Opinioni OneConcept: Come sono i raffrescatori e i condizionatori economici

Opinioni OneConcept: Come sono i raffrescatori e i condizionatori economici

Vendutissimi, i raffrescatori OneConcept sono misconosciuti dal settore. Eppure, non sono niente male. Quale comprare? Ecco le nostre opinioni

Si fa un gran parlare dei raffrescatori ad aria. Valide alternative ai condizionatori ma molto più economici, in grado di produrre getti di aria fresca utilizzando alcune tipologie di tecnologia che andremo a vedere. Oggi ci concentreremo su un brand in particolare, che si è rivelato un vero must fra gli appassionati.

Cosa c’è dietro OneConcept?

Dalle informazioni che si possono reperire online è difficile capire da dove esattamente provenga OneConcept. Ciò che evince però è che si tratta di un brand che produce decine e decine di oggetti diversi, oltre ai raffrescatori. Ciò che stupisce di questo brand sono le opinioni che si possono leggere online. La maggior parte degli utenti che hanno avuto modo di acquistare e provare i prodotti OneConcept si sono detti assolutamente soddisfatti dell’acquisto, ma come è possibile? La risposta sta nella visione globale che, reperendo le informazioni che si possono acquisire, viene fuori da questo brand. OneConcept si pone un obbiettivo importante, ovvero quello di fornire ai propri clienti prodotti si di fascia economica, ma con una attenzione per i dettagli ed un rapporto fra qualità e prezzo insuperabile. Come Xiaomi o Hisense, ma per i raffreddatori ad aria e gli elettrodomestici per la casa.

Opinioni OneConcept: Come sono i raffrescatori e i condizionatori economici
Come sono i raffrescatori targati OneConcept? Ecco le nostre opinioni

Potrebbero interessarti:

Cosa sono i raffrescatori e perché vendono così tanto?

Tutti noi conosciamo i condizionatori d’aria. Impianti che constano spesso di uno splitter, ovvero di una unità interna che getta fuori aria fresca regolabile tramite termostato e telecomando manuale. Nei modelli più costosi vi è anche una funzione inverter che nel corso della stagione fredda puòfornire aria calda alla abitazione. Oltre allo splitter abbiamo l’unità di ventilazione esterna (non sempre però), un parallelepipedo con una ventola che, acquisendo l’aria che viene raffreddata tramite gas freon inserito in modo pneumatico nel sistema, la libera all’esterno del luogo in cui viene installato il condizionatore. Così ne garantisce il circolo dell’aria ed ovviamente ne previene il surriscaldamento. Il problema degli impianti di condizionamento ovviamente è il costo globale, che se viene sommato al montaggio si aggira sulle centinaia o migliaia di euro.

I raffrescatori sono stati introdotti sul mercato non moltissimo tempo fa, ma hanno subito conquistato il cuore degli appassionati e soprattutto di coloro che cercavano una alternativa economica ai condizionatori classici. Si tratta sempre di unità di raffreddamento, ma che utilizzano tecnologie diverse rispetto al gas dei condizionatori. Alcuni sono ad acqua per esempio, e riescono tramite un sistema di pompe ed inverter a raffreddare l’aria circostante. Altri invece sono dotati di sistemi di “ghiaccio” secco o meno per riuscire comunque ad avere aria fresca nella propria stanza. Si tratta di alternative spesso economiche e molto funzionali, come quelle OneConcept, appunto.

Una alternativa non solo economica, ma anche ecologica

Altro punto a favore dei raffrescatori che si possono trovare in giro per internet, come quelli di OneConcept, è la loro capacità di essere ecologici. Gli impianti di condizionamento infatti, come qualsiasi sistema di raffreddamento presente nel nostro mondo (frigo, freezer ecetera), utilizza il gas di tipo freon per effettuare le operazioni di raffreddamento dell’aria. Ebbene, nonostante ormai questi gas inerti siano stati modificati e resi il più possibile “puliti”, sono ancora un pericolo per il nostro strato di ozono presente al di sopra dell’atmosfera terrestre. Il freon in particolare, così come altri sistemi di raffreddamento artificiale, fanno parte di quei gas che vengono chiamati “gas serra”, ovvero prodotti dell’industria umana che aumentano l’effetto serra. Quel meccanismo che non permette al vapore acqueo di risalire al di sopra dello strato superficiale dell’atmosfera per essere raffreddato, purificato e ricadere sotto forma di pioggia. Tutto ciò provoca quel fenomeno ahimè gravissimo chiamato surriscaldamento globale. I raffrescatori invece utilizzando acqua o ghiaccio secco per il raffreddamento, non producono alcun tipo di gas serra. Se non quelli – indiretti – dell’energia elettrica consumata. Quale raffrescatore ad aria comprare? E come sono i OneConcept? Vediamolo di seguito.

Oneconcept Caribbean Blue 2019 Edition: la ri-edizione di un grande classico

E’ come osservare il remake di un film ottimamente prodotto, quando si parla di questo Caribbean Blue edizione 2019. Si tratta del modello di punta dei raffrescatori OneConcept, e stando alle opinioni che si possono leggere, i risultati che da sono davvero ottimali. Prima di tutto osserviamone le contenute dimensioni, un prodotto facilmente trasportabile e soprattutto silenzioso, quindi utilizzabile anche di notte senza alcun problema. Le specifiche riportano circa 60db di rumore operativo, quindi una soglia molto bassa che permetterà di non accorgersi neanche di averlo nella propria stanza. OneConcept raccomanda anche di non utilizzarlo in stanze troppo grandi, massimo 30mq di estensione. Questo perché la tecnologia che alimenta questo raffrescatore non può essere ovviamente paragonata ad un condizionatore in termini di resa estensiva, ma se piazzato in una stanza ottimamente chiusa, svolge il suo lavoro egregiamente.

Come funziona questo raffrescatore? Come il più classico dei meccanismi che regolano questi elettrodomestici, il Caribbean Blue funziona grazie ad un inverter di acqua e ghiaccio. Noi porremo acqua e cubetti di ghiaccio nella apposita vaschetta presente al di sotto dell’impianto. Quest’ultimo tramite una pompa ed uno ionizzatore, vaporizzerà l’acqua trasformandola in aria fresca che verrà gettata all’esterno. Sul retro sono presenti anche filtri anti polvere ed anti polline per evitare intasamenti. Il tutto è facilmente accessibile e soprattutto facilmente pulibile, tutte le componenti possono essere estratte ed i filtri lavati a parte. Il volume della tanica è da ben 4lt, il che garantisce ore di aria fresca senza doverlo ricaricare. Piccolo anche nelle dimensioni, Caribbean Blue è posizionabile anche nelle stanze più anguste, svolgendo comunque il suo lavoro. Ciò che lo rende unico è anche il costo, meno di 100 euro per un prodotto completo, con 3 velocità di rotazione delle lamelle anteriori, ed una facilità di utilizzo estrema anche per i neofiti.

OneConcept Baltic Blue: aprite un fiordo nella vostra stanza

Siete amanti dei paesaggi nordici ma vi manca quella brezza marina? Con un prezzo che rimane comunque concorrenziale, OneConcept presenta anche la sua edizione di Baltic Blue, uno dei suoi raffrescatori più popolari. Perché è così popolare? Perché rispetto al modello prececedente ha alcune funzioni in più davvero interessanti. Prima di tutto il ghiacchio da mischiare all’acqua viene fornito con il raffrescatore stesso in pratici blocchi che possono essere congelati nel freezer della propria abitazione. Baltic Blue è anche dotato di telecomando wireless per poter essere comodamente controllato dal proprio divano senza doversi alzare, ed anche di timer e temporizzatore. Questo significa che, una volta che lo avremo caricato con i 6lt di acqua necessari a riempire il serbatoio, potremo decidere per quanto tempo esso dovrà rimanere acceso e spegnersi automaticamente.

In comune rispetto al modello precedente ha le dimensioni ed il costo contenuto, oltre alla facile trasportabilità in ogni angolo della stanza o del proprio ufficio. Questo modello unisce a tutti gli effetti le funzioni di un climatizzatore da interno (è dotato infatti anche di tubo per far fuoriuscire all’esterno della casa l’aria calda), con un ventilatore ed un semplice raffrescatore ad acqua. Viene particolarmente apprezzato dagli utenti. Almeno stando alle opinioni che si possono leggere per la sua versatilità di utilizzo. Stesso discorso per il quantitativo di aria che può emanare senza bisogno di essere ricaricato. Anche qui ogni parte come filtri, vaschetta e componenti può essere smontato e pulito con facilità, garantendone così lunga vita. Comprato a meno di 150 euro è un affare imperdibile. Di questo passo, le opinioni su OneConcept tenderanno ad acquistare punti!

Oneconcept Coolster 2019 Line, 4 funzioni, ma fa anche il caffè?

Coolster è una specie di edizione upgrade del primo modello che abbiamo visionato, questo perché rispetto al precedente integra anche alcune funzioni non presenti. E’ si un raffrescatore, ma tramite il telecomando e le funzioni integrate può diventare un climatizzatore, un deumidificatore, un semplice ventilatore ad aria. Anche qui il principio di raffreddamento dell’aria avviene tramite la ionizzazione dell’acqua e del ghiaccio contenuti nella vaschetta posta sul retro, dalla capacità di 4lt totali. Tutto quanto può essere comodamente controllato dal pannello frontale di facile accesso, oppure in modalità remoto tramite telecomando fornito con la confezione. Come il primo modello di OneConcept anche in questo abbiamo filtri anti polvere ed anti polline che possono essere comodamente lavati separatamente, evitando così intasamenti del sistema. Il telecomando ed il pannello permettono anche di selezionare una delle 4 velocità presenti nel sistema, ed anche una delle 3 funzioni speciali, fra le quali è da segnalare quella che si interrompe automaticamente secondo un ciclo prestabilito durante le ore notturne, garantendo così anche un circolo ottimale dell’aria fresca. Un prodotto che viene proposto a 230 euro circa (su Amazon disponibile a fasi alterne), un ottimo investimento soprattutto se non si vuole avere a che fare con pesanti lavori di muratura per un impianto di condizionamento classico.

OneConcept Hightower 2G, la torre di ghiaccio

Probabilmente l’alternativa più economica prodotta da OneConcept, che viene venduta a meno di 70 euro. Si tratta di un classico ventilatore dal design a torre, che implementa però alcune skills davvero interessanti. Oscillazione a 45° per un circolo ottimale dell’aria, termostato regolabile per selezionare la temperatura da far raggiungere al ventilatore, base solida su cui appoggiarlo, telecomando con 3 velocità integrato e maniglia estraibile per il trasporto. Modalità notturna silenziosa per poter essere utilizzato anche nei momenti di riposto, e simulazione del vento in salita ed in discesa grazie alle lamelle semoventi poste all’interno. Si tratta a tutti gli effetti di un ventilatore classico, ma quelle dotazioni che OneConcept ha pensato per questo prodotto, lo rendono davvero interessante se si pensa soprattutto ad una stanza secondaria della casa, come uno studio o una cucina, in cui è necessaria aria fresca ma nella quale non si staziona per troppo tempo. Sicuramente il prezzo più concorrenziale fra tutti quelli proposti. Opinioni OneConcept? Super approvate!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *