Console videogiochi economiche: Le migliori sotto i 150 euro

Console videogiochi economiche: Le migliori sotto i 150 euro

Volete giocare “duro” ma senza spendere troppo? Ci sono ottime console di videogiochi economiche. Basta saper scegliere! Ecco la guida.

E’ possibile spendere così poco per videogiocare in modo davvero coinvolgente? Assolutamente si, basta rivolgersi alla fascia di console giusta e seguire qualche nostro piccolo consiglio. Trucchi, recensioni e opinioni su come videogiocare risparmiando soldi. Quale console di videogiochi economica comprare? Una cosa per volta! Ecco la guida completa.

Le migliori console economiche, consigliate dalla redazione:

E’ possibile spendere poco per console videogiochi di qualità?

Sì, se si sa dove andare a parare. Per esempio potrebbe essere una ottima soluzione rivolgersi a console di vecchia generazione ma ancora oggi in grado di soddisfare le esigenze dei videogiocatori medi. Non dimentichiamo infatti che sì, è vero che nel caso di console ormai vecchie delle quali sono usciti modelli nuovi (è il caso di PlayStation ad esempio) non è più semplice trovare i titoli per poter giocare, ma nel mercato dell’usato questi abbondano, e potrebbe essere davvero una soluzione. Console di generazioni almeno una antecedente alle attuali ormai si trovano a prezzi al di sotto dei 150 euro perché le aziende non sono più inclini ad investire su di esse puntando tutto sul nuovo. Inoltre con la nuova generazione di servizi streaming e gioco online, queste console potrebbero non supportare più adeguatamente il sistema, e di conseguenza vengono svendute.

Il retrogaming, ci avete mai pensato?

In questo ultimo periodo impazza la mania dell’arcade e del retrogaming, non solo con piccole console portatili che riportano in auge titoli datati, ma anche console videogiochi economiche che ripropongono vecchi arcade e cabinati storici. E’ il caso di Nintendo ad esempio, che prima col NES e poi con lo SNES ha spopolato l’anno scorso riportando sugli scaffali alcune delle sue console più conosciute ed iconiche di sempre. Questo mood porta le persone ad appassionarsi o avvicinarsi ai giochi di vecchia generazione, ed in moltissimi casi si tratta di adolescenti che erano ancora troppo giovani per averli provati ai tempi della loro uscita. O ancora adulti che hanno voglia di rivivere le glorie del passato.

Meno performances non significa meno divertimento

Le console videogiochi economiche ovviamente hanno bisogno di un setup che non è quello necessario per le console di fascia alta. Se si ha in casa un monitor di vecchia generazione e che non supporta il 4K, è inutile comprarsi una PS4 Pro! Questo perché le performances grafiche di una console dipendono dallo schermo che stiamo utilizzando. Se l’output è “limitato” la console non verrà spinta al suo limite. In questi casi infatti è meglio rivolgersi ad una fascia di prezzo inferiore, risparmiare qualche soldo e investirli in più giochi ad esempio.

La generazione PS3/Xbox One ha ancora molto da offrire in termini di gaming, dato che il periodo di attività di queste due console è stato davvero enorme, quasi dieci anni e più, e di materiale con cui giocare ne è uscito tanto. Medesimo discorso è valevole anche per la Wii di Nintendo oppure per la Xbox 360 di generazione ancora precedente. Certo, la grafica dei giochi pur essendo già quella di PS3 ed Xbox 360 una delle migliori di quel periodo, non è paragonabile a ciò che sta uscendo adesso in termini di fotorealismo e dinamicità. Ma se come abbiamo detto prima i supporti disponibili a casa non sono di fascia così alta, allora può essere davvero una valida alternativa.

Xbox One S 1 TB: All Digital Edition Console, la console “senza console”

Quando Microsoft ha lanciato la nuova Xbox One ormai qualche tempo fa, si è cimentata in alcune versioni parallele. Fra queste abbiamo la versione più potente della medesima console, ovvero la One X con processore assolutamente fuori dagli schemi ed una varietà grafica enorme, ma anche la One S All Digital, ovvero la versione “mobile”. Nel campo delle console economiche per giocare, ha pochi rivali, considerando che a 160 euro ci portiamo a casa un prodotto comunque di fascia media, che non necessita di alcun supporto ottico per funzionare. Spieghiamo meglio di cosa si tratta: Xbox One S All Digital è una console che funziona esclusivamente con i titoli scaricabili dal portale Xbox Live, per cui bisogna pagare un abbonamento mensile o annuale a seconda della scelta.

Nel bundle su Amazon abbiamo 1 mese di prova gratuita del portale con cui scaricare i giochi che vogliamo testare a fondo. Sono inclusi inoltre ben 3 giochi completi in formato digitiale, ovvero Forza Horizon, un tamarro e coloratissimo gioco di macchine e corse, Sea Of Thieves (gestionale a tema piratesco), e Minecraft, il re dei Sandbox arrivato a milioni di iscritti nel mondo. Un ottimo pacchetto per iniziare considerando che poi tutto il resto dovremo comprarlo con soldi aggiuntivi. Il pregio di questa console economica? Sicuramente le performances, che pur essendo quelle di una console di fascia media, reggono il confronto anche con alcuni prodotti di fascia superiore, ed anche il fatto che non necessitando di supporti fisici, è forse assieme alla Switch la console più trasportabile del mondo.

PlayStation 3: Console PS3, la vecchia gloria che ritorna

Nel mondo delle console il passo è breve tra la fama ed il baratro, e spesso il confine viene segnato dall’arrivo del nuovo modello. E’ il caso di PS3, la regina della generazione passata che oggi può essere acquistata ad un prezzo veramente molto, ma molto interessante. Al momento in cui scriviamo, scende al di sotto dei 100 euro totali di spesa. Nella confezione troviamo anche un controller ed un cavo di alimentazione, mentre per i giochi abbiamo a disposizione un parco titoli enorme.

Considerando che non escono più nuovi titoli per questa console dovremo concentrarci o su quelli ancora disponibili nuovi nei negozi, oppure sull’enorme mercato usato. Abbiamo GTA V, Uncharted, Assassin’s Creed, Gran Turismo, e moltissimi altri titoli ancora che oggi possono essere acquistati fisicamente. Sono quasi sempre sotto i 20 euro! Anche questa console era online con il PSN, ma dopo l’arrivo della PS4 questo viene dismesso per far posto alla fatidica nuova generazione, dunque il gioco online non viene più supportato dato che i server stanno venendo dismessi piano piano. Se però del gioco online non vi interessa e volete portavi a casa una console per videogiochi economica che dopo 10 anni ancora continua a regalare emozioni, allora PS3 fa davvero al caso vostro. Sicuramente tra le migliori sotto i 150 euro.

Sony PlayStation Classic Console: per i nostalgici di primo pelo

Se non avete in casa una Play Station 1 o PSX come viene affettuosamente chiamata dagli appassionati, allora siete molto giovani. Certo, comprarne una oggi è facilissimo e si trova a prezzi economici, ma non altrettanto si può dire per i titoli, che nel caso dei più blasonati e famosi possono arrivare a cifre davvero alte. Sony l’anno scorso ha ben pensato di seguire la scia di Nintendo e Commodore e mettere in commercio PSX Classic, ovvero una versione senza disco con giochi pre-caricati della sua storica console casalinga per giocare. Parliamo di un supporto per giocare che ha cambiato la storia dei videogames, portando titoli che sono presenti all’interno di questo bundle come Final Fantasy, Destruction Derby e moltissimi altri, come uno dei primi GTA usciti, ma anche Gran Turismo e così via.

Si sente forse l’assenza di alcuni titoli importanti come Tekken, uno dei picchiaduro più conosciuti al mondo Ma se siete dei nerd smanettoni, sappiate che la console si può anche modificare per leggere memorie esterne e caricare moltissimi altri giochi. Vi avvisiamo che parliamo di qualcosa non propriamente legale. Controller USB inclusi e moltissimi altri titoli come Metal Gear Solid, che però soffre come tutti gli altri presenti della mancanza dello storico doppiaggio e della lingua italiana, un difetto che già al momento del lancio molti avevano notato. Considerando però che – tra uno sconto e l’altro – questa PSX Classic la si paga dai 59 ai 39 euro. Forse è il caso di farci un pensierino, anche solo per solleticare i ricordi.

Nintendo 2DS Console: un altro gigante del passato

E’ una delle migliori console economiche per giocare per un semplice e contenuto motivo: è fichissima. Parliamo di una delle regine delle console portatili di due generazioni fa, ovvero il Nintendo 2DS, che dette battaglia ai tempi alla PSP di Sony ed a molte altre. Si trova oggi sull’ e-commerce a prezzi incredibili, così come i giochi disponibili sono ancora migliaia, fra cui spiccano Tomodachi o Super Mario Bros, due dei titoli migliori usciti. Doppio schermo per giocare e nel contempo visualizzare informazioni importanti, questa console è il secondo restyling del classico 3DS di Nintendo, e conserva con esso la compatibilità totale con i titoli usciti per quel gruppo di supporti. Ottimi anche i titoli disponibili e la sua portabilità, nonostante manchi la chiusura a conchiglia come altri prodotti di quel periodo. Tra le migliori console economiche sotto i 150 euro: consigliamo però l’acquisto di una custodia.

NES e SNES: i due outsider

Li abbiamo accennati in apertura, ma se volete due console economiche per giocare che vi facciano passare ore e ore di intensa sfida senza muovervi da casa, allora comprare il NES e lo SNES di Nintendo in versione ri-edita. Anche qui avremo a disposizione una selezione limitata di titoli, tuttavia sono stati selezionati decisamente meglio che su PSX. Nintendo ha prestato moltissima attenzione a queste due ri-edizioni, ed il risultato si vede anche sotto il profilo estetico. Se volete rigiocare Super Mario World, Metroid, Zelda, Donkey Kong o Kirby allora sono le console che fanno per voi. I prezzi sono assolutamente concorrenziali per tutti e due i modelli, e grazie alle offerte di Amazon si trovano spesso a meno di 150 euro l’uno ormai. QUI trovate la NES, QUI invece trovate la Super NES.

Nintendo Classic

Super NES Classic

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *