Come scegliere un tablet: I Migliori tra Samsung, Huawei e iPad Apple

Come scegliere un tablet: I Migliori tra Samsung, Huawei e iPad Apple

Come scegliere un tablet? Ve lo spieghiamo noi! I migliori modelli sono targati Samsung, Huawei e Apple. Ecco la guida

Un bel dilemma quello che affligge milioni di utenti al mondo: come scegliere un tablet? Centinaia di modelli fra cui scegliere, ognuno con caratteristiche ben precise e features personali moltissime volte. Cerchiamo di rispondere ad una domanda con questa semplice guida.

Quali sono le caratteristiche fondamentali di un tablet?

Un tablet è stata, almeno negli scorsi anni, l’alternativa big size agli smartphone. Almeno fino all’introduzione dei phablet, ovvero di quei devices che avevano schermi al di sopra della media comune, a partire già dal primo Note di Samsung. Come scegliere un tablet può risultare davvero una ardua impresa, specialmente se si è neofiti della materia, ma cerchiamo di dare alcune informazioni basilari per sapere come muoversi al meglio in un universo tanto vasto. I migliori tablet in circolazione spesso rapportano il loro successo ad una componente fondamentale: lo schermo. Spesso infatti è proprio il pannello a fare da disclaimer quando lo si deve scegliere, barcamenandosi fra i più moderni display Retina, oppure i classici IPS o OLED nel caso di alcuni modelli. Le dimensioni, anche queste ultime contano quando si decide quale tablet comprare. Altro dato basilare quando si parla dei migliori tablet, è l’estetica. Si dice che anche l’occhio vuole la sua parte, ed essendo oggetti di design, è ovvio che nel corso del tempo le aziende abbiano investito sempre più sul “bello”, fino ad arrivare a livelli clamorosi come vedremo.

I migliori tablet in circolazione:

Huawei Mediapad T5 Tablet: nero, liscio e possente

189-199 euro

Huawei Mediapad M5 Lite: un capolavoro di ingegneria

234-249 euro

Samsung Galaxy Tab A: giriamo prospettiva

211-249 euro

Apple iPad Pro: il tablet riparte da qui

1118 euro

Apple iPad: un passo indietro ma non così tanto

335 euro

Nuovo tablet Fire HD 8: legami indissolubili

99 euro

Come scegliere un tablet in base all’anno, una discriminante fondamentale

Ormai siamo nel periodo della storia in cui tutti gli oggetti di tecnologia soffrono di una cosa sola: obsolescenza rapida. Spesso capita infatti che molti tablet siano già old style dopo un anno o due, ed è per questo che quando si scelgono i migliori tablet Samsung piuttosto che i migliori tablet Apple et similia, considerare l’anno di uscita diviene una componente essenziale. Soprattutto se pensiamo che negli anni sono divenute sempre meno le aziende che investono in touch and feel, tant’è che ormai la battaglia si riduce ai quattro brand che abbiamo citato nel titolo. L’anno di uscita influenza molte cose, dalle prestazioni alle skills aggiuntive come vedremo.

Le prestazioni, come riconoscere al volo i migliori tablet

Spesso i tablet economici hanno skills limitate, processori di basso profilo, e un basso rapporto fra RAM e ROM. Questo significa che avremo pochi GB per la memoria flash accoppiati a una memoria ROM capiente, il che potrebbe invogliare all’acquisto, ma in realtà è poco conveniente. Le prestazioni spesso si riconoscono da due fattori fondamentali: processore e RAM. La memoria ad accesso casuale deve essere abbastanza capiente, non al di sotto dei 3 GB che ormai per le app in circolazione ed il loro peso nella memoria, diviene il taglio essenziale, soprattutto nei tablet. Il processore invece dovrebbe avere una frequenza di clock abbastanza elevata (1,6 GHz o più) dato che parliamo di una macchina che svolge le medesime funzioni di uno smartphone. Infine la memoria interna (dedicata all’archiviazione): ci vuole il giusto compromesso. Magari una memoria ROM interna limitata, ma accoppiata ad una espandibile, potrebbe essere una direzione di scelta corretta e che ne limita i costi.

Scegliere i tablet: due fattori inusuali, peso e connettività

Molti non ci pensano, ma anche la connettività di un tablet è fondamentale. Come scegliere un tablet in base a questo? Semplice, dipende dalle esigenze. Se abbiamo la necessità di una macchina portatile da poter usare ovunque, l’LTE per inserire una SIM dedicata è obbligatoria. Per un utilizzo casalingo invece va bene anche il classico WiFi. Tutto ciò fa levitare o abbassare i prezzi, e direziona le scelte. Per quanto riguarda il peso invece, dipende anche qui dall’utente finale: un tablet pesante da trasportare può andare bene per chi viaggia poco, mentre uno più leggero è facilmente acquistabile da un lavoratore o ancor meglio da un grafico che vorrebbe utilizzarlo per completare alcuni lavori. Il peso influenza l’utilizzo quotidiano, quindi date un’occhiata ai grammi prima di comprare un modello di tablet.

Huawei Mediapad T5 Tablet: nero, liscio e possente

Un tablet entry level? Optate per questo. 10,5 pollici di diagonale per un peso totale di circa 470 grammi, adattissimo quindi a chi vuole farne un utilizzo domestico, soprattutto per iniziare. Lo schermo oltre ad essere grande è anche abbastanza ampio e ha una risoluzione in Full HD con ben 221 PPI di densità dei pixel. Ciò rende le immagini fluide e molto belle da vedere. Ad alimentare questo tablet Huawei è un possente processore octa core da 2,36 GHz di frequenza massima, accoppiati a 3 GB di RAM, quindi una fluidità abbastanza buona. Ha 32GB di memoria interna, espandibili fino a 256GB grazie allo slot SD dedicato. Sorpresa – considerando la fascia di prezzo – è la presenza sia della connettività WiFi a doppia banda, sia lo slot LTE per l’inserimento della SIM. Corpo unibody totalmente realizzato in metallo, e cristallo protetto da tecnologia Gorilla Glass di ultima generazione. Impianto stereo Dolby Sorround a quattro speaker frontali e laterali, che disperdono il suono in modo uniforme e mai schiacciato. Un tablet pensato per le famiglie e per l’utilizzo quotidiano, per guardare le nostre serie preferite, oppure per la televisione, in più l’OS basato su Android 8.0 accoppiato alla EMUI 8.0, penultima release di Huawei, rendono questo T5 un vero best buy per tutti coloro che vogliono un tablet con cui iniziare.

Huawei Mediapad M5 Lite: un capolavoro di ingegneria

Possibile best buy di questa lista, considerando il rapporto qualità/prezzo, è la versione Lite di un tablet che ha sancito il confine fra passato e presente dei Huawei. Non appena si leggono le caratteristiche rapportate al prezzo, si sgranano gli occhi. Un display bellissimo da 10 pollici Full HD per colori vivi e vivaci, tecnologia IPS per renderli ancor più vivi e reali, senza saturazioni. Processore octa core da 2,4 GHz con un clock relativamente alto considerando la fascia di prezzo, accoppiati sempre a 3GB di RAM ed a 32GB di memoria interna, non è presente slot per la micro SD ma ha la connettività LTE. Questo tablet Huawei infatti è disponibilesia in connettività WiFi a doppia banda, sia la LTE, il che lo rende interessanteper le famiglie e per chi ne vuole fare un utilizzo diverso. Huawei ha realizzato i 4 speaker di questo tablet con Harman/Karmon, una delle aziende più rinomate negli impianti audio, e si sente molto bene, considerando l’audio avvolgente di quest’ultimo. Batteria da 7500 mAh con quick charge per ricaricarsi in sole 3 ore. Corpo in metallo e design minimale come Huawei ci ha abituato, con bordi curvi e morbidi uniti al solido corpo posteriore. Per gli appassionati di grafica, questo tablet supporta la M-Pen di Huawei, la rivoluzionaria penna touch con 200 punti di pressione per utilizzare i programmi di grafica al meglio delle loro possibilità.

Samsung Galaxy Tab A: giriamo prospettiva

Un tablet che si usa in verticale piuttosto che in orizzontale è un pallino di Samsung fin dai primi Tab 1 e Tab 2 usciti ormai qualche anno fa. Questo nuovo tablet della serie A presenta uno schermo da 10,5 pollici Full HD, fotocamera posteriore da 8MP ed anteriore da 5MP per scatti abbastanza buoni, anche se non ai livelli degli smartphone prodotti dalla medesima azienda. Una specifica importante per i lavoratori o i viaggiatori? La presenza dell’LTE dedicato, ad altissima velocità e che supporta tranquillamente il 4G. Presente anche il WiFi a doppia banda ed il riconoscimento biometrico del volto per lo sblocco, preso dai recenti telefoni prodotti da Samsung.

Processore da 1,8 GHz con 3GB di RAM e 32GB di memoria interna, espandibili fino a 400 grazie allo slot SD dedicato. Processore forse non all’altezza dei precedenti, ma il nuovo OS di Samsung basato su Android Oreo promette faville fin dal primo utilizzo, decisamente più snello e fluido dei precedenti modelli e versioni. Cala anche la batteria che arriva a 7300 mAh, capiente ma leggermente meno del precedente. Abbiamo anche qui un sistema Dolby sviluppato con Atmos, altra azienda leader nella produzione di sistemi audio, ed anche una rinnovata modalità bambino. Questa permette ai genitori di lasciar utilizzare il tablet al proprio figlio sicuri che quest’ultimo apporrà i filtri più consoni alle esigenze degli utenti più piccoli, rendendo l’utilizzo sicuro e divertente. Un tablet pensato sia per le famiglie ma anche per i professionisti, grazie proprio al suo utilizzo verticale che lo rendono simile a un enorme phablet da usare in treno o aereo per organizzare il proprio lavoro.

Apple iPad Pro: il tablet riparte da qui

Se vi è un’azienda che sa come scegliere i migliori tablet, anzi, come farli scegliere, è proprio Apple. All’azienda di Cupertino infatti si deve quasi il concetto stesso di questa macchina, ed il suo nuovo iPad Pro si vede già da lontano. Un display edge to edge con la rivoluzionaria tecnologia Liquid Retina, che spinge al massimo i colori, unito ad una tecnologia che viene chiamata ProMotion, che rende le immagini ancor più dinamiche ed i colori brillanti. Lo schermo è quasi senza bordi, le rastremature si fanno eleganti per tutta la superfice del tablet Apple, anche nel corpo posteriore in alluminio spazzolato, fatta eccezione per la “tacca” della fotocamera che spezza questa monotonia di forme. Importato da iPhone X abbiamo anche lo sblocco con riconoscimento del volto, divenuto ormai un marchio di fabbrica per Apple ed i migliori tablet Apple, presente dunque anche il notch sulla parte anteriore.

Processore A12X Bionic con tecnologia Neural Engine. Come accade per i televisori ThinQ ad esempio, Apple ha dotato il suo processore di una rete nanotecnologica neurale, in grado di svolgere cinquemila operazioni al secondo, rendendolo forse il tablet più potente in circolazione. Completamente compatibile con Apple Pen, essa si può ricaricare direttamente dal tablet tramite attacco magnetico, ed i suoi punti di pressione rendono l’utilizzo dei programmi intuitivo e dinamico. Un tablet pensato per gli artisti, gli anticonformisti ed i pensatori, esattamente quello che Apple cerca da sempre con i suoi prodotti. Il nuovo iPad Pro è disponibile anche in un taglio di schermo maggiore, da 12,9 pollici. Medesime le tecnologie all’interno, cambia solamente il taglio della memoria e l’assenza dell’LTE.

iPad Pro 12,9" (Wi-Fi, 64GB) - Argento (Ultimo Modello)
Prezzo di listino: EUR 1.119,00
Prezzo: EUR 1.109,28
Risparmi: EUR 9,72
Price Disclaimer

Apple iPad: un passo indietro ma non così tanto

Come scegliere i migliori tablet se si ha il desiderio di osare risparmiando anche qualcosina? Comprando la versione 2018 del classico iPad. Processore A10 con 3 miliardi di transistors all’interno che alimentano questa piccola macchina da guerra grigio siderale, in grado di soddisfare le esigenze sia degli utenti base che dei Pro. Il processore quad core permette ad esempio di utilizzare programmi di rendering 3D, montare video in 4K ed utilizzare tutte le skills presenti nell’enorme Apple Store in tutta tranquillità. Apple ha prestato grande attenzione al multitasking sul suo nuovo iPad, ed è per questo che la macchina di Apple può tenere aperte decine di app contemporaneamente, il tutto senza rallentare di un secondo. Implementata anche la tecnologia AR per la realtà aumentata, un nuovo modo di vedere il mondo presente ormai su tutti i migliori tablet Apple. Fotocamera da 8MP per video in 1080p e foto in HD davvero sgargianti, così come la totale compatibilità con Apple Pencil, ideale ed essenziale per alcuni programmi.

Doppia connettività presente, WiFi a due bande ed LTE con 4G incorporato, il tutto inserito in uno spazio di soli 7 mm ed un peso totale che non arriva neanche a 500 grammi, davvero incredibile. Un tablet pensato si per i professionisti, ma per quei professionisti che magari si avvicinano ora a questo mondo, mentre è uno strumento unico e facile da utilizzare per le famiglie, diventerà essenziale nel tempo.

iPad (Wi-Fi, 32GB) - Grigio siderale (Ultimo Modello)
Prezzo di listino: EUR 359,00
Prezzo: EUR 319,00
Risparmi: EUR 40,00
Price Disclaimer

Nuovo tablet Fire HD 8: legami indissolubili

Legato molto alle app che hanno reso famoso Amazon, ma anche alcune features collegate, questo Tablet Fire prodotto proprio da Amazon potrebbe essere un acquisto interessante soprattutto per neofiti e famiglie. Batteria dalla durata di 10 ore complessive, non male se pensiamo ad un tablet economico, mentre il processore da 1,3 GHz ed una memoria da 1,5 GB, non così capiente ma adatta allo scopo, anche se con i dovuti limiti. Due tagli disponibili per la memoria interna, 16 o 32GB, entrambe espandibili fino a 400 GB con la slot SD dedicata. Un tablet pensato sia per l’utilizzo quotidiano, ma soprattutto per godersi le app dedicate di Amazon, come Prime Video, Amazon Music Unlimited e Prime Reading. Con un abbonamento già stipulato, è possibile anche vedere film e contenuti Netflix senza costi aggiuntivi. Schermo da 8 pollici con risoluzione HD e tecnologia IPS. Non è certamente un tablet pensato per i professionisti, e neanche per gli hardcore users, piuttosto è una macchina progettata da Amazon per l’utente medio, ed ovviamente le famiglie. Le features con le app dedicate sono infinite, e la facilità di utilizzo è davvero alla portata di tutti quanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *