Luce per selfie: guida all’acquisto di un selfie ring di qualità

Luce per selfie

Utilissimo durante le riprese video tramite smartphone e fotocamera, il selfie ring è una luce per autoscatti perfetti

Chiunque aggiorni regolarmente un blog, si sarà trovato alle prese con svariate tipologie di contenuti, tuttavia immagini e video la fanno da padrone. Tutorial, recensioni video, vlogging, video diari possono essere girati in maniera veramente professionale anche con uno smartphone. Per tale scopo serve una luce per selfie, o meglio un selfie ring. Ebbene, una luce per selfie anulare è una sorta di versione miniaturizzata, e a luce continua, del ring flash.

I MIGLIORI SCONTI DI OGGI

Le tipologie di luce per selfie di cui ci occuperemo sono diverse, comprese quelle da set foto e video, fino a quelle che si avvolgono di un supporto flessibile, detto “a collo d’oca”. Tale supporto flessibile permette ai selfie ring di essere orientati di 360° e ciò rende questi dispositivi particolarmente adatti alla ripresa video per mezzo dello smartphone (a proposito, ecco i migliori per foto e video).

Luce per selfie: confronta i prezzi

1 A cosa serve un selfie ring?

La funzione della luce in fotografia è importantissima. Avevamo affrontato l’argomento parlando di set fotografici portatili e set fotografici fai da te e il concetto vale anche per la luce per selfie. Chiaramente l’utilizzo corrente non si limita ai selfie, piuttosto questi dispositivi, corredati di braccio flessibile, si rivelano molto utili durante la ripresa video. Il selfie ring, che emette una luce ampia e diffusa, in grado di ammorbidire le ombre e illuminare in maniera uniforme, potrà essere orientato a piacimento. I video registrati con il cellulare assumeranno un tono professionale e i colori risulteranno fedeli: la luce per selfie infatti è particolarmente indicata per chi si occupa di make-up o ha la necessità di caricare una quantità abbastanza massiva di contenuti video sui propri canali di condivisione. Se ti serve una guida su come venire bene in fotografia, leggi anche la nostra guida a riguardo!

2 Tipologie di selfie ring

Il selfie ring, o luce per selfie, è un dispositivo molto più comodo di una lampada anulare da tavolo, se il nostro intento è registrare video o scattare foto tramite lo smartphone. Esiste una tipologia di luce per selfie che non è provvista di braccio flessibile, ma ci sembra molto più duttile e funzionale la soluzione dell’anello luminoso per selfie collocabile in qualsiasi angolazione, per gestire in maniera totalmente personalizzata gli effetti sul soggetto ripreso.

3 Quale ring light scegliere

Considerata la forma tipica dei dispositivi per l’illuminazione in esame, si parla anche di luce ad anello: dunque, come scegliere la migliore ring light? Già, perché esistono diverse tipologie di lampade anulari, volendo anche destinate a utilizzi tra i più disparati. Si va dalle beauty ring light utili per foto e riprese video, che possono essere più o meno ascrivibili alla categoria ring light professionale, alle ring light per telefono, altrimenti dette selfie ring light.

Queste ultime rientrano tra le mini ring light, pratiche da portare sempre appresso e da usare per una diretta streaming improvvisata da registrare con lo smartphone. Non è tutto: si possono acquistare anche delle ring light per make up, non per forza legate alla registrazione di contenuti e immagini, bensì utili semplicemente per truccarsi con la luce migliore. A questo punto, quindi, cerchiamo di capire quale ring light scegliere prendendo visione della panoramica di strumenti differenti disponibili per l’acquisto, soprattutto online, e confrontandone i prezzi.

4 Beauty LED ring light

La ring light migliore per ottenere cosiddette immagini beauty, cioè in cui il focus è sul volto, sulla giusta evidenziazione dei lineamenti e dell’incarnato, senza ombre nette e con il make-up illuminato nel modo più fedele possibile rispetto ai colori reali dei prodotti applicati, è la classica beauty LED ring light. Dunque, come usare la ring light di questo tipo? In modo molto semplice: accendendola di fronte al soggetto.

La temperatura colore ideale per un effetto d’illuminazione neutro è 5500K, in genere sempre compreso su di una lampada anulare. Molti di questi dispositivi permettono di variare il colore del fascio luminoso, rendendolo più caldo o più freddo, oppure offrendo una vasta gamma di combinazioni RGB, per cui si parla di luci anulari dimmerabili (cioè che hanno un dimmer, un interruttore o una levetta per cambiare temperatura colore).

Ecco una selezione di beauty LED ring ligt: confrontate facilmente i prezzi a colpo d’occhio qui sotto.

5 Ring light selfie

Siete sempre in giro, scattate foto e riprendete video soprattutto con il telefono, anche per dirette streaming lo smartphone è il vostro punto di riferimento. Come scegliere una ring light facile da trasportare e da usare in modo estemporaneo? Puntando sulle ring light per i selfie, da applicare direttamente al telefono e orientare attraverso un supporto flessibile. Il loro prezzo è di solito molto economico e sono funzionali per tanti scopi, compresa la lettura e l’utilizzo come luce notturna da comodino.

Smart e funzionali, le ring light per scattare selfie a auto-riprese, quanto costano? Potete fare un rapido confronto osservando la sottostante tabella.

6 Ring light per foto

Come fare foto con ring light? Ebbene questo tipo di lampada può rivelarsi adatta e funzionale anche per scattare immagini still life: in singola unità oppure organizzate in schemi luce con più dispositivi, le ring light per foto aiutano a controllare l’assenza di ombre nette intorno ai soggetti di una composizione, così come sul viso di una persona pronta per farsi ritrarre.

Tra le più diffuse, le ring light per foto sono acquistabili in diverse fasce di prezzo e di tante dimensioni riguardo il diametro dell’anello luminoso. Confrontate il costo di alcune di queste lampade anulari qui sotto.

7 Ring light per video

Le ring light per video non sono molto diverse da quelle per il beauty: la caratteristica intrinseca di questi dispositivi, cioè di essere a luce continua, già è l’ideale per la registrazione di video. Per utilizzi più mirati, ci si può orientare su luci anulari con attacco hotshoe, o altro tipo di aggancio, da posizionare sulla videocamera oppure sulla fotocamera.

Ottime per i volti durante la registrazione di clip e filmati, le ring light non possono mancare in un set di luci cinematografico: ecco i prezzi di alcuni di questi device.

8 Ring light con specchio

Non solo destinate a foto e video, le LED light anulari, proprio per il tipo di luce morbida che emanano e per il fatto di avere un fascio luminoso neutro, sono ideali per truccarsi. Allora qual è la migliore ring light per il trucco? Di certo la tipologia che comprende anche lo specchio risolve alla radice molti problemi. Come già detto, per una resa a vista affidabile del make-up, è necessario che la luce sia a temperatura colore neutra, tra i 5000K e i 5500K.

Perché non integrare una ring light nella toilette per il trucco? Dato che si tratta di lampade così funzionali per l’illuminazione del volto, vi permetteranno di migliorare nettamente la resa della vostra beauty routine. Per conoscere la media dei prezzi, potete pendere visione della sottostante tabella.

9 Ring light con cavalletto

Le luce per selfie, o per altri utilizzi foto, video, beauty, deve adattarsi a diverse situazioni di ripresa: per questo potrebbe essere utile scegliere una ring light con cavalletto. Perfetta per essere, ad esempio, appoggiata sulla scrivania durate una video call, oppure durante un live streaming, una ring light con treppiede può tornare utile su di un set con soggetti di medie e grandi dimensioni, oppure con personaggi da riprendere a figura intera. Il cavalletto, o stativo, in genere si regola facilmente in altezza attraverso degli snodi posti sulla sua asta.

Tra le più comode da avere nel proprio set di lampade da set foto o video, le ring light con treppiede aiutano a personalizzare la provenienza dei fasci luminosi. Quanto costano? Confrontate i prezzi nella tabella qui sotto.

10 Ring light con telecomando

Siete da soli a gestire le vostre riprese video? Dovete scattarvi dei selfie e non volete farlo impugnando lo smartphone in mano? Quella che fa per voi è di certo una ring light con telecomando, da gestire con facilità anche da remoto. Il telecomando, oltre a permettervi l’accensione e lo spegnimento, dovrebbe garantirvi la gestione della potenza del dispositivo, così come della temperatura colore del fascio luminoso, se la funzionalità è supportata.

Molte ring light di tutte le tipologie elencate comprendono il telecomando nel loro assetto: tuttavia assicuratevi sempre della sua presenza, se la vostra intenzione è gestire da soli l’illuminazione della scena.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.