Miglior tv QLED 2019: i 4 modelli della nuova serie Samsung

Miglior tv QLED 2019: i 4 modelli della nuova serie Samsung

Per il 2019 Samsung ha rinnovato la sua gamma Q e ci sono alcuni miglioramenti e aggiornamenti, Saranno davvero i migliori tv QLED 2019?

I televisori QLED usano retroilluminazione come i televisori LCD, ma illuminano punti quantici – che producono i colori che vedi sullo schermo – piuttosto che cristalli liquidi. Ne possono derivare schermi più luminosi e colori più vivaci, e negli anni passati quei punti quantici hanno aiutato i QLED a vendere moltissimi televisori. Tra i migliori tv QLED 2019 ci sono senz’altro i Samsung tv QLED. Samsung infatti ha apportati notevoli cambiamenti rispetto ai modelli del 2018.

Miglior tv QLED 2019: i 4 modelli della nuova serie Samsung
la presentazione dei nuovi Samsung QLED serie 2019

Uno dei grandi cambiamenti è che la maggior parte dei modelli del 2019 ha una retroilluminazione diretta anziché utilizzare l’illuminazione dei bordi. Ciò offre un migliore controllo sul contrasto locale per un migliore HDR. C’è anche uno Smart Hub aggiornato che porta ancora più contenuti, tra cui Apple TV e puoi controllarlo tramite l’assistente Bixby integrato o, se preferisci, puoi integrare Alexa o Google Assistant se hai un Echo Dot o dispositivo Google Home per far funzionare tutto. C’è un microfono incorporato nel display stesso che può essere utilizzato.

I tv QLED Samsung del 2019 che più vi consigliamo sono:

1) Samsung Q60R: il modello “base” di alta qualità

Questo modello potrebbe essere considerato della gamma QLED di base, ma in realtà è molto ben equipaggiato, per questo motivo è tra i migliori tv QLED 2019. Lo avevamo già detto nella nostra recensione dedicata! Il processore 4K Quantum è la stessa versione (riadattata) che ha debuttato nei set 8K 2018 di Samsung. È progettato per essere un master upscaler in grado di spingere i contenuti SD e HD ai loro limiti, avvicinandosi da qualche parte alla nitidezza sbalorditiva dei contenuti 4K nativi. Il funzionamento di questo processore è essenziale per il successo di QLED, ma non è l’unico aspetto di rilievo di questo Samsung tv QLED.

Il Samsung Q60R QLED è un buon televisore 4K che offre una buona qualità d’immagine complessiva, con neri profondi e una vasta gamma di colori. Ha un design quasi identico al Samsung Q6FN dell’anno scorso. Ha un’eccellente gestione del movimento e un ridotto ritardo di input, ideale per giochi o film d’azione veloci. Come il resto della gamma QLED di Samsung, supporta FreeSync e ha una funzione di interpolazione del movimento del gioco a bassa latenza opzionale.

Il Samsung Q60R è un televisore QLED entry-level del 2019. Sebbene sostituisca il Q6FN nella gamma Samsung, è inteso come un modello più semplice e manca di alcune funzionalità più avanzate che si trovano sui QLED di fascia alta. È paragonabile alla maggior parte degli altri televisori a LED di fascia media, come la Sony X850F o TCL R617 (uscito in Italia come serie P60).

Design: eccezionale (per la fascia di prezzo)

Il Q60R ha un design eccezionale, simile al Q6FN, ma con una finitura completamente nera. Supporta bene la TV, ma richiede una superficie più ampia in quanto è quasi l’intera larghezza della TV. La parte posteriore della TV ha una finitura in plastica ruvida, molto simile ai vecchi televisori Samsung e include tracce guida per la gestione dei cavi. Il supporto ha una grande impronta, quasi l’intera larghezza della TV. Le gambe sono angolate, ma non possono essere invertite. Impronta del supporto da 55″: 38,5″ x 10,4 “.

La parte posteriore della Q60 è molto semplice, con la stessa plastica ruvida della QLED 2018 come la Q6FN o la Q8FN. Esiste solo una gestione di base dei cavi, utilizzando due clip fissate sul retro delle gambe. I cavi possono anche essere fatti passare lungo i binari di guida vicino al fondo della TV. Il Samsung Q60R offre una buona qualità d’immagine complessiva. Ha un eccellente rapporto di contrasto nativo che offre neri profondi, ma non ha una funzione di attenuazione locale. Ha una buona luminosità di picco in SDR, ma sfortunatamente non è molto brillante in HDR. Come la maggior parte dei televisori con pannelli VA, l’immagine si degrada quando viene visualizzata ad angolo. L’uniformità grigia è decente, ma i lati dello schermo sono notevolmente più scuri rispetto al centro, anche se questo non dovrebbe essere molto evidente con un contenuto normale.

Qualità video: Luminosità, colori e movimento

Il Samsung Q60R ha un’ottima luminosità di picco, ma è significativamente più debole rispetto al Q6FN e al NU8000. Non c’è quasi nessuna differenza di luminosità con contenuti diversi, il che è fantastico, ma la finestra del 2% è oscurata in modo significativo dalla funzione di regolazione della luminosità (telaio) della TV. Questo non può essere disabilitato e può causare l’oscuramento eccessivo di alcune scene molto scure.

Questo Samsung tv QLED supporta il volume di colore al 100% per colori più ricchi e saturi. Come si addice al suo stato entry-level, è la sola TV che non ha un pannello Array completo diretto che lo rende più che probabile illuminato. Per la costruzione, il Q60R ha i piedi della lama inclinati verso il bordo del display e sfoggia una cornice sottile. La gamma comprende una dimensione inferiore rispetto alla Q6F dell’anno scorso, con l’aggiunta di un modello da 43 pollici.

Il Samsung Q60R ha un’eccellente gestione del movimento. Ha un tempo di risposta incredibilmente veloce, più veloce del Q6FN, che offre un movimento molto chiaro con una leggera scia di sfocatura dietro oggetti in rapido movimento. Sfortunatamente, la retroilluminazione utilizza PWM per attenuarsi, il che può causare la duplicazione in alcuni movimenti. Come i QLED 2018 di Samsung, il Q60R supporta la tecnologia di frequenza di aggiornamento variabile di FreeSync, ottima per i giocatori Xbox One.

Il suono

Il suono sul Samsung Q60R è quasi identico al Q6FN. Offre dialoghi relativamente chiari. Per un suono migliore, si consiglia di aggiungere altoparlanti dedicati o una soundbar. Il Samsung Q60R ha ottime funzionalità intelligenti. Poco è cambiato con l’ultima iterazione della loro interfaccia intelligente Tizen, ma è ancora facile da navigare e ha una delle più ampie selezioni di app intelligenti disponibili. Il telecomando ha ottimi comandi vocali ed è molto simile a quello dell’anno scorso, con l’aggiunta di tre pulsanti di accesso rapido per Hulu, Netflix e Prime Video.

2) Samsung Series 6 Q60R da 55 pollici: Il formato giusto

Questa Smart tv è senz’altro tra le migliori tv QLED 2019. La si trova su Amazon a un prezzo molto conveniente ed è, nei fatti, sempre una Samsung Q60R. Ma è da 55 pollici e pare una “edizione” specifica, con una sua scheda tecnica. Come è fatta? La TV frontalmente si presenta sempre bene, la cornice attorno allo schermo è di circa 1,2 cm, con le finiture nere. Il retro è sempre in plastica nera, ha le canaline per accompagnare i cavi, e lo spessore complessivo della TV è di 6,4cm, ma diventa molto più sottile verso le estremità. Nel complesso ha una buona qualità costruttiva. La calibrazione del colore è molto buona, e si può anche migliorare con piccoli interventi manuali, anche se la differenza per i non esperti è quasi insignificante.

La qualità dell’audio riprodotto è abbastanza pulita, i dialoghi sono ben comprensibili, mentre un po’ meno pulito è il suono dei bassi, data anche la grandezza ridotta delle casse. La funzione Smart è garantita da Tizen OS, un sistema operativo completo e supportato. È dotato del suo ricco store di App, di buone funzioni vocali, e in generale di una buona funzione di utilizzo. C’è anche il microfono integrato nel telecomando. Insomma: ottima versione della già recensita Samsung Q60R, qualche “plus” apprezzabile. Mai capiremo le nomenclature del mondo tv, ma questo è un discorso a parte. Ecco il link diretto ad Amazon.

3) Samsung Q70R: Si comincia a fare sul serio

Il Q70R di Samsung è tra i migliori tv QLED 2019 ed è disponibile nei modelli 49, 55, 65, 75 e 82 pollici. Il Q70R è un televisore di bell’aspetto. Ha cornici molto sottili e semplici piedi neri. Non compete con la Q90R per la finitura in quanto viene utilizzata molta plastica, ma per il prezzo è più che accettabile. Essendo una TV LCD, manca il fattore “wow” dei set OLED ultrasottili e la profondità di 62 mm e il peso di 18,5 kg sono altri due motivi per cui non è il massimo per il montaggio a parete.

Laddove i modelli equivalenti del 2018 (Q7FN) e del 2017 (Q7F) avevano la scatola One Connect separata, la Q70R no, e quindi non è adatta al montaggio a parete. Inoltre, la luminosità di 1500 nit è scesa a 1000 per il Q70R. Preferiremmo un supporto centrale come ha la Q90R invece dei piedi larghi perché significa che hai bisogno di una panca TV larga quasi quanto la TV per supportarla, ma qui è questione di gusti ed esigenze personali.

La configurazione e l’installazione

La configurazione è molto semplice: i piedini si incastrano nei fori nella parte inferiore del set e non richiedono viti. L’app SmartThings semplifica anche la configurazione del software, sebbene sia possibile utilizzare OneRemote – uno dei due controller in bundle – per connettersi al Wi-Fi, impostare la propria posizione e altri elementi. Come accennato, non ottieni la raffinata scatola One Connect che ospita tutti gli ingressi e le uscite e alimenta la TV con un cavo quasi invisibile. Invece tutte le porte sono sul retro, rivolte verso il bordo destro del set. Esistono tre porte USB, una delle quali è progettata per supportare un disco rigido per la registrazione e un complemento di quattro porte HDMI 2.0b. Samsung non ha optato per la versione 2.1 come trovata sui set 8K QLED, ma afferma che 2.0b è ancora valido per 4K fino a 120Hz.

Uno degli HDMI che supporta ARC ed eARC dovrebbe essere supportato in un prossimo aggiornamento del firmware. Come prevedibile, esiste il supporto per HDR10 + da quando Samsung ha creato lo standard. Alcuni possono essere scoraggiati dal fatto che non visualizzerà il contenuto Dolby Vision, ma può almeno trasmettere il suono Dolby Atmos a una soundbar o a un ricevitore compatibile. La buona notizia è che c’è il processore Quantum 4K di Samsung, che fa un ottimo lavoro di upscaling di contenuti a bassa risoluzione su 4K.

Smart Hub: Tizen lavora bene

L’interfaccia basata su Tizen ha lo stesso aspetto dei modelli precedenti, è reattiva e facile da usare. Sono disponibili numerosi contenuti: il telecomando più semplice ha pulsanti per l’accesso diretto a Netflix, Amazon Prime Video e Rakuten TV. Ma c’è molto di più: troverai molti portali, oltre alla nuova app Apple TV, Google Play Movies & TV, Facebook Watch, YouTube e il servizio TV Plus di Samsung. Con così tante offerte, è utile che ci sia una guida universale che ti dia risultati da tutte queste app e servizi. Imparerà anche quello che ti piace e fornirà suggerimenti nella sezione “Per te”, ma questo sarà basato su tutti coloro che usano la TV in quanto non ci sono profili utente separati.

La modalità Ambient di Samsung cerca di rendere quello che altrimenti sarebbe un grande specchio nero un display utile o decorativo quando non guardi nulla. Puoi scegliere e personalizzare il modo in cui funziona la modalità, in modo che possa visualizzare arte, foto, titoli di notizie, meteo o persino utilizzare una foto del muro dietro per fondersi con la stanza. Tutto ciò accade a un livello di luminosità basso, utilizzando una potenza minima. In media, quando si guarda la TV, il Q70R da 55 pollici consuma meno di 130 W.

Qualità dell’immagine

Sebbene la Q70R non abbia la nuova tecnologia dell’angolo di visione ultra-ampia trovata nei modelli superiori, i colori del pannello VA sono ancora accettabili fuori asse. E la retroilluminazione diretta con oscuramento locale aiuta a compensare la luminosità di picco inferiore rispetto al Q7FN. Se questo sarà il tuo primo televisore QLED, il fattore principale è la quantità di colori di saturazione che mantengono anche alla massima luminosità. Sono incisivi senza perdere la precisione. Le cose aumentano di livello quando si guardano contenuti 4K e di nuovo se tali contenuti hanno metadati HDR che la Q70R può elaborare. È qui che l’oscuramento locale è davvero efficace: i neri sono profondi e le aree luminose brillano.

Conclusioni: Come va il Samsung Q70R?

Queste caratteristiche lo rendono tra le migliori tv QLED 2019 e anche tra le miglior tv Samsung. Nel complesso il pannello e il processore svolgono un lavoro ammirevole. Abbiamo parlato in precedenza del processore Quantum 4K, ma vale la pena sottolineare che, se stai pensando di collegare una console per giochi 4K, sarai molto felice di sapere che il tempo di risposta è inferiore a 15 ms nella modalità Real Game Enhancer, che utilizza anche l’IA per ottimizzare i livelli di nero e l’audio. Per i giocatori di PC con scheda grafica AMD, anche l’aggiunta di FreeSync è un vantaggio. Questo Samsung tv QLED è davvero tra i migliori tv QLED 2019, con una profondità extra rispetto ai modelli più sottili che aiuta sicuramente, ma anche l’elaborazione intelligente che regola l’audio – se lo lasci – per ottimizzarlo per la tua stanza. Le voci sono chiare e la musica suona bene.

Il Q70R Samsung ha una retroilluminazione diretta come il modello di punta, anziché illuminata come quella del 2018. Il Q70R è tra i migliori tv QLED 2019 perché offre una qualità delle immagini impressionante, in linea con il suo prezzo. Ci sono anche extra interessanti come AirPlay 2 e una vasta gamma di contenuti attraverso la piattaforma intelligente, quindi non hai bisogno di un sacco di dongle o set-top box separati per accedere ai tuoi servizi preferiti.

4) Samsung RU8000: non QLED ma grande rapporto qualità/prezzo

RU8000 non è QLED ma fa parte della gamma Samsung di qualità. Qui, ne avevamo parlato in maniera più approfondita, di tutta la serie rinominata “RU” 2019 Samsung. La citiamo lo stesso (per l’ottimo rapporto qualità/prezzo), anche se ci sono molte funzionalità che potrebbero fare la differenza. Questo Samsung tv viene fornito con il processore UHD Samsung per immagini 4K e il motore Dynamic Crystal Color WCG. Il motore DCC racchiude un miliardo di tonalità e funziona in tandem con HDR10 + per un migliore contrasto e immagini più realistiche. RU8000 supporta le funzionalità presenti nei QLED nelle funzioni Ampio angolo di visione e Miglioratore di gioco reale. Sia Bixby che la Guida universale sono inclusi per la funzionalità di ricerca. Quando si tratta di TV LCD, la gamma RU8000 dovrebbe essere la migliore che Samsung abbia da offrire. In termini di costruzione, il pannello è circondato da una sottile cornice con piedini a lama che si trovano vicino al bordo del display. Grazie alla soluzione Clean Cable, tutte le connessioni fisiche si trovano nella casella One Connect. I prezzi sono abbordabilissimi. Si va dai 580 euro per il 43 pollici, ai 670 euro per il 49 pollici, agli 820 euro per il 65 pollici fino ai 2400 euro per l’82 pollici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *