Mini PC quale scegliere: I migliori con Windows 10 del 2019

Mini PC quale scegliere: I migliori con Windows 10 del 2019

Esiste una particolare categoria di computer che spesso non viene citata, i mini PC. Quale scegliere? Questa mini guida vi fornirà alcuni consigli base sui device del 2019

Mini PC, quale scegliere? Partiamo innanzitutto con lo spiegare cosa è esattamente un Mini PC. Parliamo sostanzialmente di un computer ridotto alle dimensioni di un HDD esterno, con all’interno la componentistica base per poter effettuare operazioni semplici ma allo stesso tempo efficaci. Quale mini PC comprare è un vero rompicapo, soprattutto se consideriamo che vi sono moltissime aziende che investono grandi capitali in materia, producendo ogni mese nuovi modelli. I Mini PC sono pensati per quelle persone che sì, hanno problemi di spazio sulla propria scrivania o nel proprio luogo di lavoro/studio, ma allo stesso tempo non hanno grandi pretese dai loro computer. Spesso infatti i Mini PC nascondono cuori sì potenti e funzionali, ma ovviamente non paragonabili ad un Desktop o ad un notebook economico o di fascia media. Sono più accostabili ai Netbook che ormai sono passati di moda, ma che fra il 2009 ed il 2011 hanno spopolato negli studi e nelle scrivanie di tutto il mondo. Togliete lo schermo ad un Netbook ed avrete un Mini PC.

I modelli consigliati:

Perché comprarne uno?

Comprarne uno significa senza dubbio assicurarsi una macchina funzionale alle esigenze base di qualsiasi eternauta, anche il più entry level. Parliamo comunque di macchine che riescono senza problemi a navigare su internet, far partire ed utilizzare in maniera fluida programmi di video-scrittura, compilazione tabelle e quant’altro, oltre che ovviamente ad integrare tutte le funzionalità base di un PC qualsiasi, come l’interazione con dispositivi esterni (stampante, fax, copiatrici ecetera), ma anche come base per un piccolo archivio digitale, collegandovi un capiente HDD esterno ed utilizzando il Mini PC semplicemente come porta d’ingresso.

Mini PC, quale scegliere in base al brand

I Mini PC possono essere come tutti gli altri dispositivi per l’intrattenimento ed il lavoro, suddivisi in fasce di prezzo in relazione anche alle skills presenti. Abbiamo quindi Mini PC di fascia bassa, media ed alta. I primi di questa lista spesso sono prodotti da aziende orientali, per la maggioranza cinesi, che lavorano incessantemente per invadere il mercato con i loro prodotti. A questa categoria appartengono Mini PC con Windows Pro ad esempio, un OS non proprio di primo pelo ma che sa ancora essere sfruttato appieno se non gli si richiede troppa potenza di calcolo. Nella fascia media invece troviamo le reali alternative agli ormai vecchi Netbook: piccoli computer portatili che stanno comodamente in uno zaino, facilmente collegabili ad un monitor tramite uscite HDMI spesso e volentieri, e dalle funzioni riconducibili a quelle di un mini-portatile o ad un Notebook di fascia medio/bassa. Nell’ultimo gradino della scala invece troviamo i top di gamma: questi ultimi spesso sono prodotti da brand che la gente conosce, Asus ne è una delle pioniere e delle più attive, e sono i Mini PC (assieme agli Intel NUC) che possono rivaleggiare senza alcun problema con un Desktop o Notebook di fascia media.

A cosa serve nella vita di tutti i giorni un Mini PC?

A soddisfare le richieste degli utenti che abbiamo elencato precedentemente ma non solo. Immaginate di essere una persona che viaggia spesso, oppure un uomo d’affari o un consulente che si ritrova molte volte a dover far visionare ad altri progetti di lavoro, grafici e presentazioni web. Grazie ad un Mini PC, se si sa quale scegliere, possiamo accaparrarci una macchina pensata per uno scopo primario: ottimizzare lo spazio. Un Mini PC non è più grande di un Hard Disk, o di una semplice box tv Android per la televisione. Sta comodamente all’interno di una valigetta, e grazie agli allacci rapidi ed universali, può essere collegato senza problemi ad uno schermo da sala conferenze. La sua potenza è adatta per far girare programmi di presentazione come Excel, PowerPoint ma anche PiCasa o altri ancora, sempre nei limiti delle sue possibilità. Un oggetto dunque con una doppia identità: adatto ai neofiti ma anche a chi ne vuole fare un uso semi-professionale. Eccovi le ultime novità nel campo dei Mini PC uscite nel corso del 2018.

Mini PC quale scegliere: I migliori con Windows 10 del 2019
Amazon offre una vasta scelta di mini PC, economici e di fascia alta

Fanless Windows 10 Pro Mini PC Desktop: Il monolite di Kubrick… più piccolo!

Fra i più venduti su Amazon nella categoria entry/medium level, troviamo questo piccolo cubo di Fanless, un’azienda cinese che sul mercato europeo è poco conosciuta, ma che spopola in patria ormai da qualche anno. Fra i migliori mini PC Windows 10 economici del 2019, questa piccola macchina può essere collegata ad uno schermo tramite uscita HDMI, ha un ingresso Ethernet veloce, ma anche una connessione WiFi a doppia banda che supporta sia i 2,4 che i 5,8 GHz di frequenza.

Sul fianco troviamo un ingresso per memoria esterna SD, un ingresso audio da 3,5mm ed una porta USB 3.0 per collegare dispositivi esterni come pendrive o HDD. 4 GB di RAM occupano la sezione della memoria flash, mentre la sua capacità interna è da 32 GB tramite disco eMMC. Questa sigla si riferisce al tipo di memoria installata, una piccola lastra di silicio a basso impatto di grandezza che troviamo ad esempio nelle penne USB. Per espandere la memoria di questo Mini PC abbiamo la SD a disposizione, che supporta tagli fino a 128 GB totali.

Processore Intel Atom X5 da 1,9 GHz di frequenza e scheda grafica integrata dal processore stesso per ovvi problemi di spazio. Non abbiamo un sistema di dissipazione esterno attivo, ma abbiamo due prese d’aria per il controllo della temperatura, ed ovviamente la ventola del processore. La scheda grafica dell’Atom X5 supporta risoluzioni fino al 4K, anche se di base parliamo di un processore HD. Un Mini PC davvero interessante, che può soddisfare le richieste di un utente entry level, considerando il prezzo di molto inferiore ai 150 euro, un vero affare.

Z85 Mini PC: Sistema Windows, un gradino sopra la concorrenza

Intel Atom X5  e la sua frequenza da 1,9 GHz di massima lo troviamo anche in questo secondo modello, prodotto dall’azienda cinese Floureon. Lo Z85 su Amazon viene proposto ad un prezzo davvero stracciato, soprattutto per quello che al cliente finale viene offerto. Non solo il processore Intel, ma anche 2 GB di RAM integrata ed una memoria da 64 GB espandibile fino a 128 GB tramite l’ingresso SD posto sul fianco del Mini PC.

Quale Mini PC scegliere se si vuole una macchina abbastanza performante per videoscrittura, internet e presentazioni dati? Questo, sicuramente. La Intel HD Graphics 400 supporta risoluzioni fino al Full HD, e rispetto al modello precedente gli ingressi aumentano e di molto. Abbiamo infatti ben due porte USB, una 2.0 ed una 3.0 per l’interfaccia con dispositivi esterni, mentre per il collegamento agli schermi abbiamo sia una porta HDMI che una VGA classica da computer, per poter ad esempio effettuare un mirroring.

Il sistema di circolazione dell’aria stavolta consta di due prese d’aria sui due angoli opposti del Mini Pc Windows 10, garantisce temperature costanti anche durante le sessioni leggermente più intense. Abbiamo anche qui un ingresso LAN fino a 1000 Mbps, ed anche un’antenna WiFi a doppia banda per una connessione totale con il mondo esterno. L’aggiunta di una seconda porta USB, una estetica più accattivante e meglio dissipata, ne fanno una valida alternativa al precedente modello. Attualmente il prezzo è di 114 €.

Beelink M1: un PC a tutti gli effetti

Alziamo ancora il tiro del nostro articolo e sempre dalla Cina arriva Beelink con il suo nuovissimo M1. Partiamo innanzitutto dall’accattivante estetica, che abbandona il classico tono nero pece per concentrarsi su un blu elettrico unito a due pannelli con trama in finto carbonio, per un look tamarro davvero niente male. Il blu permette poi ancor meglio di ammirare tutti i vari ingressi ed uscite di questo Mini PC potente.

Parliamo infatti di ben 6 GB di RAM e 64 GB di storage integrato espandibile sempre tramite SD. La presenza di questo ingresso per le schede SD non è da sottovalutare, specialmente in termini economici. Ricordiamo infatti che ormai le schede SD come le pendrive costano davvero poco, e si trovano spesso su Amazon in offerta a prezzi stracciati. La possibilità inoltre di switchare velocemente da una memoria all’altra cambiando semplicemente scheda, per alcuni utenti può diventare essenziale.

A spingere il tutto troviamo un processore proveniente dai Notebook ultra-sottili di fascia media, l’Intel Apollo N3450, con una frequenza massima di 2,20 GHz, uniti ad una scheda grafica Intel 500, di qualità nettamente superiore a quelle viste fino a questo momento. Non possiamo dire che questo Mini PC sia adatto per giocare ai videogames più hardcore o più pesanti, ma sicuramente è in grado di fare operazioni molto più complesse dei due modelli precedenti. Viene infatti consigliato a chi ha seri problemi di spazio sulla propria scrivania.

Il pacchetto viene completato da una antenna WiFi a doppia banda, ingresso Ethernet, 3 USB 3.0, una porta VGA ed una HDMI 2.0 per il collegamento ai vari schermi. Niente male se pensiamo che stiamo parlando di un Mini PC grande quanto un Hard Disk di capienza media. Fa il suo lavoro in ogni situazione, e le recensioni parlano chiaro, è da non perdere.

Asus UN65U-BM009M Barebone VivoMini: il re della sua categoria

Parliamo di un vero fuoriclasse, di una operazione di restringimento di un Desktop di fascia media in un Mini PC. Se si vuole sapere quale Mini PC scegliere per ovviare a problemi di spazio e senza avere limiti di prezzo, allora Asus Barebone fa al caso vostro. Niente Intel Atom, ma piuttosto un potente I5 da 2,5 GHz con Boost fino a 3.0 GHz di frequenza.

Essendo un Barebone, parliamo sostanzialmente di un guscio vuoto da riempire come meglio si crede. Asus infatti ha pensato quale Mini PC scegliere se si ha voglia di costruire una piccola macchina da battaglia selezionando le componenti noi stessi. Questo Barebone supporta HDD fino ad 1 TB di memoria purché sia SATA III, ma può anche essere installato un SSD fino a 128 GB se si vuole più velocità.

Nella confezione del Barebone non è incluso il sistema operativo, ma moltissimi utenti consigliano Windows 10 Pro da installare su questo Mini PC di Asus. Possono essere installate ovviamente anche le RAM che vogliamo, fino ad un taglio massimo di 8 GB di capienza. Per una cifra che possiamo spendere in un Desktop di fascia media, acquistiamo un box ampiamente personalizzabile, su cui comunque Asus ha messo le mani in profondità.

Dotandolo ad esempio di WiFi a doppia banda, 3 porte USB 3.0, lettore di schede SD, uscita HDMI e VGA, Ethernet superveloce ed un peso totale di 700 grammi. Perché acquistare un mini PC come questo? E’ dedicato non tanto ai neofiti, ma a coloro che amano personalizzare i propri computer (“smanettoni”), ma hanno allo stesso tempo problemi di spazio sulla scrivania.

HP Chromebox G2: fuori categoria

Citiamo anche questa Chromebox progettata e venduta da HP. Dal prezzo che come per il Barebone Asus supera i 350 euro di spesa totale, risponde alla domanda quale Mini PC scegliere se si vuole tutta la potenza disponibile, Parliamo di un Mini PC con processore Intel Celeron da 1,8 GHz, 4 GB di RAM ed SSD integrato superveloce. Per tutti gli amanti di HP che cercano un’alternativa già assemblata rispetto all’Asus di prima, questo Mini PC può fare al caso loro. Un piccolo box che nasconde una grande potenza e tutta l’affidabilità di un marchio che ormai ha fatto storia nel mondo dei computer.

Il prezzo è oggettivamente abbastanza elevato come il precedente, se pensiamo che con la medesima cifra possiamo comprare un Desktop completo di tutto o un Notebook che compie le medesime azioni. Per cui ce la sentiamo di consigliare questa Chromebox di HP a coloro che vogliono avere meno ingombro possibile sul proprio desk casalingo o nel proprio studio, e che non rinunciano ad avere un PC a tutti gli effetti.

HP ha lavorato in collaborazione con Google rendendo questo Mini PC compatibile al 100% con tutti gli applicativi della casa americana, sia interni che esterni. La memoria può essere espansa tramite SSD o Hard Disk esterno, mentre il potente processore fa scintille sotto al cofano grazie alla possibilità di boost fino a 2,4 GHz  di frequenza totali. per quel che offre, a 400 € è un affare imperdibile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *