Quale monitor HP Omen comprare: Recensioni e prezzi nella guida

Quale monitor HP Omen comprare: Recensioni e prezzi nella guida completa

Nella mischia dei monitor da gaming impossibile non citare gli HP Omen: qualità, convenienza e ottima alternativa a Asus ROG e Acer Predator. Ecco la guida completa!   

Tra i due litiganti il terzo gode? Un detto che potrebbe valere per HP OMEN, dal profilo fieramente più basso rispetto ai competitor Asus ROG e Acer Predator. Ne esce comunque bene il “terzo classificato”, figlio della super multinazionale HP (Hewlett Packard). Il concetto è lo stesso: personal computer e accessori incentrati alle esigenze dei gamers. Design accattivante, prestazioni elevatissime e un utilizzo mirato sono gli ingredienti di una gamma dall’appeal giovane. Stanno crescendo e l’impegno c’è: basta osservare il grande interesse riscosso durante la Milano Games Week 2018, durante la quale il loro stand era uno dei più fotografati e recensiti. Questa guida si concentrerà sui monitor, così come abbiamo già fatto per gli Asus ROG, gli Acer Predator e i bestseller di varie marche. Quale monitor HP Omen comprare? E quanto valgono? Diversi i modelli succulenti, tanti i best buy con un rapporto qualità/prezzo davvero niente male. Volete la guida generica sugli schermi per pc? Cliccate QUI per una panoramica completa

I modelli recensiti

HP OMEN: che cos’è e da dove nasce

HP la conosciamo tutti. È una multinazionale statunitense dalla storia decennale, fondata nel lontanissimo 1939. Tante le vicissitudini, i successi e i rollercoaster finanziari in quasi un secolo di vita e non staremo qui a elencarli: Wikipedia li sintetizza egregiamente. Dal 2015 la società subisce una scissione che affida la produzione di PC e stampanti al marchio HP inc. e i servizi più B2B al marchio Hewlett Packard Enterprise. Tra questi ultimi ricordiamo l’ottima produzione di switch per uffici e aziende, di cui trovate più guide sulle nostre pagine. E HP OMEN? È un brand a sé (come nel caso di ROG e Predator) ma è controllata direttamente da HP inc. Quando nasce HD OMEN?

Da VoodooPC a OMEN

OMEN esiste dal 2013, ma HP si dedica al pc gaming dal 2006. Quell’anno l’azienda americana si rende conto dell’indotto derivato da un settore prima ignorato dai big. Così acquisisce Voodoo, una piccola compagnia canadese, fondata da Rahul Sood nel 1991. Il nome originale “Voodoo” viene mantenuto fino al 2013, da quel momento in poi tutto viene ri-brandizzato OMEN. Il logo comunque viene mantenuto invariato: quella maschera tribale che è icona e punto di riferimento per milioni di gamers. Un quadrato rovesciato rosso su sfondo nero, con due occhioni inquietanti al centro.

Quale monitor HP Omen comprare: Recensioni e prezzi nella guida
Il logo di HP OMEN su sfondo nero, presente su tutti i monitor della gamma

Come sono i monitor HP OMEN

Dipende dai singoli modelli, ma la vera prerogativa dei monitor HP OMEN è il prezzo. Se paragonati ai ROG e ai Predator, siamo sul 30-40% in meno di spesa media. Ottima notizia per i gamers che possiedono un budget limitato per la propria postazione. Il rovescio della medaglia è una qualità inferiore rispetto ai due brand citati. OMEN usa spesso pannelli TN, meno precisi sui colori e che soffrono di “aloni” ai lati dello schermo. C’è qualche modello in Vertical Alignment, ottima tecnologia ma che non raggiunge la precisione grafica di un IPS. I vantaggi di un monitor HP OMEN però non mancano e – al di là del prezzo – abbiamo provato a sintetizzarli qui:

Gran velocità: Alcuni modelli riescono a mantenere tempi di risposta limitatissimi. 1 ms di massima, su quasi tutti i monitor TN, 4 ms su tutti gli altri. Anche il framerate fa spavento e arriva – in alcuni modelli ai 144 Hz. Certo, niente a che vedere con il super Strix XG248Q di Asus ROG (240Hz), ma i prezzi sono tutta un’altra storia.

Equilibrati nelle prestazioni: difficilmente gli HP OMEN hanno difetti evidenti. Vanno bene su tutto, non eccellono in nulla. Forse soltanto il gioca sull’effetto wow, grazie ai suoi 35 pollici di diagonale. Ma è anche il più caro della famiglia.

Design: squadrati e minimali, i prodotti OMEN sono i meno tamarri nel settore. E poi il logo è irresistibile. Delicato e accattivante: già un classico. 

AMD-oriented: Se Asus ROG e Acer Predator prediligono la compatibilità con il sistema grafico NVIDIA (G-Sync), i monitor HP OMEN sono spesso FreeSync. Sono la scelta perfetta per chi monta sul proprio pc una scheda AMD e vuole immagini sincronizzate senza il fastidioso effetto tearing

Quale Monitor HP OMEN comprare

L’offerta è meno ampia, ma con modelli curati e decisamente consigliabili. Il più economico si chiama OMEN 25 e parte da un prezzo di 199 € su Amazon. Appartiene a una serie del 2017 che ingloba 3 esemplari con specifiche lontane l’una dall’altra. C’è un modello da 27 e un altro da 32 pollici, che vedremo specificamente nelle recensioni dedicate. Poi c’è l’HP Omen X, un “mostro” da 35 pollici, con rapporto d’immagine a 21:9, una super-risoluzione e il pannello curvato.  Quale monitor HP OMEN comprare? Ecco la nostra selezione.

HP OMEN 25: Il vero best buy dei monitor

Costa pochissimo e funziona egregiamente bene. Il monitor HP OMEN 25 è forse il più economico in ambito gaming e si aggiudica l’appellativo di Best Buy assoluto. Vediamo cosa offre: risoluzione Full HD (1920×1080 pixel), con framerate a 144 Hz e un tempo di risposta bassissimo. Sono 1,8 ms da grigio a grigio che va bene anche sui giochi action adrenalinici. Ottima la luminosità di 400 Cd/m2, così come il rapporto d’immagine (16:9 classico) e il design nel complesso. Il vero problema di HP OMEN 25 sono i colori, al di sotto di un monitor per grafici o per professionisti della stessa cifra. La differenza è notevole, ma dipende soprattutto dall’utilizzo che se ne fa. La vera forza però sta nella velocità: 144Hz a meno di 200 € è da record assoluto. Non dimentichiamo la sincronizzazione Free (quindi AMD) e che vi eviterà i fastidiosi tearing.

A chi lo consigliamo? Al gamer che vuole spendere poco ma pretende un monitor scattante e sincronizzato. Bello il design e perfettamente integrabile nell’ecosistema HP OMEN. Non il migliore, ma è il best buy dei monitor per gamer.

HP Omen 27: compromesso di qualità

La serie è la stessa, ma questo modello è la versione a 27 pollici dell’HP OMEN 25 entry level. Non cambia soltanto la diagonale, ma più in generale il funzionamento e la costruzione. È sempre un TN, quindi i colori sono slavati e poco vivaci. Il bello del monitor OMEN è che è ben bilanciato, con tonalità medie a fuoco e chiari di qualità. Sono i neri a risultare “grigini” e di scarsa qualità, ma per una sessione di gaming o la fruizione di un contenuto video va più che bene. Discorso differente per fotografia e programmi di grafica, però vale per tutti i monitor con pannello Twisted Nematic. Sul gaming invece godrete di un tempo di risposta limitatissimo (1,8 ms) e di ben 165 Hz nel framerate. Altre caratteristiche di Omen 27 di HP? Il display è opaco e affatica poco la vista. Il design molto semplice e i comandi dietro al monitor con interfaccia verticale. Ah, la compatibilità per la sincronizzazione è di tipo G-Sync e quindi integrabile all’ecosistema NVIDIA. La risoluzione QHD offre immagini ben definite e un notevole coinvolgimento visivo durante il gioco.

A chi lo consigliamo? Al gamer che cerca la velocità e che non disdegna l’elevato polliciaggio. Buona la risoluzione e la gestione dei colori. Se prevedete un utilizzo professionale però, tenetevi lontano dal monitor HP Omen 27. Il prezzo è interessante e su Amazon viene venuto a 499 €.

HP OMEN 32: Un ottimo affare!

Stessa serie, caratteristiche differenti. Il monitor HP OMEN 32 pollici però fa del rapporto qualità/prezzo uno dei suoi punti di forza. Unico neo? È il più obsoleto di tutta la serie, perché fu il modello che ne fece da apri-pista. Ha qualche dettaglio che oggi meriterebbe un aggiornamento, ma nulla di tragico. Un esempio? La displayPort è 1.2, quando ormai si è diffusa la 1.4. Anche il Free-Sync oggi è stato in parte sostituito dal Free-Sync 2 e vabbè. Alla prova pratica però, il monitor HP OMEN 32 è tra i migliori affari in circolazione. La risoluzione è di 2560×1440 pixel (QHD), un contrasto di 3000:1 e angolo di visuale molto ampio (178 gradi), con luminosità da 300cd/m2. Merito del pannello VA che dilata i tempi di reazione ma migliora le performance complessive dello schermo per pc. Se volete utilizzarlo per film e serie tv ad alta risoluzione, l’effetto sarà “wow” e sostituisce degnamente un televisore di ultima generazione. Il costo è di 339 € venduto su Amazon, che ne fa uno dei best buy 2018.

A chi lo consigliamo? Al gamer che apprezza la qualità alla velocità. A chi usa titoli più meditativi, con immagini spettacolari e mondi molto belli graficamente. Ma è soprattutto un ottimo schermo per pc, che si adatta a un uso generico. Se non sapete quale monitor HP OMEN comprare, il 32 pollici fa per voi.

Omen X 35: il monitor avvolgente!

Qui tocchiamo livelli di qualità sopraffina, che nulla ha da invidiare ai migliori monitor Asus ROG o Acer Predator. Il prezzo rimane più basso, anche se non è esattamente regalato. 784 € è il prezzo di vendita su Amazon ed è a fuoco con le specifiche offerte dal monitor. Pannello VA che si comporta bene in ogni condizione, luminosità 300 nits e contrasto di 2500:1. La velocità non è eccelsa, ma superiore a qualsiasi monitor IPS: 4ms di input lag e 100Hz di refresh massimo. Ha la sincronizzazione con scheda grafica NVIDIA (G-Sync). Il grande pregio di Omen X 35? Avvolge letteralmente lo spettatore, grazie alla curvatura del pannello 1800R e il rapporto di contrasto 21:9. Su dimensioni considerevoli (è un 35 pollici) l’esperienza di gioco diventa qualcosa di impagabile. Sotto i 1000 €, vince il titolo di monitor da gaming più avvolgente sul mercato. Promosso a pieni voti.

A chi lo consigliamo? Ai gamers che giocano ai GdR, simulatori e Open World. Se l’obiettivo è quello di “entrare” nei mondi fantastici senza spendere un patrimonio, HP OMEN X 35 è il monitor che dovreste acquistare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *