Tv Samsung RU 2019: Recensione dei 4K con HDR, economici e rivoluzionari

Tv Samsung RU 2019: Recensione dei 4K con HDR, economici e rivoluzionari

Costano poco, hanno un HDR evoluto e un ottimo 4K. I Tv Samsung RU 2019 spaccano. Ecco la guida e le recensioni. Quale comprare?

Durante il recente Prime Day, si  è fatto un gran parlare ed un gran vendere dei rivoluzionari televisori Samsung RU. Si tratta di una nuova linea di schermi per la fascia media che il colosso coreano ha pensato per venire incontro alle esigenze degli acquirenti, ed allo stesso tempo per accaparrarsi nuovamente una fetta di mercato già in fermento. Andiamo a scoprirli insieme.

I televisori e Samsung, un binomio che lascia pochi dubbi

La storicità di Samsung è sotto gli occhi di tutti, come è sotto gli occhi di tutti che negli ultimi dieci anni l’azienda coreana si sia espansa all’inverosimile, andando a coprire anche zone che prima non erano di sua competenza (le lavatrici AddWash, per esempio). Lasciando per un momento il campo smartphone, in cui comunque l’azienda è pioniera, Samsung si concentra anche su altre zone del mercato. I televisori però sono divenuti uno dei fiori all’occhiello per Samsung.

Quali sono le caratteristiche di una tv Samsung?

Prima di tutto le dimensioni dello schermo, che anche nelle fasce più basse risente positivamente della voglia di Samsung di ampliare gli orizzonti di chi guarda. Oltre a questo, entra in gioco la qualità costruttiva, un disclaimer a cui l’azienda ha sempre tenuto. Prodotti belli da vedere ed altrettanto belli da utilizzare. Facili, intuitivi e soprattutto eleganti nelle loro linee, anche nei modelli metricamente più importanti. Si fa un gran parlare dei pannelli veri e propri, della loro risoluzione perfetta e dell’impatto che riescono ad avere sul pubblico: niente di più vero. Samsung ha sempre voluto stupire i suoi detrattori, proponendo anno dopo anno macchine ed accessori al top della categoria, anche se spesso a prezzi non proprio popolari.

Che cosa rappresenta la nuova famiglia TV Samsung RU?

Cominciamo col dire che questo gruppo di televisori va a sostituire la già vendutissima serie NU, che Samsung aveva progettato per colmare il vuoto della sua fascia media. Moltissimi schermi di questa azienda infatti appartengono spesso a categorie molto alte di prezzo, mentre nella fascia più bassa, che storicamente è quella dove vi è più battaglia, l’azienda aveva alcune lacune. Possiamo anche aggiungere che la famiglia dei TV Samsung RU si compone sostanzialmente di tre macro aree: questi televisori spaziano dai 400 euro di spesa fino ad un massimo di 1000. Come accade spesso nel mondo dei televisori, questi ultimi hanno un naming assurdo, ma ai fini del nostro articolo ci basterà sapere che abbiamo una fascia di partenza con schermi entry level suddivisi in più categorie di grandezza, una seconda famiglia di schermi curvi (anche essa divisa in più taglie) e poi abbiamo la serie regina, quella dove pur essendo in fascia alta non si bada molto a spese ed anche questa disponibile in diversi tagli e dimensioni.

Una novità davvero interessante, il processore ed il nuovo local dimming

Ovviamente parliamo di televisori che incarnano alla perfezione lo spirito di Samsung pur non avendo tutte le caratteristiche di un top di gamma. Ciò che ha fatto Samsung però nei suoi migliori TV del 2019, è quella di inserire un nuovissimo processore integrato nella scheda del pannello. Siamo in un periodo storico della tecnologia in cui tutto deve dialogare con noi e viceversa, il che ha portato i TV come questi Samsung RU a divenire a tutti gli effetti dei PC espansi per piatto anziché racchiusi dentro ad un case. In questo modo abbiamo a disposizione moltissime funzioni che possiamo sfruttare a dovere.

Oltre al nuovo processore migliorato in velocità e fluidità, Samsung ha lavorato per questi TV RU del 2019 ad un concetto davvero importante, ovvero quello del local dimming. Non molti sono a conoscenza del fatto che esistono in commercio schermi che riescono letteralmente a spegnere alcune zone della propria area visiva. Facciamo un esempio pratico: se stiamo guardando un film in cui abbiamo alcune scene girate totalmente al buio, avremo ovviamente moltissime zone dello schermo nere. In questo caso o in casi simili interviene il local dimming, che spegne quella porzione di pixel, dando ai nostri occhi una sensazione di profondità.

Altra caratteristica importante, il tipo di schermo e il design generale

Parliamo di schermi che, in qualsiasi formato o dimensione siano, sono tutti di tipologia VA. Cosa significa questo? Come molti sapranno esistono diversi tipi di pannello per costruire un televisore, e fra tutti quelli disponibili, i VA sono certamente i migliori. La sigla sta per Vertical Allignement, questo significa che rispetto agli IPS o ai TN, maggior fedeltà di neri e colori anche nella visione laterale. Questa tecnologia, unito allo spegnimento della retroilluminazione fa si che il televisore risulti più fluido nelle immagini colorate Soffrirà meno problemi come scaling, clouding (ombre sullo schermo in condizioni di luce ampia) e backlight bleeding. Oltre a questo tipo di pannello, i nuovi TV Samsung RU del 2019 vantano un design davvero sobrio ed elegante, che collima in linee curve e mai abbondanti.

Samsung UE43RU7170U, piccolo solo nel prezzo ma non certo nel cuore

Partiamo col modello base, che nella sua taglia più piccola, ovvero 43 pollici, viene proposto a meno di 400 euro grazie agli sconti Amazon. Parliamo di uno schermo davvero importante, le cui cornici sottili ed il design elegante riescono a fondersi bene fra loro. Disponibile anche a 65 pollici, questa TV ha una risoluzione massima di 4K, i cui neri grazie al pannello VA sono vivi e mai saturi, complice anche la forma piatta dello schermo ed il tipo di cristallo che è stato utilizzato per costruirlo. Il cable management posteriore prevede due porte USB, una display port e due uscite HDMI di ultima generazione. Il veloce processore interno riesce a farci navigare nei menu del televisore con estrema facilità, complice anche la presenza di un intuitivo telecomando Samsung incluso nella confezione.

Compatibile con le maggiori applicazioni esistenti, così come sempre grazie al processore capace di dialogare tranquillamente con i maggiori sistemi di intrattenimento casalingo come Google Home o Alexa di Amazon, questo televisore si presenta quasi come perfetto, soprattutto per il prezzo a cui viene proposto. Ovviamente stiamo parlando del modello basilare, il che implica qualche piccolo difetto; particolarmente scorrendo  e leggendo le recensioni di questa TV Samsung RU si nota che alcuni utenti lamentano neri non sempre ottimali, e che la densità dei pixel è di “solo” 8 bit.

Dall’altra parte invece vediamo che tutti sono concordi nell’elogiare il 4K, uno dei punti di forza di quasi tutti gli schermi Samsung. Soffre invece sul campo dell’HDR, dove le utenze ed i colori divengono un po’ impastati, ma parliamo sempre di un televisore che al lancio su Amazon costa meno di 400 euro nella sua versione base, e meno di 700 per il gigante da 65 pollici. A chi lo consigliamo? A coloro che vogliono provare l’esperienza del 4K senza spendere una follia, e nonostante i piccoli difetti che abbiamo elencato, anche a coloro che vogliono mettersi in casa un televisore con la A maiuscola.

Samsung RU7400, la bellezza che piega lo spazio circostante

Volete un televisore che oltre ad essere performante sia anche bello da vedere? Eccolo qui, è il Samsung RU7400. Un pannello disponibilein diverse taglie, fino ad un massimo di 65 pollici. Bello innanzitutto il piedistallo, diverso da quello che abbiamo visto fino ad ora, e che si compone di due gambe che disegnano una V, e che lasciano molto spazio libero al di sotto del televisore. Dal canto della risoluzione, abbiamo un UHD 4K con una saturazione dei colori davvero bella, e un local dimming che, in fase specialmente di buio, funziona nettamente meglio del precedente.

Allo stesso modo l’HDR, che qui viene presentato in versione +, e che permette a questo schermo di trasmettere i colori fluidi da qualunque angolazione li si guardi,Tutto il cable management è stato spostato nella colonna centrale, in cui sono presenti i classici ingressi HDMI ed USB. Non siamo ancora nella serie A di questa gamma di TV Samsung RU, ma questo LED TV ha tutte le carte in regola per divenire uno dei best buy. Il prezzo è decisamente concorrenziale rispetto a ciò che offre.

Samsung UE55RU8000U, avete mai toccato il cielo con un dito?

Arriviamo in fondo alla nostra lista con quello che possiamo considerare il top della gamma TV Samsung RU 2019. Uno schermo che da il meglio di sé nelle dimensioni importanti, specie sui 55 o 65 pollici. Però esiste anche in versione 82 pollici: bestione enorme che sfiora i 2300 euro di spesa. Parliamo di un televisore in cui la frequenza di aggiornamento è stata aumentata a dismisura, sfruttando maggiormente il nuovo processore grafico integrato. La risoluzione è sempre 4K UHD, il che unito al dimming Samsung di nuova generazione, garantisce immagini impeccabili in ogni situazione.

Sicuramente dei tre modelli presentati questo è quello che consigliamo. A margine di una spesa di 700 euro per il modello da 55 pollici, ci si porta a casa un TV che farà il suo lavoro  per molti anni. Lo scaling delle immagini e la gestione dei colori affidati al processore rendono ciò che stiamo guardando dettagliato e mai banale. Integrata anche una potente antenna WiFi per connettersi alla connessione casalinga, questa TV Samsung RU è un piccolo gioiello di tecnologia. Ricordiamo sempre che per le sue dimensioni comunque generose, questo televisore non si presta a tutti gli ambienti, ed ha bisogno di una stanza adeguata per essere inserito nel contesto che più gli è congeniale. Allo stesso tempo il suo design sobrio ed elegante lo rendono anche un complemento d’arredo fuori dal comune. Consigliatissimo, fidatevi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *