Tv TD Systems: Recensione, prezzi e opinioni, ecco quali comprare

Non sapete quali tv economici comprare? Dalla Spagna arrivano le tv TD Systems che promettono buona qualità a prezzi super. Ecco la recensione e le nostre opinioni

Forse forse, c’è uno spiraglio di luce per il settore dei tv economici. Dopo l’ondata di televisori cinesi (Akai, Arielli, Changhong) arrivano dalla Spagna i TD Systems. Sono schermi dai prezzi competitivi ma – pare – esenti da tutti quei problemi di firmware, sintonizzazione o funzionamento dei competitor orientali. E dire che sono la novità del momento, visto che in Italia vengono venduti da qualche mese (alcuni modelli da inizio 2018) e quasi esclusivamente su Amazon. Ma come sono i tv TD Systems? E quali sono le recensioni e le opinioni di chi lo ha già provato? Ecco una pratica guida all’acquisto, con la recensione ai modelli attualmente disponibili. C’è il tv TD Systems 24 e il 40 pollici. Ma non trascuriamo la nuova offerta, fatta di tv 4K e oltre i 50 pollici, a prezzi stracciati. Sono buoni, o la classica fregatura da cui girare largo? Ecco la nostra guida all’acquisto per sapere se i tv TD Systems sono da comprare o è meglio lasciarli sullo scaffale. Troverete la recensione di ciascun modello e le opinioni connesse.

Dove trovare i TD Systems (al prezzo più basso):

Da dove arrivano i tv TD Systems

Anzitutto specifichiamo che si scrive con la “S” finale e non – come molti credono – Tv TD System. Detto ciò, da dove arrivano i TD Systems? L’azienda nasce con il nome di Teduinse e viene fondata nel 1985. Si occupa di informatica ed è una delle pochissime sorte nel clima post-franchista in Spagna. Dal principio offre servizi e piccoli prodotti a negozi e privati, ma lavorano talmente bene da espandersi in pochi anni. Nello specifico, cominciano a firmare contratti con imprese sempre più grosse, con le quali si mettono d’accordo direttamente per la produzione e la vendita dei prodotti. Non sono molti a farlo all’epoca e le cose vanno sempre meglio. Sono fortissimi nell’assistenza ai clienti – anche quelli singoli – e il loro servizio è apprezzato in tutta la penisola iberica. Ancora non gli passa nell’anticamera di produrre tv economici, ma la strada di Teduinse/TD Systems è ancora lunga.

TD Systems oggi: perché darsi ai tv economici?

Dopo 30 anni dalla nascita, Teduinsa non ha soltanto cambiato nome in TD Systems, ma tutto l’assetto produttivo e distributivo. Hanno sede a Madrid, in una zona industriale che occupa oltre 7500 metri quadrati. Fanno di tutto: producono pezzi propri e assemblano componenti altrui, marchiandole poi TD Systems. I tv TD Systems fanno parte di questa seconda categoria, ma questo non significa che siano di scarsa qualità, anzi! Sul sito ufficiale ci tengono a sottolineare l’attenzione al cliente e alla garanzia. Perché hanno cominciato a produrre tv economici? Il mercato è proficuo e in Europa mancava un nuovo produttore di schermi a basso prezzo. Ci sono la Telefunken e la Grundig, i cui prodotti però non sono all’altezza della lunga tradizione che portano avanti. I tv TD System sono differenti?

Tv TD Systems: Recensione, prezzi e opinioni, ecco quali comprare

Qualità video dei tv TD Systems

Come si vedono i televisori della TD Systems? La qualità video non è affatto male, perché montano pannelli Samsung (e ultimamente LG) con tecnologia Direct LED. Specifichiamo che non è la tecnologia più avanzata (molto meglio l’Edge LED o i QLED e OLED), ma spesso conta di più la manifattura in sé. Sono gli stessi pannelli che vengono montati sugli entry level della casa coreana e in buona parte dei tv economici del mercato. Ovviamente le specifiche tecniche dei tv TD Systems variano di modello in modello, ma in linea generale hanno la stessa personalità: risoluzioni molto elevate, anche su modelli piccoli da 20 pollici. È una tendenza degli ultimi modelli, perché quelli del 2016 si fermavano all’HD Ready. Sorprendono i neri (molto profondi) e la precisione nella retro-illuminazione. In effetti non abbiamo riscontrato effetti clouding o “chiazze” di luce immotivata. Fanno poco, ma la qualità è da tv medio gamma.

Il loro segreto? Essere degli ottimi “assemblatori”

TD Systems non investe in ricerca e non ha una fabbrica che produce pannelli veri e propri. La loro strategia è tanto astuta quanto vincente: “assemblare” componenti prodotte altrove (in oriente). E’ quella utilizzata dalla maggior parte dei brand di smartphone, compresi i connazionali Aquaris. Così basta andare sul sito ufficiale per apprendere che i pannelli dei tv TD Systems sono realizzati da LG e da Samsung. Il chipset – nei modelli smart – sono MSD e si trovano su alcuni televisori Hisense. Un pezzo di qua, un altro pezzo di là e a TD Systems non resta che la realizzazione della scocca! C’è qualcosa di male? Affatto, dal momento che l’operazione è dichiarata senza vergogna e i prezzi competono con gli avversari/alleati d’Oriente. Basta fare le cose bene e poi si può fare tutto. 

I modelli su Amazon: Pregi e difetti e garanzia

I tv TD Systems non sono molti, almeno nella vendita in Italia. Potevate trovare il K24DLT7F che è stato ormai tolto dal catalogo. Ed è un peccato, perché come raccontavamo nella recensione era un 24 pollici economico di primo livello. Allo stesso modo è stato eliminato il K24DLM7F, ma resta il K40DLM7F e sul quale troverete un approfondimento. Le novità 2018 le trovate poco sotto e fanno parte di un aggiornamento (necessario, per carità) del catalogo TD Systems. La distribuzione su Amazon è tutta gestita direttamente da TD Systems ma non sono prodotti Prime (ecco la recensione del catalogo video). Già, e la garanzia sui tv TD Systems? Quella non viene garantita direttamente da TD Systems, ma attraverso Amazon. E qui segnaliamo il primo dubbio: se si rompe un tv TD Systems, o abbiamo un qualsivoglia problema di aggiornamento, a chi ci rivolgiamo? Viene indicato solamente l’indirizzo della sede spagnola (Avenida San Pablo Nº26 edificio teduinsa, Coslada, Madrid 28823, ES) e un numero di telefono non italiano (917378447). È vero che Amazon offre un discreto supporto ai clienti e TD Systems a breve si affretterà a portare il servizio assistenza completo in Italia. Ma al momento? Resta tutto molto fumoso, nonostante il claimer sul marketplace incoraggiante: “TD Systems s’impegna a fornire al cliente un servizio di assistenza nel rispetto degli standard massimi”. Speriamo! Ma veniamo a noi: quali tv TD Systems comprare?

I modelli del 2018: Alta fascia a qualità LG

Non tutti disponibili su Amazon, occorre citarli per dovere di cronaca. C’è il K55DLG8US, presente per fortuna sulla versione italiana del marketplace. E’ Smart, con definizione Ultra HD e pronto per decodificare contenuti in HDR10. Sorprende la provenienza del pannello, dichiarato LG fin dal sito ufficiale. C’è poi il K65DLM6U, che è il flagship di casa TD Systems. Il polliciaggio è di prima classe, il pannello costruito da Samsung e le prestazioni in linea con tutti i migliori tv del 2018. Infine ci sono i K49DLM8U (del 2017 ma disponibile in Italia solo quest’anno) e i K40DLM8FS, di cui parleremo approfonditamente nelle recensioni dedicate. 

TD Systems K55DLG8US: Super-televisore con HDR10 e 4K 

Il marchio LG come produttore del pannello vale più di tante recensioni. Perché evidenzia da un lato la qualità del modello , dall’altra, una certa pigrizia degli spagnoli di creare un prodotto realmente innovativo. Su Amazon il prodotto è “accoppiato” al tv 50 pollici economico K50DLY8US, ma come vedremo hanno caratteristiche molto differenti. Tant’è, vediamo le specifiche: è un DLED di alta qualità a 10 bit, con colori brillanti e naturali. La risoluzione è in 4K (3840×2160 pixel) e 60 Hz nella frequenza di aggiornamento. Contrasto ottimo e con resa interessante: 4000:1 effettivi e si nota soprattutto con l’HDR (in versione 10!) attivo. Meno performante sui picchi di luminosità, che si fermano a 220 cd/m2. I pro sono evidenti: Android 7.1 gira fluido, il polliciaggio è da top di gamma e sulla qualità del pannello nulla da dire. Dulcis in fundo, anche design, scocca e base d’appoggio sono solidi e bvantano materiali di pregio! Per 799 € è davvero difficile pretendere di più. Ora veniamo alle beghe: Il telecomando e parte del menù hanno qualche elemento in spagnolo (caratteri diversi, scritte qua e là). Il comparto audio è sottotono e ha un volume molto basso. A chi la consigliamo? A chiunque voglia risparmiare sugli orpelli e cerca un pannello di grande qualità. Ecco, questo TD-Systems si pone allo stesso livello di certi TCL, perché con meno di 1000 € ti concede un’esperienza cinematografica in grande stile.

TD Systems K50DLY8US: un prezzo killer!

Il prezzo ci ha lasciati un po’ basiti, poi abbiamo capito il perché. È vero che il K50DLY8US ha qualcosa in meno rispetto al fratello maggiore K55DLG8US, ma è poca roba. E costa esattamente la metà, almeno allo stato attuale su Amazon. Sempre DLED, con risoluzione da 3840×2160 pixel e i canonici 60 Hz come frequenza di aggiornamento. Vanta addirittura maggiore brillantezza nella luminosità, visto che i cd/m2 sono 350 invece di 220. Dove sta il trucco? Eh, qui sveliamo l’arcano: cambia il produttore del pannello e si passa da LG alla misconosciuta INX (Innolux). Stiamo parlando di una compagnia taiwanese molto grossa e che realizza per terze parti schermi a tutti i big. C’è da fidarsi? Assolutamente sì, perché le opinioni di chi lo ha comprato sono tutte positive e la qualità video sembra eccellente. Non c’è il “marchio di garanzia” LG, ma non ci preoccupa più di tanto. QUI comunque trovate la scheda prodotto Amazon, con prezzi e specifiche tecniche. 399 € per una smart tv in 4K a 50 pollici sono un super-affare.


Modelli del 2017: ottimi ma meno aggiornati

Di seguito trovate tutti i modelli lanciati prima del 2018 da TD Systems, ancora presenti sul catalogo Amazon. C’è qualche ottimo affare, assieme ad altri televisori da evitare. Unica “novità” è il K49DLM8U, prodotto nel 2017 ma in vendita in italia soltanto da qualche mese. Quali comprare? Vediamoli assieme.

K24DLT7F: tv 24 pollici economico, la recensione

Tra i modelli di tv TD Systems 2017, il K24DLT7F è quello che ci sentiamo meno di consigliare, ma c’è un grande “ma”. Specifiche alla mano, è un ottimo televisore, che garantisce buone prestazioni a un prezzo imbattibile. Meno di 129 € per qualsiasi televisore è difficile spenderlo. È già predisposto per il nuovo digitale terrestre, ha una risoluzione di 1920×1080 pixel e un peso molto contenuto. Ideale da posizionare in cucina, anche se sarete obbligati a posizionarlo su un mobile. Manca infatti l’attacco VESA ed è impossibile appenderlo a un muro. Ci sono i piedini comunque, un po’ plasticosi ma che danno la sensazione di solidità. Come al solito, il tv TD System 24 pollici ha un ottimo pannello, dotato di una luminosità di 180 cd, un contrasto a 3000:1 (niente male per questa classe di tv economico) e uno strano formato d’immagine: 1.77:1. È lievemente più allungato dei 16:9, perciò potrebbe non adattarsi completamente alle trasmissioni in chiaro di Rai, Mediaset e La7. Però avrete un vantaggio sui film e serie tv, che hanno solitamente dimensioni più panoramiche. Ovviamente non è uno Smart Tv, ma ha un buon menù per le impostazioni e la gestione di file multimediali. D’altronde anche il sistema di connessioni è completo, anche se ridotto all’osso: un’uscita HDMI, una USB (2.0) e una VGA. Uscita cuffie, audio coassiale e ingresso component. Ottima efficienza energetica (A) e buono l’audio in uscita. Ha un Dolby Digital Plus che riproduce gli alti cristallini, anche se latita sui bassi e medi. Per una scena di dialoghi o per il tg serale andrà benissimo. Perché è quello che consigliamo meno? Non ci piace il design, vecchiotto e pesante. E sembra il modelli di tv TD Systems meno evoluto rispetto agli altri 2.

K40DLM7F: tv a poco ma di qualità più che buona!

Ci segnalano anche un modello da 49 pollici, ma non l’abbiamo trovato sui maggiori marketplace. Su Amazon comunque il K24DLM7F e il K40DLM7F di TD Systems, recensione a parte sono tv vendutissime. Le recensioni poi – a parte i soliti lamentosi – sono straordinariamente positive. Prima di comprarle, bisogna fare alcune precisazioni: anzitutto non sono in 4K (ecco i vantaggi e gli svantaggi della tecnologia) come certi rivenditori scrivono, ma entrambe in Full HD. Il misunderstand deriva dal fatto che ha l’HDMI predisposto per il 4K, ma se il pannello del tv non lo è… non serve a molto. Cominciamo dalle connessioni: 3 uscite HDMI, una VGA, una component, una USB e le solite per l’audio (cuffia e audio digitale). Non c’è il bluetooth e questo potrebbe essere un problema per chi volesse ascoltare la tv con gli auricolari senza fili. Basterà dotarsi di un ripetitore Bluetooth, anche se sulla qualità non garantiamo. È un modello nuovo (2017) ma non è Smart Tv. Almeno sul 40 pollici potevano metterlo, ma vabbé. Consigliamo l’acquisto di un , per godere di Netflix, RaiPlay, Amazon Prime Video e gli altri sistemi di film e serie tv in streaming. La qualità video? Ottima anche su grandi dimensioni. Nessun disturbo o sbavatura, colori sorprendentemente vividi e risoluzione sfruttata al massimo. Da non sottovalutare nemmeno per il gaming: su Ps4, Xbox e console di ultima generazione abbiamo registrato davvero pochi lag. Fidatevi che è un buon risultato per 250 €. Fa anche da schermo per PC ed è posizionabile su parete, grazie alla presa VESA 200×200.

TD Systems K49DLM8U: Ok, ma il K50DLY8US è altra cosa

Un buon compromesso, tra qualità e convenienza. Il tv TD Systems K49DLM8U non aggiornatissimo e manca totalmente di sistema Smart, ma ha un pannello completo e con specifiche ottimali, per la visione di film e serie tv. Il classico prodotto da acquistare abbinato a una Box tv Android (o una Chromecast) e non avrete problemi di alcun tipo. Risoluzione in4K, 49 pollici di lunghezza del diametro e un contrasto dell’immagine superiore alla media dei low-cost (5000:1). Si vede bene, non presenta difetti di immagine e ha una resa buona anche su contenuti dalla fotografia dark. Vale la pena comprarlo? Al prezzo di Amazon (380 e) è certamente un buon affare, ma noi consigliamo il K50DLY8US che costa uguale ed è più aggiornato e completo.


Conclusioni: recensioni e opinioni sulle tv TD Systems

Che dire, molto buone. Di spicco rispetto alle cinesate presenti sul mercato internazionale. Il punto forte, avrete capito, sono i pannelli. Tutti realizzati da terzi, ma veramente notevoli. La qualità video insomma è al livello di un televisore media fascia. I tv TD Systems deludono invece sul lato software, per le funzionalità e gli optional praticamente nulli. Il design poi è anonimo e – look cheap a parte – poteva essere perlomeno simpatico. Consigliatissimo a chi vuole un tv economico che promette di durare a lungo e con una qualità costruttiva sopra la media. Certo, con qualche decina di euro in più si può puntare a un LG (qui la guida completa) o un Samsung (ecco la recensione del QLED QE55Q7F) e la musica cambia parecchio. Fare le vostre considerazioni, ma se non sapete quale tv economiche comprare, le TD Systems non sono da escludere. D’altronde le recensioni e le opinioni degli utenti sono dalla loro parte, le vendite pure.

1 thought on “Tv TD Systems: Recensione, prezzi e opinioni, ecco quali comprare”

  1. mi hanno regalato un TD Systems K32DLM7H : per accenderlo e per la voce devo avvicinare il telecomando a meno di un metro in linea retta( non di lato altrimenti non funziona).Mi potreste aiutare per i codici per la programmazione del telecomando sky? Nella lista dei codici di sky non c’è e non trovo una marca equivalente.Grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *