LG G6 Vs Huawei P10 vs Honor View 10: Confronto migliori smartphone da 400 €

LG G6 Vs Huawei P10 vs Honor View 10: Confronto migliori smartphone da 400 €

Quali sono i migliori smartphone da 400 €? Ecco il confronto tra LG G6 vs Huawei P10 vs Honor View 10. Tra recensioni, opinioni e prezzi, saprete cosa scegliere

Oggi vale ancora la pena di comprare smartphone da 400€? Diciamo di sì, anche se – come abbiamo già scritto – con 200 € si acquistano degli ottimi smartphone cinesi. Con un budget raddoppiato insomma, non c’è la rivoluzione, ma sicuramente qualche prestazione migliorata. Non aspettatevi una durabilità aumentata (spendo il doppio, lo smartphone dura il doppio) perché dopo 2 anni sarà comunque obsoleto. Vi proponiamo un confronto tra LG G5 vs Huawei P10 vs Honor View 10: 3 dei migliori smartphone attualmente attorno ai 400 €. L’ LG G6 lo si trova su Amazon a 379 €, il Huawei P10 399 €, l’Honor View 10 a 433 €. Dipende ovviamente dai rivenditori, dalle offerte periodiche e dagli andamenti. Ecco il confronto tra i migliori smartphone da 400 €!

LG G6: Coraggioso e originale

Partiamo con una breve introduzione di tutti e tre gli smartphone. LG G6 è uscito ad aprile 2017 ed è il top di gamma dell’azienda coreana, molto famosa per i suoi tv OLED. LG G6 può tranquillamente gareggiare contro i migliori smartphone di Apple, Google e Samsung. All’uscita fu acclamato dalla critica, per alcuni suoi pregi: design interessante, schermo da 5,7 pollici praticamente borderless e nel nuovo formato 18:9. Posteriormente c’è la doppia fotocamera con stabilizzatore ottico e apertura focale a 1.8 o a 2.4.Gira anche degli ottimi video in 4K con la possibilità di scegliere una o l’altra fotocamera. Autonomia pazzesca, con i suoi 3300 mAh e un’ottimizzazione che serve a farlo arrivare tranquillamente a fine giornata con un 20%.

Pregi: Lo schermo è tra i migliori in circolazione, considerando la compattezza dello smartphone.

Difetti: Obsoleto e lento nella parte hardware. Lo Snapdragon 821 non è da alta gamma. Il prezzo iniziale era davvero alto: ora però 379 € è un best buy.

QUI il link diretto per comprarlo scontato su Amazon

379 € su Amazon per uno dei migliori smartphone in circolazione: Cliccate sull’immagine per acquistarlo ora

Huawei P10: Classico e performante

Uno degli smartphone più venduti dello scorso anno. Anche lui è uscito in primavera 2017, con il competitor LG G6. Verrà “sostituito” a breve dal Huawei P20 e P20 Plus, ma per il momento è il top di gamma dell’azienda cinese. Ha un processore HiSilicon Kirin 960, con CPU octa core da 2,4 GHz Mali-G71 MP8 e 4 GB di RAM. Non male, ma è lontano come prestazioni dallo Snapdragon 835 montato su alcuni smartphone da 400 €. Il design è davvero carino e il touch and feel apprezzabile per le dimensioni ridotte del prodotto. Il fattore forma non è comunque rivoluzionario, spacie nella parte davanti. Lo schermo in effetti non è borderless e non sfrutta completamente la forma del Huawei P10. Ha 5,2 pollici e una risoluzione Full HD. Il software è molto efficiente (è il EMUI 5.1) basato su Android 7.0 Nougat, ma non offre grandi novità rispetto al Huawei P9.

Pregi: molto comodo da tenere in mano, equilibrato nelle prestazioni e fotocamere posteriori con lenti Zeiss.

Contro: quando uscì aveva un prezzo esagerato (679 €) ora si trova a molto meno (sui 400 € su Amazon). Lo schermo è buono ma è poco oleofobico e non sfrutta appieno il lato frontale dello smartphone.

QUI il link diretto per comprare il Huawei P10 su Amazon


Honor View 10: Professionale ed elegante

Nel confronto LG G6 vs Huawei P10 vs Honor View 10, l’ultimo è l’unica novità del terzetto. Uscito in Italia a inizio 2018, è la versione internazionale dell’Honor V10 che ha spopolato in patria. È molto simile al Huawei Mate 10, ma aggiornato, semplificato e ribassato nel prezzo. I 433 € su Amazon, fanno dell’Honor View 10 uno dei migliori smartphone a 400 €. È il più grande dei tre, con i suoi 157 × 74,98 × 6,97 millimetri. Padellone sì, ma incredibilmente leggero (172 grammi) e sottile. Sistema operativo EMUI 8.0 con Android Oreo che “autoapprende” le mosse dell’utente, per rendere le operazioni più veloci. Processore e RAM molto interessanti: HiSilicon Kirin 970 con 6 GB di Random Access Memory. Anche i 128 GB di memoria utente sono notevoli e utili se si usa il phablet per lavoro. La batteria è da 3750 garantisce una buona autonomia.

Pregi: appena rilasciato e già economico. Velocissimo e scattante nell’apertura e utilizzo delle app.

Difetti: il reparto fotografico non è top, anche il grip nell’impugnarlo è scivoloso. In generale non è uno smartphone scomodo da tenere in tasca ma dato le dimensioni non poteva essere altrimenti.

QUI il link diretto per comprare l’Honor View 10 su Amazon (già scontato)


Durata della batteria

Quale tra Huawei P10 vs LG G6 vs Honor View 10 ha l’autonomia migliore? In assoluto, l’Honor View 10 è quello che dura di più. Con una giornata stress, arriva a sera con il 25% di batteria. Merito dei 3750 mAh, certo, ma anche le grosse dimensioni aiutano. Il Huawei p10 (ecco il riepilogo delle caratteristiche) è in seconda posizione: arriva tranquilla a fine giornata, senza però un grosso margine di sicurezza. I 3200 mAh sono lodevoli, in uno smartphone da 400 e così piccolino. LG in questo si posiziona ultimo, perché i 3300 mAh si consumano anche prima di sera. Lo schermo da 5,7 pollici è bellissimo, ma ciuccia un sacco di energia. Vincitore: Honor View 10.

Il Display

La qualità dello schermo è fondamentale sui migliori smartphone da 400 €. Perché se qualche imperfezione la tolleriamo sui media fascia, nei flagship assolutamente no. Qui abbiamo tre ottimi display, ma c’è un vincitore assoluto. LG con l’G6 ha provato a rivoluzionare la concezione degli schermi sui cellulari di alta fascia. Ci sono riusciti soltanto in parte, ma è già un grande risultato. LG G6 è un QHD+ (sono 2880×1440 pixel!) in formato 18:9 e con supporto Dolby Vision (è l’HDR10 degli smartphone) e l’always-on. Impressiona la luminosità, il contrasto dei colori e il bilanciamento dei bianchi, praticamente perfetto. È evidente che il know-how dell’azienda sui Tv è stata traslata nell’LG G6. Al confronto Honor View 10 – che ha uno schermo niente male – fa la figura del principiante. Huwaei P10 è completamente escluso dalla sfida, con il suo “normale” 5,2 pollici in Full HD. E senza considerare la scarsa oleofobia. Vincitore assoluto: LG G6.

Fotocamera

Qui se la giocano il Huawei P10 vs LG G6: il primo per le lenti Leica che fanno sentire la differenza nella resa finale degli scatti. Il secondo per il coraggio di proporre una nuova concezione di smartphone fotografico (qui 10 trucchi per scattare al meglio). Huawei P10 ha bellissimi colori, bilanciamento dei bianchi precisissimo e una profondità d’immagine simile alle reflex di fascia medio-bassa. Sistema semplice, ma fatto molto bene. L’LG G6 ha il grande vantaggio di far scegliere all’utente quale fotocamera utilizzare: una con stabilizzatore ottico e apertura focale a 1,8, l’altra grandangolare con apertura a 2,4. È quasi un fish-eye, senza però la deformazione dell’immagine. Chi vince? LG G6, ma solo per alcuni difettucci riscontrati sul video del Huawei P10. Honor View 10 invece delude sulle fotocamere. La resa è peggiore perfino dell’Honor 9 e del concorrente interno Huawei Mate 10. Il miglior smartphone da 400 € con la fotografia al top? Vincitore: LG G6.

Sistema operativo e velocità processore

L’OS può sembrare un aspetto secondario, perché non tangibile a primo acchito. E invece spesso è la variabile che determina la qualità di uno smartphone. Pensiamo agli Android stock, così popolari proprio per la perfetta sincronia tra smartphone e software di gestione. C’è da dire che gli alta fascia sono allineati su livelli quantomeno paragonabili. Chi vince nel confronto Huawei P10 vs LG G6 vs Honor View 10? Il top gamma Huawei ha EMUI 5.1 con Nougat e si comporta molto bene. Molto ottimizzato, non ci piacciono però i temi grafici disponibili. Honor View 10 ha diverse novità interessanti: Android 8.0 Oreo, interfaccia EMUI 8, sblocco con rilevamento facciale e attivazione della tastiera a schermo. È fluido e veloce, segno che dialoga bene con l’hardware. Il peggiore è LG G6, che ha la personalizzazione di Android 7.0 Nougat chiamata LGUX 6.0. è lento rispetto a Huawei P10 e Honor View 10 e nei confronti video perde sempre con i competitor. Qua sotto trovate il video LG G6 vs Huawei p10  di Teeech per farvi un’idea di quanto scriviamo. Nei processori nessuno dei tre brilla, ma sulla RAM spicca l’Honor View 10 con i suoi 6 GB. Vincitori: pareggio tra Huawei p10 e Honor View 10.


Touch-and-feel

Come per il design è una questione di gusti e di sensazioni personali. Per noi vince Huawei P10, che ha un ottimo grip e un’ergonomia perfetta. Grande il giusto (145.3 x 69.3 x 6.98 millimetri) e molto comodo da tenere in tasca. Il peggiore è l’Honor View 10 che – come spiega giustamente Andrea Galeazzi – ha il sensore di impronte troppo in basso ed è scomodo da utilizzare. È anche il più grande dei tre migliori smartphone da 400 €: in borsa ci sta, nella tasca dei jeans si fatica a tirarlo fuori. Di LG G6 apprezziamo la scocca resistente all’acqua e alla polvere. Certificata con standard IP68: non è un JBL Charge 3 (quindi guai a farlo cadere in acqua!) ma se la cava in situazioni relativamente estreme. Vincitore: Huawei P10.

Design

Siamo nuovamente nel terreno delle opinioni, quindi ognuno avrà il miglior smartphone da 400 € preferito tra LG G6, Huawei P10 e Honor View 10. Sono tutti e tre gradevoli comunque e non sfigureranno in pubblico. A noi la semplicità di Huawei p10 piace moltissimo, ma premiamo LG G6 per il design meno anacronistico. La parte anteriore evita le barre “vuote” ed è tutto schermo. La scocca posteriore è in metallo verniciato antiscivolo e le due fotocamere non sono più in rilievo come nei precedenti modelli. Non bello quanto l’iPhone o il Samsung S8, ma apprezzabilissimo. Vincitore: LG G6

Conclusioni: And the winner is… LG G6

Ovviamente LG G6, per la superiorità in quasi tutte le caratteristiche. Apprezziamo soprattutto il coraggio del team di sviluppatori LG, per il tentativo di proporre uno smartphone diverso dai bestseller iPhone o Samsung. Il prezzo di lancio era altino, ma ora a mesi dalla release lo si trova a meno di 400 € su molti marketplace.


Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *