Migliori gimbal per smartphone 2018: Quale comprare, la guida per prezzi

Migliori gimbal per smartphone 2018: Quale comprare, la guida per prezzi

Quali sono i migliori gimbal per smartphone 2018? E a cosa servono davvero? Ecco la guida definitiva agli stabilizzatori per action cam e cellulari. Per foto e video delle vacanze senza precedenti! 

Si avvicina l’estate e le nostre vacanze richiedono un’attrezzatura di livello per essere immortalate. Poco importa se la meta è la Tailandia o Loano: tutti vogliono scattare foto e girare video nel migliore dei modi. E se pensiamo poi che alcuni camera-phone (Huawei P20 Pro, Samsung S9 Plus in testa) raggiungono prestazioni da reflex, non serve girare con lo zainetto da fotografo per spiagge, sentieri o capitali europee. Molto meglio comprarsi un Gimbal, che è tanto compatto quanto utile per migliorare la resa video/fotografica delle nostre produzioni. Ma di cosa si tratta precisamente? Ve lo spieghiamo noi, nella guida ai migliori gimbal per smartphone 2018.

Migliori gimbal per smartphone 2018: Quale comprare, la guida per prezzi

Che cos’è un gimbal e a cosa serve

Sembra un bastone per selfie, ma costa dieci volte tanto. Il gimbal altro non è che uno stabilizzatore, da montare su uno smartphone, una action cam o una fotocamera. Dietro quello stick però si nasconde un avanzato sistema tecnologico, atto a realizzare riprese senza “vibrazioni”. In pratica si monta lo smartphone sul bastone, lo si impugna e si comincia a girare a mano. Il video verrà senza sobbalzi e inquadrature sghembe, come un’autentica carrellata cinematografica. Il modello più famoso si chiama Osmo Mobile (qui la recensione specifica), prodotto dalla prestigiosa DJI (qui la guida i loro droni), ma ci sono molte alternative economiche. 



Quale gimbal comprare: leggere attentamente le specifiche

Come in qualsiasi acquisto hi-tech, è bene informarsi a dovere sul prodotto. Nel caso del gimbal poi, è un’operazione essenziale perché il rischio è quello di buttare via i soldi. Tante sono le specifiche e noi citeremo le principali: compatibilità, numero di assi (2 o 3), prezzo, software e fattore forma. La compatibilità riguarda il modello dello smartphone utilizzabile sul gimbal. Controllare sempre che il vostro cellulare sia delle dimensioni giuste e sia nella lista di compatibili con lo stabilizzatore. Il prezzo varia notevolmente: i più economici partono da 39 €, ma alcuni si avvicinano o superano i 200 €. Qualità e resa ovviamente variano a seconda del prezzo. C’è poi sempre un software o app per controllare meglio e in remoto il gimbal + smartphone. Alcune sono fatte molto bene, altri meno. Infine il fattore forma: peso, ergonomia e robustezza sono essenziali per scegliere il miglior gimbal per smartphone.

Due o tre assi? Cosa cambia

Siccome stiamo parlando di un giunto cardanico, questo stabilizzerà l’oggetto su uno o più assi: c’è quello verticale, più i due orizzontali (destra/sinistra, avanti/indietro). Quando leggete di un gimbal a due assi, si tratta di una stabilizzazione sugli assi X e Y, dunque quello orizzontale (avanti/indietro) e quello verticale (su e giù). Serve soprattutto per far rimanere l’orizzonte in bolla, senza inclinazioni accidentali della camera dello smartphone. I gimbal a tre assi invece sono completi, perché funzionano anche a destra e a sinistra. Molto più leggero il movimento di panoramiche e la stabilizzazione diventa assoluta.

La app per gimbal e fotocamera

E’ spesso il vero tallone d’Achille dei gimbal per smartphone economici. Come vedremo nelle singole recensioni, sono utili per i controlli da un device terzo o dallo smartphone, ma abbassano la qualità dell’immagine. Molto meglio utilizzare l’app nativa del vostro strumento, sfruttando la stabilizzazione meccanica del gimbal. In alternativa consigliamo FilmicPro: software per eccellenza dei videomaker da smartphone. Lo trovate a circa 12,99 € sul Google Store o a 16,99 € per iOS

Gimbal per smartphone o per videocamere?

Questione controversa, perché spesso le categorie talvolta si confondono. I modelli recensiti in questa guida sono tutti pensati per smartphone. Tuttavia è possibile applicarci una action cam leggera (una GoPro, ad esempio), ma con peso minore di 200 grammi. In generale però il gimbal per smartphone utilizzato con qualcos’altro può dare dei piccoli problemi: sbilanciamento dei pesi, meno fluidità e la durata della batteria interna al gimbal ridotta. Nulla impedisce di provare, ma senza sovraccaricare lo stabilizzatore o si romperà. Occhio anche al fattore forma: le action cam parallelepipede si incastrano ai gimbal, la Sony AS50 (cilindrica) fa molta più fatica. 

 

I modelli consigliati

Abbiamo raccolto i migliori gimbal per smartphone 2018. Il numero uno – diciamolo – resta sempre il DJI Osmo Mobile, al quale abbiamo già dedicato un articolo di approfondimento. Ci sono ottime alternative, come  l’economico Docooler, a meno di 100 €. O ancora il Zhiyun, che con la serie Smooth ha ricevuto complimenti da tutta la critica specializzata. Anche i Lanparte sono ottimi e hanno prezzi contenuti. Non dimentichiamo i FeiyuTech, cinesi e con un grosso know how su droni e attrezzature per la stabilizzazione. Se state cercando un gimbal e non sapete quale comprare insomma, c’è l’imbarazzo della scelta.

Docooler ABS: 2 assi e grandi prestazioni

Oggetto semplice, economico ma funzionale. Anzitutto è pensato esclusivamente per gli smartphone, perciò risulta molto difficile il montaggio di action cam. Ci si può eventualmente provare, stringendo l’oggetto tra le morsette sul supporto verticale. Il Docooler è un giunto cardianico a due assi, con un motorino brushless e poco rumoroso. È compatibile con la maggiorparte degli smartphone, grazie alla clip regolabile fino agli 8,5 centimetri. Lo si può connettere allo smartphone tramite bluetooth, per controllare la registrazione (REC, pausa, stop) direttamente dal manico del gimbal. Molto apprezzabile l’alimentazione con batterie estraibili, da 900 mAh ciascuna. Nel pacchetto acquistabile su Amazon ne sono incluse tre, di tipo 18350. Per avvicinarsi al mondo dei gimbal è perfetto e le prestazioni sono tutt’altro che disprezzabili. QUI trovate il link diretto ad Amazon, che lo vende a un prezzo speciale di 79 €.

FeiyuTech SPG

Per il rapporto qualità/prezzo, senz’altro uno dei migliori gimbal per smartphone 2018. Il costo di vendita di Amazon è incredibilmente basso (159 €) e le recensioni positive all’unanimità. Anzitutto ha tre assi, un joystick che permette il movimento a 360° del gimbal e la possibilità di montarci anche action cam di dimensioni medio-piccole. Una di queste, andrà benissimo e senza affaticare il motore di rotazione. Ha anche le batterie estraibili e inclusa nella confezione ne troviamo una da 3000 mAh di tipo 22650. Difetti? Pochi, ma vanno segnalati: anzitutto l’app della FeiyuTech non è compatibile con il sistema di molti smartphone e provoca degli “scatti” nella registrazione. Nessun problema se invece si utilizza l’app “fotocamera” del vostro smartphone. In più montare lo smartphone è leggermente macchinoso e ci vorrà qualche minuto per impostare il tutto. Ma sono piccolezze, perché i video sul FeiyuTech SPG vengono talmente bene da poterci girare un film. Incredibile! QUI trovate la scheda prodotto completa di Amazon.

LanParte HHG 01

Saliamo di costi, ma anche di prestazioni. Siamo sui 212 € su Amazon, già molto ribassato rispetto al prezzo di lancio (2015). Il gimbal LanParte HHG 01 è uno dei pochi competitor del DJI Osmo Mobile, per qualità e affidabilità. Funziona su smartphone e alcune action cam, a patto di comprare il supporto non incluso in confezione. È molto leggero perché si aggira sui 478 grammi, ha dei motori brushless potenti e resistenti a device di un certo peso (niente reflex però!). Il limite sarebbe 200 grammi, ma con un piccolo contrappeso aggiuntivo è possibile superare la soglia senza pericolo di caduta o squilibrio. La cosa che ci è piaciuta di più però, è senz’altro la facilità di utilizzo. L’assemblaggio del gimbal è a prova di scemo e per utilizzarlo basta accendere il dispositivo dopo che lo smartphone è montato sul supporto. Ottime anche le quattro luci LED sulla base del manico, che segnalano lo stato di ricarica della batteria (estraibile, a 1500 mAh). Molto consigliato, nonostante non sia un modello di gimbal recentissimo. QUI trovate la scheda di Amazon, a un prezzo di vendita molto ribassato

Zhiyun Smooth-Q

Lo Smooth Q è l’ultimo gimbal lanciato dall’azienda cinese Zhiyun ed è a tutti gli effetti un prodotto economico. I limiti ci sono eccome e li si nota soprattutto nella qualità costruttiva: tutto in plastica con un assemblaggio lontano dalla perfezione. Perché lo inseriamo tra i migliori gimbal per smartphone 2018? Guadagna punti in prestazioni e funzionalità, al livello dei modelli più costosi sul mercato. Anzitutto ha tre assi di stabilizzazione, con altrettante funzioni attivabili. La Follow serve per le panoramiche (movimenti destra-sinistra e viceversa), il Lock ha tutti gli assi stabilizzati e con la levetta si ha un controllo completo. Molto utile nel caso vogliate mantenere un’unica direzione di sguardo. Infine c’è il Full, dove lo Zhiyun Smooth Q seguirà ogni movimento del vostro braccio, adattandosi intelligentemente a esso. Consigliatissimo, per chi cerca un ottimo gimbal per smartphone a meno di 200 €. Evitategli brutte cadute e lavorerà benissimo.

DJI Osmo Mobile 2

Arriviamo al Re dei gimbal per smartphone 2018. Probabilmente il migliore sulla piazza, considerate le prestazioni, il peso, i materiali e le funzionalità. D’altronde dietro l’Osmo Mobile 2 c’è uno dei brand più sorprendenti degli ultimi anni. La DJI è cinessissima ma apprezzata all’unanimità dai videomaker di tutto il mondo. Per le caratteristiche tecniche rimandiamo a recensioni accurate, qui ci preme evidenziare le qualità della app di DJI e che costituisce un plus per il vostro smartphone. Le funzioni Motion Timelapse e l’hyperlapse stabilizzato sono semplicemente incredibili. Fare farsi un’idea, rimandiamo alla video recensione di Andrea Galeazzi, che si è divertito per le strade di Milano con il suo DJI Osmo Mobile 2. Vedere per credere. QUI il link diretto alla scheda prodotto di Amazon, a 179 €

Ikan FLY-X3-PLUS 3-Axis: Introvabile, ma ottimo

Sebbene i gimbal stiano piano piano prendendo piede, quelli disponibili sul mercato italiano sono ancora pochi. Ragion per cui consigliamo di acquistare online, dove c’è una più ampia diffusione dei brand hi-tech. Su Ebay è disponibile l’Ikan LY-X3-Plus 3-Axis. Già semi-professionale, con un motore a tre assi cardanico, alimentato elettricamente. Sopra ci si monta tranquillamente uno smartphone (che non pesi più di 200 grammi) o una GoPro. Apprezzabili sono le molteplici funzioni che il concorrente diretto del DJI Osmo Mobile è in grado di fare. Tanto che un sito americano lo definisce “l’oggetto che vi serve per non comprarne più altri”. Unica pecca? Non lo abbiamo provato, ma alcuni utenti su internet si lamentano dell’incompatibilità con la GoPro Hero 5. Il prezzo, sui diversi siti di e-commerce, viaggia attorno ai 369 €. QUI il link diretto alla scheda prodotto di Ebay. Il rivenditore è francese, ma distribuisce anche in Italia. 

Migliori gimbal per smartphone 2018: Quale comprare, la guida per prezzi

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *