Migliori tv con HDR: La classifica degli schermi con i colori dinamici

Migliori tv con HDR: La classifica degli schermi con i colori dinamici

Siete alla ricerca del miglior televisore con HDR? Ecco la nostra classifica per aiutarvi nella scelta e una spiegazione di cos’è l’HDR!

Il mercato delle televisioni è sempre in grandissimo fermento. Difficile quindi fare ordine tra la miriade di prodotti che settimanalmente arriva sugli scaffali dei distributori e sulle pagine dei migliori marketplace. Potremmo scegliere il nostro televisore in base al design, oppure alla risoluzione, o ancora analizzando la tecnologia dello schermo (IPS, VA, OLED, QLED…). Le ipotesi sono infinite e le richieste degli utenti ancora di più. Per poter proporre delle recensioni accurate la giusta tecnica potrebbe essere divedere i dispositivi per caratteristiche, motivo per il quale in questo articolo parleremo delle migliori tv con HDR! E lanceremo anche una classifica, sugli schermi con un’alta gamma cromatica.

Migliori tv con HDR: La classifica degli schermi con i colori dinamici
Amazon ha un’ottima selezione di tv con HDR

Cos’è l’HDR?

Prima di iniziare è giusto spiegare con parole semplici di cosa parliamo quando citiamo l’acronimo HDR. Letteralmente HDR sta per High-Dynamic Range e spesso si confonde il suo utilizzo tra quello proposto nell’ambito fotografico e quello invece che concerne l’aspetto televisivo, benché il concetto di fondo sia praticamente lo stesso. In fotografia l’HDR è una tecnologia utilizzata per reperire immagini di qualità anche in presenza di condizioni di luminosità critica. Come? Acquisendo in rapidissima sequenza una serie di scatti dello stesso soggetto, ognuno con una diversa esposizione luminosa. In questo modo il software riesce a compensare eventuali perdite di dettagli di ciascuna foto. Nel settore televisivo invece l’HDR viene utilizzato diversamente, in quanto il suo sfruttamento si concentra sulla possibilità di utilizzare una gamma di colori più ricca, avere dei bianchi più luminosi e ottenere neri molto più profondi. Se l’Ultra HD (o 4K) ha il compito di accrescere il numero di pixel, l’HDR è quella tecnologia che invece ne migliora la qualità.

Quante tipologie di HDR ci sono?

Domanda d’obbligo perché leggendo tra i vari siti di informazione tecnologica e sulle specifiche di ogni televisione troviamo diverse sigle che sono a dir poco confusionarie. Serve quindi una breve spiegazione di ogni acronimo che troverete sulla vostra strada durante la ricerca della migliore televisione HDR per le vostre esigenze.

  • HLG: è quello ritenuto di qualità inferiore. L’acronimo HLG risponde a Hybrid Log-Gamma ed è uno standard utilizzato principalmente per eventi live (come la Formula 1 o le partite di Serie A). Nonostante sia tacciato di qualità non eccelsa si dimostra una tecnologia molto duttile perché, non avendo bisogno di utilizzare metadati, è compatibile sia con i display SDR che con quelli HDR. Ciò vuol dire che tramite un unico segnale è possibile riprodurre il contenuto sia in SDR che in HDR.
  • HDR10: è lo standard probabilmente più utilizzato perché completamente open source. Infatti chiunque sia in grado di produrre contenuti HDR10 lo può fare senza l’obbligo di pagare royalties e costi di licenza. Per poter funzionare bisogna inviare un flusso video dotato di metadati statici, i quali hanno poi il compito di coordinare tutti i parametri della TV (si intende colore, gamma, contrasto, luminosità) per tutta la durata del video scelto.
  • HDR10+: Come si evince dal nome si tratta di una tecnologia evolutiva rispetto all’HDR10. I metadati non sono più statici ma dinamici; ciò vuol dire che informano il televisore di modificare i parametri con ciascun fotogramma delle sequenze video. E’ una soluzione chiaramente migliorativa che arriva ad ottenere fino a 4.000 nits, ossia il livello più elevato in assoluto di luminosità. Ogni televisione compatibile con HDR10+ lo sarà, ovviamente, anche con HDR10. E’ sicuramente una tecnologia di grande valore ed è dimostrabile dal fermento creato con Amazon Prime Video (e i suoi proncipali film del 2019) e Netflix, entrambe in procinto di lanciare dei titoli in questo formato.
  • DOLBY VISION: Questa è forse la soluzione tecnologicamente più avanzata. E’ soggetta a royalties in quanto sviluppata da Dolby Labs; la sua forza è quella di riuscire a coniugare i metadati dinamici (come l’HDR10+) ad un pannello 12 bit (che raggiunge 70 miliardi di colori). Si può immaginare come la resa sia di altissimo livello. Al momento solamente Netflix supporta il Dolby Vision.

La nostra classifica 

Una volta recepite le informazioni necessarie per capire di cosa parliamo quando affrontiamo il tema HDR, ecco che vi presentiamo la nostra personale classifica delle migliori televisioni dotate di tecnologia HDR.

Medaglia d’oro:

LG 55B8, OLED eccellente

1211 euro
Medaglia d’argento:

Samsung Q9FN, HDR luminoso

2189 euro
Medaglia di bronzo:

LG 55SK8500, HDR intelligente

909 euro
Quarto posto:

Sony KD65AF8, tecnicamente la migliore

2900 euro
Quinto posto:

Philips 803, L’HDR “Perfect”

1399 euro
Sesto posto:

Hisense H55U7A, dettagli vividi

564 euro
Settimo posto:

TCL 55D661, coraggio creativo

649 euro

1° posto: LG 55B8, OLED eccellente in tutto (a partire dal prezzo)

Nella prima posizione della nostra personale classifica dei migliori tv con HDR, non poteva non essercene uno da noi molto apprezzato: l’LG OLED AI ThinQ 55B8, vero e proprio fuoriclasse della categoria. A dirlo sono anche quelli di Rtings, che hanno riconosciuto nel B8 la gamma di colori dinamica più elevata in assoluto. Il punteggio assegnato è stato di 9.0 su 10! Si tratta di un dispositivo dotato di Intelligenza Artificiale AI ThinQ e che ha come fiore all’occhiello la capacità di riprodurre alla perfezione le immagini proiettate. Perché? Per due motivi principali. La tecnologia OLED da una parte, la quale consente di avere un pannello in grado di gestire ottimamente sfumature e riflessi, e la soluzione HDR dall’altra, in grado di garantire contrasto ottimale e luminosità assoluta. Le qualità dell’LG OLED AI ThinQ 55B8 abbondano perché sono da segnalare la qualità audio elevatissima, possibile grazie alla soluzione Dolby Atmos, e il sistema operativo WebOs4, processore all’avanguardia che vi permetterà di gestire il televisore come un Personal Computer. Il prezzo di questa bomba destinata a impazzare nel mercato per lungo tempo è attualmente 1.210,00 euro. Costo elevato? Assolutamente no, se pensiamo che il prezzo iniziale di questa fuoriserie era praticamente il doppio. Primo in classifica senza ombra di dubbio!

2° posto: Samsung Q9FN, l’HDR più luminoso

Restando nei piani alti della classifica passiamo al prodotto pensato da un’altra multinazionale di riferimento nell’elettronica di consumo: la televisione Samsung TV QLED 55’’ Q9FN. Se la scelta dell’assegnazione del podio più alto è stata combattuta la si deve all’estrema qualità di questo dispositivo. Innanzitutto si differenzia dall’antagonista LG per la presenza di un pannello non OLED ma QLED, una diversità tecnologica già perfettamente descritta da noi in questo articolo. Niente paura, in entrambi i casi gli ingegneri delle due case hanno lavorato per far si che l’immagine riprodotta sia praticamente perfetta. La televisione è chiaramente dotata di HDR, soluzione chiamata da Samsung “Q HDR Elite”, ottima per la gestione di sfumature e piccoli particolari e in particolar modo efficace nel riprodurre video in HDR10, HDR10+ e HLG mantenendo una luminosità di 2000 nits. Ovviamente poi le delizie di questo prodotto sono molteplici, dal design sottilissimo con la presenza di un solo ingresso che conduce ad un box esterno con tutta l’elettronica necessaria al pannello LCD UltraHD di tipo VA che permette una gestione perfetta di illuminazione e riproduzione dell’immagine. Interessante anche il nuovo filtro Ultra Black Elite che consente di avere una resa migliore all’interno di ambienti molto luminosi. Il prezzo della Samsung TV QLED 55’’ Q9FN è attualmente di circa 2.148,99 euro; forse un po’ elevato ma è l’unico motivo per cui è finita al secondo posto!

3° posto: LG 55SK8500, L’HDR intelligente

Come nel mondo dello sci a metà degli anni 70 quando i componenti della “valanga azzurra” si portavano a casa buona parte dei posti disponibili sul podio, così anche LG finisce per occupare sia il primo che il terzo posto all’interno della nostra classifica. Infatti l’ultimo elemento del terzetto di testa è l’LG 55SK8500, altro prodotto della multinazionale coreana. La grande novità di questo televisore HDR è la presenza di una tecnologia LED dotata di Nano Cell Display. Questa soluzione è utilissima perché, come risaputo, i LED spesso incappano in riflessi di luce inappropriati e colori distorti. Con l’integrazione delle nanoparticelle si ovvia a questa problematica e allo stesso tempo si ottengono colori e sfumature più reali. Di “64 volte rispetto a un televisore tradizionale”, promettono da LG. Standard compatibili? 3, ma fondamentali: HDR 10, HLG e HDR Effect. Manca il 10+, ma ce ne facciamo una ragione. Le tecnologie UHD e HDR poi consentono al televisore di mantenere attiva un’ampia gamma di colori. Altro punto a favore dell’LG 55SK8500 è il design ultrasottile e raffinato, tipico delle ultime produzioni di LG. Il costo per la nostra personale medaglia di bronzo è di circa 852,00 euro!

4° posto: Sony KD65AF8 65’’, tecnicamente la migliore, peccato per il prezzo!

Non poteva mancare un prodotto firmato Sony nella nostra personale classifica delle migliori TV con HDR. Certo, ciò che stupisce è che un colosso come Sony porti a casa solo la sfortunata medaglia di legno. Stupisce perché la Sony KD65AF8 65’’ è veramente una grande televisione. Sono infatti molteplici le tecnologie che balzano all’occhio. In primo piano il 4K Ultra HD e l’HDR di ultima generazione, in grado di fornire delle immagini uniche, soprattutto se abbinato ad altre soluzioni come Dolby Vision e Acoustic Surface per rendere unici sia visione che ascolto. Da applausi anche il processore X1 Extreme, una chicca che permette una perfetta elaborazione del segnale e un ottimale controllo del pannello. Chiaramente un televisore di questa portata è supportato da un pannello OLED di grande affidamento, come per la maggior parte dei televisori Sony. Dopo questa carrellata ci starete chiedendo per quale motivo un portento simile sia solo al quarto posto. Semplice, il prezzo è per chi ha un portafoglio sostanzioso. Qualità estrema chiama costi elevati. Il televisore Sony KD65AF8 65’’ è infatti attualmente disponibile a circa 2.989 euro!

5° posto: Philips 803, L’HDR “Perfect” fa il suo dovere

Ecco un’altra protagonista dell’elettronica di consumo spuntare nel nostro listone, la Philips con la bellissima Philips 803 Smart TV OLED 4K UHD 55’’. Si tratta di un televisore di grande impatto (lo diciamo da tempi non sospetti), con un design semplice ma estremamente elegante. Lo schermo è un OLED di ultima generazione caratterizzati dalla possibilità di attenuare o spegnere i singoli pixel in modo da scegliere se caricare i neri, avere colori più vivace o optare per un contrasto molto elevato. La peculiarità più interessante è la tecnologia Philips Ambilight, ossia dei LED intelligenti posizionati sui bordi della TV i quali proiettano i colori visibili sulla TV direttamente sulle pareti di casa. Senz’altro una trovata interessante per ottenere un’illuminazione ambientale ultra realistica. Di notevole sostanza anche il processore Philips P5 che permette di riprodurre ogni minimo dettaglio visibile ad occhio nudo nella tua televisione. Ovviamente è dotata di HDR perfect. Il prezzo è molto buono: 1.399,00 euro.

6° posto: Hisense H55U7A, apprezziamo i dettagli “vividi”

Il sesto posto (comunque un ottimo piazzamento se consideriamo il numero impressionante delle TV a nostra disposizione) se lo accaparra l’Hisense H55U7A, senza dubbio il modello migliore tra quelli che rientrano nella categoria “economica”. La particolarità principale di questo dispositivo (trovate la nostra recensione a questo link) è l’utilizzo della tecnologia ULED nel pannello, una soluzione adottata per prima proprio dalla Hisense con l’obbiettivo di ottenere gli stessi risultati di un OLED, ma a costi minori. Tutto ciò diventa possibile con l’Hisense H55U7A grazie ad un ottimo local dimming, ossia una retroilluminazione controllata e settoriale. Come il Philips anche l’Hisense in questione utilizza l’HDR Perfect, un perfetto aiuto al pannello LED per ottenere contrasti elevati e dettagli curatissimi. Da segnalare anche l’utilizzo della tecnologia Ultra Motion che consente di ottenere fluidità anche con immagini in rapido movimento, rendendo questo televisore adatto agli amanti dello sport. Il costo con il quale è disponibile su Amazon è estremamente buono: 564 euro.

7° posto: TCL 55D661, il coraggio creativo in HDR “Pro”

Al settimo posto della nostra classifica sui migliori TV con HDR in circolazione troviamo ancora un televisore della categoria “economica”, ma sicuramente di ottimo rendimento: il TCL 55D661 di cui abbiamo già parlato in queste righe. Il design è molto elegante con una lavorazione dei bordi pregiata e accattivante. La gestione dei dettagli è ottimale, grazie alla presenza sia della risoluzione 4K UHD che delle tecnologie HDR Pro e Wide Color Gamut. In questo modo si riescono ad ottenere contrasti molto nitidi e colori veramente brillanti. Inoltre è compatibile con HDR Pro, 10 e HLG. Di notevole impatto anche la gestione audio con l’utilizzo della soluzione DTS-Premium Sound abbinata al “Clear Dialog”, sistema che riesce a migliorare la riproduzione dei dialoghi nei film. Il sistema operativo è un Android 7.0, affidabile e performante. Il prezzo del TCL 55D661 è al momento circa 649,00 euro. Senza dubbio un buon affare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *