Tv Hisense U7A: Recensione del miglior televisore per i Mondiali 2018

Tv Hisense U7A: Recensione del miglior televisore per i Mondiali 2018

Quale televisore comprare per i mondiali 2018? Il Tv Hisense U7A è un ottimo candidato, con un 4K incredibile, un HDR avanzato e una modalità sport divertente. Ecco la Recensione del nuovo tv Hisense.

L’evento sportivo più seguito di sempre sta per tornare. Manca poco al fischio d’inizio dei Mondiali di calcio 2018, in Russia e il mercato dei televisori non resta certo a guardare. Hisense nello specifico, “giocherà” nel ruolo principale, essendo lo sponsor ufficiale dell’evento. Ecco spiegata l’astuta mossa del lancio della serie U7A: sono dei medi di gamma dai costi contenuti, ma dalle prestazioni promettenti. La tecnologia alla base si chiama ULED, che altro non è l’ennesima sigla che indica un “perfezionamento” del classico LCD LED. Molto marketing, certo, ma anche qualche risultato interessante. Come funziona la tv Hisense U7A? E’ davvero il miglior televisore per i Mondiali 2018?

Che cos’è l’ULED?

Prima di cominciare con la recensione al tv Hisense U7A, spieghiamo brevemente la sigla ULED. Letteralmente sta per Ultra LED e altro non è che un LED Quantum Dot, unito a un local dimming per la retroilluminazione e un pizzico di ri-elaborazione del segnale in ingresso. Senza entrate troppo nel tecnico, il Quantum Dot è già sfruttato da Samsung e sono dei semi-conduttori che emettono uno stretto fascio di luce. È molto utile per ottenere dei colori “puri” e una copertura della palette colori più ampia. Il local dimming invece permette di “spegnere” la retroilluminazione in alcune zone dello schermo, per garantire neri più profondi e un contrasto tra luce/buio più marcato. Gli ULED Hisense possiedono anche il Wide Color Gamut, che in parole semplici è un allargamento dello spettro di colori riproducibili dal pannello del televisore. Si passa dai 16 milioni del canonico RGB a 8 bit, all’oltre 1 miliardo di colori, con RGB gestito su 10 bit. Ma cambia davvero il risultato nella resa audio-visiva? È quello che cercheremo di capire nella recensione al tv Hisense U7A, tra le altri cose.

 

Dove comprare il tv Hisense U7A

A meno di un mese dall’inizio dei Mondiali Russia 2018, Hisense ha reso disponibile la serie U7A nei principali marketplace in Italia. Ci sono quattro versioni dello schermo, che variano per il numero di pollici della diagonale. Stiamo comunque parlando di televisori dalle dimensioni “importanti”, visto che il più piccolo è un 50 pollici (H50U7A), poi c’è il 55 pollici (H55U7A), il 65 pollici e il 75 pollici (H75U7A). La comunicazione Hisense però è parecchio confusa: non tutte le versioni sono inserite sul sito ufficiale. La versione da 50 pollici non è menzionata, eppure viene venduta da Hisense stessa su Amazon. Il 75 pollici invece si trova su Ebay, pur non essendo nemmeno menzionato sul sito. I prezzi dei tv Hisense U7A vanno dai 596 € per il 50 pollici, ai 689 € per il 55 pollici, fino ai 1299 € per il 65 pollici e oltre 5000 € per il 75 pollici. Tutti ottimi schermi, per vedere le partite di calcio.

Design, peso e materiali

I tv Hisense non sono mai stati campioni di design. Eppure per la serie U7A hanno fatto un lavoro niente male: sono medi di gamma, con sottilissime cornici e uno spessore ridotto a qualche millimetro. Il piedistallo è tutto in metallo, è piuttosto pesante e due gambe disposte a “V” aperta verso lo spettatore. La cornice inferiore è un filo più larga delle altre, con una doppia colorazione e la scritta “HISENSE” che capeggia centralmente. Tutto molto apprezzabile, ma la vera sorpresa risiede sul lato posteriore. Finalmente un televisore cinese con la scocca in metallo e non in plastica: curata, con un grigio zigrinato e le casse poste ai lati. Qui il tv Hisense U7A smentisce gli scettici e “confeziona”, finalmente un televisore bello da vedere.

Tv Hisense U7A: Recensione del miglior televisore per i Mondiali 2018
Il retro zigrinato del Tv Hisense U7A

La qualità video: c’è ma a determinate condizioni

Dopo l’apparenza, passiamo alla sostanza. Come si vede il tv Hisense U7A? Citiamo il parere di Trusted Reviews, che assicura “la generale qualità dell’immagine nella famiglia dei U7A” ma “a determinate condizioni”. È evidente che sull’alta definizione il televisore renda soltanto su determinati pre-set di impostazioni. Quello Standard ad esempio, è molto consigliato, perché ha bianchi bilanciati e molto brillanti. Il Dynamic è di grande impatto, specie per le scene d’azione e gli eventi sportivi. Quindi il consiglio è di “smanettare” nelle impostazioni e calibrare a dovere il pre-set. Con i contenuti in definizione standard, è possibile selezionare meno set: c’è lo Standard, il Cinema Day, il Cinema Night, il Dynamic e lo Sport.

Specifiche video: qualche dato sulle performance

Non dimentichiamoci di sciorinare com’è fatto il pannello dell’Hisense U7A partendo dai dati tecnici forniti dal brand. I tv Hisense serie U7A sono a 16:9, tutti 4K e compatibili con il cosiddetto HDR standard, l’HDR 10 e l’HLG. Vantano il Dimming Ultra, con fino a 1000 zone di controllo per la luminosità. Come già detto il pannello è a 10 bit e dotato di Quantum Dots. La luminosità massima non sembra essere il forte del tv Hisense U7A, perché non supera (con HDR attivo) i 300 nits. La concorrenza sui top di gamma, ne ha generalmente 3-4 volte tanto. Citiamo infine il PCI, che è una sorta di “punteggio di qualità” complessivo sulle performance del televisore. Hisense U7A ne totalizza 2400 PCI.  sempre Hisense ne totalizzava 2200. Tra le altre tecnologie interessanti, legate alla resa dell’immagine sono: la Hisense Peaking Brightness Process che massimizza la gamma di luminosità e contrasto. Poi c’è un Brightness Process che migliora la precisione sui bianchi, con maggiori sfumature nei colori brillanti. Per non dimenticare l’Hi-View Engine, che ottimizza qualsiasi segnale eliminando possibili rumori. Detto in parole povere sì: l’Hisense U7A ha ottime specifiche per diventare il miglior televisore dei mondiali 2018.

Luci, colori e pixel: poco luminoso alla prova dei fatti

La qualità costruttiva del pannello è ottima. Ci piace in particolare l’uniformità della retro-illuminazione, che evita vignettature e aloni ai lati o in alcune parti dello schermo. Merito (anche) del local dimming avanzato, che contribuisce a dei neri incredibilmente scuri per essere un semplice LCD. Alla prova con un film dal formato cinematografico (2,35:1) le bande nere sopra e sotto non disturbano la visione del film con la propria luminosità. Buona anche la gestione dell’upscaling e del downscaling, che vi serviranno per vedere contenuti con risoluzioni differenti: dai film e serie tv in 4K HDR, alla fiction Mediaset in 556p il tv Hisense U7A si comporta egregiamente. Unico appunto lo possiamo fare alle versioni a 65 e 75 pollici, dove l’immagine viene dilatata a tal punto da risultare sgranata.

Considerazioni sulla qualità dell’immagine: Recensione generale

Per semplificare il discorso, un paio di considerazioni generali. Ci piace molto il Dimming a 1000 zone, che non è soltanto un numero impressionante (comunque superiore alla concorrenza) ma garantisce un contrasto che è una gioia per gli occhi. Forse il tv Hisense U7A è il medio di gamma che più si avvicina alla perfezione OLED. Non ci fa impazzire la potenza luminosa, perché quei 280-300 nits funzionano benissimo in condizioni di luce soffusa del soggiorno, ma sotto la luce del sole da problemi di visibilità. Essendo un tv pensato per le partite, potrebbe essere un problema. Compensa con la modalità sport, che esalta le sagome (in una partita di calcio riconoscerete i volti dei giocatori) e i movimenti bruschi di soggetto e inquadratura.

Tv Hisense U7A: Recensione del miglior televisore per i Mondiali 2018

Angolo di visione: non al TOP, come da tradizione

È forse il tallone d’Achille dei pannelli Hisense. Avevamo già evidenziato il problema sul tv Hisense N6800, i cui colori variavano di molto se visti da un’angolazione laterale dello schermo. In questo tv Hisense U7A il problema è stato parzialmente risolto, ma aspettatevi comunque dei neri più grigi e dei colori “contaminati” se visti lateralmente. Al centro funziona tutto benissimo, ma sul “miglior tv per i Mondiali 2018” ci si aspettava molto meglio. Anche perché nell’affollato contesto di una partita vista con gli amici, non sempre ci si accaparra il posto centrale sul divano.

Connettività: impeccabile

Va meglio il comparto di uscite, connessioni e di opzioni offerte all’utente. Quattro uscite HDMI, di cui un paio 2.0 e l’altro paio 1.4. Due USB (2.0 e 3.0) e un’uscita ottica digitale. Niente uscita cuffie per il jack, né la vecchia SCART e VGA. C’è però l’ingresso Compositive AV e la porta per l’ethernet LAN RJ45. Il Wi-Fi funziona bene e non abbiamo riscontrato nessuna criticità o perdita di segnale. È un 802.11ac, dual band, quindi la velocità non sarà mai un problema. Tutto promosso, niente da dire lato connettività sul tv Hisense U7A.

Il sistema operativo: poca fantasia ma molto intuitivo

Niente ecosistema Android tv sulle Hisense (leggi la guida completa qui), ma il sistema operativo proprietario VIDAA U. In questo caso nella versione U2.5, la più aggiornata allo stato attuale. Come va lo Smart tv sulle U7A? E’ veloce, facile da utilizzare e con un sistema IR di controllo in remoto. Vanno spedite tutte le app più utilizzate dal pubblico medio: Netflix, Amazon Prime Video, Infinity, Chilli e Rakuten. Ci sono alcune chicche per calciofili già pre-installate (Calciomercato.com) e altre molto utili per la famiglia (IlMeteo, QuattroruoteTV, RTL102,5, Repubblica TV). In tutto sono quasi 200, scaricabili attraverso l’app store chiamato Foxxum. Ci piace molto l’approcio minimal per semplificare la vita agli utenti: non sono richiesti mai più di tre passaggi per completare un azione. Non ci piace la grafica e l’impianto generale dell’interfaccia: è tutto privo di fantasia e poco accattivante. Senza infamia e senza lode, vero, ma in giro si trova di molto peggio.

 

Comparto audio: La telecronaca sarà “squillante”

Quegli altoparlanti posti sul retro del televisore promettevano bene e invece non fanno gridare al miracolo. Hanno una potenza di 20 Watt totali (2×10 W) e restituiscono un buon suono sugli alti e i medi. Molto peggio lo fanno sui bassi e raccomandiamo l’acquisto di una buona soundbar per rimediare. La radiocronaca di una partita invece ha una resa adeguata: voce, commenti, rumori ambientali escono fuori potenti e con un accenno di spazialità tridimensionale. Anche in questo caso, ci sono dei pre-set selezionabili: Standard, Theatre, Music, Voce, Notte fonda e Sport.

 

Recensione in breve: Hisense U7A è la miglior tv per i Mondiali 2018?

Per il prezzo che porta, probabilmente sì. La tv Hisense U7A ha un ottimo pannello in 4K, con pochi difetti e infiniti pregi. La risoluzione viene gestita ottimamente, così come lo standard HDR 10. Certo i settaggi talvolta sono limitanti, ma quello pensato per gli eventi sportivi stupisce a dovere. Accettabile anche il sistema operativo Smart, pur senza tanta fantasia. Audio potente il giusto, ma poco adatto all’ascolto di film e serie tv. Design impeccabile, con materiali di pregio e una sottigliezza del pannello da top di gamma. Le tv Hisense U7A vanno dai 596 € per la versione a 50 pollici, ai 689 e per il 55 pollici. I due “giganti” costano di più, ma mediamente meno rispetto ai competitor: l’H65U7A (65 pollici) viene 1299 € e la 75 pollici oltre le 5000 €. Anche senza l’Italia, un mondiale di calcio merita un ottimo tv Hisense per essere ammirato.


12 thoughts on “Tv Hisense U7A: Recensione del miglior televisore per i Mondiali 2018”

    1. Ciao Christian
      In realtà si equivalgono abbastanza, sia come prestazioni che come prezzo (il 65 pollici costa uguale).
      Sintetizzando possiamo dirti che l’Hisense ha più funzioni, il Samsung ha il “marchio di qualità dalla sua, ma ha meno “specifiche killer”.
      Forse forse propendiamo per l’Hisense, che trovi qui a un OTTIMO prezzo (con garanzia di 2 anni): https://amzn.to/2EW1ruA
      Ma cadi sul morbido in ogni caso,
      Grazie per la tua domanda,
      Enrico

  1. Scusate ma, sull’articolo viene indicato Amazon Prime Video tra le applicazioni che “vanno alla grande”…….ma come fa ad andare alla grande se non c’è?

  2. Ciao a tutti, ho appena comprato l’HISENSE H50U7A davvero molto bello ma, in alcune immagini (esempio: un oggetto che si muove da un’estremità all’altra del monitor) si nota come una “scia di fotogrammi” specialmente nei cartoni animati e nelle scene con sfondo scuro. Sapete dirmi se è normale?
    Grazie mille in anticipo!

    1. Ciao Andrea,
      Io proverei a manovrare nelle impostazioni. Potrebbe essere un problema di refresh.
      Ci sono varie modalità (Cinema, Sport ecc…) predefinite e prova a vedere se, cambiandole, l’imperfezione sparisce.
      Tienici aggiornato!

      1. Ciao e grazie per la risposta, (specifico che ho acquistato il 50″ con freshrate da 60 Hz) ho provato a cambiare qualche impostazione ma nulla da fare. Ho contattato l’assistenza, se lo ritirano e mi rimborsano l’intero importo speso. A questo punto ho ordinato il 55″ che ha un freshrate da 120 HZ…. appena mi arriva vi tengo aggiornati.
        Grazie mille per il supporto 😉

  3. Ciao a tutti, ho appena comprato l’HISENSE H55U7A davvero molto bello ma, in alcune immagini (esempio: un oggetto che si muove da un’estremità all’altra del monitor) si nota come una “scia di fotogrammi” specialmente nei cartoni animati e nelle scene con sfondo scuro. Sapete dirmi se è normale?
    Grazie mille in anticipo!

    1. Ciao Giampiero,
      E’ vero, l’U7A NON ha la presa jack. Se vuoi connetterlo con cuffie, noi ti consigliamo l’acquisto di un oggetto molto economico e che risolverà (quasi) ogni tuo problema.
      Questa scatoletta QUI è magica 😉 https://amzn.to/2DYjscN
      Facci sapere e grazie per il tuo commento,
      Enrico

    1. Ciao Tony, ti abbiamo risposto su Facebook,
      Grazie per i tuoi commenti e continua a seguire gli aggiornamenti su Advister.
      La redazione

  4. Volevo chiedervi un consiglio, partendo dal presupposto che sono ben conscio che su questa fascia di prezzo non si può pretendere certo molto dall’ hdr, però sono curioso di sapere se questo modello si comporta meglio dell’ hisense nu6800 su questo aspetto. Grazie per eventuali risposte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *