Specchi moderni

Specchi moderni: i modelli migliori per ogni zona della casa

Imbarazzo della scelta nell’arredamento? Ecco quali sono i modelli migliori di specchi moderni: caratteristiche, dimensioni, prezzi

Mai come in questi ultimi tempi la scelta dell’arredamento è diventata, oltre che una necessità, anche un vero e proprio hobby. Le tantissime proposte in continuo rinnovamento ci offrono una vastissima scelta e ci propongono un’ampia gamma di opzioni tra cui è davvero difficile districarsi. Oltre all’imbarazzo della scelta, di per sé già ostacolante, non è da sottovalutare neanche il sopraggiungere della confusione vera e propria. Dopo aver valutato un certo numero di opzioni, le idee si fanno sempre meno chiare e prendere una decisione è impossibile. Gli specchi moderni sono i sovrani di questo universo.

A differenza degli elementi d’arredo veri e propri, che possono dover rispondere ad alcune caratteristiche specifiche, con gli specchi moderni è possibile sbizzarrirsi molto di più. Tuttavia, non bisogna lasciarsi prendere dall’entusiasmo e farsi condurre esclusivamente dal gusto. Anzi, è possibile unire le proprie preferenze ad un pizzico di furbizia e strategia, per individuare lo specchio perfetto per la nostra casa. Innanzitutto, conviene soffermarci sulle variabili forme e dimensioni, perché la scelta di un determinato specchio può sempre fare la differenza. In seguito, passeremo in rassegna le tipologie più interessanti di specchi per ogni angolo della casa: dagli specchi per il bagno agli specchi per l’ingresso e il soggiorno. Dedicheremo poi una parte agli specchi moderni di design, scoprendo quali siano le proposte più interessanti di specchi con cornice irregolare, in ferro o in legno.


Occhio alle dimensioni

Quante volte siamo entrati in una stanza o in un ristorante molto illuminati, e abbiamo avuto l’impressione di trovarci in un ambiente enorme? Salvo poi… scoprire che era tutto merito di una parete a specchio. Anche escludendo questi esempi estremi, resta il fatto che la scelta di uno specchio è particolarmente determinante nella percezione dell’intero ambiente in cui viene posto. Ce lo insegnava già Alice nel Paese delle Meraviglie: gli specchi hanno il potere magico di sfasare le proporzioni e, in qualche modo, distorcere la realtà. Stiamo parlando di illusioni ottiche, ovviamente. Eppure, è essenziale prenderle in considerazione e tenerne conto nella scelta tra i tanti specchi moderni.

Generalmente si applica più o meno la regola del ristorante di cui sopra: stanza piccola, grande specchio. Così facendo, oltre a riflettere le altre pareti e ampliare il campo visivo dell’intera stanza, lo specchio rifletterà anche tutte le fonti di luce, naturale o artificiale, interne o esterne alla stanza. Insomma, uno specchio ampio non solo arricchisce l’ambiente con il suo design moderno e sofisticato, ma ne allarga anche le dimensioni, come se abbattesse una parete.


Forme e colori

Esistono specchi moderni di tantissime forme diverse: oltre agli evergreen rettangolari e rotondi, si diffondono sempre più quelli dalle geometrie più strambe, a goccia, tridimensionali. In questo caso la scelta è legata più che altro all’ambiente cui lo specchio è destinato e all’uso che se ne vuole fare. Se il suo scopo è puramente decorativo, come accade per molti specchi da parete, allora potete sbizzarrirvi come vi pare e piace. In alcuni casi gli specchi moderni sostituiscono atutti gli effetti i dipinti da parete. Infatti, spesso sono costituiti da forme geometriche sovrapposte, presentano una superficie irregolare in cui specchiarsi è impossibile, oppure addirittura si limitano ad essere una cornice specchiata dove incastonare la tv.

E vi diremo di più: le nuove frontiere degli specchi moderni rinunciano con decisione ad ogni tipo di cornice che non sia costituita da… lo stesso specchio. Dopo un pizzico di titubanza iniziale abbiamo fatto un giro su Amazon, e ci siamo dovuti ricredere. Si tratta di una tendenza che non solo sposa alla perfezione trend come l’arredamento minimal, scandinavo, industrial. Ma che anche, proprio grazie alla contrapposizione tra superficie liscia centrale e frastagliata ai bordi, trasforma lo specchio in un vero e proprio quadro, i cui soggetti sono gli oggetti riflessi. Se poi accostate la scelta di questi complementi con i bellissimi e innovativi quadri vegetali, lo spettacolo è assicurato.


Specchi moderni | Specchi a led per il bagno

Non potevamo non iniziare la nostra rassegna dei migliori specchi moderni da quelli all’ultimo grido. Sono dei modelli che assolvono alla duplice funzione di riflettere e di illuminare, perché la loro struttura include una luce LED. Non stiamo qui a specificare quanto una luce LED, nell’ambito dell’illuminazione, costituisca un sacrosanto aiuto per tutte le operazioni che si svolgono alla toilette. Per citarne solo due: trucco e parrucco. Di conseguenza, il fatto che il LED sia direttamente inglobato nello specchio, è un vantaggio innegabile. Inoltre, questo espediente ci solleva dall’onere di trovare una collocazione alla luce LED (non sempre elegantissima) in modo che non stoni con il resto dell’arredamento.

Esistono varie tipologie di specchi moderni a LED: in alcuni modelli la luce è collocata all’interno dell’area dello specchio, delimitandone una porzione che funge da cornice. In altri modelli, la luce viene posizionata lungo il bordo dello specchio, ma dal lato retrostante. In questo caso, l’effetto è super irradiante, come se ci fosse un buco nella parete da cui entra luce. Nel caso la parete sia dipinta in una tinta colorata, poi, la luce genererà degli interessanti giochi di luce intorno allo specchio.

I modelli di specchi moderni per il bagno che ci piacciono di più, però, sono quelli contornati dalla luce LED, che ne costituisce anche una cornice, quanto decisa tanto essenziale. È stupendo il modo in cui essa va a formare una vera e propria composizione pittorica, riflettendo l’arredo della parete contrapposta o… il nostro stesso volto!

È possibile anche trovare specchi moderni con luce LED direttamente incorporati all’armadietto dei cosmetici. Anch’essa è una soluzione semplice, raffinata e soprattutto pratica per coniugare il gusto minimal all’esigenza di pragmatismo. A questa categoria appartengono anche specchi moderni con luce incorporata solo in alcune zone della superficie, ad esempio solo sui lati verticali.


Specchi moderni | Specchi per ingresso

Per forza di cose, gli specchi per ingresso devono anche essere i più semplici di tutti, perché assolvono a una funzione di tipo pratico. Generalmente sono gli specchi a cui riserviamo l’ultimo ritocco prima di uscire, quelli di fronte a cui sistemiamo la giacca o indossiamo il cappello. In alcuni casi, se il nostro appartamento non è molto grande, sono anche gli specchi in cui controlliamo gli abbinamenti del nostro outfit totale. Può anche essere che siano degli specchi inglobati nella cappottiera o nella scarpiera a muro. Insomma, gli specchi per ingresso sono, tra tutti, quelli meno innovativi a livello di forme e dimensioni.

Tuttavia, nulla ci vieta di divertirci con la zona circostante e con la cornice. Su Amazon, ad esempio, sono disponibili tantissimi modelli di set da ingresso comprensivi di specchio, appendiabiti e scarpiera. Realizzati in forme e dimensioni più disparate, in base allo spazio a disposizione di ognuno, di solito questi set possiedono uno specchio per ingresso che riflette almeno a mezzo busto. Generalmente, al suo fianco troviamo un mobiletto svuota-tasche, una scarpiera nascosta in un grazioso mobile basso e un appendiabiti a vista o con ante

Se invece ciò che desiderate è un pezzo singolo, cioè solo uno specchio per ingresso, non avrete problemi a trovarne di classici. La maggior parte di essi sono a figura intera oppure a mezzo busto, sia verticali che orizzontali. Le cornici di solito sono semplici e poco appariscenti, realizzate in legno o in ferro. Nulla vi vieta, però, di scegliere uno tra gli specchi moderni più stravaganti, pensati per essere inseriti in qualsiasi ambiente della casa.


Specchi moderni | Specchi di design

Per tutte le altre zone dell’appartamento, salvo esigenze particolari, abbiamo una più ampia libertà di azione nella scelta tra i tantissimi specchi moderni di design. Quest’anno si gioca molto sulle sovrapposizioni geometriche, ma anche sull’accostamento contrastivo di stili differenti. Infine, via libera anche agli specchi moderni dalle forme asimmetriche e irregolari: non solo quelli piccoli e a scopo decorativo, ma anche i più grandi a figura intera.

Specchi senza cornice

Come anticipato, le cornici sfarzose di un tempo lasciano il posto a bordi sottili o dalla superficie irregolare. In questo modo, il margine esterno dello specchio diventa la sua stessa cornice. Si tratta di una lavorazione che può abbracciare gli stili più disparati. Ci possono essere poche striature opache sui lati, in stile nordico o minimal, oppure rilievi più elaborati e floreali, in stile shabby chic, liberty, rustico. Molto carina anche la soluzione che smussa direttamente i bordi dello specchio, determinando un cambio di profondità, e quindi comunque un confine. In alcuni casi la cornice esiste ancora, ed è anche piuttosto floreale ed elaborata, ma è costituita anch’essa da specchio, sovrapposto al consueto rettangolo per contrapposizione di forme.


Specchi con cornice in legno

Una parentesi a parte va aperta anche per gli specchi con cornice in legno. Tra quelli più in voga in questo periodo ci sono sicuramente quelli minimalisti che si rifanno allo stile scandinavo. Sono degli specchi di forma classica, rettangolari o quadrati, e la loro cornice è sottile, lineare, quasi grezza. Le cornici di questi specchi moderni di solito vengono realizzate con un legno molto chiaro, come il legno di bambù, di pino o il legno massello. Per i più pregiati, invece, si utilizza il rovere. In questo modo si valorizzano tutte le striature naturali del materiale impiegato, e si enfatizza il design essenziale dell’arredamento nordico. Le cornici possono essere costituite da un unico blocco di legno rettangolare, oppure formate da più linee che si intersecano fuori dall’area dello specchio.

Al contrario, gli specchi moderni con cornice in legno più spessa o scura si rifanno soprattutto al design orientale ed etnico. Non è detto che questi complementi d’arredo non siano adatti anche ad un design moderno e minimale, visto che sono di grande impatto visivo e giocano tutto sui contrasti. Generalmente le cornici sono abbastanza larghe, volutamente massicce e realizzate con un legno scuro dalle venature rossastre (abete, teak, acacia). È probabile che possiedano dei motivi floreali e arabeggianti, o che puntino a risaltare le irregolarità proprie del materiale, lungo i lati come sulla superficie.


Specchi rotondi con cornice in ferro

Si tratta di un must degli ultimi tempi: eliminare gli sfarzi, tirar via le decorazioni, conservare solo l’essenziale. E cos’è l’essenziale se non una semplice struttura in ferro? Non immaginate uno specchio a figura intera con un bordo di ferro: sarebbe anonimo e piuttosto noioso. Pensate invece a degli specchi moderni rotondi o ovali con cornice in ferro, che si appendono al muro con una corda o con una catena. Tutta un’altra storia, vero? A seconda del colore della parete potete scegliere di giocare con colori differenti. Ad esempio, potete optare per un modello total black, dall’aria molto contemporanea, oppure di scegliere un modello laccato in oro con la corda in tinta. Infine, le pareti molto chiare vengono valorizzate anche da colori più accesi e meno convenzionali, come il bronzo o il bordeaux.


Specchi moderni irregolari

Meritano una menzione speciale anche gli specchi moderni irregolari, per la loro originalità. A primo acchito sembrerebbero dei complementi d’arredo a solo scopo ornamentale, ma non ci sorprende incontrarli anche in bagno o all’ingresso. Infatti, si tratta di specchi moderni di dimensioni variabili, che possono anche essere a figura intera (come quello esagonale o a goccia). La loro peculiarità è di occupare porzioni di spazio asimmetriche e irregolari. Infatti, ne esistono di squadrati, ovali e tondeggianti, alcuni con la catenina volutamente decentrata.

Si tratta di cerchi smussati, parzialmente imperfetti, oppure di vere e proprie colate liquide di specchi moderni. Sempre ascrivibili al genere nordico, poi, sono gli specchi rotondi e appendibili cui manca uno spicchio d’area, come fossero una luna a ¾. Il concept alla base è facilmente intuibile. In queste forme c’è una nuova idea di modernità, che rispetta i principi di raffinatezza ed armonia, ma ne scompone e ricompone le regole a suo piacimento. A sentirne parlare sembrerebbe piuttosto azzardato, ma la semplicità della struttura garantisce un risultato tutt’altro che pacchiano.

Se siete amanti di ordine e simmetria, potrebbero infastidirvi. Ma se possedete un irrefrenabile gusto per il contrasto, li adorerete soprattutto in un contesto ordinato, lineare e geometrico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *