Migliori smartphone per giocare: Quale comprare nel 2019?

Migliori smartphone per giocare: Quale comprare nel 2019?

Usare lo smartphone per giocare? E’ un trend in aumento. Ma quali sono i migliori da gaming del 2019? Ecco la nostra selezione!

Gli smartphone ormai sono arrivati ad un livello di performance e dettaglio pazzeschi, ma esiste una categoria di telefoni che sorpassa i limiti e si pone nuovi obbiettivi. E’ quella degli smarpthone da gaming. Perfetti per giocare, ma adattabili a qualsiasi altro utilizzo. Andiamo insieme a scoprire quali comprare nel 2019 e quali sono i migliori smartphone per giocare, valutati sul rapporto prezzo/prestazioni e design. E’ una sorta di classifica. Quindi arrivate fino alla fine!

Quali sono le caratteristiche principali di uno smartphone da gaming?

Quando si parla di gaming spesso lo si associa ad una parola sola: potenza. In effetti con il progredire della tecnologia, sempre più giochi supportano non solo grafiche pesanti e difficili da elaborare, ma anche una trama ambientale che richiedono molta energia. Come accade nei PC infatti, anche nei telefoni per giocare si richiede un processore performante e alcune caratteristiche accessorie. Ad esempio un buono schermo, che per gli appassionati deve essere di dimensioni adeguate e conforme alle grafiche dei giochi.

Abbiamo parlato di processore, ma ci dimentichiamo un altro fattore fondamentale quando si parla di telefoni da gioco: la memoria flash e la scheda grafica. Nel caso del primo elemento, parliamo di una componente che si adegua passo dopo passo a ciò che stiamo facendo, dialogando con il processore e rendendo il telefono più performante. Ciò che molti non sanno è che spesso un processore potente con una memoria flash insufficiente, può compromettere l’esperienza e l’usabilità quotidiana o in situazioni particolari come il gaming. Nel caso invece della scheda video, va in coppia fissa con un ottimo schermo, e garantisce che le immagini vengano processate nel modo migliore, ma anche che il bilanciamento dei colori sia sempre ottimale.

Perché nel 2019 comprare uno smartphone da gaming?

Se si è appassionati di gioco o comunque si è presenti in modo attivo in questo mondo, la risposta appare davvero scontata. Se invece si è alle prime armi oppure si vuole acquistare un telefono per averlo ed utilizzarlo normalmente, allora la domanda diviene spontanea. Per farla breve, uno smartphone da gaming permette di avere in tasca un telefono performante sotto ogni aspetto. Ricordiamo sempre che questi dispositivi vengono creati col preciso scopo di fornire prestazioni al top e che – viceversa – ci sono in commercio telefoni che non rientrano nella categoria gaming, ma che possono essere utilizzati per lo scopo. Si tratta di telefoni che hanno subito un processo di ottimizzazione eccellente, e che si sono rivelati top della loro categoria sotto tutti gli aspetti o quasi. Vi avevamo già parlato dei gaming phone del 2018, ora scopriamo insieme quali sono i migliori smartphoneper giocare del 2019.

Motorola One Vision: economico non significa superato

Iniziamo la nostra classifica con un entry level di tutto rispetto. Motorola One Vision si presenta con un bellissimo schermo da 6,3 pollici interrotto solamente dalla capsula fotografica di Samsung incastonata all’interno del notch a goccia. Schermo ad alta risoluzione, che si spinge fino al Full HD con 16 milioni di colori e tecnologia IPS. Questo significa non solo colori vivi, ma anche un minor consumo della batteria. Completano il pacchetto un processore 8 core da 2 GHz e 4GB di RAM accoppiati a 128GB di memoria interna. Il comparto fotografico consta di un obbiettivo principale da 48MP e di un secondario frontale da 5MP.

Si tratta di un telefono completo sotto tutti i punti di vista, compresa la batteria, che è da ben 3500 mAh. Nel complesso come si comporta Motorola One Vision? Abbastanza bene anche nel gaming, nonostante la presenza di un processore buono, ma di brand Exynos. Ciò significa potenza ok, ma non sufficiente per giochi evolutissimi. Anche il processore grafico soffre un po’ e la memoria flash lagga nei momenti di massimo carico. Stiamo comunque parlando di un telefono che viene venduto a meno di 270 euro, il che lo pone in fondo alla nostra classifica come alternativa economica per chi cerca uno smartphone per giocare nel 2019. Magari non il migliore, ma sicuramente ottimo per cominciare. A meno di 300 euro, un super-affare.

OnePlus 7 Pro: una spanna al di sopra degli altri ma con riserva

Arriviamo a colui che è stato definito uno dei flagship di questo 2019, ovvero il nuovo modello firmato OnePlus. SI tratta del settimo modello proposto dalla startup disponibile anche in versione Pro. Non è uno smartphone da gaming, ma meritava di finire nella nostra classifica per le caratteristiche uniche nel suo genere. Si tratta di un telefono che ha fame di dati. Partiamo col bellissimo schermo da 6 pollici AMOLED Full HD, con colori belli e vivi da osservare. Notevolissima è la frequenza di aggiornamento che viene fissata dall’azienda a ben 90 Hz. Ecco perché merita di finire nella nostra classifica! Ma non è tutto: c’è lo Snapdragon 855 a fare da timone a questa nave d’assalto, unito a 6GB di RAM e 128GB di memoria interna. Non esistono ottimizzazioni ad hoc per il gaming su questo smartphone, ma le sue caratteristiche tecniche e soprattutto l’ottimo lavoro di ottimizzazione, permettono a OnePlus 7 e 7Pro di rientrare tra i migliori smartphone per giocare sulla piazza. Viene meno di 800 euro nella versione Pro da 12/256 GB. Vale il doppio. Altrimenti c’è il One Plus 7 standard: ugualmente una bomba a 600 euro.

iPhone XS Max: non economico ma sicuramente unico per giocare

Non è una notizia nuova che i prodotti Apple non siano il massimo per il gaming, sia in campo PC che in quello smartphone. Eppure il modello più grande diiPhone merita di finire nella nostra classifica dei migliori smartphone da gaming del 2019. Perché? Parliamo di un telefono per giocare completo sotto tutti i punti di vista, e che se anche non è stato progettato per giocare incarna dentro di sé tutte le caratteristiche che il gaming phone dei sogni dovrebbe avere. A partire dall’enorme schermo, un bestione da 6,5 pollici OLED con una densità di 446 ppi. Ciò significa che, oltre alla risoluzione alta, avremo una gamma di colori che troviamoin pochi altri telefoni. Parliamo di uno smartphone che fa dell’appariscenza la sua bandiera, e dell’ottimizzazione il suo cavallo di battaglia.

Apple ha lavorato molto su questo telefono, riuscendo a spremere al massimo il suo processore nativo, l’Apple A12 Bionic, unito a 4GB di RAM e ben 512GB di memoria interna. Come sappiamo i telefoni della mela non hanno mai avuto molta memoria RAM: questo perché l’ottimizzazione è fatta veramente bene. Perché lo possiamo considerare un gaming phone? Sicuramente per il suo bellissimo schermo che in alcun titoli come racing o sparatutto farà la differenza. Poi, come già detto, per le ottimizzazioni. Lo store Apple non abbonda di titoli, ma quelli che ci sono sono tutti molto giocabili. Apple poi, pare ci stia puntando molto sul gaming. Staremo a vedere. Viene sui 1300 euro su Amazon (dove risparmiare qualche centinaio di euro).

Black Shark 2: lo sharnknado dei gaming phone

Arriviamo alla seconda posizione della nostra classifica dei migliori smartphone per giocare. Targato Xiaomi, il gaming phone promette di fare faville. Nonostante sia già stata annunciata la variante pro, il Black Shark 2 incarna alla perfezione lo stile di un gaming phone. A partire dal design, aggressivo e tamarro, linee spigolose verdi e nere che si intrecciano fra loro. Scatena tutta la sua potenza quando lo si spreme a dovere e il potente Soc Snapdragon 855 dà il meglio della sua fame di energia. Accoppiato a una RAM da 6GB e ad una GPU Adreno 640 di ultima generazione, Xiaomi Black Shark teme pochi rivali a confronto. L’azienda ha fatto un lavoro ottimo per quanto riguarda la modalità gioco, che sblocca tutti i moltiplicatori del processore portandolo alla massima potenza e garantendo anche una resa delle immagini high level.

Come se non bastasse abbiamo a disposizione uno schermo da 6,39 pollici Full HD AMOLED ed una risoluzione pazzesca data dal bilanciamento dei colori che Xiaomi ha studiato per questo modello. Come in ogni gaming phone che si rispetti, è possibile agire su tutte le componenti interne ed esterne, per non parlare dei vari accessori annunciati per la seconda versione, come il joystick portatile, le casse amplificate e una batteria aggiuntiva che si va a sommare ai 4000 mAh in dotazione. LED colorati sul retro ed una linea poco sobria ma bella da vedere, ne fanno un telefono per giocare adatto a chi cerca la fascia alta a un prezzo onesto.

ASUS ROG Phone 2: lo space shuttle dei gaming phone

Siete pronti ad un viaggio siderale fra i confini della tecnologia? ROG Phone 2 è qui per dimostrarvi tutta la sua potenza. Già il primo modello di questa famiglia incarnava dentro di sé tutto ciò che si può chiedere ad uno smartphone da gaming, ed anche il modello 2019 non è certo da meno. Schermo da 6,40 pollici con risoluzione Full HD Plus, tecnologia AMOLED ed una ottimizzazione dei colori che sfiora la perfezione, questo grazie anche alla GPU performante. La vera novità di ROG Phone 2 però è nascosta al centro del motore, perché il nuovo arrivato di ASUS è fra i primi telefoni a montare il nuovissimo Snapdragon 855 plus, una versione migliorata ed ancora più potente del precedente modello. ASUS ha lavorato sodo per rendere ROG Phone 2 il massimo della sua categoria, ed ecco che ci ritroviamo 12GB di RAM e 512GB di memoria interna che ospiteranno tutti i nostri titoli preferiti. In assoluto tra i migliori smartphone per giocare.

ASUS ha già annunciato moltissimi accessori per questo modello, fra cui spiccano il rugged LED case con batteria integrata, il nuovissimo joystick e un’unità di raffreddamento aggiuntiva. La scocca di ROG Phone 2 infatti è spessa e molto pesante, laddove vi sono state inserite ventole e dissipatori passivi per il raffreddamento. Oltre al processore di nuova generazione, ROG Phone 2 integra un display con un refresh rate che è stato portato a 120 Hz, mai visti prima di ora su un telefono. Oltre a ciò abbiamo jack audio, 4 antenne WiFi, doppia porta USB C e molto altro ancora. Non è ancora stato definito ufficialmente il prezzo, ma ci sono già state migliaia di prenotazioni in Cina per il lancio che dovrebbe avvenire a Settembre. Uno smartphone estremo sotto tutti i punti di vista, che sia nel campo dei gaming phone che dei telefoni normo dotazione ha ben pochi rivali. Buono anche il comparto fotografico, preso di peso dall’altrettanto eccellente Asus Zenfone 6. Stay tuned. Nel frattempo, se volete giocare sul vostro smartphone e non riuscite ad attendere, il primo ASUS Rog Phone ha un prezzo interessantissimo su Amazon.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *