Home cinema wireless

Home cinema wireless: quale acquistare? Opinioni, prezzi e consigli

Sempre più persone amano ricreare l’atmosfera del cinema. Qui i nostri consigli per acquistare il miglior home theatre senza fili per il vostro salotto

Quando vediamo un film oppure assistiamo infervorati ad un evento sportivo è sempre molto piacevole godere di un audio estremamente coinvolgente. Ma per ottenere questo effetto trascinante è necessario dotarsi del miglior impianto home cinema wireless. Chiaramente la visione di un evento sportivo non sarà mai paragonabile alla bellezza del live, così come vedere un cinema nelle mura casalinghe non raggiungerà le vette sonore delle sale cinematografiche. Esistono però dei sistemi home theatre senza fili che possono aumentare di molto la percezione degli effetti sonori. Ecco quindi alcuni consigli per acquistare il miglior impianto home cinema wireless. Siete pronti?

Come scegliere un home cinema wireless

Lo sappiamo, ora state trepidando per avere la panoramica dei migliori home theatre wireless in circolazione. Noi però vi facciamo temporeggiare ancora qualche paragrafo. Come mai? Semplice, perché per capire qual è il prodotto migliore da acquistare è bene conoscere nel dettaglio quali sono le caratteristiche principali da valutare in fase di acquisto.

Perché un home cinema senza fili?

Questione principale: se state leggendo questo articolo è perché siete stimolati dall’acquisto di un home theatre wireless, ossia senza fili. Perché questa scelta? Sicuramente a giocare un ruolo determinante vi è l’aspetto estetico: meno fili che vagano dietro la TV, meno disordine, più pulizia. Ma non solo, scegliere un home cinema wireless è anche una necessità impellente per chi ha figli piccoli che girano per casa e quindi aumentano il rischio di incidente domestico con la corrente. La soluzione wireless è la strada perfetta per chi ha queste esigenze e desidera un effetto estetico il più ordinato possibile.

Cosa compone un home cinema?

Già, si parla tanto di home theatre ma raramente si capisce tutto ciò che è necessario per crearne uno perfetto. Per creare un home cinema impeccabile è necessario abbinare più componenti. In primis la TV (o un proiettore) condizione sine qua non per la creazione di un impianto. Sia chiaro, non basta avere un televisore qualunque, ma un televisore in grado di supportare la qualità del suono di un impianto home theatre e che sia compatibile con il sistema prescelto. Dopodiché si passa alla scelta dei diffusori sonori, del subwoofer e dell’amplificatore. A volte possono essere tutti compresi in un solo dispositivo, altre volte sono dislocati su più device. Chi fa anche home recording lo sa bene.

Configurazione surround: cosa preferire?

Altro grande dilemma che attanaglia chi è alle prese con un home theatre è la scelta del surround, ossia della configurazione degli altoparlanti. I numerini 2.1, 3.1, 4.1, 5.1 altro non sono che identificativi del numero di dispositivi presenti all’interno di un impianto home theatre. Quindi quando avremo 2.1 saremo davanti ad un impianto con 2 altoparlanti, con il 3.1 ci saranno 3 altoparlanti e così via. E quel numero 1 preceduto dal puntino? Niente di allarmante, è solo la presenza del subwoofer, uno degli elementi più importanti all’interno di un home cinema wireless, perché in grado di esaltare le basse frequenze.

La potenza di un home theatre

E quale potenza preferire? Anche qua è tutto relativo alle esigenze dell’utilizzatore e alle dimensioni della stanza in cui verrà utilizzato l’impianto. Un unico consiglio che sentiamo di farvi è valutare con attenzione la sigla che indica il wattaggio. Per la precisione dovete analizzare i watt RMS, che indicano i watt massimi che un dispositivo riesce a riprodurre. Superati quei watt il suono uscirà distorto.

Come posizionare un home cinema wireless?

Il posizionamento di un home theatre senza fili è forse la cosa più intrigante per questo tipo di prodotto. Innanzitutto il fatto di essere wireless, ossia funzionare tramite connessione internet e senza cavi di sorta, ci permette di scegliere le posizioni a nostro piacimento. Ovviamente bisogna anche mantenere una certa logica nella disposizione. Se si è in possesso di una sola soundbar questa va posizionata solitamente sotto la TV; stesso discorso vale quando vi è la presenza di un subwoofer. Se invece ci sono altre casse è buona pratica fare in modo di far arrivare il suono da più parti, possibilmente non in modo asimmetrico rispetto alla TV e prediligendo anche lo spazio dietro la posizione dell’ascoltatore.

Migliore impianto home cinema wireless: quale scegliere?

Ed eccoci arrivati al punto più atteso. Dopo le lunghe (ma necessarie) premesse siamo in grado ora di capire qual è il sistema home cinema wireless che fa per voi. Ecco i nostri 4 consigli:

1 – Sistema audio Bose Solo 5 TV

Il primo home theatre wireless che proponiamo è un impianto home cinema singolo, cioè composto da una sola soundbar. Si chiama Bose Solo 5 TV ed è prodotta da un brand (Bose) che è assoluta garanzia nel mondo degli effetti sonori. Non deve preoccupare il fatto che vi sia una sola soundbar, perché da sola riesce ad esaltare l’apparato sonoro di qualsiasi TV. I dialoghi diventano più chiari grazie alla “modalità dialogo” mentre l’audio è molto più nitido, anche per chi desidera ascoltare la musica dalla TV. Molto efficaci anche i bassi, controllabili facilmente da telecomando.

Il posizionamento della soundbar Solo 5 è estremamente flessibile. Noi consigliamo sempre il collocamento sotto la TV ma la versatilità del prodotto permette anche il posizionamento in altri luoghi, compresa la possibilità del montaggio a muro. La potenza massima è di 30 watt e la connessione è possibile tramite la tecnologia Bluetooth. La Bose Solo 5 TV è attualmente disponibile su Amazon al prezzo di circa 260,00 euro.


2 – Sistema Dolby surround Yamaha MusicCast BAR 400

Altro home cinema senza fili di sicuro valore è lo Yamaha MusicCast BAR 400, un sistema di casa Yamaha (che è una certezza) composto da altoparlante a barra e cassa subwoofer wireless. La caratteristica migliore di questo prodotto è sicuramente il suono 3D in grado di arrivare da qualsiasi parte della stanza. Ciò è reso possibile dalla tecnologia integrata DTS Virtual X, codifica audio nota come Digital Theater System che ha il compito di riproporre un audio multidimensionale, come se l’ascoltatore fosse immerso nella realtà. Lo Yamaha MusicCast è inoltre molto apprezzato dagli amanti della musica. Oltre al suono impeccabile restituito dal sistema home theatre vi è la possibilità di attivare lo speaker tramite Alexa e di ascoltare musica tramite AirPlay, Bluetooth e tutti i migliori formati ad alta risoluzione.

Ma non solo, lo Yamaha MusicCast è anche in possesso di piccoli particolari che lo rendono un sistema home cinema di alto livello. La funzione “Clear Voice” migliora la chiarezza dei dialoghi, l’app MusicCast Controller consente di regolare l’home theatre con facilità e il reparto connettivo è di profilo elevato. Da sottolineare anche la configurazione surround 6.1 e il wattaggio in uscita da 200 watt. Molto apprezzata anche da chi la utilizza in modalità gioco. La Yamaha MusicCast è disponibile su Amazon ad un prezzo di circa 490,00 euro.


3 – Soundbar Yamaha YAS-209

Sempre dal brand Yamaha consigliamo anche lo Yamaha YAS-209, un sistema home cinema wireless composto da una soundbar e da un subwoofer senza fili. Si tratta di un progetto molto elegante alla vista in grado di inondare la stanza di un suono potente e avvolgente. La sua ergonomia estremamente compatta rende il dispositivo ideale per chi vuole ricreare un vero home theatre in stanze ristrette. Molto semplice anche l’installazione e l’avviamento, l’ideale è posizionare la soundbar sotto il televisore con il subwoofer in una zona strategica. Come per lo Yamaha MusicCast abbiamo la disponibilità dell’App Sound Bar Controller, applicazione in grado di aiutare nella configurazione del suono più consona alle proprie esigenze. A questo si aggiunge il controllo vocale garantito dall’integrazione di Alexa, il che rende veramente facile e immediato gestire l’impianto home cinema.

L’esperienza sonora è al livello del MusicCast anche se la potenza massima in uscita è leggermente inferiore (100 watt). Nonostante questo la presenza del DTS:X consente di avere un suono molto avvolgente e preciso, anche qui grazie al supporto della tecnologia “Clear Voice”, in grado di migliorare i dettagli dei dialoghi. Lo Yamaha YAS-209 è disponibile su Amazon al prezzo di circa 260,00 euro, un’occasione assolutamente da non perdere per chi vuole un grande audio in contesti non estremamente ampi.


4 – Samsung HW-K335 Soundbar

Tra gli home cinema wireless bestseller più acquistati su Amazon c’è il Samsung HW-K335. Motivo? Presto spiegato: questo home theatre abbina un prezzo abbordabile alla sicurezza qualitativa di Samsung. Probabilmente non arriva ai picchi sonori garantiti dai due prodotti Yamaha, ma è comunque un dispositivo che può aiutare chi è alla ricerca di un buon sound senza spendere troppo. Il Samsung HW-K335 è disponibile in 2 versione: l’home cinema da 130 watt e quello da 220 watt.

Le caratteristiche dei due, esclusa la potenza massima, sono identiche. La configurazione canali è 2.1, con la presenza di un altoparlante e un subwoofer. La struttura wireless integrata, supportata dalla tecnologia TV Sound Connect, consente di collegare tutti i dispositivi non utilizzando nessun cavo. Ideale da acquistare abbinato ad un Samsung TV, visto che in questo caso anche il telecomando risulterebbe compatibile. Il Samsung HW-K335 a 130 watt è disponibile al prezzo di circa 123,00 euro, mentre l’impianto home cinema da 220 watt è acquistabile al costo di circa 183,00 euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *