Motorola One Zoom: Recensione del nuovo top di gamma con quattro fotocamere

Motorola One Zoom: Recensione del nuovo top di gamma con quattro fotocamere

Tra gli smartphone economici più interessanti del 2019, il Motorola Ome Zoom si distingue per il comparto fotografico. Ecco la recensione e le opinioni

Presentato pochissimo tempo fa, Motorola One Zoom ha già fatto parlare di sé. Il motivo? Un comparto hardware di tutto rispetto, features da top di gamma ed un rapporto qualità/prezzo unico. E quelle quattro fotocamere sul retro, ne fanno un camera-phone più economico rispetto ai flagship di fascia alta. Andiamo a scoprirlo insieme nella nostra recensione del Motorola One Zoom e tramite le opinioni degli utenti.

Dove conviene comprare il nuovo Motorola One Zoom?

Motorola, il ritorno di un brand storico

Motorola è stato uno dei brand maggiormente attivi nei decenni scorsi, e per lungo tempo uno degli status symbol della telefonia mondiale assieme a Nokia, dominando il mercato per diverso tempo. Alcuni telefoni prodotti dall’azienda sono divenuti iconici come il vecchio RAZR (sta per tornare), o moltissimi modelli a conchiglia divenuti leggenda. Con l’avvento degli smartphone l’azienda aveva leggermente perso terreno nelle vendite, ma alla fine grazie ad alcuni accordi mirati – come quello con Google – si è ripresa la sua ampia fetta di mercato.

Quali sono le caratteristiche principali dei telefoni Motorola?

Sicuramente la longevità di utilizzo, un concetto che l’azienda ha sempre preso alla lettera, e che ha trasmesso ai suoi dispositivi anche moderni. Si aggiunge un’elevata reattività e spesso la scelta di un hardware potente ma soprattutto consapevole. Consapevole non solo di ciò che l’utente andrà a fare, ma anche di quello che il telefono servirà effettivamente al cliente stesso. Moltissimi modelli sono usciti da quel giorno in cui l’azienda si è lanciata nel campo degli smartphone, e One Zoom è solo l’ultimo di questa lunga lista.

Come si presenta all’esterno?

Esteticamente Motorola ha puntato in alto, grazie ad un design leggermente curvo ma spigoloso agli angoli. Il corpo posteriore è realizzato in vetro ed alluminio: ciò aumenta la sensazione di solidità in mano ed anche quel feedback poco scivoloso che moltissimi utenti apprezzano, data la loro non usanza di applicare cover o vetri protettivi. Sulla parte frontale invece Motorola One Zoom ha un bellissimo vetro da 6,4 pollici di diagonale con risoluzione Full HD, ma la cosa che sorprende dato che comunque parliamo di un telefono di fascia media o medio/alta, è la scelta di installare su un telefono come questo uno schermo OLED. Questo significa che non solo avremo un bilanciamento dei colori ottimo, ma anche una sensazione di profondità quando osserveremo immagini o filmati che ben pochi schermi si possono vantare. La parte frontale viene interrotta solamente dal sensore di prossimità e dalla fotocamera centrale, incastonati in un notch a goccia. Una scelta che rende il telefono abbastanza sobrio ed elegante, soprattutto considerando che i bordi sono sottili e molto poco rastremati, restituendo una sensazione di full screen davvero bella.

Sotto al cofano un cuore di tecnologia

Pur essendo un telefono di fascia media, Motorola ha puntato in alto, ed è andata a bussare a casa Snapdragon. One Zoom infatti monta a bordo un processore 675 da 1, 8GHz, non il più potente prodotto dell’azienda leader nei chipset per telefoni, ma comunque un processore affidabile e duraturo nel tempo. Completano il pacchetto 4GB di RAM e 128GB di memoria interna, espandibili fino a 1TB grazie allo slot per la SD. Nessun comparto dual sim, ma una connettività con doppia antenna WiFi, quadri band ed un sensore internet davvero veloce, con un dowload di 150 Mbps. Sensore di impronte digitali sotto al display come ormai è tradizione negli ultimi telefoni usciti, radio FM, NFC, Bluetooth 5.0, ed una ottimizzazione di sistema degna del miglior top di gamma. La recensione del Motorola One Zoom insomma, procede bene. Se queste sono le premesse, il bollino di best buy è dietro l’angolo.

Fotocamera, la vera sorpresa che nessuno si aspettava

Quando è stato ufficialmente presentato durante l’IFA di Berlino qualche tempo fa, nessuno si aspettava che Motorola avrebbe tirato fuori un telefono con ben quattro obbiettivi in parallelo, disposti secondo uno schema quadrato sulla parte posteriore. Abbiamo un sensore principale da 48MP con ottica OIS che fa davvero delle belle foto almeno secondo i sample che sono usciti, anche in condizioni di scarsa luce. Gli altri tre obbiettivi da 8 e 16MP servono per lo zoom e la messa a fuoco. Questo telefono infatti è dotato di uno zoom ottico 4x e una super grandangolare, che aumenta sensibilmente il campo della foto che andiamo a scattare. La fotocamera frontale è da 25MP con sensore ottico sviluppato e molto nitido. Motorola ha puntato molto nel comparto fotografico e ha portato a casa un grande risultato. Soprattutto perché tutto questo – come vedremo nel finale – viene proposto ad un prezzo davvero incredibile. (foto estratte da GSMarena)

Skills e sistema operativo, un’altra botta di vita da parte di Motorola

One Zoom si conferma sulla carta come uno dei migliori smartphone del 2019: nella sua fascia di prezzo ci sono pochi rivali. Come sistema operativo troviamo Android alla versione 9. 0 ma che si aggiornerà a breve con la decima. Abbiamo un jack audio da 3,5 mm, batteria da 4000 mAh con ricarica rapida da 15watt e caricatore da 18watt con sistema di aggancio rapido grazie alla porta USB di tipo C. Abbiamo anche uno schermo in notturna simile all’always on di Samsung, ma anche un’ottimizzazione dell’energia eccelsa. La batteria dovrebbe arrivare a due giorni di utilizzo senza problemi. Abbiamo lo sblocco con il volto e gestures personalizzabili fra cui lo screenshot con tre dita e molto altro ancora.

Motorola One Zoom: Recensione in breve?

Ha fatto il suo debutto su Amazon ad un prezzo che straccia letteralmente la concorrenza. 429 euro contro i 459 a cui viene proposto in altri shop è un prezzo davvero aggressivo. Considerate poi che nei periodi di “offerte speciali” lo si trova sempre su Amazon a 399 euro. Parliamo di un telefono che tende alla fascia media, quasi a sfiorare il tetto dei top di gamma, ma con un costo inferiore a moltissimi modelli. Lo paragoniamo, per intenderci a uno Xiaomi Mi 9 T Pro. O a uno Zenfone 6. Motorola ha capito che la concorrenza la si fa (anche) con i prezzi, e questa mossa potrebbe sicuramente giovarle. Abbiamo di fronte un telefono completo sotto tutti i punti di vista, che riesce a soddisfare una fetta di mercato molto ampia, primo fra tutti coloro che cercano nello smartphone un valido sostituto alla macchina fotografica. Recensione di Motorola One Zoom in breve? Approvatissimo.

1 thought on “Motorola One Zoom: Recensione del nuovo top di gamma con quattro fotocamere”

  1. Recensione davvero scarsa:
    1) è dual sim
    2) non si può paragonare a Xiaomi MI 9TPRO (che ha uno snapdragono 855) semmai a un Xiaomi MI 9T
    3) Nessuno shop lo venda a 460€, anche il sito ufficiale lo vende a 429€

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *