Tv Panasonic: Quale scegliere tra le TX 2018, opinioni e prezzi di OLED e LED

Tv Panasonic: Quale scegliere tra le TX 2018, opinioni e prezzi di OLED e LED

Quanto valgono le tv Panasonic? Ancora tantissimo e la nuova serie TX OLED e LED sono lì per dimostrarlo. Ma quale scegliere? Ecco i prezzi, le recensioni e le opinioni 

Può un brand storico competere con i cinesi, nel mercato delle televisioni? Certo che sì, ma a patto non di accettare compromessi. Nel caso di Panasonic, sui televisori, la scelta è stata quella di puntare sulla qualità, trascurando la fetta di mercato medio-bassa. Ecco spiegato perché i nuovi tv Panasonic toccano tutte l’eccellenza assoluta, con specifiche tecniche da far invidia ai tre colossi che dominano le vendite. Meglio Panasonic di Sony, Samsung e LG? Per certi versi sì e la nuova serie di TX uscita nel 2018 è lì a dimostrarlo, con serie di tv LCD LED di altissimo profilo e gli immancabili OLED. Riuscirà a farsi spazio nel mercato della fascia medio-alta? E perché scegliere un tv Panasonic, al posto dei blasonati o la sconosciuta cinese di turno? Ecco la guida alle TX del 2018, con le recensioni, le opinioni e i prezzi dei nuovi modelli.




 

Alcune premesse: cosa offre la nuova gamma Panasonic TX 2018

Se volete saperne di più su tutti i nuovi modelli lanciati da Panasonic quest’anno, rimandiamo all’ottimo articolo di Dday.it. la presentazione risale allo scorso inverno ed è stata strategicamente suddivisa in due eventi: Quello a Las Vegas per presentare gli OLED, quello a Madrid per i LED LCD. Le serie LED si chiamano FX780, FX740, FX700 e FX600. Quelle OLED sono tre: la FZ950, la FZ800 e il modello di altissima fascia chiamato EZ1000. Vanno tutte sotto la denominazione TX. Le novità? Negli OLED c’è il nuovo processore HCX 2, capace di supportare HDR complessi, come lo standard 10, 10+ e HLG. Ci sono anche funzioni interessanti sull’interpolazione e sui colori: Dynamic Scene Optimizer e Dynamic LUT miglioreranno la visione e le rese, in base ai contenuti trasmessi e all’ambiente circostante. Consideriamola pure Intelligenza Artificiale (tanto di moda tra gli smartphone 2018), ma applicata al mondo dell’entertainment casalingo. E sugli LCD LED? Tra le tante novità succulente, citiamo il Digital Enhanced Local Dimming che regola la retroilluminazione in 100 zone diverse. Assicura “il livello di contrasto mai misurato su una tv LCD”, sostengono quelli di Panasonic. Sarà vero?

Tv Panasonic: Quale scegliere tra le TX 2018, opinioni e prezzi di OLED e LED

I prezzi: Panasonic TX 2018 è una valida alternativa a LG, Samsung e Hisense?

Lo vedremo più avanti, nelle recensioni singole. Sintetizzando la risposta è più che positiva, specie per chi ha un budget di spesa che va dai 600 € ai 2000 €. Considerate un piccolo sovrapprezzo rispetto ai marchi cinesi Hisense o Haier di qualche centinaio di euro. Fortunatamente esiste Amazon, dove i prezzi sono ribassati e soggetti a promozioni interessantissime. Quale modello comprare al costo giusto? Siamo qui apposta per spiegarvelo. I vantaggi del possedere una tv Panasonic sono macroscopici: dall’assistenza impeccabile, a un design tra i più eleganti in commercio (nemmeno Sony raggiunge tanta bellezza) e una qualità impareggiabile. Tutta un’altra storia, rispetto alla media dei televisori.

Economica di gran qualità
698
Panasonic FX623E 49 pollici
Vedi su Amazon
Alte prestazioni a 1000 €
1123
Panasonic FX780 a 49 Pollici
Vedi su Amazon
L'OLED eccellente
2085
Panasonic FX800
Vedi su Amazon

Gli OLED 2018 di Panasonic: televisori che sbaragliano la concorrenza

Superiore o meno agli LG? E al Re Sony A1? Diciamo paragonabili, per funzioni e qualità costruttiva. C’è da dire che i pannelli montati da Panasonic sono prodotti dall’azienda sud-coreana. A differenziare la resa è tutto quello che ci sta dietro. Il “cuore” dei nuovi OLED tv Panasonic è il processore HCX 2, che gestisce colori, picchi di luminosità, HDR, upscaling e motion frame. I due modelli 2018 si chiamano FZ800 e FZ950, disponibili in tagli da 55 e 65 pollici. Se volete di più c’è l’EZ1000 a 77 pollici, che però non tratteremo nella nostra guida ai migliori tv Panasonic TX del 2018. Quale comprare? Ecco le recensioni, i prezzi e le opinioni.

FZ800: l’OLED Panasonic per tutti

Disponibile da poco sul mercato italiano, il tv Panasonic FZ800 è tra i migliori OLED per il rapporto qualità prezzo. Partiamo dal design: bello, molto sottile, ha soltanto la plancia inferiore del retro a sporgere di una decina di centimetri. Lì troviamo tutte le porte e le connessioni, che possono essere nascoste con una scocca estraibile. Materiale di pregio e porte a sufficienza (tra cui la HDMI 2). E le prestazioni? Come volete che si veda: benissimo, pur con i “pro” e i “limiti” inevitabili in qualsiasi pannello. I neri: perfetti come qualsiasi OLED, con un “ma”. C’è un problemino sui grigi scuri, che non vengono rilevati dal processore. Dunque il tv Panasonic OLED perde un filo di efficacia sulle zone d’ombra e la resa tridimensionale nelle scene scure. Va detto che è un difetto non riscontrabile a occhio nudo e ci sono voluti i test di HDTV per captare il crush. I colori invece sono strabilianti e vale la pena sbilanciarsi sul giudizio: è il miglior televisore per naturalezza e realismo dei verdi, rossi e blu. L’upscaling fila liscio come l’olio, comportandosi bene su qualsiasi risoluzione che diamo in pasto all’FZ800 di Panasonic. E l’interpolazione di movimento? Bello l’intelligent frame creation settabile tra max, mid, min e off. Se si va in manuale, è incredibile la quantità di opzioni offerte agli smanettoni. Tra blur reduction (meglio alto per gli eventi sportivi) o il film smooth (per la visione di pellicole o serie tv registrate in 24 fps). Luminosità buona (724 nits di picco registrato) se consideriamo che gli OLED sono meno potenti della retroilluminazione LED. Opinioni e prezzi sul tv Panasonic OLED FZ800? Eccellenti: a 2000 € lo si trova su Amazon, nella versione a 55 pollici e a noi pare il miglior affare dell’anno sugli OLED.

FZ950: Il top degli OLED Panasonic

È la versione aggiornata dell’EZ1000 del 2017. Ha alcune migliorie ma buona parte delle componenti sono le stesse. Il pannello ad esempio, è sempre il 10 bit 4K, con risoluzione 3840×2160 pixel. Nei subpixel si aggiunge l’antiriflesso “absolute black”, che riesce a sintonizzarsi con la luce ambientale per migliorare le performance dei neri. Il risultato nella qualità dell’immagine? Ci sarebbe da scriverci una recensione completa (rimandiamo a quella di Trustedreviews): semplificando potremmo definirla la versione “perfetta” dell’FZ800. Niente più criticità sui grigi, neri talmente precisi da polverizzare qualsiasi LG C8. Anche il settaggio delle opzioni è decisamente ricco: ci piace la modalità HDR Auto Brightness, perché è un buon compromesso per ogni genere di contenuti. Se siete dei gamer, consigliamo il game mode, per latenze negli imput lag di 21 ms. Decisamente meglio dei 40 di media nel Sony A1, ma un filo più alto delle Samsung Q9FN. Difficile trovare un difetto alla tv Panasonic OLED FZ950, a partire dal prezzo. Onestissimi i 2819 € per il 55 pollici e forse un po’ eccessivi i 3882 € per la versione a 65 pollici. Se volete il top insomma, sapete dove trovarlo.

I LED 2018 di Panasonic: Tv economici a qualità impareggiabile

Apprezziamo soprattutto lo sforzo di Panasonic. Il lavoraccio atto a diminuire il gap qualitativo tra LED e OLED ma senza rinnegare l’orgoglio “a cristalli liquidi”, mantenendo prezzi comunque affordable per l’utente medio. E così per il 2018 il brand giapponese sfodera un’offerta ricca, adatta a tutte le tasche: si parte dall’FX780, completo e con processore HCX degli OLED sopracitati. Si passa poi agli FX740 che vantano lo stesso design, ma un hardware interno depotenziato. Niente super-processore HCX e un local dimming disponibile in versione “non Pro”. Il Wide Color Spectrum però c’è ed è semplicemente superlativo. Infine ci sono gli FX700 – stesse specifiche del 740 ma design meno curato – e i fascia bassa FX600. Quale comprare? Ecco i tv Panasonic LCD LED recensiti per opinioni e prezzi.

FX780: Un LED che (non) si crede OLED

L’unico limite riscontrabile nella tv Panasonic FX780 è la mancanza di un pannello OLED. Per il resto, bisogna andare nel dettaglio (e su test molto accurati) per trovare qualche difetto. È disponibile in quattro versioni: la 49 pollici, la 55 pollici, 65 e 75. Hanno tutte le medesime specifiche, a parte l’ultima che monta un pannello LCD VA e non IPS. La differenza sta nell’angolo di visione ridotto per il VA ma con contrasti e neri migliori. Le specifiche sono di prim’ordine: ha il Wide Colour Spectrum molto luminoso, il processore HCX 2 e il local dimming in versione professionale. Oltre – ovviamente – a una risoluzione in 4K e compatibilità con HDR 10+, HLG e un pannello a 10 bit. Come si comporta la tv Panasonic FX780 alla prova dei fatti? Incredibilmente bene se rapportato al prezzo. Ci piace perché non si sforza di sembrare un OLED, adottando tecnologie sofisticate come il Quantum Dot o il Full Array. E così mantiene prezzi bassi senza aspirare alla qualità massima. È fieramente LCD, con features e chicche tecnologiche avanzatissime. Il picco di luminosità, ad esempio, non supera i 600 nits. A noi va bene così, perché compensa con una resa in up/downscaling eccellente, colori incredibili (grazie ai 10 bit e al colour gamut impeccabile) e dei neri più che accettabili. La filosofia Panasonic è quella vincente: se volete il top di gamma scegliete OLED, se volete risparmiare c’è l’orgoglio LCD di FX780. A voi la scelta. Il modello da 49 pollici costa 1123 € che per noi è un ottimo affare.

La serie FX600: un portento per prezzi e qualità

È la serie entry level dei televisori Panasonic. Si diceva all’inizio di come il brand non voglia partecipare al gioco del ribasso messo in piedi dalle aziende cinesi. Così mantiene fede al suo principio della “qualità prima di tutto”, curando in maniera maniacale anche la serie degli FX600. Così su Amazon troviamo la versione a 43 pollici (con denominazione FX623E) a 566 €, il 49 pollici a 698 €, il 55 pollici a 899 € e il mostro a 65 pollici a 1449 €. Se paragonati ai Samsung, risultano addirittura più convenienti: il nuovo arrivato MU8000 da 49 pollici sta a 909 € e fidatevi che la qualità non è nemmeno paragonabile a un Panasonic. Perché Samsung vende di più? Sono scherzi che ogni tanto il buono – o cattivo – marketing fa. Il consumatore attento però non si fa ingannare. Perché comprare un tv Panasonic serie FX600?Prezzi competitivi e – ripetiamo – nessun compromesso sulla qualità. Ecco la recensione breve e alcune considerazioni.

Panasonic FX623 da 49, 55 e 65 pollici: recensione del meglio sugli entry level

È vero: gli FX600 non sono campioni di eleganza e questo potrebbe straniante per gli affezionati del marchio. Comunque è molto bella la cornice, talmente sottile da disturbare poco o nulla durante la visione di film, serie tv o contenuti in chiaro. Questo FX623 disponibile su Amazon Italia è la versione “potenziata”, con scocca e cornice silver e alcune performance sulla luminosità migliorate. Le specifiche sono prevedibili ma tutt’altro che disprezzabili: 4K, con compatibilità HDR per il “multi”, la 10 e la 10+. C’è ovviamente anche l’HLG, che vi servirà nelle trasmissioni televisive. La resa ci pare di buona qualità, specie considerata la fascia di prezzo: il pannello LED non ha una luminosità elevatissima, ma va a vantaggio dei neri, che sono molto meno grigi di quanto ci si aspetta. Merito anche dell’Adaptive Backlight Dimming Plus che mette una pezza a livello software. Manca il Wide Colour Gamut, ma compensa con una frequenza di aggiornamento impressionante. È forse il vero fiore all’occhiello del Panasonic FX623, perché i 1500 Hz assicurano una qualità sul gaming di primo livello. Video-giocatori all’ascolto prendete nota. Lo consigliamo? Diciamo di sì, specie nelle versioni da 49 e 65 pollici perché con un rapporto prestazioni/prezzo interessante. E poi su Panasonic ci mettiamo la mano sul fuoco. Tv cinesi o qualità artigianale di un brand storico? A voi la scelta: noi abbiamo già fatto la nostra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *