Libri da leggere in inverno: i nostri consigli per te e per i tuoi bambini

libri da leggere in inverno

Quali sono i più bei libri da leggere in inverno? Ecco la lista dei nostri preferiti, per grandi e piccini, con recensioni

Man mano che le giornate si accorciano, il clima diventa più freddo e tutta la natura sembra andare in letargo, non c’è davvero niente come rannicchiarsi con un buon libro. Quindi ecco alcuni libri da leggere in inverno. Questo è il periodo dell’anno perfetto per regalarti una manciata di libri. Quando fuori fa freddo, leggere è davvero una delle migliori forme di cura di sé! Ora siediti, versati una tazza di cioccolata calda fumante, accendi qualche candela e prendi la coperta più calda e morbida che riesci a trovare. Questi sono i migliori libri invernali per i mesi più freddi dell’anno.

1 Il leone, la strega e l’armadio. Le Cronache di Narnia | C.S. Lewis

Questo romanzo de Le Cronache di Narnia – Il leone, la strega e l’armadio – è probabilmente l’opera più nota di C.S. Lewis. In effetti, è uno dei libri più comunemente trovati sugli scaffali delle biblioteche di tutto il mondo. Scritte come un romanzo fantasy per bambini, le Cronache di Narnia sono incredibilmente sfaccettate e possono essere apprezzate da lettori di tutte le età. Pubblicato nel 1950, Il leone, la strega e l’armadio contiene tutte le magie che speri accadano nella stagione invernale.

La storia segue i fratelli Peter, Susan, Edmund e Lucy Pevensie mentre vengono evacuati da Londra e inviati a vivere in campagna con un vecchio professore di nome Digory Kirke. Quando Lucy, la più giovane dei bambini Pevensie, esplora la casa del vecchio professore, trova un guardaroba magico che funge da portale tra il loro mondo e la terra di Narnia. Lì, i bambini trovano avventura, creature magiche, pericoli e un destino incredibile.

I paesaggi innevati di Narnia, insieme al cameratismo dei fratelli e alle creature magiche che incontrano dietro l’armadio, rendono questa storia l’avventura invernale perfetta. Sicuramente tra i libri da leggere in inverno.

2 Se una notte d’inverno un viaggiatore | Italo Calvino

Se stai cercando una lettura più complessa, questo è il libro che fa per te. Pubblicato in italiano nel 1979 e in inglese nel 1981, questo è un capolavoro post-modernista di Italo Calvino. Ciò che rende questo lavoro così avvincente è l’uso di una tecnica chiamata “frame story”. Iniziando con una discussione sull’arte e sulla natura della lettura, i capitoli che seguono sono suddivisi in due sezioni distinte: la prima, su di te, il lettore e il tuo tentativo di leggere un libro intitolato appunto “Se una notte d’inverno un viaggiatore; la seconda parte, il libro stesso.

Sì, è complicato da spiegare, ma la narrazione di Calvino è una lettura interessante che esplora temi profondi come la soggettività del significato, il rapporto tra la vita e la finzione, ciò che rende un lettore e un autore ideale e ciò che rende originale il lavoro scritto. Il lavoro di Calvino è stato apprezzato da tanti, infatti compare in molte classifiche tra i 100 libri che dovresti leggere nella vita. Con il suo stile narrativo insolito, Se una notte d’inverno un viaggiatore ti porterà alla ricerca di una storia vera e di cosa significhi amare davvero la lettura.

È il romanzo perfetto con cui rannicchiarsi accanto al fuoco in una notte d’inverno. Con questo libro tra le mani, non è necessario viaggiare.

3 Il cardellino | Donna Tartt

Se c’è mai stato un periodo dell’anno in cui un romanzo di oltre 700 pagine può essere adatto, questo è l’inverno! Pubblicato nel 2013, Il cardellino segue la storia di Theodore “Theo” Decker, un tredicenne sopravvissuto a un attentato terroristico al Metropolitan Museum of Art. Quando sua madre viene uccisa, Theo barcolla tra i detriti e porta con sé un piccolo dipinto olandese dell’Età dell’Oro chiamato Il cardellino. Il dipinto diventa per lui un’importante fonte di speranza mentre impara a far fronte alla perdita di sua madre, si allontana da New York e alla fine precipita in un mondo di criminalità.

Vincitore del Premio Pulitzer 2014 per la narrativa, questo romanzo di formazione è raccontato dal punto di vista di Theo. È una storia complessa ma gratificante d’arte, smarrimento, amore, amicizia e segreti; con una miriade di personaggi diversi che arrivano, passano e vanno lungo la strada.

È davvero il romanzo perfetto per la stagione, perché interpreta l’inverno tra la New York City tipicamente festosa ma insopportabilmente fredda e una Las Vegas rovente. Qualunque sia il luogo in cui ti trovi in ​​inverno, Il cardellino ti trasporterà altrove. E in questo periodo ne abbiamo tutti particolarmente bisogno. Un grande must tra i libri invernali, ma non solo.

4 Canto di Natale: Christmas Carol | Charles Dickens

La narrativa dickensiana sembra fatta ad hoc per il periodo invernale: niente ci parla dell’inverno come A Christmas Carol. Se non hai mai letto il libro, ma ami uno dei tanti adattamenti cinematografici, ora è il momento di tornare dove tutto è iniziato.

Pubblicato per la prima volta a Londra da Chapman & Hall nel 1843 e illustrato dal famoso caricaturista John Leech, A Christmas Carol (Canto di Natale) è emerso in un momento in cui gli inglesi stavano esplorando e rivalutando tradizioni natalizie nuove ed esistenti (compresi canti natalizi e alberi di Natale). Uscito il 19 dicembre, la prima edizione era già esaurita alla vigilia di Natale. Alla fine del 1844 erano state stampate altre tredici edizioni, rendendolo un successo immediato. Da allora non è mai più uscito dai libri da leggere in inverno, e soprattutto nel periodo natalizio.

A Christmas Carol segue la storia di un avaro gentiluomo di nome, attraverso il quale Dickens esplora i temi dell’egoismo, della carità, di come vengono trattati i poveri e anche l’importanza del perdono e della redenzione. Affronta le grandi domande della vita mentre cattura il senso della rinascita vittoriana delle vacanze di Natale; concentrandosi su riunioni di famiglia, cibi e bevande di stagione e generosità festosa.

Lasciati trasportare nelle gelide strade innevate della Londra vittoriana mentre segui il personaggio principale nella sua ricerca per trovare il calore che si trova durante la stagione invernale. Uno dei grandi romanzi invernali da leggere nella vita.

5 La neve cade sui cedri | David Guterson

Scritto nel corso di dieci anni dall’insegnante David Guterson, La neve cade sui cedri è un romanzo d’esordio di una bellezza straziante. Pubblicato nel 1994, ha vinto rapidamente il PEN / Faulkner Award for Fiction, che viene assegnato agli autori delle migliori opere di narrativa dell’anno da cittadini americani viventi.

Ambientato in un’isola immaginaria isolata e coperta di neve sulla costa dello Stato di Washington, segue la storia di un uomo giapponese che è sotto processo per aver ucciso un pescatore bianco locale. Gran parte della storia è raccontata attraverso flashback, che vengono utilizzati per spiegare le interazioni che avvengono tra i vari personaggi nei decenni precedenti il ​​processo. Mentre la neve cade sul tribunale, il processo fa emergere tutta una serie di ricordi che erano stati rinchiusi all’interno: l’internamento dei giapponesi americani durante la seconda guerra mondiale, un amore non corrisposto e i fantasmi del razzismo che continuano a perseguitare le persone che vivono nel isola di San Piedro nel 1954.

Un libro ben scritto, ricco di linguaggio lirico, con una storia che emerge quando viene rimossa strato dopo strato. Che nevichi o meno fuori dalla tua finestra, La neve cade sui cedri è il libro perfetto per rilassarti e leggere durante la stagione invernale.

6 Assassinio sull’Orient Express | Agatha Christie

Probabilmente una delle opere più famose di Agatha Christie, Assassinio sull’Orient Express segue il detective belga Hercule Poirot sul famoso treno di lusso da Istanbul a Londra. Pubblicato nel Regno Unito dal Collins Crime Club il 1 ° gennaio 1934, il romanzo poliziesco di Christie è stato accolto incredibilmente bene dal pubblico. E non è sorprendente, perché la regina del crimine ti tiene in punta di piedi fino alla fine.

Quando una valanga ferma l’Orient Express, un passeggero viene trovato ucciso nella sua cabina. Con l’autore incapace di organizzare una fuga, tutti i 13 potenziali sospetti – ciascuno con un alibi apparentemente ermetico – sono opportunamente intrappolati in un vagone con l’eccentrico detective Hercule Poirot. Mentre la neve turbina fuori dal treno, tocca a Poirot risolvere il mistero dell’omicidio e scoprire chi ha ucciso l’anziano gentiluomo americano, Samuel Ratchetts. Nessun film o adattamento televisivo può essere paragonato alla narrazione su carta di Christie, quindi, che tu conosca la storia o meno, vale la pena leggerla.

Prendi un caffè caldo e qualcosa di dolce e preparati a voltare le pagine di Assassinio sull’Orient Express fino al termine della storia. Da inserire sicuramente tra i libri thriller da leggere in inverno.

7 La bambina di neve | Eowyn Ivy

Il romanzo d’esordio del nativo dell’Alaska Eowyn Ivy, La bambina di neve, è stato finalista al Premio Pulitzer 2013 per la narrativa. Ambientato negli anni ’20, segue la storia di Jack e Mabel, una coppia anziana senza figli. Il loro matrimonio soffre perché desiderano un figlio e si stanno allontanando. Dopo la prima nevicata dell’anno, Jack e Mabel costruiscono insieme un bambino dalla neve. La mattina dopo il bambino delle nevi se n’è andato, ma al suo posto scorgono una ragazzina dai capelli biondi che corre tra gli alberi.

La ragazza si presenta come Faina e sembra – miracolosamente – essere in grado di sopravvivere da sola nella natura selvaggia dell’Alaska. A caccia con una volpe rossa al suo fianco, la coppia fatica a capirla, anche se iniziano subito ad amarla come la loro stessa figlia. La bambina di neve combina la realtà di vivere in un ambiente così duro con la magia di una fiaba tradizionale. Pieno di bellissime descrizioni e misteriosi segreti, ti porterà in un viaggio mentre la coppia inizierà a conoscere la verità su Faina e da dove viene.

La perfetta lettura invernale, ti trasporterà nelle terre selvagge dell’Alaska mentre sorseggi un tè caldo accanto al fuoco.

8 Inverno | Ali Smith

La scrittrice scozzese Ali Smith ha un talento incredibile e in Inverno continua a esplorare il panorama contemporaneo della Gran Bretagna nell’era post-Brexit.

Sophia Cleves, ormai anziana e infelice, ha fatto fortuna disegnando cappotti. Suo figlio, Art, è un blogger, ed è pronto a tornare a casa per Natale con la sua ragazza Charlotte. Dopo che lei lo ha snobbato, Art porta invece Lux, un aspirante accademico croato. Insieme a Iris, la sorella di Sophia, i quattro si ritrovano in una casa in Cornovaglia per Natale.

Sebbene i personaggi siano completamente diversi, Smith continua a esplorare molti dei temi che ha esposto in modo così ponderato in Autunno: le interazioni tra giovani e meno giovani, l’importanza dell’arte e il modo in cui la politica può dividerci. C’è una certa freddezza nelle interazioni che intercorrono tra questi quattro personaggi, ma Smith riesce a creare una storia piena di calore, arguzia e saggezza.

Tra i libri da leggere in inverno, ma Ali Smith ne ha per tutti i gusti, o meglio per tutte le stagioni:

  • Summer (per ora disponibile solo in inglese)

9 Shining | Stephen King

Se pensavi che avessimo lasciato il genere horror alle spalle, ti sbagliavi. Pubblicato nel 1977, Shining è stato il terzo romanzo e il primo bestseller di Stephen King, e lo ha fermamente affermato come autore preminente del genere horror. Sia l’ambientazione nelle Montagne Rocciose del Colorado che alcuni dei personaggi sono influenzati dalle esperienze personali di King, in particolare una visita allo Stanley Hotel nel 1974 e la sua guarigione dall’alcolismo.

La storia è famosa – anche perché è stata resa in modo fantastico nell’omonimo film di Stanley Kubrick – e ruota attorno a Jack Torrance, sua moglie Wendy e il loro figlio di cinque anni Danny, che si trasferiscono nell’immaginario Overlook Hotel quando Jack assume una posizione di custode invernale.

Jack è un aspirante scrittore e alcolista in fase di recupero che spera che la solitudine dell’hotel lo aiuti a ricongiungersi con la sua famiglia; così come che lo aiuti a trovare la motivazione di cui ha bisogno per lavorare su una sceneggiatura per uno spettacolo. Mentre gli ospiti partono e l’hotel chiude per l’anno, una tempesta invernale lascia la famiglia Torrance sola e in balia di forze soprannaturali.

Se ami l’horror, Shining è davvero l’esempio più straordinario del genere. L’atmosfera spettrale, isolata e nevosa dell’Overlook rende questo libro ideale da leggere in inverno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.