roaming

Roaming: abolizione delle tariffe europee dal 15 giugno

Roam Like At Home, dal 15 giugno i costi di roaming saranno gli stessi in tutta Europa!

Lo scorso 7 aprile, il Parlamento Europeo ha approvato in via definitiva la legge che abolisce il sovrapprezzo per le comunicazioni in roaming su suolo europeo. Con 579 voti favorevoli, 27 contrari e 50 astenuti, è finalmente caduto un costo spesso fuori controllo e considerato odioso, soprattutto da chi viaggia per lavoro.

roaming

Roam Like At Home

O anche, RLAH. Ecco lo slogan con cui è stata salutata l’abolizione dei costi di roaming. Acronimi a parte, è tutto vero. Dal 15 giugno potrete utilizzare il vostro stesso piano telefonico su tutto il territorio europeo. Significa poter chiamare e navigare con le stesse tariffe – bonus compresi – che si utilizzano nel proprio paese. Una bella comodità che però può nascondere alcune eccezioni, soprattutto a livello di dati internet. RLAH entrerà in vigore nei 28 membri dell’Unione Europea, più i tre paesi dalla European Economic Area (Islanda, Liechtenstein, Norvegia). E il Regno Unito? Attualmente fa parte dell’UE, e ci vorranno anni prima che i negoziati della Brexit portino a regole chiare in merito.

roaming

Piano dati

Tutti gli operatori dovranno azzerare i costi di roaming e garantire che la tariffa applicata in patria rimanga identica. Con un distinguo. Per quanto riguarda i dati internet, le regole del Roam Like At Home sono complicate e bisogna stare attenti. Le condizioni di RLAH consentono agli operatori esteri di applicare un sovrapprezzo sulle tariffe dati, se in patria si paga 1GB meno di 3,85 euro. Una cifra che si abbasserà “a scatti”, 3 euro per GB nel 2018 e 2,25/GB nel 2019. Per avere un dettaglio su soglie e numero di GB disponibili gratis, conviene contattare il proprio operatore.

Attenzione all’avviso

Secondo le norme, ogni operatore dovrà contattare i propri utenti comunicando la cancellazione dei costi roaming. Nel caso in cui non succedesse e si ricevessero addebiti impropri, l’utente potrà contestarli. Importante notare che il roaming a costo zero varrà solo per chi sarà in viaggio, o comunque residente per un tempo minore rispetto a quello passato nel paese d’origine. Giusto per fare un’esempio, non sarà possibile comprare una SIM con condizioni più economiche e utilizzarla in Italia. Trovate ulteriori informazioni (in inglese) alla FAQ ufficiale dell’Unione Europea.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *