Serie tv e film in streaming: Black Mirror, Halt and Catch Fire, Silicon Valley, la top 3 hi tech

Serie tv e film in streaming: Black Mirror, Halt and Catch Fire, Silicon Valley, la top 3 hi tech

Tra le serie tv e film in streaming ve ne segnaliamo 3: tutte sull’hi tech, tutte di qualità. Sono Black Mirror, Halt and Catch Fire e Silicon Valley

La più grande rivoluzione dei nostri tempi? Senza ombra di dubbio l’hi tech e le infinite potenzialità offerte da internet. E siamo soltanto all’inizio: l’intelligenza artificiale, i computer quantistici, le criptomonete, le nanotecnologie cambieranno le nostre vite. Se in meglio o in peggio, nessuno può dirlo. Ma ipotizzarlo non costa nulla: che poi è quanto stanno facendo scrittori, sceneggiatori televisivi e registi da qualche anno a questa parte. Normale che l’arte rifletta le paranoie e lo zeitgeist dei nostri tempi. Serie tv e film in streaming (Netflix e compagnia) trasudano riflessioni sull’innovazione tecnologica, talvolta fatte con grande maestria. Di seguito, trovate 3 serie tv dove l’hi tech la fa da padrone. Il concetto è sempre lo stesso: se non le avete ancora viste, recuperatele.

Black Mirror

Non ci sarebbe bisogno di segnalarla, visto che in poco tempo è diventata una delle serie tv e film in streaming più visualizzate. Ma è impossibile non includerla nell’elenco. Nata dalla tv britannica, è stata acquisita da Netflix nel 2015, mantenendo invariata la sua personalità (e la qualità). È una serie antologica, dunque ogni episodio ha episodi e trame totalmente indipendenti. Ricorda da vicino la serie The Twilight Zone e propone situazioni tanto inquietanti quanto verosimili. Il creatore Brooker prende i nuovi vizi della società tecnologica estremizzandoli. E il bello è che Black Mirror va oltre all’assioma “la tecnologia è il male e sta deviando tutti”. È l’utilizzo nefasto che ne facciamo che ci rende persone peggiori. Sarebbe troppo rassicurante dare la colpa al progresso: molto meglio guardarsi allo specchio e scoprire il “buio” – o black – di cui siamo fatti. Per il momento ci sono 3 stagioni, ma a breve verrà rilasciata la quarta. L’approviamo sulla fiducia.

Halt and Catch Fire

L’altra faccia della rivoluzione: ovvero chi la tecnologia non la fruisce, ma la fa. Halt and Catch Fire parla proprio di loro, quei pionieri che negli anni ’80 hanno intravisto le potenzialità dell’informatica e si sono buttati a testa bassa. Scordatevi Steve Jobs, Bill Gates e i pirati della Silicon Valley (qui la vicenda per intero). Loro hanno fatto la Storia e da perdenti sono diventati fottuti vincenti. In Halt and Catch Fire c’è il sottosuolo. Gente normale che all’inizio fa fatica a sbarcare il lunario e conduce una vita tutto sommato ordinaria. E infatti Halt and Catch Fire è stata definita period drama, proprio perché si concentra sulle vite dei personaggi: gli accaduti storici restano sullo sfondo. Tra le migliori serie tv e film in streaming. Peccato che in Italia non sia ancora disponibile e nessuna piattaforma sembra interessata a distribuirla. 

Silicon Valley

Con Silicon Valley si cambia decisamente registro, rispetto alle inquietudini di Black Mirror e la drammaticità di Halt and Catch Fire. Perché il progresso tecnologico ha anche il suo lato comico e Mike Judge non se l’è lasciato sfuggire. La serie è ambientata nella tana del lupo: quella valle del titolo che ha cominciato a fatturare quasi 800 miliardi all’anno. Cifra quasi preoccupante, visto che l’hi tech sta fagocitando l’intera economia statunitense, che in totale vale circa 1680 miliardi. Normale che nella Silicon Valley si creino situazioni paradossali: tipo che vai dal medico e invece di curarti, ti propone l’idea per un’app rivoluzionaria. I protagonisti sono un pugno di nerd, che lanciano una piattaforma musicale (tipo Napster) chiamata Pied Piper. Ci credono molto, peccato che sia bruttina e di scarsa utilità. Ma Pied Piper nasconde un algoritmo di compressione rivoluzionario, inventato dal protagonista Richard. Lì comincia l’avventura a colpa di acquisizioni, start-up e speculazioni milionarie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *