Migliori tv OLED 2019

Migliori tv OLED 2019: la nostra classifica tra LG, Sony, Philips, Hisense, Panasonic

La nostra classifica dei migliori tv OLED 2019 passa da big come LG, Sony, Philips, Hisense e Panasonic. Come si comportano con caratteristiche e recensioni?

Guardare una TV OLED per la prima volta è davvero un puro momento di godimento e di meraviglia. Le immagini sono così fluide, colorate e contrastanti che è davvero difficile tornare al vecchio televisore LCD o al plasma. Per questo motivo ti proponiamo una lista dei migliori tv OLED 2019, secondo le migliori riviste del settore. I TV OLED hanno attualmente la migliore qualità d’immagine disponibile. Se guardi la TV in una stanza buia, gli OLED possono visualizzare neri perfetti, che migliorano la qualità delle immagini. In quest’articolo ti descriveremo nei minimi particolari i migliori tv OLED 2019, ma prima di tutto, ti vogliamo spiegare come funziona questo tipo di tecnologia.

Potrebbe interessarti anche:

OLED = momento di svolta per i televisori

Quasi piatto come la carta da parati, il diodo organico a emissione di luce (OLED) rappresenta un momento di svolta per i televisori. Ma come funziona un televisore Oled?  Questo dispositivo emette la propria luce, quindi l’enorme retroilluminazione utilizzata dalla maggior parte dei televisori non c’è. Oltre ad essere sottile, in un display OLED ogni pixel si illumina automaticamente, in modo da poter controllare le immagini a livello di singolo pixel. Questo, ovviamente, garantisce un’elevata qualità delle immagini, che rende questo tipo di tecnologia, il miglior televisore in assoluto. In un pannello OLED, i video che presentano sia l’oscurità che la luminosità estrema, come un cielo notturno pieno di stelle, sembrano realistici. Con un contrasto illimitato, significa i bianchi più bianchi e i neri più scuri – e tutto il resto.

Di fronte ad televisore OLED potrai aspettarti sempre un colore strabiliante e, soprattutto, tempi di risposta rapidissimi. Non strettamente legato alla pura visione, ma comunque importante a livello ambientale, è il fatto che la produzione di pannelli OLED è anche più ecologica rispetto ai pannelli tradizionali. Mentre i pannelli LCD richiedono il gas fluoridrico trifluoruro di azoto nella loro produzione, gli OLED no. Quindi, se oltre ad avere una migliore qualità delle immagini, vuoi aggiungere la motivazione ambientalista di salvare il pianeta, questa è la scelta da fare.

Ecco una lista dei migliori tv OLED 2019, secondo le migliori riviste del settore. Sono descrizioni accurate e particolari, che ti richiederanno qualche minuto in più per leggerle, ma pensiamo che per prodotti di questo tipo, sia meglio valutare ogni singolo aspetto prima di procedere all’acquisto.

1 – TV LG OLED C9 | Migliori tv OLED 2019

Tra i migliori tv OLED 2019 non poteva mancare un prodotto LG; l’espansione di questa marca sul mercato della TV OLED infatti continua senza sosta. L’LG C9 si trova nel mezzo della gamma TV OLED 4K dell’azienda, sopra il B9 entry-level con il suo processore Alpha 7 meno sofisticato e sotto il resto della gamma, che ha le stesse prestazioni dell’immagine del C9 ma varia di fascia riguardo gli aggiornamenti sonori. LG affronta il problema della concorrenza offrendo un sistema operativo più intelligente, intuitivo e completo. Spinge anche lo sviluppo in termini di qualità dell’immagine e del suono, grazie a HDMI 2.1 e alla AI aggiunta.

Migliori tv OLED 2019

Design

  • 4x HDMI 2.1, 3x USB
  • LAN, Wi-Fi e AirPlay 2

L’LG C9 sembra simile al modello C8 dell’anno scorso, con uno schermo senza cornice e un telaio che ha uno spessore di pochi millimetri nella parte superiore e solo 46 mm di profondità nella parte inferiore. La parte posteriore del pannello ha una finitura in metallo spazzolato scuro e l’aspetto generale è una piacevole combinazione di minimalismo e classe. Questo modello LG, come per il design precedente, è tra i migliori tv OLED poiché reindirizza il suono dagli altoparlanti rivolti verso il basso verso lo spettatore. Anche la parte posteriore del cavalletto è molto più pesante, dimostrando così un migliore supporto e stabilità.

A differenza di altri produttori, LG ha adottato HDMI 2.1 sui suoi TV 4K OLED e, di conseguenza, supporta nuove funzionalità come frame rate più elevati fino a 120Hz, metadati dinamici per contenuti ad alta gamma dinamica (HDR), e ARC (canale di ritorno audio avanzato), frequenze di aggiornamento variabili (VRR) e modalità di latenza automatica bassa (ALLM).

Alpha 9: la prossima generazione

  • Supporto HDR: HDR10, HLG e Dolby Vision
  • Motore di elaborazione: Alpha 2 di seconda generazione

L’LG C9 utilizza lo stesso pannello OLED a 10 bit 4K (3840 x 2160) del modello C8 dell’anno scorso, ma ora include il processore Alpha 9 di seconda generazione. Questo utilizza algoritmi di deep learning per analizzare il contenuto e stabilire il genere e la qualità, prima di ottimizzare quell’immagine usando l’upscaling, la riduzione del rumore e altri strumenti di miglioramento. Anche queste caratteristiche rendono LG C9 uno dei migliori tv in circolazione. LG ha anche aggiunto AI Brightness, che utilizza un sensore per rilevare la luce ambientale, ottimizzando la luminosità per migliorare la visibilità nelle aree scure dell’immagine. Parlando di aree scure, i neri rimangono superbi grazie alla natura autoemissiva di OLED, ma LG ha anche migliorato il livello di dettaglio appena sopra il nero. Il che lo rende uno dei migliori tv OLED 2019.

Il C9 non solo offre neri e ombre profondi, ma rende la precisione a livello di pixel quando si tratta delle parti luminose dell’immagine. Poiché OLED è autoemissivo e quindi non si basa sull’oscuramento locale, non vi è alcun pericolo di fioritura o aureola – quei “contorni” bianchi attorno a soggetti specifici su sfondi scuri – solo evidenziazioni chiaramente definite. Come bonus aggiuntivo, OLED ha anche angoli di visione molto ampi. La funzione di decontouring introdotta nel 2018 ora ha una propria impostazione di menù chiamata Smooth Gradation. La precedente incarnazione faceva parte della riduzione del rumore, che spesso rubava dettagli precisi all’immagine. Il nuovo controllo separato evita questo e si rivela molto efficace nel ridurre e persino eliminare le strisce in materiale fortemente compresso.

Motion Pro è stato anche introdotto nel 2018 e questa funzione inserisce letteralmente cornici nere, migliorando il movimento ma scurendo l’immagine e talvolta causando sfarfallio. LG ha apportato miglioramenti, riducendo sia la perdita di luce che lo sfarfallio. Di conseguenza ora è una funzione utile, in particolare con i contenuti di gamma dinamica standard (SDR) in cui è possibile schiarire l’immagine più scura. Non è un caso, quindi, la presenza di questo LG tra i migliori tv OLED 2019.

La gestione del movimento è molto buona. L’LG C9 utilizza l’interpolazione dei fotogrammi per aumentare la frequenza dei fotogrammi fino a 120Hz, ma questo approccio produce l’effetto soap opera – in cui i film hanno un aspetto più orientale degli Eastender al loro movimento, come un home video. Supporta anche una frequenza di aggiornamento variabile (VRR).

Parlando di giochi, il ritardo di input del C9 nella modalità di gioco è incredibilmente basso a 13ms, indipendentemente dal fatto che tu stia giocando in HD, 4K, SDR o HDR. I giocatori “professionisti” saranno sicuramente contenti del tempo di risposta e del supporto per VRR e ALLM. Alcuni potrebbero avere dubbi sulla conservazione dell’immagine durante le sessioni di gioco molto lunghe, ma LG impiega misure di sicurezza per mitigare il rischio.

C’è anche un gran numero di modalità di immagine tra cui scegliere, ma la maggior parte sarà probabilmente soddisfatta dall’impostazione standard predefinita. Questo offre immagini luminose e incisive, ma assicurati di disattivare l’opzione di risparmio energetico. Chi è alla ricerca di una maggiore precisione dovrebbe scegliere le modalità ISF in SDR, con le pre – impostazioni Cinema migliori quando si guardano contenuti HDR10, HLG e Dolby Vision.

Esistono anche numerosi controlli di calibrazione, che consentono miglioramenti della precisione dell’immagine, che già così è impressionante su questo pannello LG, tra i migliori tv OLED 2019. La funzione di auto-calibrazione è stata aggiornata, con il C9 persino in grado di generare i propri schemi di test. Di conseguenza, chiunque disponga del misuratore di colore e del software necessari sarà in grado di creare immagini incredibilmente accurate con la semplice pressione di un pulsante.

Immagini potenziate dall’IA

L’LG C9 è tra i migliori tv OLED 2019 anche perché sfrutta i punti di forza del suo pannello OLED, aggiunge la sofisticata manipolazione delle immagini offerta dal suo processore Alpha 9 potenziato dall’intelligenza artificiale e offre alcune delle migliori immagini SDR che abbiamo mai visto. I neri sono profondi e inchiostrati, ma ciò non è stato ottenuto a scapito dei dettagli delle ombre. I punti salienti sono prodotti con precisione esatta, i colori sono naturali e l’immagine complessiva è incredibilmente accurata.

Le immagini SDR e HDR beneficiano entrambe dell’elaborazione delle immagini superiore del C9 con contenuti a bassa risoluzione efficacemente ingranditi e più contenuti compressi forniti con dettagli migliorati e meno artefatti o rumore nell’immagine.

La gamma cromatica più ampia è profondamente saturata e realistica, riproducendo tutto lo spazio colore DCI-P3 e facendo ciò con una precisione impressionante. Di conseguenza, le immagini HDR hanno colori che appaiono più sfumati, specialmente se combinati con una gamma dinamica più elevata. Le tonalità C9 contengono contenuti HDR con una precisione impressionante.

Il Dynamic Tone Mapping è altamente efficace nell’affrontare i limiti intrinseci di OLED. Analizzando l’HDR su una base fotogramma per fotogramma, la mappatura dei toni può essere regolata dinamicamente per creare immagini HDR migliori.

Quali sono i problemi del tv LG C9?

L’LG C9 si conferma uno dei migliori TV OLED 2019; gli unici problemi reali infatti sono relativi alle limitazioni intrinseche di OLED. La luminosità di picco per l’HDR ha misurato 780 nit, il che è molto diverso dal tipo di luci che l’LCD può raggiungere. Un pannello OLED fa anche fatica a illuminare l’intero schermo, quindi le immagini HDR che sono complessivamente luminose possono rivelarsi problematiche.

Tuttavia, la precisione a livello di pixel e il nero pece di OLED significano che l’HDR mantiene un alto impatto nonostante i numeri di nit più bassi. La funzione Dynamic Tone Mapping fa anche un ottimo lavoro nel migliorare la luminosità complessiva delle immagini HDR10 senza compromettere l’intento visivo del creatore. Inoltre, i metadati dinamici contenuti in Dolby Vision aiutano a fornire un’immagine superiore.

Mentre il C9 supporta HDR10, trasmissione HLG e Dolby Vision, non include HDR10 +. Questa versione alternativa di HDR con metadati dinamici sta iniziando a guadagnare spazio ed è ora supportata da Amazon e 4K Ultra HD Blu-ray. Ancora più importante, sia Panasonic che Philips offrono TV OLED che supportano sia Dolby Vision che HDR10 +, mettendo LG in svantaggio.

Funzionalità intelligenti del tv LG C9

  • webOS 4.5 con ThinQ AI
  • Assistente di Google
  • Amazon Alexa

LG C9 vanta webOS 4.5, che è l’ultima versione della piattaforma intelligente altamente intuitiva e completa dell’azienda. LG ha aggiunto altri algoritmi di apprendimento automatico per aiutare gli utenti a trovare e ordinare i loro contenuti preferiti. C’è un nuovo secondo livello che appare sopra la barra di avvio esistente quando si evidenzia un’app specifica, e questo livello aggiuntivo utilizza una funzionalità di anteprima ottimizzata per l’intelligenza artificiale per formulare raccomandazioni in base alle abitudini di visualizzazione e persino all’ora del giorno.

La piattaforma è completa come non mai, con Netflix, Amazon, YouTube, Now TV, ecc. Per fortuna c’è anche una nuova funzionalità di modifica intelligente che elenca le tue app in base alla frequenza con cui le usi, facilitando la navigazione in tutta questa scelta. Home Dashboard è stato ampliato per mostrare tutti i dispositivi mobili, gli ingressi e i dispositivi IoT domestici connessi, consentendo in tal modo di monitorare e controllare qualsiasi dispositivo connesso nella casa intelligente da un singolo hub. LG aggiungerà anche il supporto per l’Homekit di Apple entro la fine del 2019.

I televisori LG includono già Google Assistant integrato, ma se ciò non bastasse per te, Amazon Alexa verrà aggiunto anche tramite un aggiornamento del firmware. Quindi il tuo C9 ottimizzato per l’IA non solo fornirà raccomandazioni ma offrirà il controllo vocale e due diversi assistenti intelligenti. Ecco perché affermiamo che l’LG sia tra i migliori tv OLED 2019. Il C9 è ora in grado di rilevare automaticamente i dispositivi collegati tramite HDMI e puoi persino utilizzare lo smartphone LG per semplificare il processo di configurazione. Ci sono più immagini nella sezione Galleria, un nuovo mini-browser e un banner del canale TV con consigli aggiunti.

Qualità del suono del tv LG C9

  • AI Sound
  • Sintonizzazione del suono One Touch
  • Dolby Atmos

L’LG C9 suona davvero sorprendentemente bene. Per cominciare, la TV può migliorare la qualità del suo audio utilizzando la funzione di sintonizzazione del suono One Touch per ottimizzare le impostazioni in base alle caratteristiche di una stanza. Questa intelligente funzione utilizza il microfono integrato nel Magic Remote per effettuare misurazioni dalla posizione di ascolto principale e analizzare la firma acustica della stanza. È possibile confrontare l’ottimizzazione prima e dopo e sono disponibili varie modalità: Standard, Bass Boost e Treble Boost.

La combinazione di uno stand che emette suono verso l’ascoltatore e l’accordatura acustica si traduce in un’impressionante performance audio. La musica si diffonde da entrambi i lati dello schermo, gli effetti sono ben definiti e c’è un grado sorprendente di bassi ben integrati. Il dialogo è anche chiaro e prioritario sull’azione. Gli altoparlanti si basano su una configurazione a due canali, ma la nuova modalità AI Sound applica trucchi psicoacustici per prendere quei due canali e trasformarli in un suono surround 5.1 virtuale. Questa elaborazione crea l’illusione di una presenza surround più immersiva, ma all’interno della più ampia messa in scena del suono il dialogo rimane focalizzato sullo schermo.

Il C9 supporta anche Dolby Atmos, decodificando i canali discreti in una traccia Atmos e usando la psicoacustica per creare un’esperienza più coinvolgente. Questo è superiore alla funzione AI Sound perché i risultati si basano su metadati effettivi, piuttosto che analizzare l’audio e applicare l’elaborazione avanzata con AI per simulare un’esperienza surround virtuale. L’LG C9 è uno migliori tv OLED 2019, uno dei televisori più intelligenti.

Il pannello OLED 4K offre tutti i dettagli, i neri profondi, i colori accurati e gli angoli di visione più ampi che ci aspetteremmo, mentre la nuova elaborazione ottimizzata per l’IA porta la qualità dell’immagine ad un altro livello. Il sistema operativo rimane intuitivo, ma grazie a ulteriori miglioramenti dell’intelligenza artificiale, è anche in grado di formulare raccomandazioni migliori e c’è una scelta di assistenti intelligenti integrati. L’applicazione dell’apprendimento automatico ha anche migliorato la qualità del suono, con la sintonizzazione automatizzata e l’elaborazione acustica che offre un suono sorprendentemente grande da questa TV ultrasottile.


2 – Tv Sony A9G / AG9 OLED | Migliori tv OLED 2019

A9G rappresenta l‘OLED 4K di punta di Sony  e uno dei migliori tv OLED 2019. Questo modello sostituisce A9F che è durato solo un anno e mezzo. Si basa sulla stessa piattaforma tecnica con un pannello OLED 4K di LG Display, altoparlanti “Acoustic Surface”, Android TV di Google e processore video “X1 Ultimate”. Inoltre, supporterà Dolby Atmos e otterrà l’app TV di Apple, AirPlay 2 e HomeKit tramite un aggiornamento software entro la fine dell’anno. Ha anche un nuovo design più sottile e le dimensioni di 77 pollici.

A9G della Sony sembra più una TV OLED convenzionale rispetto al passato. Un vantaggio di questo approccio è che può essere montato più vicino al muro, il che era una lamentela con i precedenti televisori OLED di punta Sony. L’anno scorso, Sony non ha offerto una versione da 77 pollici dei suoi televisori OLED, mentre l’A9G è disponibile nelle dimensioni da 55, 65 e 77 pollici. Abbiamo il modello da 65 pollici, che è una TV elegante. Sony è riuscita a ridurre significativamente le dimensioni della scatola elettronica + sistema di subwoofer sul retro. È diviso in segmenti, alcuni dei quali possono essere rimossi per rivelare porte, gestione dei cavi, ecc. Alcuni dei segmenti includono anche porte per bassi e griglie di raffreddamento. Sicuramente tra i migliori tv OLED 2019.

Il sistema di gestione dei cavi è semplice ma efficace. Il cavo di alimentazione si dirige direttamente al suo interno e l’altro cavo può essere facilmente instradato attorno alla curva. Le porte di input / output sono tutte rivolte verso il basso o lateralmente. Ci sono due terminali “diffusori centrali in” vicino alla parte superiore. Dalla parte anteriore A9G si presenta come un unico grande vetro con una cornice molto sottile nella parte inferiore. Come altri televisori OLED, il pannello rifletterà le luci e le lampade nel tuo ambiente, ma può essere facilmente utilizzato come TV principale in un ambiente luminoso. Il pannello è abbastanza luminoso da compensare. Poiché il supporto è così piatto e pulito, con la sua superficie metallica e gli angoli arrotondati, sembra molto minimalista e quasi si sbiadisce con i mobili quando si guarda la TV da lontano.

Migliori tv OLED 2019

Esperienza utente e funzionalità

Sony A9G esegue Android versione 8 e ha lo stesso SoC MediaTek dell’X950G (XG95). Rispetto al modello di punta OLED A9F dell’anno scorso, si tratta in realtà di un downgrade dell’hardware MediaTek. Ha lo stesso chip MediaTek ma con meno RAM (2,5 GB contro 4 GB).

Calibrazione del tv OLED Sony A9G

È necessario selezionare la modalità personalizzata se si desidera la qualità dell’immagine più accurata. Se Sony vuole che il suo slogan “fedele all’intento del creatore” risuoni, forse dovrebbe eliminare alcune di queste modalità di immagine che hanno poco a che fare con una buona qualità dell’immagine e scegliere un’altra modalità immagine predefinita. Molti acquirenti di TV non si avventurano mai nei menù delle immagini, quindi la modalità predefinita dovrebbe rappresentare la visione di Sony. Sony ha fatto di più per rimuovere la complessità delle impostazioni delle immagini come, per esempio, LG, ma potrebbe ancora fare di più.

Con alcune modifiche siamo riusciti a migliorare la precisione del colore (utilizzando la modalità personalizzata come base). Considerando quanto poco sforzo è stato fatto, riteniamo che il risultato sia abbastanza eccezionale ed è una testimonianza dello sforzo che Sony ha fatto nel fornire colori accurati. Puoi migliorare ulteriormente le cose con le impostazioni avanzate, ma i potenziali miglioramenti saranno piccoli e probabilmente indistinguibili dall’occhio umano. Per quanto riguarda le modalità HDR, queste sono derivate dalle modalità SDR. Pertanto, le modifiche alla modalità SDR verranno trasferite alle modalità HDR. Ancora una volta, puoi selezionare la modalità personalizzata se desideri una qualità dell’immagine HDR più accurata.

Qualità dell’immagine del tv OLED Sony

Anche riguardo alla qualità dellle immagini, i TV OLED di Sony sono tra i migliori tv OLED 2019, perché offrono un’eccellente qualità delle immagini SDR (risoluzione SD, HD e 4K). Sony A9G è tra i migliori tv OLED 2019 perché ha una grande elaborazione. Il sistema MotionFlow di Sony per il movimento è anche uno dei migliori, se non il migliore. Il tv Sony A9G è in grado di offrire una qualità delle immagini HDR impressionante. In modalità ‘Standard’ raggiunge un picco di 860 nits. In modalità “Film” sacrifica un po’ di luminosità vicino al picco per mettere in evidenza più dettagli nelle alte luci. In modalità Film, raggiunge una luminosità di picco di 650 nits su una finestra del 2% (il 2% dello schermo è bianco, mentre il resto è nero) e 572 nits con una finestra del 10%.

In questo contesto, è importante notare che, a meno che una porzione molto grande dello schermo non sia bagnata da una forte luce, si verificheranno effettivamente questi livelli di luminosità di picco durante la visione di un film o un gioco in HDR perché OLED può controllare l’intera gamma di luminanza sul pixel livello. Ciò è in contrasto con i televisori LCD con un numero limitato di zone di oscuramento (di solito alcune centinaia si espandono su milioni di pixel). Anche i televisori LCD più luminosi in grado di colpire 4000 nit su modelli di test teorici difficilmente supereranno i 1000 nit in molte scene di film e giochi e raggiungeranno livelli molto inferiori a OLED quando si tratta di illuminare piccoli oggetti luminosi come stelle, lampade, riflessi in superfici ecc. Sony A9G è considerato da molti il miglior televisore perché in termini di HDR offre un’esperienza impressionante e molto coerente, che nel complesso sorpassa ora i migliori televisori LCD con capacità HDR. Sony TV supporta, inoltre, i formati HDR10, HLG e Dolby Vision HDR ma non HDR10 +.

Passando al colore e ai toni di grigio, A9G può riprodurre tutti i passaggi della scala di grigi e non schiaccia i dettagli dell’ombra. Non abbiamo riscontrato problemi di banding del pannello. I video fortemente compressi esibiranno spesso bande in parti difficili dell’immagine, ma la “gradazione graduale” di Sony può ridurla in modo abbastanza efficace. In termini di movimento, il sistema “MotionFlow” di Sony rimane uno dei migliori. Continuiamo a raccomandare l’uso di MotionFlow a un’impostazione bassa per ridurre l’effetto simile a uno stroboscopio che può verificarsi principalmente nelle aree più luminose dell’immagine quando si riproducono contenuti video a bassa frequenza di fotogrammi (24 fps) su un pannello ultraveloce. Per ovviare a questo problema, l’industria dei contenuti deve andare oltre i 24fps ma, visto che Hollywood combatte per i 24fps come fosse una religione, probabilmente ci vorranno molti anni. L’uso di MotionFlow unito ad altre impostazioni, potrebbe produrre l’effetto soap opera, per molti spettatori intollerabile. A9G offre anche la modalità calibrata Netflix, ma può essere utilizzata solo con l’app Netflix integrata.

Un’importante caratteristica legata al gioco è HDMI ALLM (modalità Auto a bassa latenza), che passa automaticamente alla modalità di gioco all’avvio di una console. I TV Sony 2019 non supportano ALLM, ma Sony ha implementato una soluzione personalizzata che segnala tramite l’EDID HDMI che è collegata una console di gioco. Tuttavia, a differenza di ALLM, l’implementazione personalizzata di Sony passa alla modalità di gioco non appena viene rilevata PlayStation 4, indipendentemente dal fatto che tu stia giocando o guardando Netflix. ALLM può distinguere i due scenari ed è supportato su Xbox One. Come altri produttori, Sony ha implementato meccanismi per ridurre il rischio di burn-in, incluso l’algoritmo di attenuazione non ottimale discusso all’inizio.

Gli angoli di visione sono esattamente ampi quanto gli altri televisori OLED. Puoi goderti una qualità delle immagini eccezionale, inclusi HDR e livelli di nero perfetti, da qualsiasi angolazione. A9G offre un’eccellente qualità delle immagini SDR e alcune delle migliori qualità delle immagini HDR disponibili. Preferiamo anche la qualità delle immagini HDR di A9G rispetto alle Z9G 8K di Sony, nonostante quest’ultima abbia una luminosità di picco molto più elevata. Riteniamo che il perfetto controllo della luminanza del nero e dei pixel sia due degli ingredienti più importanti dell’HDR.


3 – Tv Philips 804/854 OLED | Migliori tv OLED 2019

Philips 804/854 TV OLED sono i nuovissimi televisori OLED di Philips per il 2019. Il marchio (ora di proprietà di TP Vision) ha presentato due nuovi modelli OLED in occasione di un evento di lancio ad Amsterdam a inizio anno ed entrambi sembrano basarsi sulla storia OLED di Philips, con uno stile impressionante e caratteristico. I miglioramenti introdotti da questi nuovi modelli OLED 804 e 854 diventano evidenti non appena li si nota e li rendono tra i migliori tv OLED 2019. L’804 si trova su un paio di piedini estremamente eleganti a profilo ultra basso realizzati in fogli di alluminio, mentre l’854 si trova su un supporto a “T-bar” scintillante, fissato centralmente.

Entrambi i design sembrano persino migliori di quelli dei 803 modelli equivalenti dell’anno scorso – e puoi persino ruotare l’854 sul suo supporto. Questa è una funzionalità rara ma benvenuta per il mondo della TV OLED. Come ci si aspetterebbe da un televisore Philips, sia l’804 che l’854 dispongono di Ambilight su tre lati. In questo modo i LED montati sul retro emettono luce oltre i bordi esterni della TV per un’esperienza TV più coinvolgente. È particolarmente efficace se imposti il ​​sistema Ambilight per tenere traccia dei colori delle immagini che stai guardando. Philips è l’unico marchio che combina la tecnologia OLED con Ambilight.

L’unica differenza tra 804 e 854 è il design; entrambi usano esattamente la stessa generazione di pannelli OLED e motore di elaborazione delle immagini. In effetti, il pannello OLED è lo stesso di quello utilizzato nei modelli dell’anno scorso. Tuttavia, il nuovo sistema di elaborazione P5 di terza generazione 804/854 sembra essere un grande passo avanti rispetto alla versione dell’anno scorso. Introduce un secondo chip (insieme al precedente processore P5), che secondo Philips migliora tre dei cinque “pilastri” della qualità dell’immagine:

  • riduzione del rumore,
  • dettaglio / nitidezza,
  • problemi relativi alla mappatura dei toni.

 Si ritiene che quest’ultimo elemento fornisca immagini più pulite, più nitide e luminose con un contenuto di gamma dinamica standard, nonché un migliore dettaglio dell’ombra, riduzione del ritaglio del colore e bande di colore minime con contenuto HDR. La nuova funzionalità più importanti per gli appassionati di AV – insieme al processore P5 migliorato – è l’aggiunta del supporto per Dolby Vision HDR e Dolby Atmos. L’aggiunta di Dolby Vision al suo precedente supporto HDR10 + rende Philips solo il secondo marchio (dopo Panasonic) a supportare entrambi i formati HDR premium sui suoi televisori.

Particolarmente bello da vedere è stata la significativa riduzione del rumore sia nelle immagini 804 che 854 rispetto ai modelli OLED Philips dell’anno scorso. Ciò era particolarmente vero nei cieli blu. Fondamentalmente, l’immagine in generale sembrava più lucida senza questo aspetto più raffinato che porta a qualsiasi morbidezza o perdita di dettagli. Notevole anche nei cieli e nell’aura intorno a un sole al tramonto è stata una riduzione dei manufatti di banding. Ciò nonostante il fatto che un aspetto più dettagliato e naturale di queste parti ultra-vivide dell’immagine sia stato ottenuto, presumibilmente, dalla migliore mappatura dei toni del chipset P5 di terza generazione.

A volte, il miglioramento della mappatura dei toni con contenuti HDR può richiedere uno schermo per sacrificare la luminosità nelle parti più estreme delle sue immagini. Tuttavia, sui modelli 804 e 854 che abbiamo visto, gli elementi più luminosi della foto sembravano marcatamente più intensi rispetto ai modelli dello scorso anno. I colori appaiono significativamente migliori nelle aree luminose dell’804/854 rispetto a quelli degli OLED Philips del 2018. I cieli che sembravano quasi bianchi sui set del 2018 ora mostrano la loro tonalità corretta di blu.

È palese una migliore gestione della luce (con gradazioni più sottili) nelle immagini ad alto contrasto, dando come risultato un’impressione tridimensionale molto più naturale. Inoltre, utilizzando la nuova modalità Dolby Vision Bright di Philips (che combina l’ultimo processore P5 con il riconoscimento del pannello Dolby Vision e i miglioramenti dei metadati dinamici) i risultati sono fantastici: l’804/854 riesce a fornire maggiore luminosità, maggiore dinamismo e, soprattutto, più nitidezza senza influire sui toni di colore delle immagini. I nuovi OLED Philips hanno anche una modalità Dolby Vision Dark per i puristi che essenzialmente disattiva il sistema P5. Consideriamo i Philips OLED 804/854 tra i migliori tv OLED 2019, perché segnano un passo in avanti notevole rispetto ai modelli precedenti di Philips e perché è davvero difficile trovare qualcosa di negativo a questi TV OLED.


4 – Tv Hisense H55O8BE OLED | Migliori tv OLED 2019

Smart TV Hisense H5508B si sta rivelando uno dei migliori tv OLED 2019, anche se è sul mercato davvero da pochissimo. Il display OLED 4K da 55 pollici di LG (pannello a 10 bit) sta riscontrando tante recensioni positive. Le specifiche di Hisense H55O8BE sono alla pari con altri televisori OLED. Ecco alcune tra le caratteristiche più importanti:

  • luminosità pari a 150 cd / m2
  • schermo vuoto al 100%
  • 500 cd / m2 – lits come picco massimo in SDR (Standard Dynamic Range)
  • 700 cd / m2 – 10% di HDR vuoti
  • 900 cd / m2 – 3% HDR vuoto.

Con il 74% di copertura dello spazio colore BT.2020 – insieme a molti altri modelli già offerti sul mercato con la stessa tecnologia – il prodotto ha una frequenza di aggiornamento di 100 Hz PCI a 3400 e Smooth Motion Rate a 200. In termini di software, la TV Hisense H5508B ha il sistema operativo VIDAA U 3.0. All’interno abbiamo un processore quad-core MSD6886 progettato per le operazioni più diverse. Le app disponibili includono un browser Web, Netflix, YouTube, Amazon Prime Video, DAZN, Infinity, TimVision, Chili TV e Rakuten TV.

Il prodotto è dotato di sintonizzatori TV DVB-T2 e DVB-S2 e supporta tutti i principali formati HDR: HDR10, HDR10 +, HLG e Dolby Vision. È anche in grado di riprodurre file multimediali:

  • Video: .AVI, .WMV, .MP4, .MOV, .3GP, .MKV, .MPG, .MPEG, .VOB, .FLV, .WebM, .OGM
  • Audio: .wma, .wmv, .mp4, .FLAC, .MP2, .MP3
  • Foto: .jpeg, .bmp, .PNG, .GIF, .mpo

In termini di connessioni, ci sono:

  • Wi-Fi Dual-Band Bluetooth e 802.11ac
  • 4x HDMI 2.0b con HDCP 2.2
  • 2x USB
  • 1x uscita audio ottica
  • 1x Ethernet

Abbiamo parlato di dell’Hisense O8B in modo approfondito anche in questa recensione. Sicuramente è tra i migliori tv OLED 2019.


5 – Tv Panasonic TX-65GZ1500 OLED | Miglior tv OLED 2019

Concludiamo questa nostra lista dei migliori tv OLED 2019 con il Panasonic TX-65GZ1500. Un dispositivo che offre una ricca qualità del suono per garantirvi una vera esperienza cinematografica, grazie anche ai suoi 4 altoparlanti perfettamente integrati in una soundbar, per immergere lo spettatore come se fosse al cinema. Il suo processore HCX Pro intelligente offre immagini di qualità eccezionale con un contrasto preciso e grande attenzione ai dettagli.

È compatibile con Dolby Vision e HDR10 +,questo consente a TX-65GZ1500 di offrire sempre la migliore qualità d’immagine indipendentemente dalla fonte. Il Processore Smart HCX Pro è molto potente ed è il cervello dietro la qualità dell’immagine Panasonic. Questo processore fornisce una nitidezza elevata e una ricchezza di dettagli. Basato sul decennale know-how dei televisori di qualità e delle apparecchiature di trasmissione professionale Panasonic, questo dispositivo si presenta come uno dei migliori tv Oled 2019 in termini di colore, livello di nero e luminosità. Per offrire una qualità e una resa unica, questo sistema è stato regolato anche da un colorista di Hollywood per ottenere un’immagine di qualità quanto più fedele alle originali.

Migliori tv OLED 2019

Dolby Vision / HDR10 + compatibile

I televisori della serie GZ1500 della Panasonic sono compatibili con la riproduzione di due standard HDR per metadati dinamici: HDR10 + e Dolby Vision. E sono anche compatibili con gli standard convenzionali HDR10 e Hybrid Log Gamma, al fine di ripristinare tutti i vantaggi dell’HDR. La Soundbar integrata permette di immergersi e godersi i film con un audio surround ancora più realistico. Elegante e pratica, la soundbar integrata offre un suono avvolgente attraverso i suoi altoparlanti anteriori.

Collegamento audio Bluetooth

Puoi ascoltare facilmente i tuoi audio da una varietà di contenuti. La funzione Bluetooth Audio Link consente ai televisori Panasonic di connettersi facilmente tramite Bluetooth a un altoparlante audio wireless per un suono ancora più potente. Questa funzione è ideale per ascoltare musica ad alto volume godendo di una qualità dell’immagine eccezionale. Al contrario, il contenuto musicale di uno smartphone o di un tablet può essere riprodotto anche dagli altoparlanti della TV. Ciò ti consente di ascoltare il tuo audio da tutte le stanze della tua casa godendo della potenza fornita dagli altoparlanti della TV.

Funzionamento semplice della TV senza telecomando, con un Controllo vocale intuitivo. I televisori Panasonic offrono il funzionamento a mani libere da un dispositivo compatibile con Amazon Alexa o Google Assistant. Un’ampia gamma di operazioni, come l’accensione o lo spegnimento e la modifica dei canali o del volume, può essere eseguita con la voce, senza dover utilizzare il telecomando. Questo Panasonic è tra i migliori tv OLED 2019.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *