaricarsi autonomamente. È dotato anche di sensori di pioggia. Questo robot è facile da usare e programmare tramite l’app per smartphone. Inoltre, include un kit di installazione completo e una guida rapida. Se non sai quale robot tagliaerba comprare, questo può essere sicuramente un prodotto interessante. Amazon lo vende a 1.349,00 euro, senza spese di spedizione. L’M3 invece rimane sotto i 1000 euro.

Wiper Flash X4: tanta innovazione e qualità

Niko è una compagnia italiana, giovane e con tanta voglia di spaccare il mondo. Lo si capisce fin dal loro sito internet, che sciorina senza timore dati, motti e informazioni sul fatturato. Dalla provincia di Treviso arrivano questi robot tagliaerba 2018, firmati Wiper e dalle specifiche aggiornatissime. La parola chiave è Semplicità: “Basta posizionarlo sul prato e premere l’inizio!” al resto ci pensa il sistema di mappatura, il sistema di sensori intelligente e l’app dedicata. Il robot tagliaerba dei trevigiani si connette via bluetooth con il proprio smartphone, per controllarlo nelle sue infinite funzioni. Dall’ECO mode, alla spirale intelligente, fino agli orari di taglio del manto erboso. E le prestazioni? Taglio preciso, ottima potenza di motore (alimentato da una batteria a 7Ah) e che affronta pendenze al 55%. Usciti in sordina sul finire dell’estate 2018, questi Wiper sono tra i migliori robot tagliareba in assoluto. Consigliamo il modello X4 a 1443 € e l’X2 a un centinaio di euro in meno su Amazon.

Honda Miimo HRM 3000: Potenza e controllo giapponese

Il 3000 è un modello per le grandi superfici, ma il prezzo competitivo ne fa un robot tagliaerba adatto a chiunque. Silenzioso, intelligente e potente, se volessimo sintetizzarlo con tre aggettivi. Non richiede l’utilizzo di filo perimetrale e si connette tramite bluetooth all’app dello smartphone. Ci piace perché è altamente personalizzabile, con impostazioni di orario, tragitti e modalità del taglio. Le direzioni di movimento sono le solite: andamento casuale, in diagonale o a spirale. Vede gli ostacoli, li scansa e ha un’autonomia incredibile. Come dice il nome in effetti, copre prati da 3000 metri quadri. Esistono modelli più economici di Honda Miimo, ma si risparmia poco e si rinuncia a molto. Completamente impermeabile, alcuni consigliano di lavarlo con la pompa del giardino. Un robot tagliaerba deluxe, ma che non esagera con il prezzo ed è aggiornatissimo. QUI trovate la scheda prodotto Amazon, per tutte le informazioni tecniche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *