Tv sharp aquos 2018: Guida ai nuovi modelli da 32, 40 e 50 pollici

Tv Sharp Aquos 2018: Guida ai nuovi modelli da 32, 40 e 50 pollici

Ecco i nuovi televisori firmati Sharp Aquos. La generazione precedente ci aveva sorpreso in positivo, come sono i modelli del 2018? Leggete la guida ai 32, 40 e 50 pollici!

Avevamo già lodato il marchio Sharp Aquos sui modelli di televisori del 2017. Rappresentavano una sorta di rinascita, dopo il periodo di crisi del brand sugli schermi per l’home entertainment. Il merito va – almeno in parte – alla cinese Foxconn, che acquisì la Sharp evitandone la morte annunciata. A giudicare dalle opinioni e le recensioni entusiastiche in rete, sui televisori Sharp della scorsa edizione, sembra che l’operazione finanziaria abbia avuto un buon fine. Ora però, giungeranno ai consumatori italiani gli Aquos del 2018, presentati da poco all’IFA di Berlino. E poi ci sono le entry level nuove, assenti alla manifestazione tedesca, ma con prestazioni/prezzi succulenti per il consumatore italiano. Queste ultime sono già disponibili sul catalogo di Amazon.

Soundbar, 8K e design di Pininfarina

Sharp non disdegna l’alta fascia e per impressionare presenta 4 modelli “Maxi”, dai 60 ai 70 pollici. Sono il LC-70UI9362E, l’LC-70UI7652E e le versioni da 60 pollici. I primi vantano la tecnologia di retro-illuminazione Direct LED, molto precisa ma più ingombrante. I secondi hanno il classico Edge-LED con uno spessore che non supera il centimetro (9,2 mm). Continua la collaborazione con Harman Kardon, che già portò ottimi frutti lo scorso anno. Questa volta però all’audio è stata dedicata una serie di Soundbar, disegnate dagli studi italiani di Pininfarina. Dulcis in fundo c’è la seconda generazione di televisori in 8K: risoluzione mostruosa e che vanta un dettaglio che regge le dimensioni elevatissime. Le tv Aquos Sharp AX1 saranno disponibili in tagli da 60, 70 e 80 pollici, a partire da gennaio del 2019.

Tv sharp aquos 2018: Guida ai nuovi modelli da 32, 40 e 50 pollici

Nuove televisioni Sharp Aquos 2018

Oltre alle “prove di forza” messe in piedi da Sharp all’IFA 2018, l’azienda pensa al consumatore medio, con modelli da dimensioni, prestazioni e prezzi abbordabili. Il catalogo per il mercato italiano è stato arricchito di 3 modelli e che vanno a completare l’offerta per fascia di prezzo. I consigliati sono il tv di fascia economica i3220, disponibile da 32 pollici e da 40. Poi c’è il l’i7250 che copre un range di polliciaggio incredibile: Da 40 pollici, ai 43, 49, 55 fino ai 65 pollici. Infine c’è il fascia media “per eccellenza”: un tv smart da 40 pollici rinominato FI-5342 e che promette molto bene! Quale comprare tra i nuovi tv Sharp Aquos del 2018?

Perché comprare un tv Sharp Aquos del 2018

Siamo sicuri che acquistando un televisore Sharp… sia davvero Sharp? Sembrerebbe una domanda sciocca, ma ahinoi è più che legittima. Non tutti gli schermi con il marchio giapponese sono effettivamente progettati e realizzati dal brand. Dopo la crisi, la Sharp ha concesso licenze a diverse altre compagnie, a seconda del luogo geografico per la distribuzione. Per farla breve, in Europa le tv Sharp erano di una certa qualità, in Giappone di un’altra e in America di un’altra ancora. Questo fino al 2017, anno in cui è cambiato un po’ tutto in casa Sharp. Dopo la ri-acquisizione della licenza (strappata a UMC) insomma, gli Sharp Aquos sono di nuovo 100% giapponesi, quindi andate sul sicuro. La produzione del 2018, continua la direzione intrapresa lo scorso anno.

Alcuni consigli sui tv Sharp Aquos

Semplificando, possiamo affermare che i televisori Sharp Aquos 2017-2018 vantano dei pannelli di elevatissima qualità. Forti del know-how decennale, gli ingegneri dell’azienda si pongono una spanna sopra tutte le cineserie (anche buone) che si vedono in giro. La profondità dei colori, le tecnologie di ottimizzazione e soprattutto i dettagli sono al pari di un Sony o di un Philips. Cosa non funziona, spiace dirlo, è il sistema operativo Net+, di cui se ne dice un gran male. È lento, dall’interfaccia confusa e con una compatibilità futura sulle app poco affidabile. Ciò, va detto che non influisce sulla qualità dell’immagine e l’elaborazione del segnale, perché fa parte di un comparto differente. Ottima invece la presenza di Sharp in Italia, che assicura un supporto tecnico, garanzia di 2 anni e contatti telefonici e via mail.

Serie I3220: la entry level di qualità

Ecco un acquisto vivamente consigliato. La serie tv Sharp Aquos 2018 chiamata I3220 copre la fascia economica ma ha prestazioni sorprendenti. Ci piace la grande completezza dell’offerta: risoluzione in alta definizione “piena” (Full HD, 1920×1080 pixel), sia per la versione a 32 pollici che quella a 40 pollici. Manca di HDR e HLG, ma ha un contrasto dinamico eccezionale! E poi il reparto audio è firmato Harman Kardon, con 20 Watt totali per due canali, ma che sembrano il doppio per volume e potenza dei bassi. Il DTS Tru Surround spacca i timpani e trasformerà il vostro salotto in una sala cinematografica, senza la necessità di spendere altri soldi per una soundbar. Ciliegina sulla torta? Non è una Smart tv, ma ha il PVR per registrare i programmi direttamente su chiavetta o hard disk esterno. E funziona benissimo! Il prezzo Amazon è molto interessante: 185 € per la versione HD Ready a 32 pollici. Ah il design, con quei bordi spessi e stondati ricorda il nuovo LG SK200, vendutissimo online.

Serie i7250: la fascia media senza compromessi

Probabilmente la miglior gamma di tv Sharp Aquos del 2018. Ad ogni modo è la nostra preferita, perché già leggendone le specifiche si intuisce la passione con i quali gli i7250 vengono costruiti. Vediamole: risoluzione in 4K su quasi tutti i tagli disponibili e che coprono davvero tutte le principali esigenze. C’è da 40 pollici, da 43, da 49, da 55 e da 65! Cosa offrono? C’è un buon HDR, anche se non aggiornatissimo, tre porte HDMI 2.0 capaci di ricevere segnali a 2160p con 60Hz. Il suono è sempre firmato harman Kardon, anche se dalle prestazioni ci si sarebbe aspettato di più. Promuoviamo a pieni voti il ACE PRO ULTRA Engine che ottimizza le immagini e garantisce una riproduzione dei colori eccellente. Abbiamo delle riserve sul sistema operativo (è una Smart tv), perché a confronto degli altri ne esce maluccio. Comunque una gran televisione, che nei tagli a 40 pollici e a 49 risulta un best buy assoluto.

Serie I5340: Rapporto qualità/prezzo imbattibile

Ecco il vero vantaggio dei tv Sharp Aquos serie i5340. Puntano tutto sul pannello e poco sulle features di contorno. Tutto arrosto e pochissimo fumo e non possiamo che esserne felici. Il sistema smart Net+ e ben vede c’è, ma non è preponderante. Tant’è che dal sito ufficiale, ne consigliano l’utilizzo tramite mirroring con smartphone o tablet. Il pannello però sfoggia tutta l’eccellenza di casa Sharp: risoluzione in Full HD, con un’ottimizzazione Ace PRO e un active motion che raggiunge i 200 Hz di frequenza d’aggiornamento. Come al solito sono i colori a farla da padrone, con una brillantezza unica nella sua fascia di prezzo. Buono anche il design, anche se avremmo preferito spigoli più stondati agli angoli. Consigliata? Assolutamente sì, per la cura artigianale che Sharp ha dedicato alla realizzazione di un piccolo capolavoro hi-tech. QUI trovate il link diretto, con tutte le informazioni e le specifiche. 

1 thought on “Tv Sharp Aquos 2018: Guida ai nuovi modelli da 32, 40 e 50 pollici”

  1. Confermo che Sharp ha qualità di immagini meravigliosa e suono perfetto grazie ad Harman Kardon, ne ho presi 3 negli ultimi 2 anni (un 43 pollici 4K, un 32 full HD e un 24 full HD) grazie al fatto che un quarto tv Sharp full HD preso a inizio 2011 continua a vedersi benissimo. Solo Sony è allo stesso livello ( ne ho uno) per qualità di immagine, mentre il suolo è un filino peggiore di Sharp.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *