stellar lumen

Stellar Lumen, cos’è e come acquistare. Sarà la criptovaluta del 2018?

In un periodo di ribasso generalizzato, Ripple (XRP) e Stellar Lumen (XLM) continuano a salire. Cos’è e come funziona la criptovaluta che vuole entrare nelle nostre vite.

Il mercato delle criptovalute è una delle entità finanziarie più volatili dell’ultimo periodo. Non vogliamo entrare in considerazioni azzardate, anche perché ci sembra che il panorama sia completamente polarizzato. Da una parte chi vede la bolla scoppiare, dall’altra gli entusiasti, convinti che le criptovalute porteranno ricchezze inedite a coloro che manterranno il coraggio di investirvi. Ci limitiamo dunque a riportare i fatti, che al momento tratteggiano un quadro abbastanza chiaro. Al momento in cui scriviamo, le criptovalute non si sono ancora riprese dalla traumatica discesa di metà gennaio che ha rinfocolato i timori di imminente scoppio della bolla: timide riprese, poi subito riassorbite. La situazione è quella di “orso” stabile, ma nella giornata di ieri due valute digitali si sono distinte per un rialzo che ha sorpreso molti addetti ai lavori. Una è Ripple, di cui vi abbiamo già parlato, l’altra è Stellar (o Stellar Lumen, a seconda di chi scrive). Un binomio che, a guardar bene, non è casuale.

stellar lumen
Il logo del network Stellar

Stellar Lumen – Cos’è?

Stellar è un network open source che sfrutta la stessa tecnologia – la blockchain – usata da Bitcoin e quasi ogni moneta digitale. A differenza della criptovaluta più nota, però, le transazioni con Stellar vengono eseguite in un lasso di tempo che può variare dai 2 ai 5 secondi, permettendo di convertire rapidamente valute convenzionali e viceversa. La valuta generata all’interno del network si chiama lumen, o XLM. Per capirne meglio l’esistenza, si può fare un paragone con Ripple (XRP), criptovaluta nata per “sedurre” il sistema bancario e diventare di uso comune grazie ad una tecnologia più facile da gestire. 

Stellar Lumen – Partnership con IBM

Giusto lo scorso ottobre, il team di Stellar ha annunciato una partnership con IBM e KickEx per “sviluppare un sistema di pagamenti internazionali basati sulla blockchain”, un network che nelle intenzioni dei creatori dovrebbe ridurre in modo consistente il costo delle transazioni e aumentare la velocità delle transazioni. Un gigante come IBM che si prende la briga di investigare la possibilità di risolvere alcuni problemi strutturali (lentezza, commissioni troppo alte) della blockchain legata a Bitcoin e le criptovalute? Logico che gli investitori abbiano subito drizzato le orecchie. Il resto potete immaginarlo: novembre ha visto impennarsi il prezzo di Stellar, protagonista di una “rincorsina” che sta intrigando gli addetti ai lavori. 

Stellar Lumen – Una tecnologia che trascende il mero investimento

Quando si parla di Stellar, vale lo stesso principio legato a Ripple, la terza criptovaluta per capitalizzazione che ha appena vissuto un 2017 da favola. La piattaforma su cui si basa Stellar è quel che si definisce “distributed ledger”, ovvero un network tenuto in piedi da un algoritmo di consenso invece che dal mining. Il protocollo di consenso di Stellar si fonda su controllo decentralizzato, bassa latenza e sicurezza asintotica, termine che sottende un rapporto costi/benefici insormontabile per un hacker che intenda bucare la crittografia della blockchain. Inoltre, il network è completamente distribuito, aspetto che ne rende le transazioni veloci e sicure, anche quando si muovono fra nazioni diverse. Migliaia di operazioni che riescono ad essere processate in un lasso di tempo massimo di 5 secondi. 

stellar lumen

Stellar Lumen – Come acquistare

Gli utenti di Stellar possono così realizzare operazioni in valute diverse e da paese a paese. Ad esempio pagare dal proprio conto in dollari dagli Stati Uniti e mandare il pagamento ovunque, nella valuta locale o in altre criptovalute, nel giro di pochi secondi. Nonostante goda di una buona popolarità, non è facilissimo acquistare i lumen, principalmente perché molti grandi exchange non ne trattano la compravendita. Bisogna quindi convertire valuta convenzionale in criptovaluta (meglio scegliere i due giganti, Bitcoin o Ethereum), per poi recarsi su un exchange che le tratta, come Binance. Una volta registrati, dovrete trasferirvi i fondi che volete convertire in Stellar, operazione che può richiedere qualche ora. Quando i fondi saranno visibili nel vostro account Binance, potrete acquistare la quantità desiderata di XLM. Data la volatilità del mercato delle criptovalute, il nostro consiglio rimane sempre lo stesso: investite solo quantità di denaro che siete disposti a perdere in toto.

Articoli correlati:

1 thought on “Stellar Lumen, cos’è e come acquistare. Sarà la criptovaluta del 2018?”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *