Migliori smartphone con fotocamera pop up: la nostra classifica

Migliori smartphone con fotocamera pop up: la nostra classifica

Smartphone senza notch, il full screen come unica religione. Tra Xiaomi, Huawei e OnePlus, il trend è quello delle fotocamere pop up. Qual è la migliore?

Ormai è diventato un vero e proprio trend per le aziende che producono smartphone. Prima c’era il notch, adesso c’è il pop up, andiamo a stilare insieme la nostra classifica dei migliori smartphone con questa tecnologia.

Una “ciambella” senza buco

Si può dire che il 2017 – ma anche buona parte del 2018 – sono stati ampiamente dominati dagli smartphone con il notch. Fin dalle loro prime releases, avvenute ad esempio con iPhone X se vogliamo citare uno dei prodotti più blasonati, le aziende hanno seguito ampiamente il mercato iniziando ad inserire i fori o le rientranze un po’ in tutti i loro modelli. Che fosse Oppo o Xiaomi, prima o poi ci sono passati tutti, e la ragione è molto semplice. Siamo arrivati ad un punto del progresso tecnologico in cui la parola d’ordine è divenuta una sola, display full screen. Ormai gli utenti non si accontentano solo degli schermi molto grandi, ma evitano qualsiasi forma di incorniciatura. Antiestetica, fine. Ormai la tendenza è quella di produrre display senza alcuna cornice, spingendosi fino ai limiti massimi del full screen. Ovviamente questo comporta la scelta di dover comunque in qualche modo nascondere fotocamera anteriore e sensore di prossimità ad esempio, da qui l’invenzione del notch.

Altri articoli sugli smartphone con fotocamera pop up

Come siamo passati alle fotocamere pop up?

Il passo è stato breve, e si può dire che la pioniera in questo senso non è stata una azienda enorme, ma quella che possiamo considerare una startup. Parliamo di Vivo, che neanche un anno fa ha voluto annunciare al mondo il suo nuovo telefono, chiamato Vivo NEX. Questo smartphone aveva ed ha ancora caratteristiche da top di gamma, ma quello che stupì la folla alla sua presentazione, fu la soluzione innovativa per la fotocamera frontale, che venne nascosta all’interno del telefono tramite un meccanismo di sollevamento automatico al momento del bisogno. Questo permetteva non solo di utilizzare fotocamere più potenti di quelle che si trovano in commercio, ma di realizzare display con cornici praticamente inesistenti. Da quel momento moltissime aziende seguirono il trend lanciato da Vivo, fino ad arrivare al punto odierno in cui ormai sono all’ordine del giorno. Così nascono gli smartphone con fotocamera pop up. Del resto il mondo della tecnologia, e lo abbiamo ripetuto in maniera incessante, corre più velocemente di qualsiasi altra cosa, quindi è normale trovarsi rivoluzioni repentine in pochissimo tempo.

Quali tipologie di smartphone con fotocamera pop up esistono?

Anche in questo caso le aziende si sono superate nello scovare soluzioni sempre più complesse per i loro telefoni. E possiamo star certi che diverranno ancora più spettacolari in futuro. Abbiamo il classico pop up rettangolare come quello di Vivo NEX, ma anche soluzioni estreme come la bellissima fotocamera a pinna di squalo di Oppo Reno, oppure la rotante pop up di altri dispositivi. Diciamo che il disclaimer che governa queste scelte risiede sempre nella filosofia aziendale. Alcune fotocamere pop up sono rotanti, per sfruttare il medesimo obbiettivo sia di fronte che come fotocamera principale, mentre altre sono state dotate di LED circolari per aumentare la capacità di scatto anche in situazioni estreme. Insomma, abbiamo uno smartphone con fotocamera pop up per tutti i gusti. E qui che spunta la nostra classifica personale, di tutti quei telefoni che nel corso del tempo hanno adottato questa soluzione. I migliori smartphone con fotocamera pop up? Eccoli qua!

5° classificato – ASUS Zenfone 6: non pop up ma c’è del genio

Probabilmente molti non saranno d’accordo con la scelta di inserire Asus Zenfone 6 (qui la recensione) nella nostra classifica, eppure la soluzione adottata dall’azienda ha dell’incredibile. Partiamo col dire che questo è un telefono top di gamma a tutti gli effetti, Asus ha imparato da alcuni errori del passato soprattutto in materia di batteria e durabilità generale del telefono, e li ha sfruttati per creare questo suo ultimo modello. Il telefono è disponibile in vari tagli di memoria, abbiamo il classico taglio da 64GB totali, ideale per chi è alla ricerca di un telefono ottimo per iniziare, oppure aggiungendo soli 100 euro ai 499 della versione base, possiamo portarci a casa la versione da 256GB. La prima version citata ha 6GB di RAM, mentre la seconda ne ha ben 8, entrambe sono spinte da un processore Snapdragon 855 di ultima generazione, che come abbiamo affermato nella scheda allegata, da ovviamente il meglio di sé nella versione più potente.

Per quanto riguarda il senso estetico generale, Asus ha mantenuto il suo stile curvo e sinuoso dei vecchi modelli, ma la soluzione della fotocamera pop up è davvero incredibile. Invece di dotare il telefono di un triplo obbiettivo o di un quadruplo come accade in altri modelli, Asus ha tagliato corto dotando Zenfone 6 di una flip camera. Cosa significa? Significa che Asus Zenfone 6 è uno dei pochi telefoni al mondo in grado di utilizzare la medesima ottica sia davanti che dietro, grazie al movimento rotatorio a 180° che la flip camera è in grado di fare. Non è propriamente considerabile una pop up camera dato che il movimento è diverso, ma per la sagacia trovata Asus merita 10 e lode. Parliamo comunque di un obbiettivo notevole, che accoppia un principale da 48MP con un secondario da 13MP, entrambe con stabilizzazione digitale dell’immagine. SI tratta di un discreto obbiettivo considerando la fascia di prezzo a cui si rivolge, e quel flip incredibile gli da quel tocco in più.

4° classificato – Xiaomi MI9T: ultimo arrivato ma è già una piccola leggenda

Questo modello è uscito veramente da pochissimo tempo, tant’è che spesso non è disponibile su Amazon al momento, ma tornerà molto presto. Presentato in un enorme evento Xiaomi non molti mesi fa, si tratta della versione accelerata e migliorata del già grande MI9. Quando abbiamo effettuato la nostra analisi di questo telefono, abbiamo sottolineato quanto questo sia uno dei migliori smartphone con fotocamera pop up con il rapporto qualità prezzo, considerando che ad una cifra davvero concorrenziale vi viene offerto qualcosa che è a tutti gli effetti un top di gamma assoluto. La versione MI9T si apre con uno Snapdragon 730 di media fascia, anche se i materali e la cura con cui è stato assemblato questo telefono sono assolutamente da top di gamma.

Non si capisce bene inizialmente se questo telefono, che in Cina era uscito come famiglia Redmi, sia effettivamente una versione migliorata del MI9 classico, ma in realtà lo è a tutti gli effetti. Il taglio di memoria disponibile è da 64 o 128GB non espandibili, mentre la RAM è da 6GB, comunque abbastanza capiente per supportare le app moderne. Ovviamente non ci soffermeremo molto di più sulla scheda tecnica, ma invece dedicheremo il prossimo paragrafo alla fotocamera pop up.

La fotocamera principale di Xiaomi MI9T è dotata di un doppio obbiettivo posteriore, mentre la fotocamera frontale (pop up, appunto) da 20MP è stata trasformata in un obbiettivo a scomparsa, a cui peraltro Xiaomi ha anche allegato uno stiloso LED di notifica rettangolare che riprende in parte il profilo del telefono stesso. La fotocamera è stata testata per svariati utilizzi, mentre le foto vengono bene anche in condizioni di scarsa luce, anche se si sente la mancanza di una stabilizzazione ottica che riesca a catturare momenti migliori. Parliamo di un telefono che viene venduto alla cifra di un medio gamma ma con un cuore d’acciaio, e le ottimizzazioni sulla fotocamera proposte da Xiaomi sono fra le migliori sul mercato.

3° classificato – OnePLus 7 Pro: il flagship che teme pochissimi confronti

Quando la ormai non più startup cinese annuncia un nuovo telefono, il mondo della tecnologia entra in fermento. E’ il OnePlus 7 e 7 Pro, di cui vi abbiamo già proposto la nostra recensione. Questo perché OnePlus ha saputo sempre stupire i propri clienti e non solo con telefoni che riuscissero ad essere versatili ed ottimi in ogni situazione. Siamo arrivati al settimo modello della serie, e se la sua versione più economica e classica era un po’ anonima, la versione Pro ha tutte le carte in regola per spaccare il mercato. Parliamo di un telefono con un processore Snapdragon 855 di ultima generazione, che però qui viene sfruttato fino all’ultima stilla di GHz disponibili. Questo perché l’azienda ha come obbiettivo quello di realizzare telefoni flagship sotto tutti gli aspetti, e fra i migliori telefoni con fotocamera pop up, il OnePlus 7 pro non poteva mancare. Peraltro ottimo il prezzo Amazon.

6 o 8GB di RAM a seconda della versione scelta, e fino a 256GB di memoria interna, che vengono brillantemente gestiti dal software integrato. Sul comparto fotografico invece OnePlus ha fatto passi da gigante. Qui abbiamo un triplo obbiettivo posteriore da 48, 8 e 16MP tutti e tre stabilizzati otticamente. Per far risaltare il bellissimo display frontale da 6 pollici OnePLus 7 Pro ha una fotocamera pop up da 2 pollici che nasconde anche un sensore di prossimità all’interno della capsula. Il meccanismo di uscita ed entrata è fra quelli più solidi visti fino ad ora. L’azienda lo ha testato per migliaia di utilizzi consecutivi, ed il carrello è fra i più silenziosi che si possono trovare. Nonostante le dimensioni è anche una discreta fotocamera, che non si paragona forse a quelle posteriori ma che comunque svolge egregiamente il suo lavoro. Che dire: tra i migliori smartphone con fotocamera pop up: terzo posto meritatissimo.

2° classificato – Huawei P Smart Z, piccolo prezzo ma grande cuore

Forse l’ennesimo smartphone Huawei non ci stava, dato che l’azienda ne sta presentando a rotta di collo senza alcuna sosta, ma Smart Z meritava sicuramente attenzione. Nonché il secondo posto della nostra classifica sui migliori smartphone con fotocamera pop up. Perché direte voi? Perché rispetto agli altri ha un punto a suo favore che lo rende unico fra gli smartphone con fotocamera pop up: il prezzo. Spesso questi meccanismi a scomparsa sono propri dei top di gamma, ma per chi volesse a tutti i costi averne uno e stupire così i suoi amici, questa può essere una valida alternativa. Dal punto di vista hardware è cambiato poco rispetto al P Smart classico, conserva sempre il suo processore Kirin 710 di ultima generazione, accoppiato a 4GB di RAM e 64GB di memoria interna espandibili tramite micro SD. Questo telefono viene proposto al prezzo di 279 euro, ma che sappiamo bene potrebbe calare drasticamente grazie alle offerte proposte da Amazon. Come abbiamo detto P Smart Z si merita il secondo posto perché offre una tecnologia di ultima generazione ad un prezzo accessibile a tutti, con gli eventuali e comprensibili limiti del caso. Niente di paragonabile a ciò che possono fare i top di gamma veri. Però Ameno: a meno di 300 euro best buy subito.

1° Classificato – Oppo Reno 10x, il campione assoluto

Non salite sul ring con questo tizio se non avete i guantoni ben affilati, perché nel campo degli smartphone con fotocamera pop up non esiste al momento un concorrente che possa batterlo. Già dai primi render che apparvero ormai un anno fa si capì che Oppo Reno sarebbe stato esteticamente perfetto, seguendo la linea lasciata da FIndX. Il pubblico è rimasto a bocca aperta quando ha visto quella bellissima fotocamera a pinna, che mai si era vista su un telefono. Il sensore di Oppo Reno nasconde un obbiettivo da 16MP con stabilizzazione digitale, che ovviamente non può competere con il comparto posteriore dove trova spazio anche l’enorme zoom 10x che tutti hanno amato al primo scatto, ma sviluppa comunque delle ottime foto. La capsula pop up a pinna nasconde anche il sensore di prossimità e quello per lo sblocco con il volto, tutto quanto con un carrello meccanico che si solleva in pochissimo tempo, ed è assolutamente silenzioso. Parliamo di un telefono che viene proposto a 800 euro di costo (si trova a meno della metà su Amazon), ma che non può non lasciarti a bocca aperta per la sua bellezza estetica e per la perfezione delle sue linee. Oppo ha svolto un lavoro egregio su tutti i fronti, e la scelta di dotare il telefono di una capsula a scomparsa così particolare fa capire quale possa essere lo spirito di una azienda come questa: stupire senza alcuna remora. Dato che sono sul nostro podio, direi che ci sono riusciti. Il miglior smartphone con fotocamera pop di sempre.

2 thoughts on “Migliori smartphone con fotocamera pop up: la nostra classifica”

    1. Probabilmente sì, ma guarda che dipende molto dai rivenditori 😉
      In italia, su Oppo, sono in tanti a mettere un sovrapprezzo.
      grazie per la segnalazione comunque e continua a seguirci 🙂
      Enrico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *