tv in streaming

TV in streaming: Come accedere ai contenuti e alle serie TV in Italia

Guardare la TV in Streaming? Chi non ha una smart TV è tagliato fuori, a meno che non acquisti un box TV dedicato. Ecco come accedere ai contenuti on demand e la lista dei migliori box Android disponibili.

La TV in streaming è ormai una realtà anche in Italia. Con l’arrivo di Netflix, che sta andando leggermente meglio del previsto, anche le TV italiane si stanno adeguando al nuovo formato. Attualmente, l’offerta presente sul territorio nazionale vede aderire quasi totalmente le TV generaliste e Sky, col servizio streaming americano a rincorrere e qualche nuovo competitor sullo sfondo, in attesa di capire come si svilupperà la situazione. Andiamo a vedere tutte le opzioni in dettaglio.


Raiplay

Mamma RAI ha recentemente ripensato l’app con cui offre contenuti su tablet e cellulare. Se le versioni precedenti ponevano alcuni problemi di usabilità e scelta di programmi, il nuovo Raiplay costituisce un ottimo portale (con registrazione gratuita) per accedere ai contenuti on-demand di tutte le reti RAI. Potrete quindi rivedere serie TV, telegiornali e programmi di punta quando e dove vorrete. Presente anche una piccola lista di film, che speriamo di veder crescere nel tempo. Disponibile su iOS e Android o come sito web.

SkyGo

L’app di Sky ha settato da subito uno standard d’eccellenza per la tv in streaming, basti pensare che per molti costituisce l’unico vero accesso al proprio abbonamento. Ogni utente può gestire il proprio account, guardare in diretta i pacchetti del proprio abbonamento e accedere ad una serie di contenuti on-demand per rivedere eventi sportivi e film a piacimento. Disponibile gratuitamente per tutti gli utenti (piani d’abbonamento). iOS e Android.

Netflix

Dopo aver conquistato gli Stati Uniti, Netflix è sbarcato in Italia a ottobre 2015.  Da allora, la crescita è stata costante, anche se il mercato nazionale è un campo di gioco difficile, in virtù di una forte fidelizzazione verso la pay TV. Tantissimi i contenuti originali, serie TV in primis, ma ultimamente anche film di successo internazionale come Okja (presentato con grande attesa al festival di Cannes, anche se Netflix quest’anno non parteciperà) e War Machine, progetto che ha attirato una star sel calibro di Brad Pitt. Disponibile su iOS, Android, web e qualsiasi smart TV. Potete consultare i piani d’abbonamento a questo link.

Amazon Prime Video

Arrivato di recente in Italia, in realtà non si tratta di un vero servizio in abbonamento, ma di un’offerta disponibile per gli utenti Prime. Tante le serie TV doppiate, in particolare titoli in esclusiva come Mozart in The Jungle, The Grand Tour e la recente, acclamata, American Gods. La selezione di serie comprende una parte di titoli doppiati e un’altra da vedere solo in lingua originale, mentre per i film si alternano una buona dose di classici con proposte più contemporanee. Da pochissimo è arrivata anche la Fire TV Stick Basic Edition, dispositivo che permette di collegare la propria TV all’ecosistema Amazon. Il dispositivo è di tutto rispetto (processore quad core, 1 GB di RAM e 8 GB di archiviazione non espandibili) e si basa su Android, ma non è compatibile con 4K e HDR. Iscrivetevi per usarlo gratis per 30 giorni (se siete già abbonati Prime potrete vedere film e serie illimitatamente). PS: si possono utilizzare fino a 3 dispositivi contemporaneamente!

Rakuten TV

Da noi è sbarcata un po’ in sordina, ma Rakuten promette di dare battaglia in un settore, quello delle tv in streaming, dove è già ben piazzata a livello spagnolo. Da quest’anno potrete infatti ammirarne il logo sulle divise del Barcellona. Marketing a parte, l’offerta attuale prevede una selezione di contenuti pay-on-demand. L’utente acquista un determinato film e lo paga al momento. Potrà quindi scaricarlo e accedere alla propria libreria di titoli in qualsiasi momento. E sono in arrivo anche le serie TV, con Westworld a fare da aprifila.

Chili 

Non un vero servizio di streaming, Chili è in realtà uno dei pionieri del cinema pay-on-demand in Italia. Con un catalogo di 30.000 film e serie TV, l’offerta è decisamente ampia e consta anche di prime visioni e anteprime. L’utente acquista ciò che vede e può accedere ai contenuti posseduti in qualsiasi momento. Non nutritissima ma notevole la selezione di serie televisive, che comprende alcuni classici HBO come Game of Thrones e i Soprano.

Infinity

Infinity è un servizio di streaming vero e proprio, in quanto offre la visione di tutti i contenuti disponibili a sole 5.99 euro al mese con un mese di prova gratuito. Il catalogo è solido e piuttosto variegato, anche se a livello di contenuti non offre particolari novità rispetto alle scelte più aggressive della concorrenza. Molto comoda invece l’app, che copre tablet e cellulari, ma anche console di gioco come PS4 e Xbox One.

TIM Vision

Prezzo accessibile (4.99/mese) e offerta ampia sono i cavalli di battaglia di Tim Vision (qui i piani d’abbonamento). La TV in streaming di Telecom viene offerta a prezzo scontato per gli abbonati, ma in realtà può essere sottoscritta da tutti. Molto variegata la selezione, fra film, serie TV e contenuti per bambini. Molto interessante anche il decoder, che offre anche il digitale terrestre ed l’accesso al sistema operativo Android.

NowTV

L’offerta streaming di Sky è venduta tramite TV box col nome di NowTV. Si tratta di un box Roku riadattato per poter trasmettere i contenuti Sky. Molto funzionale se non avete voglia di avere a che fare con la burocrazia Sky. I contenuti NowTV sono immediatamente sottoscrivibili da web e viceversa, per cui non dovrete mandare alcuna lettera di disdetta o avere a che fare col servizio clienti. Presenti anche altre app come Spotify e TuneIn, anche se per adesso l’offerta è davvero misera. Il difetto? Le tariffe sono leggermente più alte rispetto all’offerta canonica, ma del resto la libertà non ha prezzo. L’offerta è suddivisa in pacchetti e non ha alcun legame diretto con l’abbonamento Sky, per cui non sarà necessario il decoder.

Apple TV

Se non avete una smart TV, potete acquistare una Apple TV di quarta generazione per catapultarvi istantaneamente nell’universo streaming. Detto che entro poche settimane dovrebbe debuttare la versione 5.0 dotata di supporto 4K e processore potenziato, l’unica debolezza del box realizzato a Cupertino è la scarsa offerta di contenuti. Le app infatti scarseggiano un po’, anche se qualche mese fa è stata annunciata Amazon Video. Consigliata se vi basta vedere Netflix o se avete un NAS da cui volete vedere film e serie TV.

tv in streaming
Google Chromecast

Chromecast

Chromecast è, senza dubbio, il modo più conveniente per collegare la vostra televisione all’universo Google. Non è un vero e proprio box, infatti, quanto un dispositivo che permette di collegare la TV in streaming Wi-Fi tramite il vostro computer. Avrete quindi bisogno di trasmettere contenuti dal vostro computer, che verranno riprodotti su qualsiasi TV collegata. Tre i modelli disponibili al momento. Il modello base consente di effettuare streaming in FullHD a 1080p, la versione Ultra permette di riprodurre video in 4K HDR e, infine, la versione Audio può essere connessa a qualsiasi stereo per renderlo wireless. 

Box Android: la via economica per accedere alla TV in streaming

Con Netflix ormai avviato a diventare una realtà di peso nel panorama dei canali televisivi e realtà in crescita come Amazon, Rakuten e Chili TV, l’offerta si sta differenziando, soprattutto per quel che riguarda le serie TV. Un mondo da cui sono tagliati fuori coloro che al momento non hanno cambiato la propria televisione con un modello smart. La soluzione, però, è a basso prezzo: basta acquistare uno dei tanti box TV che, connettendosi tramite l’ingresso HDMI, garantiscono l’accesso ai vari store dove possono essere scaricate e installate le app necessarie per entrare nel mondo dello streaming. Ecco una lista dei migliori box Android, ovvero basati su varie versioni del popolare sistema operativo creato da Google. Grazie ad un box di questo tipo, potrete scaricare le maggiori app dedicate ai canali streaming e social e moltissimi giochi

Atlantis Land SMARTIX

Smartix è un box TV che vi consentirà di riprodurre contenuti TV in streaming sulla vostra televisione. Grazie al sistema operativo Android, avrete la possibilità di guardare film e riprodurli dai vostri supporti (anche in UltraHD e 4K), ascoltare musica e conversare con le vostre videochat preferite. In poche parole, sarà il vostro punto d’accesso televisivo al vasto mondo Android e alle migliaia di app disponibili sul Google Play Store.

Bqeel RK Max

RK Max è dotato di sistema operativo Android 6.0, personalizzato per offrire una migliore compatibilità con video e applicazioni. Alimentato da un processore quad-core cortex A7 che gira a 2gHz e coadiuvato da una RAM di 2GB, questo box permette funzionalità di riproduzione in HD, ad esempio tramite i codec h.264 e h.265, con output che può arrivare dino a 4K. 16 GB sono disponibili per l’archiviazione, mentre le connessioni disponibili (oltre all’ovvia Gigabit Ethernet) sono bluetooth e Wi-fi. Un box Android completo al prezzo di Non disponibile.

Bqeel M9C Max

M9C Max è molto simile al predecessore e sempre prodotto da Bqeel, con l’aggiunta di una tastiera wireless che permette di sfruttare il box anche per comunicare e navigare in rete. Per il resto, questo box TV è equipaggiato con un processore CPU Quad core, ARM Cortex-A53 ed una GPU penta-core Mali-450 con frequenza fino a 750MHz+(DVFS), una scheda video che permette di avere rapida velocità di esecuzione ed un’ottima capacità di elaborazione delle immagini. Sistema operativo Android Marshmallow 6.0, decodifica video H.265 e Wi-Fi 2.4gHz. Occhio quindi, se pensate di guardare formati troppo pesanti.

Xiaomi Mi Box 3s 4K

Uno dei migliori box TV Android, Xiaomi Mi Box 3S vi permetterà di accedere a qualsiasi tipo di canale TV in streaming, dai vari servizi al chiacchierato Kodi, che per molti è la ragione primaria per cui procurarsi un dispositivo del genere. Disponibile addirittura di un comando vocale, gli utenti sembrano molto soddisfatti a giudicare dalle recensioni online. I giudizi sembrano infatti concordare: si tratta di un box TV completo, dal design accattivante e dalla grande versatilità in quanto a servizi offerti e app store. L’unica macchia, sembra essere una risposta ai comandi non proprio rapidissima, ma niente che non possa essere migliorato via aggiornamento.

Kingbox K1

Un box TV ben costruito, dotato di telecomando e tastiera, nonché un look più curato e minimalista rispetto ai suoi concorrenti. La qualità costruttiva dona infatti una sensazione di robustezza non indifferente. Configurazione molto semplice e interfaccia particolarmente pulita (non sempre garantito, quando si acquista un box Android sviluppato da terze parti). Ottima la tastiera, piccola ma decisamente usabile, per un prodotto che non punta tanto sulle specifiche (1GB di RAM e 8GB di archiviazione possono sembrare pochi, ma fanno il loro dovere), quanto sulla presentazione generale. In rapporto qualità/prezzo è il nostro campione. Prezzo: Non disponibile. Disponibile anche in versione Plus con Android 7.1 Nougat e 2GB di RAM a Non disponibile

2 thoughts on “TV in streaming: Come accedere ai contenuti e alle serie TV in Italia”

  1. Cosa mi consigliate fra Apple tv e Chroimecast? Ho un iphone e mi chiedevo se vale la pena spendere tutti quei soldi per l’Apple tv…

    1. Ciao Simone,

      Apple TV e Chromecast sono due mondi abbastanza diversi. La TV della mela è un vero e proprio box per contenuti: se sei nell’ecosistema Apple e hai intenzione di rimanerci è sicuramente la soluzione ideale. Ci sono alcune app molto curate per vedere film, ad esempio, ma in generale favorisce i servizi Apple (Music, iTunes, noleggio film etc). Se usi già questi servizi e non puoi farne ha meno, l’acquisto ha un senso. Chromecast è un dispositivo che crea un ponte streaming fra la tua TV e un dispositivo (PC, smartphone, tablet), quindi trasferirai i contenuti sulla tua TV da lì. Funziona in modo diverso (dipende dal browser Chrome) e se vuoi il 4K devi ricorrere al Chromecast Ultra che costa comunque 79 euro. Dipende in primis dalle tue esigenze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *