Miglior tv: Quale comprare, la guida con recensioni, prezzi e opinioni

Migliori tv: Quale comprare, la guida con recensioni, prezzi e opinioni

Quale televisore comprare? Per scoprirlo, leggete la nostra guida completa, con una selezione per brand, recensioni, prezzi e opinioni. Troverete i migliori tv per il vostro salotto

Se volete una tv e non sapete quale comprare, siete nel posto giusto. Ci sono decine di modelli, brand, dimensioni e caratteristiche tecniche da prendere in considerazione. La nostra guida vi aiuterà nella scelta, per spendere il prezzo giusto e avere la miglior tv disponibile sul mercato. C’è da dire che ormai i televisori non costano molto e con qualche centinaio di euro è possibile portarsi a casa uno schermo di tutto rispetto. Un’ottima base per costruirsi un impianto home theatre, risparmiando – nel tempo – i soldi del biglietto del cinema. Oltretutto l’offerta televisiva si è ampliata e si amplierà sempre di più grazie alle nuove trasmissioni del digitale terrestre. Per non parlare dell’offerta streaming di film e serie tv: Netflix, Infinity, Rakuten o Amazon Prime video offrono ottimo intrattenimento, a prezzi tutto sommato ragionevoli. Convinti? Ecco la guida sui migliori tv, dove capirete quale comprare tra prezzi, recensioni e opinioni.

Dove comprare le televisioni che vi consigliamo?

Le caratteristiche tecniche: Schermi piatti a LED, OLED e QLED

Una delle prime variabili sui televisori, riguarda la tecnologia di retroilluminazione. E sì, perché stiamo parlando di schermi dotati di luce propria (non riflessa, come nei proiettori cinematografici). Da un quindicennio sono arrivati i televisori piatti, che hanno prestazioni migliori e dimensioni ridotte. Sottili come quadri, larghi a dimensioni variabili, si appendono facilmente alla parete (con staffe VESA) o si appoggiano su mobiletti. Meglio comprare LCD, LED, OLED o QLED? Dipende! Prima vi spieghiamo che cosa sono e come funzionano: la scelta – ovviamente – sta a voi.

Migliori tv: Quale comprare, la guida con recensioni, prezzi e opinioni

Tv LCD: Che cos’è e come funziona

Sono stati la prima forma di schermo piatto, a funzionare molto meglio del tubo catodico. La sigla LCD sta per Liquid Crystal Display, traducibile in italiano come cristalli liquidi. Senza inoltrarsi nel tecnico, significa che nel pannello c’è uno strato contenente una sostanza liquida, che riceve il contatto elettrico. Quando ciò avviene, le molecole del liquido si allineano e limitano la rotazione della luce: a seconda della polarizzazione il pixel viene illuminato o meno. La retroilluminazione ovviamente non arriva dai cristalli liquidi, ma da un sistema di lampade, che può essere di vario tipo. Le prestazioni? Hanno un basso consumo di potenza elettrica e una durata maggiore: si attestano attorno alle 50.000 ore. Per non parlare del prezzo, visto che i tv LCD hanno costi produttivi minori. Tv da comprare? Non proprio, visto che ormai non se ne producono più e sono stati surclassati totalmente dai tv LED. 

Tv LED: sempre LCD ma con consumi minori

I televisori LED, altro non sono che LCD, ma retroilluminati con lampade a LED. Il loro funzionamento è lo stesso dell’illuminazione casalinga (come i nanoleaf decorativi, per fare un esempio), ma applicata alla riproduzione video. Sono in assoluto i televisori più diffusi, per l’alto rendimento e il costo ridotto nella produzione dei pannelli. Quelli economici e di fascia media, per dire, sono tutti a LED. L’applicazione del Light Emitting Diode è tanto semplice quanto geniale, perché crea luce sfruttando la capacità di alcuni materiali semiconduttori di produrre fotoni attraverso un fenomeno di emissione spontanea. Mica per niente ai tre principali studiosi del meccanismo (Isamu Akasaki, Hiroshi Amano e Shuji Nakamura) ha valso il Nobel per la fisica. I televisori a LED hanno una qualità del video migliorata, con neri più profondi e un contrasto nettamente superiore a qualsiasi “semplice” LCD. Come abbiamo già spiegato in molti articoli, esistono tre tipologie di tv LED, che si differenziano per la distribuzione della luce dal pannello ai pixel. Gli Edge LED, i Full LED e i Local Dimming. Difficile stabilire quali tra questi funziona meglio, anche se il Local Dimming è la tecnologia più evoluta.

Tv QLED

La sigla sta per Quantum dot LED, traducibile come schermo a punti quantici. In questo caso entrano in gioco i nanocristalli, che supportano grosse superfici (quindi televisori da molti pollici) e raggiungono livelli di contrasto incredibili. Siamo quasi vicini al nero assoluto, anche se le tv QLED non hanno la perfezione degli OLED. Chi ci sta puntando molto è la Samsung, che ha lanciato una corposa gamma di tv QLED. E dire che fu la Sony a commercializzare i primissimi QLED, nel lontano 2013. Attualmente gli schermi a punti quantici sono tra i migliori tv in commercio. Hanno una resa video esaltata nelle recensioni della stampa specializzata e tra le opinioni degli utenti. Costano ancora molto ed è difficile trovare un buon tv QLED venduto meno di 1000 € Per farvi un’idea consultate il catalogo Amazon, anche se ci torneremo più avanti. Sono il futuro? Diciamo che se la giocano con gli OLED, che però utilizzano una tecnologia a loro modo rivoluzionaria. I tv QLED invece restano pur sempre degli LCD; seppure estremamente evoluti.

I tv OLED

Sono tra i migliori tv attualmente disponibili sul mercato consumer. Sfruttano una tecnologia molto evoluta e che promette grandi innovazioni nel settore entertainment. Pensiamo ai televisori “arrotolabili” e a quelli che diventano “vetrati” quando sono spenti. In pratica sono “organici” (Organic Light Emitting Diode) perché ogni singolo pixel è indipendente dall’altro. Come fossero micro-lampadine singole, disposte su una griglia in alta definizione. Oltretutto il materiale utilizzato è effettivamente organico (dunque con struttura molecolare composta prevalentemente da carbonio), visto che si tratta di un polimero conduttivo elettroluminescente. Perché comprare un tv OLED? Hanno un contrasto imbattibile e raggiungono una resa sui neri definitiva. Per forza, visto che i pixel possono spegnersi completamente. Stesso incremento di prestazioni si hanno sull’angolo di visuale (illimitato!), sui tempi di risposta (molto rapidi) e sui consumi. Difetti? Il prezzo è ancora alto e le case produttrici di tv OLED sono poche (LG in primis, ma anche Sony e Philips). Tra qualche anno però l’OLED diventerà lo standard per televisori e ogni tipo di schermo. Nel frattempo, qui trovate la selezione di Amazon, a prezzi interessanti. 

 

Le dimensioni: Quale tv comprare e con quanti pollici?

La grandezza del televisore è un fatto soggettivo. In linea generale, più uno schermo è grande, migliore sarà il coinvolgimento durante la visione di film, serie tv o dirette sportive. Nella pratica entrano in conflitto talmente tante variabili che è impossibile stabilire la dimensione perfetta del tv da comprare. Le misure dei tv si conteggiano in pollici e vanno da 20 a oltre i 65. Un pollice corrisponde a 2,54 centimetri e indicano la diagonale del rettangolo di visione. Un 24 pollici corrisponde a 61 centimetri di diagonale, un 28 pollici è 71 cm, un 32 pollici sono 80 cm e così via. Il nostro consiglio è di comprare un tv da 32 pollici per camere da letto o soggiorni piccini, un 40 pollici per ambienti di medie dimensioni e un 50 pollici per grossi spazi. Dai 55 pollici in su va benissimo, a patto che il tv sia in 4K e si sia disposti a spendere 1000 € o più di budget.

La risoluzione

Per calcolare la risoluzione ottimale vi rimandiamo a questo articolo dedicato. I televisori in standard definition sono praticamente fuori produzione. Il minimo che potete trovare è l’HD Ready, con 1366×768 per gli schermi dai 32 pollici a scendere. Lo step successivo è il Full HD, con 1920×1080 pixel (2 milioni in tutto) e infine il famigerato 4K (o Ultra HD) con 3860×2140 pixel. La verità è che tutti e tre gli standard si vedono molto bene. Il 4K certamente ha un livello di dettagli maggiore, ma è utile solamente su pannelli sopra i 50-55 pollici. Costano mediamente di più dei Full HD e non è detto che facciano al caso vostro. Spesso i commessi nei negozi spingono i clienti all’acquisto di tv in 4K, ma è soltanto per promuovere il nuovo trend del mercato e alzare il prezzo del vostro investimento.

Migliori tv: Quale comprare, la guida con recensioni, prezzi e opinioni

HDR: che cos’è e a cosa serve

Qualcuno ne parla come della più grande evoluzione dell’home theatre dopo l’arrivo dell’alta definizione. Per noi è molto utile, anche se non trascendentale (qui potete leggere la guida dedicata) per l’esperienza spettatoriale. Aumenta la gamma dinamica dei contrasti e dei colori dei singoli pixel. Il problema è che si sfrutta a dovere con contenuti nativi in HDR che sì – cominciano a diffondersi – ma ancora rappresentano una minoranza nell’offerta. Vale la pena comprare tv HDR? Con il budget giusto sì, perché nei prossimi anni potrebbe diventare lo standard.

Smart tv: serve davvero? Per Netflix & company potrebbe divenire indispensabile

La scelta è semplice. Se siete abituati a vedere contenuti in streaming, prendete in considerazione l’acquisto di una Smart tv. Se la utilizzate prevalentemente per telegiornali e programmi in chiaro, lasciate stare. In ogni caso è possibile acquistare una Box tv Android, per “smartizzare” il vostro televisore successivamente. 

Migliori tv: Quale comprare, la guida con recensioni, prezzi e opinioni

Quali marche di tv comprare

Qui si aprirebbe un dibattito infinito: l’offerta sui televisori è gigantesca e i brand disponibili sono decine. Li dividiamo – per semplicità – in marche economiche e marche tradizionali. LG, Samsung, Sony, Philips, Toshiba, Sharp, Panasonic producono schermi televisivi da decenni e si sono guadagnate lo status di marche affidabili e di qualità. L’altro mondo è composto da tante cinesi (Hisense, Akai, Changhong, Arielli le più vendute) e qualche occidentale. Telefunken, ad esempio, è tedesca e ha una storia antica e affascinante, peccato che negli ultimi anni abbia perso molto smalto. TD Systems è un’impresa tutta spagnola, che sta dando filo da torcere al low cost cinese. Ma l’elenco delle tv economiche è chilometrico: Skyworth, Strong, Smart Tech, New Majestic, Grundig, Haier HKC e JVC. Quali comprare? Tv di serie “A” o di serie “B”?

I tv economici: pro e contro del low cost

Perché comprare una tv economica prodotta da una sottomarca? Semplice: talvolta siamo di fronte a degli ottimi affari. Prestazioni buone, costruzione solida e prezzo quasi dimezzato. Detto ciò, acquistare un Akai, un Changhong o un Arielli è leggermente rischioso. Perché il controllo qualità è inferiore e può capitare di trovarsi tra le mani un “pacco”. Un modello che sulla carta funziona molto bene, ha ricevuto recensione e opinioni degli utenti molto positive, ma che nei fatti ha acciacchi e dà problemi. Stesso discorso vale per la garanzia (anche se in Italia c’è l’obbligo dei 2 anni) e l’assistenza verso i clienti. Quella Akai, per fare un esempio, è praticamente inesistente. Altre sottomarche invece, ne offrono di ottime. In breve? Non escludete l’acquisto di una tv economica, ma valutate rischi e benefici e informatevi a dovere sul supporto che riceverete dal marchio.

Tv di qualità: quale marca scegliere?

Le tre top in rapporto qualità/prezzo sono LG, Samsung e Sony. Le differenze per brand sono poche, ma interessanti: Samsung ha un ottimo sistema operativo, pannelli performanti e un’offerta importante sui QLED. LG è molto forte sugli OLED (la migliore) e sui televisori di fascia bassa. Sony costa generalmente un po’ di più ma ha durata di vita superiore. Gli altri brand molto conosciuti vanno sostanzialmente bene: Philips ha l’avvolgente Ambilight, Panasonic scarseggia nell’aggiornamento dei prodotti, ma la serie VIERA è molto affidabile, Sharp e Toshiba non sono molto in voga, tuttavia la qualità costruttiva giapponese si fa sentire sul lungo periodo. Nei paragrafi successivi comunque, torneremo su tutte le principali caratteristiche per brand. In breve? Come primo televisore, da sistemare in salotto, consigliamo l’acquisto di uno schermo di marca, per evitare brutte sorprese e assicurarsi il miglior tv possibile.

La nostra guida

Fatte le dovute premesse, tra specifiche tecniche, prezzi, recensioni e brand, partiamo con la guida ai migliori tv da comprare in questo 2018. Abbiamo deciso di impostarla suddividendo i televisori per pollici. Partiremo dai più piccolini (20-24 pollici) per andare più in là con il diametro. Dedicheremo poi un paragrafo specifico agli OLED, perché rappresentano il vero futuro dei televisori.  Per ogni modello di tv troverete una breve recensione, con caratteristiche e qualche considerazione finale. Tutti i prodotti citati sono interessanti e degni di essere comprati.

Migliori tv 20-24 pollici

Non stiamo parlando dei migliori tv in vendita, visto che la compattezza dello schermo non assicura un coinvolgimento dello spettatore su film, serie tv o partite di calcio. Sono perfetti come pannelli da tenere in cucina e in camera da letto. Sono facilmente trasportabile e hanno prezzi molto bassi. Per un basso utilizzo e senza pretese dell’apparecchio, vanno più che bene. In questo caso consigliamo soprattutto le sottomarche, perché negli anni hanno tirato fuori modelli funzionali (e funzionati) allo scopo. Fate attenzione a LG e a Samsung, perché qua e là offrono prezzi davvero interessanti. 

New Majestic TVD 215/S2 LED MP08: 15 pollici da campeggio

La citiamo, anche se è un tv che non rientra nel range 20-24 pollici. Il tv New Majestic infatti ha un diametro di soli 15,6 pollici, grande (all’incirca) quanto il pannello del vostro laptop. Perché l’abbiamo incluso come un miglior tv? Semplice: è perfetto per lo scopo e ha tutto quello che serve per guardare programmi televisivi. Ha il decoder integrato (DVB-S2) per il digitale terrestre e la selezione automatica dei canali (con sintonizzazione). Inserite la presa alla corrente (e funziona anche con un accendi-sigari, per chi volesse utilizzarlo in viaggio o in camper), la spina dell’antenna e il gioco è fatto. Poco più di 100 € su Amazon e sarà vostro. Difetti? L’audio è metallico e molto basso, ha un angolo di visione limitatissimo. Per il resto, gran prodotto. QUI trovate il link diretto alle specifiche e alla scheda prodotto

Akai AKTV2014T: 20 pollici e passa la paura

Sugli Akai non ci mettiamo la mano sul fuoco, soprattutto vista l’assistenza pessima (inesistente?) che riserva ai clienti. Però questo tv Akai 20 pollici è un affare su tutti i fronti. È anche uno dei pochi della categoria, visto che i grandi marchi si sono lanciati nelle dimensioni elefantiache. Cosa offre? Poco, ma ha tutto l’occorrente necessario. 16:10 di aspect ratio, tecnologia di retroilluminazione a LED e risoluzione molto buona (se rapportata alla dimensione della diagonale). 1366 x 768 pixel sono un HD Ready piena, la resa non è nemmeno così male. Pesa poco (280 grammi) e ha un angolo di visione migliore rispetto al New Majestic. La cifra non cambia di molto (sui 120 € su Amazon) ed è un televisore con tutti i crismi. È forse il miglior tv da cucina attualmente disponibile sul mercato. Ah, l’anno di realizzazione – a dispetto del nome del modello – è il 2017. Esiste anche il modello con il DVD integrato, che costa soltanto qualche euro in più. Non ne conosciamo la qualità, ma segnaliamo volentieri

Telesystem COMBO LED07: 20 pollici con lettore DVD

La Telesystem è nota per i decoder per il digitale terrestre. In realtà produce anche televisori, alcuni con prestazioni (sulla carta) molto interessanti. Questo COMBO LED07 è un 20 pollici con lettore DVD integrato. Tipico prodotto “da camper”, utilizzabile anche in casa. Risoluzione HD Ready (1366×768 pixel), contrasto notevole (3000:1) con luminosità a 200 cd/m2. Ha un ingresso HDMI, una scart, una USB e una VGA. Gli altoparlanti integrati sono scarsi, perché fanno 10 Watt in tutto. Onestamente però si sentono e non danno problemi particolari di resa. Pur non essendo un prodigio di tecnologia, ci piace la doppia funzione di tv economica e lettore DVD, a un prezzo veramente basso. Su Amazon la si trova a poco più di 150 €, ma con le dovute promozioni riuscirete ad accaparrarvela a meno.

Samsung TV LED Full HD 22 UE22K5000: 22 pollici di gran qualità

Qui citiamo uno dei migliori tv da 20-24 pollici. Il marchio d’altronde, è uno dei più lanciati nel mercato. La tv Samsung UE22K5000 ha un’ottima qualità in tutto. In primis nel video: Full HD è talmente buono da essere sprecato su 22 pollici, ma non lamentiamoci. Decoder integrato con nuovo digitale terrestre e tecnologia di retroilluminazione LED Edge. Il rapporto di formato è inconsueto: 1,66:1 con una frequenza di aggiornamento delle immagini di 200 Hz. I difetti? Nemmeno Samsung è esente: gli altoparlanti hanno soli 3 Watt ciascuno (troppo poco) e mancano tutte quelle funzioni “pro” montate su schermi più grossi. Dall’HDR (e ci sta), allo Smart, alla funzione Hotel Tv. Per 160 € comunque glielo si può perdonare, vista la qualità dell’immagine dei tv Samsung.

LG 24MT49VW-WZ: il vero affare LG

Se il prezzo continua a essere quello, siamo di fronte a uno dei migliori affari sui tv di piccole dimensioni. Sono 24 pollici, HD Ready per 130 € su Amazon. E non stiamo parlando di una sottomarca, ma della “regina” dei televisori LG. Qualità dei colori, della profondità dei pixel e alta durabilità sono assicurate. Il tv LG 24MT49VW non ha difetti evidenti e solo tanti pregi. Il design è molto elegante, specie nella colorazione bianca. Risoluzione HD Ready, 20 Hz di frequenza aggiornamento e tecnologia LED. Forse stonano le entrate: ha l’HDMI, la USB ma gli manca completamente il jack e qualsiasi uscita audio. Un problema, se la si vuole collegare a delle cuffie per non disturbare il compagno di letto. Il contrasto dichiarato nella scheda è probabilmente sbagliato, visto che 5000000:1 sono uno sproposito. Però la qualità del pannello by LG merita sicuramente l’acquisto. Se non sapete quale tv comprare, buttatevi sulla LG 24 pollici e ne rimarrete stupefatti.

Tv Arielli 24 pollici LED24DN6T2: Davide contro Golia

La citiamo perché non teme confronti con i Golia della concorrenza. La è ottima e si fatica a trovargli un difetto. Le recensioni degli utenti sono entusiastiche e tutte meritate. La verità è che dietro l’aspetto “cheap” nasconde una buona manifattura, con pannello LED HD Ready con 60 Hz di frequenza di aggiornamento. Buono tutto il comparto hardware, a partire dal decoder incorporato per il nuovo digitale terrestre. La sintonizzazione automatica è fulminea e molto completa. Certo, gli altoparlanti danno un suono ovattato e metallico, ma che ci si poteva aspettare da un televisore di fascia bassisima? Molto più economico del Samsung e dell’LG con prestazioni al livello. 114 € su Amazon. QUI il link diretto alla scheda prodotto.

Migliori tv da 32 pollici

32 pollici è una misura perfetta per un televisore di bassa fascia. A dirlo non siamo noi, ma tanti studi sulla percezione spettatoriale degli impianti home theatre. Ovvio che non si raggiungono i livelli di coinvolgimento di un maxi-schermo (over 50 pollici) ma in un soggiorno di piccole dimensioni un film, serie tv o evento sportivo viene riprodotto dignitosamente. Quale tv 32 pollici comprare? Dietro il quesito si nasconde un mondo complesso e affascinante. Smart tv o no? HD Ready o Full HD? E quali brand offrono il miglior tv? Di seguito una selezione di schermi di grande pregio: la scelta è tutta in mano vostra e alla fine dipende dalle esigenze e budget di ciascuno. In realtà abbiamo scritto un pezzo a riguardo, che vi consigliamo vivamente di consultare, a questo link.

GRAETZ GR32W2800: Il 32 pollici più economico

Praticamente impossibile trovare un tv 32 pollici con un prezzo più stracciato del Graetz GR32W2800. Venduto a 145 € (ma sono spesso in offerta, quindi occhio) su Amazon costa meno di tanti 20-24 pollici, ma siamo su un pianeta completamente differente. Sospettiamo ci sia qualcosa sotto, ma soprassediamo, limitandoci a elencare le caratteristiche. 220 nits di luminosità massima, risoluzione in HD Ready e tutte le connessioni utili per l’utilizzo. USB, HDMI, Sclot CI+. Ovviamente non è Smart (ma poco importa, se accoppiato a una buona Android Box), non ha un buon audio e nessuna traccia di HDR. Alla fine vale la pena comprarlo, fosse anche solo per testarne il valore effettivo. QUI la scheda tecnica completa.

SMART TECH LED 32 TV-Wide: altro prezzo irrisorio

Sempre sulla stessa fascia di prezzo del Graetz, ma di poco più costoso. Con 160 € ci si aggiudica un tv Smart Tech da 32 pollici, chiamato LE-32Z1TS. Qui però i difetti sono immediatamente palesi: poca fluidità delle immagini e audio metallico, almeno stando alle recensioni degli utenti. È il prezzo da pagar, per un televisore di bassa fascia come lo Smart Tech da 32 pollici. Apprezziamo comunque il Full HD, l’ottimo contrasto tra i colori e una buona connettività. Anche in questo caso niente sistema Smart né HDR, ma nessuno si aspettava qualcosa di diverso. Il miglior tv 32 pollici? Non scherziamo, però è certamente da prendere in considerazione per chiunque abbia un budget da meno di 200 €.

Hisense H32NEC2000S: il vero best buy 2018?

Qui cominciamo a ragionare. Abbiamo già espresso il nostro entusiasmo verso la Hisense, azienda relativamente giovane e che si sta affermando come uno dei primi produttori di tv al mondo. Cinese ma di qualità, sembrano volerci far capire dal loro marketing. E in effetti ci siamo molto vicini. Questo tv Hisense 32 pollici ha un rapporto qualità/prezzo imbattibile. Costa un poco di più dello Smart Tech e del Graetz ma è una spanna sopra. Non tanto come prestazioni, quanto per la costruzione di pregio. HD Ready, senza sistema operativo né Wi-Fi. In compenso ha un’ottima risposta con i canali HD, dei colori brillanti e un’alta durabilità. e che dire del design: decisamente meno povero della concorrenza. C’è un leggero effetto ghosting (“la replica di una parte dell’immagine trasmessa, spostata nella posizione, ma sovrapposta, sullo schermo, al nuovo frame, la quale crea nello schermo il tipico effetto fantasma” ci insegna Wikipedia)  ma nulla di preoccupante. Il miglior tv fascia bassa chissà, sicuramente uno dei nostri preferiti.

(Aggiornamento) L’Hisense in questione, non è più in produzione ed è molto difficile reperirlo online. Ecco perché consigliamo l’A5100: simile nel prezzo, nelle prestazioni e semplicemente… più aggiornato!

TV LED Hitachi 32 HB4T41: molto sottovalutato

Pochi tengono in considerazione Hitachi quando invece è uno dei colossi dell’hi-tech giapponese. Certo i televisori non sono la sua specialità, ma possiamo fidarci del marchio. L’Hitachi 32 HB4T41 è uno Smart tv, dunque permette di vedere Amazon Prime video (ecco i migliori film del catalogo), Rakuten o Netflix direttamente dal televisore, senza l’utilizzo di Box per tv o chiavette. La qualità del software è alta, così come la resa dei colori e delle risoluzioni. Certo è un HD Ready (quindi non supera il milione di pixel), ma su un buon tv 32 pollici è più che sufficiente. Il telecomando poi è una chicca, perché ha il tasto Netflix dedicato. Praticamente il televisore perfetto, per chi volesse migliorare le sue sessioni di binge watching. E il prezzo rimane contenuto, visto che lo si trova a 229 €. QUI la scheda prodotto su Amazon

LG 32Lj500V: il tv 32 pollici perfetto

Okay, non costa poco per essere un 32 pollici, ma la qualità si sente (e si paga). Il tv LG 32Lj500V è il migliore se teniamo conto delle specifiche. Ottima risoluzione in Full HD, formato 1,37:1 e un design superiore a tutti gli altri schermi. Non è uno smart tv, ma ha due comode porte HDMI e una in USB. È il tv più equilibrato per qualità, prezzo e prestazioni. 190 € sono molto a fuoco, così come lo sono i 289 € per la versione Smart. Si chiama LG 32 Lj610V e QUI trovate la scheda prodotto completa di specifiche. Niente da fare, LG produce tra i migliori tv attualmente disponibili sul mercato.

Migliori tv 40 pollici

Anche in questo caso, trovate un articolo completo sui migliori tv da 40 pollici precedentemente scritto. È una misura ottima per un televisore, perché permettono una superficie d’immagine ideale per gustarsi contenuti video comodamente dal divano di casa. La diagonale supera il metro (40-43 pollici corrispondono precisamente a 101-106 centimetri) e l’apparecchio è ottimo posizionato a 1,5-2 metri di distanza dall’utilizzatore. È in assoluto la categoria di tv più diffusa nelle nostre case: un motivo ci sarà. Ecco una selezione tra i tanti modelli e brand di tv a 40 pollici. Potreste trovare il miglior tv per il vostro salottino. 

TD Systems K40DLM7F

Eccolo il miracoloso marchio spagnolo. La TD Systems si sta facendo spazio nella ressa dei tv economici, tra le decine di brand cinesi o sud-coreani. Questo K40DLM7F merita una menzione per un paio di motivi: anzitutto un prezzo imbattibile. È il più economico della categoria 40 pollici, visto che sotto i 200 € è impossibile trovarne altri. La qualità video poi non è niente male! Lo avevamo giù sottolineato nella recensione dedicata, ma ribadiamo volentieri. Ovviamente non ha un sistema operativo, ma connessioni complete ed efficienti. Uscita audio digitale (per eventuale soundbar) e uscita cuffie jack. Design molto minimal e squadrato, ma tutto sommato non ci dispiace. Recentemente è stato inserito tra gli Amazon’s Choice: il prodotto sta letteralmente andando a ruba. QUI il link diretto per la scheda tecnica.

TV Thomson 40FB5426

Thompson ha tirato fuori questo 40 pollici in sordina, ma sugli e-commerce sta riscuotendo un buon successo. 16:9, 300 cd/m² e risoluzione in Full HD. Ha anche un sistema operativo (okay, non è Windows 10, ma è comunque ottimo), che permette la visione di contenuti streaming e la navigazione sul browser. Molto equilibrato, sia nel prezzo, che nella qualità video che nelle funzioni. Il costo attuale è di 307 € su Amazon: non male, per un televisore uscito nel 2017. Vivamente consigliato, perché è tra i migliori tv da 40 pollici acquistabili online.

LG 43UJ634V

Uno dei migliori tv disponibili. Ha praticamente tutto al top, per un prezzo onestissimo. È un 43 pollici, con sistema Smart Tv integrato e risoluzione in 4K (3840×2160 pixel). Non è curvo, non ha il 3D e non è un OLED: poco male, perché sono tutte funzioni superflue, per godersi un film mediamente bene. Quello che stupisce è la precisione di LG nel costruire e assemblare i suoi pannelli: nessun pixel difettoso, nessun effetto clouding o blurring o imprecisioni di downscaling. Qualche limite lo cela: il funzionamento a 8 bit del pannello limita la qualità sui videogiochi. Stesso discorso sull’HDR – che ha – ma non è dei più aggiornati. Non supporta insomma l’HDR10, nuova frontiera per quanto riguarda la gamma dinamica dei colori. Ma per 400 € sarebbe pretendere troppo. Se non sapete quale tv comprare, scegliete l’LG 43UJ634V. QUI il link diretto alla scheda prodotto Amazon.

(aggiornamento) Usciti nel corso del 2018/2019, ci sono alcuni modelli LG molto validi e che andranno a sostituire l’LG 43UJ634V. Con lo stesso polliciaggio troviamo l’UK6470, l’LK5900 e l’LK6100: tutti e tre molto buoni. L’ultimo è il più evoluto del mucchio e il prezzo è praticamente in linea!

Philips 43PUS6432/12

La particolarità dei tv Philips è il sistema chiamato Ambilight. Che cos’è? Nella parte posteriore del televisore sono poste delle lampade a LED, che proiettano luci e colori per tutta la stanza. Non sono casuali, ma rispecchiano l’immagine riprodotta sul pannello. L’effetto immersione è assicurato ed eviterete di rimanere nella totale oscurità del vostro soggiorno. L’Ambilight è il vero cavallo di battaglia di casa Philips, ma non è l’unico pregio della tv Philips 43PUS6432. Segnaliamo un HDR automatico (che si attiva quando il tv rivela contenuti nativi in high dynamic range) e un ottimo sistema Android. Molto Smart, funziona senza problemi con Netflix, Infinity e tutti i servizi di streaming gratuiti o meno. Alcuni segnalano un problema del televisore nell’accensione e nello spegnimento, ma noi non abbiamo notato nulla di anomalo. Più cara rispetto alle LG e alle Samsung, ma l’artigianalità Philips si paga. Per prezzo, recensione e opinioni è una delle migliori tv del catalogo. QUI il link diretto.

(aggiornamento) Consigliamo la versione più recente del 43PUS6432/12. Si chiama Philips 43PUS7303/12 e si trova nei maggiori marketplace.

Sony KD43XE7004

Costa un po’ di più ma per la visione di film è veramente eccezionale. Il tv Sony Bravia è tra i più popolari per un sacco di ragioni. Anzitutto la qualità indiscutibile del pannello, poi il sistema operativo Linux-based è una spanna sopra i vari Android. Infine il design unico ed elegante. È un 4K, con l’high dynamic range. E qui forse, ci casca l’asino. Sul modello KDXE70 di Sony avevamo notato una resa sostanzialmente pessima dell’HDR, segnalata nella recensione specifica della versione a 49-55 pollici. Come ovviare al problema? Sarebbe bello disattivarlo, ma non è possibile. L’unica è evitare i servizi streaming che offrono a maggioranza contenuti in HDR: sembra una soluzione drastica e perdente in partenza. In realtà al momento sono pochi i film e le serie tv native HDR, sia su Netflix che su Amazon Prime Video (qui la recensione del servizio). Per i prossimi anni, potrete godervi la qualità del Sony XE70 senza grossi problemi. Comunque ve lo consigliamo a occhi chiusi, per tutta la serie di pregi che il tv Sony offre all’utente.

Migliori tv a 50 pollici

Le misure più diffuse “attorno” ai 50 pollici sono: 48, 50 e 55 pollici. I brand che li producono sono innumerevoli, ma poche sfornano prodotti di qualità. La questione è che a quelle dimensioni, anche un minimo difetto di resa viene “ingigantita” agli occhi dell’utente. Qualche consiglio sui 50 pollici? Compratelo solo se fate un utilizzo frequente e attento del mezzo, la connessione a Netflix o a un buon lettore blu-ray è d’obbligo. Se avete un salotto piccolo, semplicemente non fa per voi. Potete appenderlo al muro con presa VESA o appoggiarlo a un mobiletto, a circa 3 metri dal divano. A quale altezza? Il bordo più basso dello schermo deve corrispondere all’altezza dei vostri occhi. Prendete in considerazione l’acquisto di un curved, anche se personalmente preferiamo i televisori piatti. Un tv da 50 pollici ha una diagonale di 127 centimetri e comincia a essere grossetto. Prediligete le marche conosciute, perché è raro che le sottomarche offrano ottimi modelli di tv a 50 pollici. Ecco una selezione dei migliori.

Samsung UE50MU6102K

Onesto, nel prezzo e nelle prestazioni. Il tv Samsung UE50MU6102K non eccelle in nulla, ma offre un pacchetto equilibrato e completo. È 50 pollici pieni, con risoluzione Ultra HD e sistema Smart eccellente. Abbiamo già lodato l’efficienza del sistema Tizen di Samsung, tra i migliori sui televisori Smart. Ottima la connettività al Wi-Fi di casa, così come la completezza delle porte sul retro del televisore. 3 HDMI, una Ethernet LAN e due USB 2.0. All’audio sono dedicate l’uscita Jack 3.5 mm e quella ottica digitale. Consigliamo di accoppiare l’acquisto a una buona Soundbar Samsung, per rendere completo l’home theatre di casa. Menzione speciale per il processore integrato nel tv: un quad-core fulmineo e che riduce al minimo i tempi di attesa per l’apertura di app e contenuti multimediali. Nella sua semplicità, il Samsung è tra i migliori tv da comprare a 50 pollici.

(aggiornamento) L’alternativa più recente si chiama NU7400. E’ uno dei best buy del momento in fatto di televisori a 50 pollici. Il prezzo varia dai 400-550 euro sui principali negozi online. Consigliatissima.

Hisense N6800

Nella nostra guida sul miglior tv: quale comprare, tra recensioni, prezzi e opinioni, abbiamo un preferito. L’Hisense N6800 è semplicemente spettacolare. Chiunque volesse approfondire, QUI trova la recensione dedicata. Sintetizziamo brevemente, ribadendo che il televisore cinese non ha davvero nulla da invidiare ai brand più blasonati. 4K, con LED Edge e local dimming distribuito su 16 aree. Luminosità interessante, con quei 450 nits di punta. Apprezzabile la 3D Digital Comb Filter, che elimina i rumori dei video. Sistema smart semplice ma funzionale, connettività e porte praticamente perfette: 2 prese per l’antenna, 2 USB, 3 HDMI, ingresso LAN e cavo ottico. Il Wi-Fi integrato poi è velocissimo e raramente perde il segnale. Il prezzo? Regalato, o quasi. Al momento è fisso sui 490 € su Amazon: non lasciatevelo scappare, in vista dei mondiali di calcio 2018.

TD Systems K49DLM8U

Segnaliamo la versione a 49 pollici del tv TD Systems DLM8U. Ha le stesse caratteristiche del 40 pollici prima citato, ma è ingrandito di 9 pollici. Il vantaggio sta tutto nel prezzo, perché 399 € è un affare imperdibile. In aggiunta ha comunque l’Ultra alta definizione, a fuoco con la dimensione del pannello. L’unico vero problema è l’audio, con volume scarso e resa gracchiante. Anche in questo caso, consigliamo l’acquisto di una soundbar, tranquillamente collegabile alla porta ottica digitale. Davvero niente male, questi tv spagnoli della TD Systems.

Sony KD55XE7004

Semplice versione in 55 pollici della XE70 già recensita e valutata in diverse occasioni. Perché la citiamo? Il prezzo di 869 € ne fa uno dei migliori tv nel rapporto qualità/costo. Già che ci siamo, vale la pena spendere due parole sulla tecnologia X-Reality PRO.  Di fatto è un chip presente su tutti i prodotti BRAVIA (tv, lettori DVD, Blu-ray) che migliora l’immagine ricostruendola nei dettagli. Il segreto? Sfruttare la capacità di apprendimento, per le operazioni di upscaling e downscaling. Il risultato è il miglioramento di ogni singolo pixel, invece di crearne di nuovi artificialmente. Niente da fare: i tv Sony XE70 sono tra i migliori sotto i 1000 €. HDR a parte, s’intende.

Migliori tv da 60-65 pollici

Sono apparecchi molto ingombranti, perché la diagonale dello schermo arriva a 165 centimetri (65 pollici) o a 152 cm nel caso dei 60 pollici. Sono molto pesanti e difficilmente sono meno di 20 chilogrammi. Trasportarlo per la rampa delle scale o posizionarlo in qualsiasi salotto dà il suo bel lavoro. Vale la pena? Diciamo di sì, ma a qualche condizione. Vivamente consigliati ai cinefili incalliti, dato che a una distanza di 3-4 metri assicura le stesse sensazioni di una sala cinematografica. Attenzione poi alla qualità: su misure così extreme, sconsigliamo vivamente le sottomarche, in favore di quelle con un know-how perlomeno dignitoso alle spalle. Per fare un esempio: lo Zephir ZS65HD è un 65 pollici con ottime specifiche. Costa molto poco su Amazon (649 €) ma non ce la sentiamo di consigliarlo. Il rischio di “pacco” è veramente troppo elevato. Molto meglio – alla stessa cifra – virare su un buon tv 50 pollici, di una marca più affidabile. L’unico cinese valido sulle taglie extra-large è l’Hisense, che ha in catalogo dei 65 pollici prestanti e affidabili. In questo capitolo comunque escludiamo i tv OLED, perché trattati nello specifico nel prossimo articolo. Detto ciò, ecco una selezione dei migliori tv 60 pollici: scoprirete quale comprare leggendo le singole recensioni, i prezzi e le opinioni degli utenti per ogni modello.

Hisense H60NEC5605

Ottimo televisore da 60 pollici, al prezzo di un 40’’ di marche prestigiose. 699 € per un Ultra HD Smart con HDR… la domanda sorge spontanea: dove sta la fregatura? Il bello è che non c’è, perché nella sua semplicità il tv Hisense H60NEC5605 funziona benissimo. Colori vividi, pixel profondi e un 4K reale. Il sistema operativo si dimostra semplice e intuitivo, un filo limitato se si hanno esigenze professionali. Al solito il Wi-Fi di Hisense fa il suo dovere e il DLNA riconosce immediatamente eventuali accessori (NAS in primis). È vero che alcune applicazioni non sono disponibili, ma le principali sì e sono quasi tutte preinstallate nel sistema. Netflix e Youtube ci sono e vanno una meraviglia. Al di sopra delle nostre aspettative, è in assoluto uno dei migliori tv di sempre.

Hisense H65N5308

Gli Hisense reggono il confronto sui migliori anche nelle taglie da 60-65 pollici. E sono l’unico brand low cost con un buon catalogo over 60 pollici. Ecco perché nell’elenco dei migliori tv da 60 pollici includiamo ben due modelli del brand cinese. Il secondo è questo Hisense H65N5308 dalle prestazioni incredibili rispetto al prezzo. 4K, Smart tv e tecnologia Edge LED. Il peso è inferiore alla media dei tv 60-65 pollici, con i suoi 16 chilogrammi. Il sistema operativo è il VIDAA (come già detto) non molto evoluto, ma infallibile nel funzionamento delle app e nella compatibilità. È vero, non cela grosse tecnologie e Hisense deficia nella ricerca tecnologica. Scordatevi il Quantum Dot, l’HDR10+ o altre raffinatezze. Ma ragazzi, invitare gli amici per il derby e godere di dimensioni elefantiache per meno di 1000 € beh, è un ottimo affare. 849 € è il prezzo su Amazon.

(aggiornamento) Tutta la serie dei “NEC” e degli “N” di Hisense sono in esaurimento. Se cercate un 65 pollici economico, consigliamo modelli più recenti, come l’H65AE6400. Per meno di 700 euro avrete un “mostro” in salotto.

Sharp Aquos LC-65CUG8062E

Sharp Aquos non delude mai. Da 24 ai 65 pollici, propone la medesima cura costruttiva nei materiali e nel pannello dei suoi televisori. Questa LC-65CUG8062E ha luminosità non esagerata (350 cd/m2), contrasto dinamico ottimo (1000000:1) e un motion di 400 Hz. La retroilluminazione è a Direct LED e non ha il benedetto HDR. Poco importa, perché Sharp fa poco ma molto bene. Il 4K c’è ed è sfruttato a dovere, il sistema Smart è quello proprietario Aquos che se la cava egregiamente. Senza dimenticare il sistema di altoparlanti integrati, che portano una firma prestigiosa: Harman Kardon assicura un audio pulito e preciso, con lieve preponderanza di bassi. I 20 Watt di potenza rendono quasi superfluo l’acquisto di una soundbar da connettere al televisore. Al momento è venduta a 899 €  su Amazon ma il prezzo potrebbe scendere nei prossimi mesi. 

Samsung QE65Q7F

Costa quasi 2000 € ma dietro c’è una tecnologia complessa del Quantum Dot. È un modello molto trattato dalla critica specializzata, tanto che WhatHiFi ci ha dedicato una recensione. Il tv Samsung QE65Q7F ha tutte le potenzialità (tante) e i limiti (pochi) della tecnologia QLED. Sui picchi di luce non ce n’è per nessuno e vince a mani basse anche contro un OLED. Sui neri invece si avvicina all’organic, ma non ne raggiunge la perfezione. Il pelo nell’uovo? Troviamolo: la fluidità nelle scene in movimento è mediocre e l’angolo di visione è perfettibile. Compensa ampiamente con un HDR al top e un livello di dettagli in 4K senza precedenti. Il prezzo? Altino, ma comunque minore di un OLED a 65 pollici. QUI trovate il link diretto alla scheda tecnica completa.

1 thought on “Migliori tv: Quale comprare, la guida con recensioni, prezzi e opinioni”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *