Smartphone OnePlus 6: Specifiche, prezzo e dove comprarlo

Smartphone OnePlus 6: Specifiche, prezzo e dove comprarlo

Come funzionano gli smartphone OnePlus? E perché sono i flagship killer più chiacchierati degli ultimi anni? Il modello 2018 è il 6 ed è in uscita la versione T. Ecco tutto quello che c’è da sapere, tra prezzi e specifiche

Chi mastica il mondo degli smartphone ne ha sicuramente sentito parlare. OnePlus è un’azienda cinese produttrice di cellulari, i cui modelli sono diventati un vero cult tra gli appassionati. La formula è quella solita di tanti cinesi sull’hi-tech: tanta qualità a prezzi contenuti. A differenza di Xiaomi però, OnePlus è forte sui top di gamma: device che costano attorno ai 500 € e che offrono prestazioni, design e innovazioni che poco ha da invidiare ai blasonatissimi iPhone o ai Samsung Galaxy. Ma cosa offre uno smartphone OnePlus? Quali sono i modelli consigliati? E dove conviene comprarli?

Da dove arriva OnePlus

L’azienda è giovane. Fondata nel 17 dicembre del 2013 (fonte Wikipedia) da Pete Lau, già vicepresidente della Oppo. Il quartier generale è situato a Shenzhen, nuova metropoli dove è concentrata buona parte dell’industria digital e hi-tech made in China. Da piccola start-up è diventata un gigante con fatturati nell’ordine del miliardo nel giro di 3-4 anni. Il primo modello si chiamava OnePlus One (abbreviato OPO) e inventò il concetto di flagship killer. Hardware da top di gamma, prezzo sui 300 €, con una distribuzione discutibile (solo attraverso invio dalla Cina) e che fece infuriare molti fan. Poi arrivarono i modelli successivi, tutti di qualità e fedeli alla promessa iniziale. Il OnePlus 2 è stato rilasciato poco dopo (a fine 2015), ma il vero successo fu di OnePlus 3 e la versione 3T. Diventa celebre anche tra i non appassionati e apre infinite possibilità all’azienda. Il resto è storia. I OnePlus 5 e 5T sono bestseller del 2017 e da qualche mese è uscito l’ultimissimo OnePlus 6. Il bello di OnePlus? Recensioni specializzate e opinioni degli utenti migliorano di modello in modello.

Caratteristiche di OnePlus: in cosa sono forti?

Cosa offrono, nello specifico? E qual è la personalità degli OnePlus? Abbiamo già parlato del prezzo killer, ma quali sono le specifiche da flagship? Qui ne abbiamo elencate alcune e che sono – secondo il nostro modesto parere – tratti distintivi di un marchio:

Design: angoli stondati, profilo leggermente ovalizzante e scocca metallizzata rendono i OnePlus immediatamente riconoscibili. L’aspetto rimanda al lusso e alla professionalità di un iPhone, ma senza il bianco panna e il minimal dell’azienda di Cupertino. OnePlus punta più sulle colorazioni accese e infatti le riedizioni red sono le più vendute e belle. Occhio anche al tenebroso “Midnight Black”, riproposto puntualmente. Molto sottili e lisci, nel touch and feel tendono un po’ all’effetto saponetta. Le dimensioni sostenute dei modelli recenti non aiutano l’ergonomia, ma l’applicazione di una cover risolve in parte il problema.

Display: è tra i primi aspetti dove si va a “risparmiare”, per contenere i costi di produzione e i prezzi di altri flagship killer (vedi il PocoPhone by Xiaomi). OnePlus invece non accetta compromessi e monta display AMOLED a risoluzioni e qualità sensazionali. Come vedremo, il OnePlus 6 monta il miglior schermo per smartphone attualmente in commercio.

Hardware interno: OnePlus ha sempre fatto della velocità e dell’affidabilità il suo cavallo di battaglia. I processori montati sono sempre Snapdragon top (serie 800), le GPU le Adreno nelle varie generazioni. Anche i Gigabyte di RAM sono molti ed efficienti (3 nel primo modello, 8 nell’ultimo). Niente lag, prestazioni eccellenti in ogni applicazione e nessun riscaldamento della CPU.

Sistema operativo: basato su Android, OnePlus sviluppa internamente le personalizzazioni per i propri smartphone. L’OS prende il nome di Oxygen per le versioni internazionali, Hydrogen per quella cinese. Si era parlato di crearne una unica nel 2016, ma il merge non si è mai visto. Le due ROM continuano a coesistere come due universi paralleli. In cosa consistono le personalizzazioni? Grafica curata, gesture geniali e aggiornamenti garantiti per diversi anni. Anche inaspettati! Visto che il recente Android Pie sta arrivando per modelli piuttosto vecchiotti.

Comparto fotografico: Qui OnePlus stupisce un po’ tutti. Non raggiunge le vette di iPhone, Huawei P20 Pro e Samsung Galaxy, ma i suoi ultimi modelli (dal 5 in poi) fanno foto eccellenti. Sul video c’è ancora da lavorare: nonostante la stabilizzazione ottica l’immagine balla più della concorrenza.

Prezzi: senza giri di parole, si sono alzati vistosamente negli ultimi anni. Però stiamo pur sempre parlando di cifre di molto inferiori al resto dei top di gamma. Se perfino Huawei lancia i suoi flagship a 900 €, OnePlus 6 li mantiene sui 500 € senza però far perdere loro il valore anche dopo anni. Scordiamoci il prezzo “killer” dei primi modelli, ma la convenienza resta fuori discussione.

Smartphone OnePlus 6: Specifiche, prezzo e dove comprarlo

Quale smartphone OnePlus comprare

OnePlus non procede per saturazione, come invece sono soliti fare Huawei e Xiaomi. Perché lanciare decine di smartphone che finiscono per farsi concorrenza interna? Molto meglio “uscirne” uno molto buono ogni semestre. Se non sapete quale smartphone OnePlus comprare, la risposta è molto facile. Vi consigliamo il OnePlus 6, rilasciato a maggio scorso e che si trova su Amazon a partire da 519 €. C’è in taglio da 6/64 GB, quella a 8/128 GB e la 8/256 GB di RAM e memoria utente. Se volete qualcosa di differente, è ancora molto valido il 5T e che si trova su Amazon a circa 500 €. E non disdegnate il OnePlus 5, più o meno venduto alla stessa cifra su Amazon, Gearbest, Ebay e gli altri marketplace.

I modelli di OnePlus consigliati (serie 6 e precedenti)


OnePlus 6T: Fatto di design e prestazioni

E’ il prodotto di punta firmato OnePlus per i primi mesi del 2019: l’OnePlus 6T, una rivisitazione potenziata del OnePlus 6. Che si tratti di uno smartphone dalle grandi intenzioni lo si nota già dal peso e dallo spessore, superiori ad altri dispositivi superleggeri ma dalle funzionalità più limitate. Il design rispecchia gli standard OnePlus, leggermente ovalizzato con gli angoli arrotondati e le finiture diametralmente opposte tra loro ma di grande impatto: lo specchio (mirror black) davanti e l’effetto opaco (midnight black) sul retro. Il processore Snapdragon 845 octa core è di tutto rispetto, con 6 o 8 GB di RAM e 128 o 256 GB di memoria interna. La connettività è al top della gamma con il Bluetooth 5.0, Wi-Fi dual band e NFC. Unica pecca l’assenza del jack audio, non per dimenticanza dell’azienda ma per una precisa scelta tecnologica che prevede l’utilizzo di cuffie supportate da USB-C. La fotocamera è ottima ed è munita di un doppio sensore. Il primo, stabilizzato, è dotato di 16 megapixel f/1.7 mentre il secondo, utilizzato per la profondità di campo e la sfocatura, è in possesso di 20 megapixel f/2.0. Rispetto all’ OnePlus 6 in questo smartphone è stata implementata la modalità “Notte” per effettuare scatti precisi anche in presenza di poca luce. Punto di forza dell’OnePlus 6T è il display, aumentato a 6,41 pollici con risoluzione di 1080 x 2340 pixel. La cosa che sorprende per la fascia di prezzo del dispositivo è l’utilizzo della tecnologia AMOLED che trasforma il pannello in uno schermo luminoso e con ottimi contrasti. Il software è recentissimo (Android Pie 9.0) e ampiamente personalizzabile. Il prezzo di questa Ferrari firmata OnePlus è di circa 566,00 euro. Un affare!


OnePlus 6T McLaren, avanguardia firmata McLaren 

Presentato a New York in pompa magna l’11 dicembre 2018 questa versione dell’OnePlus 6T si candida ad essere il modello deluxe della giovane azienda cinese. Il primo elemento che balza all’occhio è chiaramente il design, ispirato al colore distintivo (papaya orange) della prestigiosa casa automobilistica inglese, portata all’apice del successo da Lewis Hamilton. La collaborazione tra OnePlus e McLaren chiaramente non si ferma a questo particolare ma sfocia in piccoli accorgimenti di alto profilo, come il logo McLaren ricreato in fibra di carbonio (sì, proprio quella utilizzata per la McLaren MCL33 2018!) sulla confezione. Altro elemento di rottura con i precedenti smartphone è la memoria RAM di 10 GB, mai raggiunta da nessun altro prodotto. Secondo il ceo di OnePlus Pete Lau “OnePlus 6T McLaren è il nostro dispositivo più veloce e più all’avanguardia di sempre”. Verissimo, ed è anche il più resistente grazie ad una batteria che riesce a durare una giornata intera con soli 20 minuti di ricarica. Su un prodotto di simile fattura non poteva ovviamente mancare anche un display Super AMOLED con 6,41 pollici e una doppia fotocamera da 16 e 20 Megapixel. OnePlus 6T McLaren: uno smartphone veloce, resistente e all’avanguardia proprio come la freccia McLaren che patrocina il dispositivo. Il prezzo è di circa 725,00 euro, ma solo su Gearbest.

Smartphone OnePlus 6: Specifiche, prezzo e dove comprarlo
Ottimo il prezzo Gearbest del OnePlus versione McLaren. Design insuperabile (come l’automobile)

OnePlus 6: le Specifiche generali

“Il lag è un ricordo del passato”, scrivono quelli di OnePlus nelle schede descrittive del sesto modello. In effetti la velocità è il grande orgoglio della casa e l’ultimo smartphone mantiene fede a sé stesso. Processore Snapdragon 845 octa-core da 2,8 GHz, GPU Adreno 630 e fino a 8 GB di RAM. Un SoC che si incastra perfettamente con il sistema operativo OxygenOS fluido e semplicissimo da utilizzare. Le personalizzazioni sulla version stock di Oreo sono poche, ma ottime. C’è lo sblocco facciale (il migliore dopo quello di iPhone X), le gesture che fanno a meno dei tasti bassi e una modalità gioco che è la gioia di ogni gamer. 

Perché comprare OnePlus 6

Difficile condensare in poche righe le meraviglie di OnePlus 6. Riassumendo, ci piace soprattutto perché sfoggia una personalità chiara e senza fronzoli. Alla fine hanno puntato sulla velocità e l’affidabilità, senza trascurare nessun aspetto. La vera sorpresa? La fotocamera: OnePlus 6 scatta delle foto veramente incredibili. Un HDR gestito bene, finalmente non troppo prevalente e falso. Le foto in notturna sono migliorate rispetto al 5 e al 5T e i colori e i colori semplicemente perfetti. Anzi, hanno una brillantezza unica, che si stenta a trovare sugli altri top di gamma. E certo, tra i motivi per comprare OnePlus 6 ci sarebbe da citare il sistema operativo, il design di lusso o il prezzo calmierato. Ma sono cose che si danno quasi per scontato in un OnePlus. Velocità supersonica e fotocamera eccellente invece sono quei “plus” che rendono il Plus 6 (scusate il gioco di parole) al di sopra della concorrenza.

Perché non comprare OnePlus

Le ragioni sono due: il prezzo è basso, ma stiamo comunque parlando di oltre 500 €. Non un best buy a là Xiaomi, che con meno di 200 € offre robe dell’altro mondo. La seconda ragione sono le dimensioni. 155,7 × 75,35 × 7,75 mm si traducono in un discreto padellone, troppo largo ai lati e difficile da tenere tra le mani. Il notch poi non aiuta la maneggevolezza, perché raggiungere gli angoli alti con una sola mano è praticamente impossibile. Colpevole è il trend del momento, che a forza di inseguire l’alto polliciaggio del display (6,28, in questo caso) costringe gli utenti a girare con dei tablet tra le tasche. Ma colpevole è anche OnePlus, che avrebbe potuto scegliere andare per la propria strada e adottare dimensioni più compatte.

Dove comprare OnePlus 6: Prezzi e offerte

L’azienda incentiva la vendita diretta e sul sito ufficiale trovate il OnePlus 6 a prezzi standardizzati. Ci sono alcuni pacchetti, che comunque consentono di usufruire a piccoli sconti e offerte. Altrimenti c’è Amazon, con il suo servizio celere, affidabile e garantito 2 anni. I prezzi sono:

Per risparmiare? Segnaliamo Gearbest, sito di importazione cinese, che li vende a un prezzo ribassatissimo. 400 € in 6/64, 478 € il 8/128 GB e 530 € il 8/256 GB. A queste cifre, il OnePlus 6 diventa un acquisto decisamente interessante.


OnePlus 5T: Flagship 2017 ancora valido

OnePlus scoraggia l’acquisto di modelli precedenti, semplicemente non ribassandone i prezzi. Perché segnalarlo? Rimane un ottimo smartphone e che continuerà a ricevere aggiornamenti continui per i prossimi 2-3 anni. Uscito alla fine del 2017, il OnePlus 5T monta un collaudatissimo Snapdragon 835, con 8 GB di RAM e una GPU Adreno 540. Il comparto foto/video è ottimo, pur non raggiungendo le eccellenze del successore. C’è la doppia fotocamera posteriore, con 16+20 megapixel e miglioramento software in condizioni di scarsa luminosità. In realtà il sensore rimane “striminzito” e la resa migliore la si ha soprattutto in luci diurne. OnePlus 5T batte il successore nel design, perché più stretto ai lati e decisamente maneggevole. Su tutto il resto però, OnePlus 6 è superiore. Qui comunque trovate la nostra recensione dedicata. Qui invece c’è la scheda prodotto di Amazon, per tutte le informazioni e le specifiche tecniche


OnePlus 5: Il capolavoro dell’azienda

Alla sua uscita fu accolto dalla critica come un miracolo di hi-tech. E in effetti, poco ci manca. Primo smartphone con design Horizon Line, scocca in alluminio e dimensioni (stranamente) contenute. Processore Snapdragon 835 octa core a 2,45 GHz e 8 GB di RAM all’inizio del 2017 sembravano una mostruosità. Oggi appaiono nella media, ma le prestazioni restano comunque altissime. Il vero miracolo consiste nella versione OxygenOS 4.5.1, che riusciva a reinterpretare Android Stock ma con tutte le implementazioni made in OnePlus. Forse compralo oggi ha poco senso, ma sarebbe da averlo per l’importanza e l’impatto che ebbe (e che continua ad avere) nell’evoluzione dello smartphone. Comunque su Amazon c’è ancora e trovate la scheda tecnica a questo link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *