Delonghi o Saeco: Macchine da caffè automatiche, le migliori e quali comprare

Delonghi o Saeco: Macchine da caffè automatiche, le migliori e quali comprare

Delonghi o Saeco? Nella nostra guida alle macchine da caffè automatiche scopriamo quali sono le migliori e quelle da comprare. Chi vince la sfida tra i 2 colossi?

Il caffè è uno dei massimi piaceri della vita: su questo siamo tutti d’accordo. “Se non è buono, che piacere è?” si chiedeva Nino Manfredi in un noto spot televisivo. E in effetti c’è modo e modo di prepararsi caffè e noi italiani siamo gli specialisti mondiali. Un’opzione valida sono le macchine da caffè automatiche, che preparano la bevanda erogando acqua alla giusta temperatura. Dagli 88° ai 96°, con una pressione di 9 bar, disciogliendo nel liquido gli olii profumati, le proprietà e gli aromi tipici del caffè. Ma quali sono le macchine da caffè migliori? Il top sono le automatiche, che svolgono più operazioni senza bisogno di metterci mano. Quali comprare? C’è la nostra guida all’acquisto, che propone la sfida definitiva tra DeLonghi e Saeco. Tra modelli, caratteristiche, opinioni e prezzi è perfetta per introdurvi all’argomento.

De'Longhi Magnifica ESAM 2600
254
Economica di qualità
Vai al prodotto
DeLonghi ETAM29.510.SB
399
La macchina perfetta
Vai al prodotto
DeLonghi Elettra ECAM45.760.W
754
L'amico del Cappuccino
Vai al prodotto




Come funzionano le macchine da caffè automatiche DeLonghi e Saeco

Il funzionamento varia da modello a modello, ma il principio è sempre lo stesso. Di solito sono dei box da riporre su una mensola, che occupano meno di mezzo metro cubo di spazio. Le macchine da caffè automatiche si chiamano così perché trasformano il chicco nella bevanda finale, senza che vi sia alcun lavoro manuale da parte dell’utilizzatore. Con pochi click, le macchine da caffè automatiche migliori macinano i chicchi, pressano e dispongono la polvere nella capsula. Poi arriva l’acqua che, portata alla giusta temperatura, attraversa il mucchietto di caffè per giungere a stato liquido nella tazzina. Aromi, gusti e quantità sono impostabili attraverso bottoni. Più o meno corto, macchiato, cappuccino, decaffeinato, d’orzo… Insomma, una buona macchina per caffè automatica trasformerà la vostra cucina in un bar. Il risultato delle migliori – come le DeLonghi o le Saeco – non ha nulla da invidiare a quello di un comune bar.

Philips Serie 2000 HD8651/01
269
ottimo compromesso
Vai al prodotto
Saeco Incanto HD8914/01
503
Qualche difetto ma fa un caffè eccezionale
Vai al prodotto
Saeco GranBaristo HD8977/01
1269
Cara ma avanzata
Vai al prodotto

Componenti di una macchina da caffè automatica

Senza dilungarci in tecnicismi, è importante conoscere sommariamente le componenti di una macchina da caffè automatica. Un’infarinatura utile per scegliere quale comprare. C’è la caldaia, vero cuore dell’elettrodomestico, adibita al riscaldamento dell’acqua. Poi c’è il raccoglitore dei fondi di caffè, da svuotare regolarmente. Ci sono le componenti elettroniche, che regolano la temperatura dell’acqua, coordinano le varie fasi di preparazione e stabiliscono la pressione dell’acqua. C’è anche la macina elettrica dei chicchi, il serbatoio dell’acqua, quello del caffè e i gruppi di erogatori. Normalmente sono uno o due, mentre nelle macchine da caffè automatiche professionali arrivano a quattro. C’è poi il rivestimento (in metallo o plastica) e le componenti lavabili, come la vaschetta che raccoglie gli scarti della bevanda. 

Cosa sapere sulle componenti delle macchine da caffè automatiche

Poco, a dire il vero. Bastano un paio di consigli per indirizzarsi sul miglior modello di macchine da caffè automatiche. Le caldaie in alluminio e acciaio inox sono le migliori perché molto resistenti. Anche in caso di accumulo di calcare, avranno maggior durabilità. Poi c’è la forza di pressione e lì le opinioni sono contrastanti: c’è chi sostiene che sia meglio sui 9 bar, altri tra i 12 e i 15. In realtà la pressione ideale cambia a seconda della qualità del chicco e della miscela. Il portafiltro è fondamentale, perché dalla sua grandezza dipende la quantità di cremosità del caffè. Infine c’è la capacità di serbatoio, che tenga almeno 1 litro d’acqua, anche se da 2 è consigliabile.

Delonghi o Saeco: Macchine da caffè automatiche, le migliori e quali comprare

Professionali o domestiche: quali macchine da caffè scegliere?

Dipende dalle vostre esigenze. Per un piccolo ufficio è sufficiente una buona macchina da caffè automatica domestica. Se i dipendenti sono una 30ina, forse è meglio rivolgersi a sistemi professionali, che reggano ritmi di lavoro più intensi. In generale, il prezzo giusto per una macchina da caffè automatica si aggira sui 300 €, ma su Amazon potete trovare modelli di poco superiori ai 250 €. Su Saeco e DeLonghi ci mettiamo la mano sul fuoco: sono due ottimi brand, con un know-how senza rivali. Noi ci occuperemo di tre fasce di prezzo delle macchine da caffè automatiche: bassa (200-300 €), media (300-500 €) alta (sopra i 500 €). 

Saeco o DeLonghi? Quali macchine da caffè scegliere

Come già detto, sono entrambe marche ottime, dunque tanto vale scegliere a seconda delle proprie esigenze. Sono entrambe aziende italiane (Saeco di Bologna, DeLonghi di Treviso) e portano alta la bandiera del made in Italy. La DeLonghi poi, è stata fondata oltre un secolo fa (1902) ma si occupa di elettrodomestici a tutto tondo. Saeco è stata fondata nel 1981, ma è specializzato in macchine da caffè automatiche (e non). Ma DeLonghi e Saeco sono davvero marchi italiani? Più o meno. DeLonghi ha qualche sede legale all’estero (a Lussemburgo e a Havant) e ha acquisito sotto di sé marchi stranieri. Dal 2012 ha comprato da Procter & Gamble il marchio tedesco Braun con perpetuo diritto di sfruttamento dello stesso. Anche Saeco ha fatto “la spesa”, comprando la storica Gaggia nel 1999 (fonte Linkiesta). Poi ha avuto problemi economici e fu salvata da Philips, nel 2009. Un male? In parte sì, visto che la Saeco non fa più macchine da caffè automatiche italiane al 100%. Però oggi l’azienda gode di ottima salute, controllando il 30% del mercato delle macchine da caffè.

Quali modelli automatici comprare?

Come già detto, ci concentriamo sui due big delle macchine da caffè automatiche italiane. Proponiamo una sorta di sfida Saeco vs DeLonghi, con recensioni a ogni modello delle due gamme. I prezzi vanno da 200 ai 1200 € e hanno caratteristiche, costi e funzionalità differenti. Siete pronti? Ecco la nostra guida all’acquisto sulle migliori macchine da caffè Saeco e DeLonghi da comprare.

De’Longhi Magnifica ESAM 2600

Cominciamo con una fascia bassa, molto venduta su Amazon e sugli store online. Pesa 10 chili, è un modello del 2010 e ha una serie infinita di funzioni. Macina i chicchi all’istante, per una fragranza migliore, si può regolare la lunghezza del caffè e l’intensità, così come il livello di macinatura. C’è anche la funzione Cappuccino system, per preparare caffe e latte come al bar sotto casa. Pregi: costa poco, è molto veloce (in 1 minuto il caffè è pronto) e ha un dosaggio perfetto. L’unico spreco riguarda il prelavaggio, ma è fondamentale per la manutenzione della macchina da caffè automatica. La vaschetta dell’acqua è 1,8 litri (ottimo) e i bar sono 15. I contro: la regolazione non è delle migliori e molti utenti lamentano difficoltà a calibrarla correttamente. È un po’ rumorosa, sia all’accensione che allo spegnimento. I rivestimenti sono in plastica, dunque meno durevoli e “stilosi” di altri modelli. È compatta, ma il peso è consistente. Su Amazon la trovate a 256 € in offerta. 

De'Longhi Magnifica ESAM 2600 Macchina di caffè
Prezzo di listino: EUR 420,00
Prezzo: EUR 250,99
Risparmi: EUR 169,01
Price Disclaimer

Philips Serie 2000 HD8651/01

È brandizzata Philips, ma è prodotta dalla Saeco. Costa 269 € su Amazon, ma forse la trovate a meno su altri store. Corrisponde come prestazioni alla Magnifica ESAM 2600 DeLonghi, ma ha qualche differenza prestazionale. Pesa meno (7 chili), ha un serbatoio meno capiente (1 litro d’acqua). Il grande vantaggio è che ha le macine in ceramica, che non bruciacchiano il chicco al momento della macinatura. Pregi: leggera e gradevole nel design, la durabilità è buona e dopo anni funziona ancora a dovere. Fa anche il cappuccino grazie al sistema Cappuccino Easy e produce un caffè dall’aroma intenso. I contro: la temperatura dell’acqua è calda ma non bollente, il tempo di preparazione è elevato, specie nel riscaldamento della macchina. In famiglia quindi (per 2-3 caffè alla volta) potrebbe risultare eccessivo. Il software interno ha dei malfunzionamenti. In ogni caso, questa Philips Serie 2000 HD8651 ha un buon rapporto qualità/prezzo.

Philips HD8651/01 macchina da caffè automatica nero
Prezzo di listino: EUR 379,99
Prezzo: EUR 263,99
Risparmi: EUR 116,00
Price Disclaimer

DeLonghi ETAM29.510.SB

Meno di 400 € (399 su Amazon) per una macchina da caffè automatica con i controfiocchi. Il design è bruttino e la colorazione grigia non aiuta (scegliete il nero). Le prestazioni però sono veramente impressionanti. Il bello è che si tratta della versione compatta, quindi non vi prenderà tutta la mensola della cucina. Tiene 19,5 x 34 x 47,7 cm per 11 chili di peso. Particolarmente indicata per chi ama il caffè intenso, grazie alla funzione Doppio+ che fa infusione con un aroma fortissimo. C’è anche la funzione caffè lungo (all’americana), per gli amanti dei beveroni. Le recensioni online sono tutte entusiastiche perché facilissima da usare. Ha tutte le funzioni possibili e immaginabili. Pregi: perfetta per il prezzo che porta, fa caffe cremosissimi e tiene poco spazio. Contro: un po’ rumorosa. Uno dei best buy delle macchine da caffe automatiche.

Saeco Incanto HD8914/01

È l’evoluzione del modello visto in precedenza, ma è brandizzata Saeco. Evidentemente Philips conosce le potenzialità della fama Saeco e per la gamma medio-alta ha pensato bene di firmare tutto Saeco. Sempre macine in ceramica, con aggiunta di filtro AquaClean che previene la formazione del calcare. Lunghezza e intensità del caffè regolabile con 5 livelli di aroma, 5 macinature e 3 temperature. Compatta (42,9 x 21,5 x 33 Centimetri) e poco pesante (7 chili), ha un bel display LED che spiega e indica tutti i valori. Pregi: design molto bello, costruzione esemplare, funzioni complete e ottimo display. Contro: ci segnalano la fuoriuscita di qualche goccia d’acqua ogni volta che si fa il caffè espresso. Niente di irreparabile, ma se non si toglie la tazzina all’inizio il caffè viene meno intenso. Qui il link diretto per acquistarla su Amazon a 503 €. 

DeLonghi Elettra ECAM45.760.W

La qualità si paga e questa Elettra DeLonghi ECAM 45.760.W non costa poco. Si trova a 754 € su Amazon e non è alla portata di tutte le tasche. I vantaggi però, sono innegabili: è una macchina da caffè automatica specializzata nella preparazione del cappuccino, ma è ottima per tutte le tipologie di caffè. Il sistema è brevettato da DeLonghi ed è chiamato Lattecrema System. Ha un menù specifico sul latte e tasti dedicati. 13 livelli di macinatura, 2 thermoblock e regolazione della temperatura. Il rivestimento è in acciaio inox che assicura eleganza e durabilità. Pregi: chi l’ha provata parla di resa persino migliore dell’espresso e del cappuccino del bar. La schiuma è il punto forte: color nocciola e alta un centimetro. La temperatura dell’acqua è caldissima, elemento molto apprezzato dai somelier della bevanda. Contro: manutenzione lunga e rumorosa, ma necessaria per una macchina di questa portata. La tastiera è troppo sensibile e se si sfiora inavvertitamente durante la preparazione del caffè può essere un problema. Il prezzo è elevato, ma in linea con le prestazioni.

Saeco GranBaristo HD8977/01

Forse la miglior macchina da caffè automatica disponibile sul mercato. Nemmeno DeLonghi raggiunge simili livelli. Prezzo molto alto, visto che su Amazon la si acquista per non meno di 1269 e (ed è il miglior prezzo). Notevole il collegamento bluetooth, che permette di preparare il caffè dal tablet o dallo smartphone. Senza nemmeno alzarsi dal divano. C’è addirittura un’app dedicata, per regolare intensità, lunghezza e macinatura. 18 specialità in tutto, con display LED nella parte anteriore. Il design è molto bello, ma ci siamo abituati sulle macchine da caffè automatiche Saeco. Pregi: incredibile il grado di personalizzazione del caffè, con sistema geek ma molto pratico. Ha tutto e la qualità del caffè è indiscutibile. Difetti: rimane il problemino delle gocce d’acqua prima dell’erogazione del caffè, il prezzo è elevato e la caraffa del latte gestisce male il livello del liquido. In pratica non è chiaro quanto latte occorre mettere per uno (o più cappuccini).

Conclusioni: chi vince la sfida tra DeLonghi vs Saeco? 

Per un pelo, l’esito pende verso DeLonghi. Sopratutto sull’alta fascia delle macchine da caffè automatiche il brand trevigiano da meno problemi, a prezzi più economici. Saeco resta il top nel design e nella fascia media e la sua Saeco Incanto HD8914/01 ci ha davvero “incantato”. Sconsigliate invece le Saeco bassa fascia, anche se i prezzi sono interessanti. In ogni caso si tratta di guardare il pelo nell’uovo, perché stiamo parlando di due produttrici di macchine da caffè automatiche che stanno a un gradino superiore rispetto alla concorrenza. Soltanto la Gaggia regge il confronto, ma lo sapevamo già. 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *